PDA

Visualizza versione completa : Digitale Terrestre? Una tragedia


Billow
26-10-2009, 09.44.10
http://framorleo.files.wordpress.com/2009/05/digitale-terrestre.jpg



Flop della nuova tecnologia: in Piemonte schermi oscurati, antenne che non funzionano.

Ad un mese dallo spegnimento della Tv analogica, il passaggio alla tecnologia digitale si rivela un'odissea. Disagi e proteste non vogliono saperne di placarsi, al contrario si moltiplicano. Canali che spariscono, ricompaiono, si spengono di nuovo. Centinaia i messaggi su forum di ogni genere, blog aperti al solo scopo di scoprirne i segreti, lettere ai giornali, e adesso anche la rivolta degli installatori: «Siamo stati esclusi da qualsiasi piano di conversione, non abbiamo alcun numero di telefono dedicato al quale rivolgerci, e ormai da settimane siamo lo sfogo dell'ira dei cittadini», dice Umberto Pellegrini, voce torinese della rivolta degli antennisti.

Impianti appena installati «devono essere modificati dopo pochi giorni, perché i segnali cambiano, o cambiano i punti di trasmissione». Sul piede di guerra anche Luigi Ricca, assessore al Commercio del Piemonte: «Nel passaggio al digitale - dice a margine di Alpi365, Biennale della montagna inaugurata venerdì - abbiamo dovuto intervenite noi per i ripetitori tv nei siti montani». E polemica riaccende polemica: «Si parla molto dei problemi della montagna, ma nella pratica c'è chi fa molto poco».

Soltanto nel Piemonte occidentale, il passaggio analogico-digitale sta coinvolgendo 900 Comuni, quasi 1500 impianti riconvertiti, tre milioni di persone interessate. Al momento, il «flop digitale» non è soltanto un problema dei Comuni più piccoli e lontani. Anche nel cuore di Torino il digitale arriva a singhiozzo, o non arriva affatto: «Colpa delle antenne vecchie da aggiornare», ha dichiarato giorni fa a La Stampa Andrea Ambrogetti, presidente di Dgtvi, il Consorzio che ha gestito la fine dell'analogico. «Falso - ribattono gli antennisti - la verità è che molti segnali cambiano in continuazione, interferiscono, o passano da un punto di trasmissione all'altro».

Avremmo dovuto avere - tutti e subito - immagini e audio «pulitissimi», e presto una ricca offerta di canali e servizi interattivi che non esistono ancora. «Con 25 televisioni private che occupano ognuna 5 o 6 canali, più tutte le televisioni nazionali, il Piemonte sta facendo la cavia d'Italia», è il commento del vicepresidente del Corecom, Roberto Rosso, che ha avviato un monitoraggio sulla potenza del segnale dei quaranta ripetitori regionali. «Il problema principale restano quelli di montagna con ancora ampie zone d'ombra - prosegue Rosso -: meglio sarebbe stato se accanto al digitale, almeno per la fase del rodaggio, avessero lasciato ancora l'analogico». Aggiunge: «Anche nel Lazio, mi ha riferito il collega del Corecom di Roma - il segnale dalla Corsica copre quello locale».




Fonte (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=30429)

Flying Luka
26-10-2009, 09.50.42
Premesso che quanto sto per scrivere non fa testo, io è da dicembre 2008 che guardo la tele in digitale e fin'ora (incorcio le dita) zero problemi.

Anzi devo dire la qualità video ed audio è nettamente mogliore. :)

rebe
26-10-2009, 09.57.58
per quel che mi riguarda, non spenderò un solo centesimo per adeguare la mia antenna al digitale.
se non si vede + niente, tante schifezze in meno da sorbirsi durante i momenti in famiglia.

che sia l'inizio di una purificazione mentale?
lo spero vivamente. quando per sbaglio mi si accende la tv sulle emittenti commerciali anzichè sull'ingresso del pc rimango basito dalla penosa qualità dei vari programmi che ci vogliono fare guardare..
per non parlare dei vari reality.. se l'italia fa così schifo forse è anche colpa dei programmi da imbecilli che vogliono che guardiamo...

osservate pecore, osservate...

Aulo
26-10-2009, 10.14.30
per quel che mi riguarda, non spenderò un solo centesimo per adeguare la mia antenna al digitale.
se non si vede + niente, tante schifezze in meno da sorbirsi durante i momenti in famiglia.

che sia l'inizio di una purificazione mentale?
lo spero vivamente. quando per sbaglio mi si accende la tv sulle emittenti commerciali anzichè sull'ingresso del pc rimango basito dalla penosa qualità dei vari programmi che ci vogliono fare guardare..
per non parlare dei vari reality.. se l'italia fa così schifo forse è anche colpa dei programmi da imbecilli che vogliono che guardiamo...

osservate pecore, osservate...

Poi ci sono gl'intelligenti come te che ci salvano. Grazie di esistere! :act:

Silence
26-10-2009, 10.32.38
Ma come non funziona? Ma che strano...non ci avrei mai creduto! :rolleyes:

Se ne sentiva proprio la necessità di un riassetto del genere, si si, io non potevo più vivere senza digitale, con la paura di veder scomparire la mia amatissima rete4. :wall:

Costringere poi gli italiani a comprare un ulteriore dispositivo, o una tele nuova, in un momento di crisi del genere, mi pare davvero di cattivo gusto...ma ci siamo abituati no?

Wanu
26-10-2009, 10.43.17
Non capisco come mai non abbiano dato regole precise "a tavolino". Il problema sembra che ogni giorno ne scoprano una e ci devono mettere "la pezza". Per molti utenti che guardano la TV la sera e che sanno aggiornarsi da soli il decoder nessun problema. Ma io personalmente sto vedendo miriadi di anziani che purtroppo non sanno fare da soli la riscansione dei programmi e quindi stanno per giorni senza TV elemosinando qualche anima pia che vada ad aiutarli.
A mio avviso il cambio tecnologia era ed è tuttora necessario... l'analogico era un metodo non solo assolutamente obsoleto, ma occupava anche molte più frequenze rispetto al digitale, inibendo la possibilità di concorrenza nel settore. Però se le cose fossero state fatte un pò meglio e si fossero assegnati "una tantum" i ponti e le frequenze... con magari qualche sistema di backup automatico secondo me non sarebbe stato affatto male.
Per ora il risultato che vedo a casa mia è che hanno alzato così tanto le potenze dei segnali ... che oramai prendo la TV anche solo con il cavo antenna inserito nel televisore e senza collegarlo all'impianto a muro... Peccato che una volta collegato ci sono spesso e volentieri disservizi delle stesse emittenti.
Ci sono canali che spariscono e ricompaiono in blocco e ad intervalli regolari in effetti... Bah... speriamo che sia solo temporaneo... e che tra uno o due anni le cose vadano meglio.

Jancker
26-10-2009, 10.54.16
fortunatamente esiste internet per alcune cose... per altre tipo i vari programmi spazzatura posso tranquillamente fare a meno della TV... comunque il problema è reale, nella mia zona i segnali (soprattutto RAI) cambiano frequenza in continuazione... per non parlare del decoder che ogni tot si blocca (quello da 80 euri...) EVVIVA L'ERA DEL DIGITALE!

RunDLL
26-10-2009, 11.07.39
Ma che problemi c'erano? Non si vedeva già la televisione?

Casperfv
26-10-2009, 11.17.46
per quel che mi riguarda, non spenderò un solo centesimo per adeguare la mia antenna al digitale.
se non si vede + niente, tante schifezze in meno da sorbirsi durante i momenti in famiglia.

che sia l'inizio di una purificazione mentale?
lo spero vivamente. quando per sbaglio mi si accende la tv sulle emittenti commerciali anzichè sull'ingresso del pc rimango basito dalla penosa qualità dei vari programmi che ci vogliono fare guardare..
per non parlare dei vari reality.. se l'italia fa così schifo forse è anche colpa dei programmi da imbecilli che vogliono che guardiamo...

osservate pecore, osservate...

Ma pensi mai prima di scrivere? Solo tu hai una guardia armata in casa che ti obbliga a vedere reality? E soprattutto cosa ci fa il cavo antenna attaccato al tuo tv? "...quando per sbaglio mi si accende la tv sulle emittenti commerciali anzichè sull'ingresso del pc..."

In ultimo un consiglio personale: Evita frasi del tipo "osservate pecore, osservate" ti rendi solo ridicolo.

orione67
26-10-2009, 11.18.02
Il segnale digitale satellitare secondo me è il migliore, non ha interferenze e si prende ovunque... ;)

Wanu
26-10-2009, 11.29.07
Ma che problemi c'erano? Non si vedeva già la televisione?

Beh non è così facile... entriamo nel qualunquismo... e nella visione... funziona quindi va bene. Che una cosa funzioni non significa che non possa migliorare :wall:.
Funzionava certo... ma con dei limiti tecnologici abnormi... con uno spreco di frequenze insensato e con risoluzioni massime e qualità audio ai limiti della decenza. La gente non può spendere 2000 euro per un televisore a LED che arriva a 1080p e poi guardare la TV in 4:3 a 480 pixel massimi !!! Aggiungici che ora su un unica frequenza vengono trasmessi almeno 6 canali... si delinea un quadro tecnologico potenzialmente molto più efficiente.

Boca
26-10-2009, 11.29.57
Il segnale digitale satellitare secondo me è il migliore, non ha interferenze e si prende ovunque... ;)
Ovunque dove si prende, Lapalisse qui ci sguazza.
Come avrebbe detto Totò "...ma fammi il piacere...".
Ogni accensione un palpito "ci saranno ancora i canali di ieri?". La qualità del segnale è sicuramente super... quando c'è è chiaro. Perchè quando il segnale è disturbato (o peggio diventa disturbato dopo mezz'ora che segui un programma) gli "schiocchi" audio e i disturbi video sono decisamente insopportabili. Così spegni e speri in una replica che ovviamente non verrà mai.
"Non ha interferenze", in centro città forse e comunque, stando all'articolo anche lì non si scherza.
IL digitale come la posta, Trenitalia, Alitalia e vviaaa....

rebe
26-10-2009, 11.39.16
ho solo espresso un mio parere sulle emittenti italiane, che equivalgono ad un lassativo a rapido effetto.

ognuno poi è libero di perdere tempo e soldi per continuare a ricevere suddetti lassativi..

Gnomino
26-10-2009, 12.04.36
Ho un TV da 32" con DTT incorporato, ed abitando all'ultimo piano di un condominio con una vista panoramica che va dal promontorio di Portofino a Capo Mele (Imperia), mi sono dotato di un antennino a stilo, con il quale riesco a vedere quel poco di disponibile che si riceve a Genova, ovviamente in chiaro (ho eliminato i canali DTT a pagamento). Sinceramente non ci vedo nulla di così innovativo e di interessante in questo digitale terrestre; i canali si ricevono abbastanza bene, propagazione permettendo, ma quello che mi lascia basito è il bitrate dei suddetti, il quale in un TV di grosse dimensioni come il mio lascia vedere la scarsa qualità di trasmissione a base di pixelloni, squadrettamenti, una definizione estremamente bassa, ma del resto stiamo parlando di trasmissioni effettuate a "576i", con tutti i loro limiti.
Ed intanto Rete 4 è sempre al suo posto, ed Europa 7 non può trasmettere.

RNicoletto
26-10-2009, 12.07.32
L'articolo di cui la news ci va giù duro. Sinceramente non mi aspettavo tutti questi problemi per una tecnologia che è nuova in Italia ma in altri paesi è già in piedi da anni.

Altra cosa che non capisco: le regioni che sono partite per prime tipo Sardegna o Val d'Aosta non avevano avuto di questi problemi?
Se NO perché?
Se SI perché si è andati avanti con il passaggio al digitale senza prima risolvere tali anomalie?

:confused:

Kal-El
26-10-2009, 12.34.30
Questa "nuova" tecnologia era gia vecchia ancor prima di essere messa nelle case.

E' un completo schifo: malfunzionamenti frequenti, segnale intermittente, decoder macchinosi... poi c'è sempre a quello che ha avuto culo e gli fila tutto liscio, ma per esperienza personale almeno l'80% delle persone è letteralmente SCHIFATO!

Io sono fra questi. :grrr:

Probabilmente l'unico vero felice di questa porcheria è il pupillo del Berlusca, il suo caro figliolo Piersilvio! :rolleyes:

Wanu
26-10-2009, 12.44.09
Da quello che so la Sardegna aveva avuto/ha tuttora parecchi problemi. In aggiunta da tenere presente che il bacino di utenze servito in Piemonte è enorme rispetto a Val d'Aosta, dove già prima c'erano oltretutto problemi a causa del suolo montuoso... e dove già prima parecchi usavano il satellite.
Diciamo che è la prima grossa e vera migrazione... quindi qualche problema è sicuramente preventivabile. In aggiunta onestamente io ho visto varie sedi della zona di Torino... e a dire il vero, salvo qualche problema legato al riaggiornamento dei decoder, enormi disservizi non ne ho visti.
Certo rimane che chi non sa aggiornarsi il decoder ha un problema serio... vendono già decoder "autoaggiornanti" tipo quello di SKY per intenderci... ma se hai comprato mesi fa tutto... o sprechi soldi per ricomprare un decoder nuovo o sei costretto ad aggiornare tutto a mano !!!
Calcolate che qualcuno ha pagato gli antennisti per farsi installare il sistema, si trova di punto in bianco la riscansione da fare a chiaramente da la colpa all'antennista... che in alcuni casi si fa l'intervento a spese sue (anche se ha fatto un buon lavoro anche prima)... in altri casi fa ripagare l'intervento ai malcapitati... per questo la gente si altera !!!

bricci_mn
26-10-2009, 13.44.41
L'articolo di cui la news ci va giù duro. Sinceramente non mi aspettavo tutti questi problemi per una tecnologia che è nuova in Italia ma in altri paesi è già in piedi da anni.

Come anche il satellitare è avanti anni luce nel resto del mondo rispetto al tristissimo e asfittico palinsesto italiano... Murdoch ha completamente affossato le reali potenzialità della trasmissione satellitare con bouquet di una tristezza e di una inutilità veramente di alto profilo.
Si sa che basta dare un po' di calcio, e l'italiano non dice più niente. Poi si lamenta del canone Rai e non vede quanto spende di Sky all'anno... lascio stare la polemica sennò andiamo (ot).

Altra cosa che non capisco: le regioni che sono partite per prime tipo Sardegna o Val d'Aosta non avevano avuto di questi problemi?
Se NO perché?
Se SI perché si è andati avanti con il passaggio al digitale senza prima risolvere tali anomalie?
:confused:

Guarda, io abito nella zona più piatta d'Italia e l'unico canale che vedo con costante piacere è La7.
Le anomalie principali sono dovute a mio avviso alla scarsezza e non standardizzazione ufficiale del segnale, che risulta completamente assente in buona parte della città per tutti i canali RAI. Mediaset (non che mi interessi) alterna totale visibilità ai classici crepitii e schioppettii di basso segnale digitale. Qualche altro canale, Repubblica TV, Bloomberg (quando trasmette) e oltre all'onnipresente France2 (anche in analogico non è mai e poi mai mancata dal mio televisore!) si vedono con una certa costanza.

Per riassumere: stessi canali e nulla di innovativo; poco segnale e, quando c'è, è esteso su aree molto ristrette e soprattutto è molto più direttivo del ben più omnidirezionale analogico, che si prende persino in cantina facendo da ponte elettrico col dito!

Sono un ex entusiasta del principio di distribuzione DTT (banda molto più ampia del satellite con conseguente *potenziale* qualità video (Mediaset trasmette divinamente, accidenti a loro!!! :) ) ma se dovessi scegliere oggi, vorrei la Televisione Svizzera via satellite, come ho veduto per anni. :D

Ora sto tutta la settimana in FVG, ma non ho ancora avuto modo di verificare se il segnale sia di qualità, perché ho un vecchio 14" e sono senza decoder. In compenso l'analogico, RAI1 e la sua bassa frequenza a parte, si vede MOLTO bene.

temptest
26-10-2009, 14.22.46
Personalmente (basso lazio) proporrei a rai3 di mettere al plurale la loro trasmissione e chiamarla " CHI GLI HA VISTI".

paciullo
26-10-2009, 14.26.45
Ma pensi mai prima di scrivere? Solo tu hai una guardia armata in casa che ti obbliga a vedere reality? E soprattutto cosa ci fa il cavo antenna attaccato al tuo tv? "...quando per sbaglio mi si accende la tv sulle emittenti commerciali anzichè sull'ingresso del pc..."

In ultimo un consiglio personale: Evita frasi del tipo "osservate pecore, osservate" ti rendi solo ridicolo.

effettivamente Rebe ha esagerato un pò (osservate pecore etc), però scusate, non che voglia abbattere il digitale terrestre (io sono per le innovazioni), ma abbiate pazienza, forse a voi funziona e siete uno dei tanti casi fortunati (beati voi), ma non posso difendere una tecnologia tanto sbadierata per rivoluzionaria quando succedono queste cose. Non è solo un problema di antenne da sostituire (loro del digitale hanno sempre sbandierato il fatto che non sarebbe stato necessario sostituire le antenne se non in casi eccezionali), è che il segnale arriva a malapena (io non vivo in montagna ma in città) ed arriva pure male. Spesso appare una schermata di segnale insufficiente e noi abbiamo un impianto di antenna nuovo. Voi direte che ci vuole pazienza , ma cristo di dio però il canone lo devi pagare e ti dormono sul pianerottolo di casa se non glielo paghi o no?????? allora perchè ci sono migliaia di utenti che ora non vedono più la televisione??? ve lo dico io, perchè oggi come oggi chiunque si infila una tuta blu e si mette in mano un cacciavite si definisce un professionista tecnico figuriamoci chi sta al governo e ha inventato questa porcheria. (non me ne vogliano i tecnici bravi che ce ne sono molti in giro), ma purtroppo questa è la cruda realtà. Chi non ha di questi problemi e vede bene il digitale terrestre non deve ora attaccare questo mio post, perchè è ovvio che se a me funziona tutto come deve sono contento,,,,è quando pago e non funziona un tubo (dopo aver pagato) che mi incazzo come una bestia,,,scusate eh!!!!

Wanu
26-10-2009, 15.29.09
Se posso permettermi, molti di voi non hanno capito affatto a cosa serve il canone RAI.
Il canone in teoria non è una tassa che serve a vedere la RAI !!!!
Bensì è una TASSA di possesso di un'apparecchiatura che riceve un segnale TELEVISIVO.
Significa che DEVI dei soldi allo stato perchè ti permette di ricevere un segnale TELEVISIVO !!! In teoria questi soldi vengono poi inoltrati al servizio pubblico per permettergli di trasmettere correttamente a livello strutturale e di produrre spettacoli.
La tassa nasce in periodo fascista e viene istituita per finanziare le prime trasmissioni di questo nuovo servizio.
Ora spesso si confonde un discorso con l'altro...
Quindi TASSA TELEVISIONE = TASSA DI POSSESSO DELL'APPARECCHIO TELEVISIVO.
Nessuno obbliga nessuno a trasmettere un bel nulla... che quei soldi finiscano (in parte o tutti) nelle casse della RAI non significa un bel nulla !!!
E' un pò come il bollo dell'auto...
La logica è che l'interesse sia di fare programmi migliori per aumentare il numero di persone che usa il televisore... ma nessuno li obbliga.
La rivoluzione del digitale è indotta dal fatto che il vecchio sistema era quanto di più obsoleto esistesse. Non si può comunque non mettere in conto una fase di transizione (più o meno lunga) in cui i problemi possono capitare !!!
Quindi tutto il "terrorismo" fatto mi sembra eccessivo. Solo avrebbero potuto creare nei vari comuni... tecnici specializzati che supportassero a costo quasi 0 gli anziani e le persone meno "abbienti", in modo da rendere più "facili" alcune cose che tanto facili non sono più.

maurymax
26-10-2009, 15.41.28
forse l'amico REBE non ha tutti i torti a pensarla cosi.
io per esempio nella mia zona riesco a vedere una decina di tv libere e una trentina a pagamento, ma allora che LIBERTA DIGITALE è se devi sempre pagare per vedere qualcosa di quasi decente? e la tv di STATO di cui paghiamo il CANONE DOVE'???
scusate il mio sfogo ma mi sento come preso per il C..O.

Stefano_64
26-10-2009, 15.42.14
mi sembra di risentire le stesse parole all'alba del digitale via satellite A cosa serve il digitare terrestre? semplice eliminare il monopolista murdoc dal satelite chi si ricorda le vicissitudini di tele+ di stream, gia allora si parlvava di pluralità come è fininita? e i vari conax irdeto nagra e la famose cam con cui rendere universali le varie codifiche? ? è un discorso multo lungo che viene da molto lontano, come dice mia madre a me va bene questa televsione perche devo comperare null'altro scatolotto con null'altro telecomando? mia madre a 74 anni cosa gli rispondo che cosi può vedere i canali a pagamento di mediasetette? e udite udite il grande fratello in esclusiva cosa altro aggiungere....

Wanu
26-10-2009, 15.43.49
Vi arrabbiate perchè non vi documentate... e non leggete chi lo fa !!!
IL CANONE NON SERVE A PAGARE LA RAI... MA E' UNA TASSA DI POSSESSO DEL TELEVISORE !!!

rondix
26-10-2009, 15.55.55
Vi arrabbiate perchè non vi documentate... e non leggete chi lo fa !!!
IL CANONE NON SERVE A PAGARE LA RAI... MA E' UNA TASSA DI POSSESSO DEL TELEVISORE !!! Con l'occasione di questa osservazione aggiungo che purtroppo come spesso accade la notizia e' l'appiglio utile per strumentalizzare il problema verso altri lidi (politici) e questo dispiace, cosi' facciamo solo il loro gioco. Il punto e' che purtroppo essendo il digitale terrestre uno degli altri "mali necessari" e imposti nonostante sia una tecnologia nata obsoleta ma spacciata per nuova ed e' stata gestita male in tante zone con disguidi a non finire. Sarebbe utile fare una Bella "Class action collettiva" contro chi permette cio' stando uniti il piu' possibile. Qualcosa si puo' fare Link (http://www.codacons.it/articolo.asp?idInfo=116109) Strano che nel forum nessun l'ha proposto , solo critiche alla TV su argomenti che del digitale centrano poco o niente, che tristezza ..... :anger: :grrr:

sgarragagarru
26-10-2009, 16.46.22
Premesso che quanto sto per scrivere non fa testo, io è da dicembre 2008 che guardo la tele in digitale e fin'ora (incorcio le dita) zero problemi.

Anzi devo dire la qualità video ed audio è nettamente mogliore. :)
Quoto alla grande 0 problemi e migliore qualita. O è solo fortuna?

scheccia
26-10-2009, 16.48.55
Vi arrabbiate perchè non vi documentate... e non leggete chi lo fa !!!
IL CANONE NON SERVE A PAGARE LA RAI... MA E' UNA TASSA DI POSSESSO DEL TELEVISORE !!!

Allora, prima di parlare informati meglio anche tu...
Il canone (o tassa di possesso) serve a pagare la rai, si è cambiato il "nome" solo perchè su 108 euro... 100 vanno alla rai e 8 allo stato (me mi ricordo di preciso ma posso sbagliare euro + euro -).
Premesso questo, un "cliente" rai che si era stufato di pagare sto benedetto canone, fece causa vincendola e quindi gli si accordo di pagare i soli soldi destinati allo stato, per evitare che cio' si diffondesse a macchia d'olio hanno cambiato la "denominazione".
Purtroppo non riesco a ritrovare la fonte, ma questa info mi capito quando anche io non vedendo la rai (e a dirla tutta anche poco mediaset) cercavo come non pagarlo...

gitollo
26-10-2009, 17.06.50
Pensate a quei "poveretti" che da stasera non si potranno godere la diretta 24 ore su 24 dell'ennesima edizione della più grande cagata di casa Mediaset...
Immagino si incateneranno a qualche monumento per protestare.
Comunque, per rientrare in topic, credo davvero che, segnale a parte, l'offerta dovrebbe essere molto diversa per diventare appetibile.
Le immagini ad alta definizione e l'audio 7.1 non servono a niente se utilizzati per trasmettere reality e trasmissioni di varietà, oppure Santoro e co.
E, soprattutto, continuo a pensare che le offerte per vedere i film o il calcio costino troppo: cosa me ne frega che mi diano la possibilità di vedere tutte le partite del campionato? Mica posso vederle tutte insieme contemporaneamente.....Ma se ne voglio guardare una sola "una tantum", tra poco costerà di meno il biglietto in curva.....

Wanu
26-10-2009, 17.19.37
Allora, prima di parlare informati meglio anche tu...
Il canone (o tassa di possesso) serve a pagare la rai, si è cambiato il "nome" solo perchè su 108 euro... 100 vanno alla rai e 8 allo stato (me mi ricordo di preciso ma posso sbagliare euro + euro -).

Ti stai inventando tutto... sia legalmente che storicamente. La tassa di possesso del televisore nasce in periodo fascista. E' introdotta dallo stesso Mussolini per poter creare i primi programmi della TV.
Soluzione importante perchè allora la TV non esisteva e andavano create le infrastrutture stesse... quindi per logica le si paga con i soldi di chi userà il mezzo stesso !!!
Non è mai stata "giuridicamente" un canone... anzi... Il fatto che la tassa sia destinata per intero (o quasi) alla RAI non significa che di canone si tratti. Come tutte le tasse sono soldi statali che vengono gestiti come meglio lo stato crede.
Non a caso la suddetta tassa va pagata anche se uno la RAI non la vuole vedere... e l'unico modo di smettere di pagarla è di SIGILLARE IL TELEVISORE... Pagare un bollettino da 6 euro per televisione sigillata e farsi portare via il televisore stesso !!!
Oppure "cedere" il televisore a terzi segnalando nome e cognome.
Che ora quella tassa alimenti la RAI non significa che un giorno lo stato decida di ripartire in modo diverso la sua assegnazione.
Concordo invece con Rondix sul fatto che i cittadini abbiano metodi concreti per cambiare le cose... ma finchè non si documenteranno e continueranno a gestire le cose con il modello "DOMENICA IN"... cioè lamentiamoci di qualsiasi cosa purchè ci lamentiamo... non si andrà mai molto lontano !!!

P.s.: Tengo solo a sottolineare che nei post uso il termine TASSA perchè a tutti gli effetti di una tassa si tratta... anche se giuridicamente è stata dichiarata non come tassa bensì come IMPOSTA... con carattere "univoco" e ha una caratteristica di prezzo unico e il detenere l'apparato indica automaticamente l'adeguatezza al pagamento del contributo in questione.

helen
26-10-2009, 17.39.44
A me ora metteranno l'antenna centralizzata sto in un ottima posizione a pochi passi dal mare ma...con un antenna interna preanplificata già ricevo tutto meno...rete 4!!!Mi hanno detto che sono problemi della rete non mia ma mi domando...se noi non le vediamo alla fine è anche un problema nostro che non possiamo contnuarea vedere i soliti canali nonstante la soesa di un decoder o di una tv spendendo soldi che nessuno ci rimborsa anzi,a fine azzo zak si paga il canone!!!!Bah mi sa tutto di una mossa di marketing tra aziende televisive,decoders e antenne e noi...paghiamo!!!!
Spero che mettendo ora l'antenan x digitale terrestre condominiale alo switch off totale non debbano poi tornare x ritarare il tutto,sai che bella cosa!
Ciao
Helen

Wanu
26-10-2009, 17.46.36
Helen... continuo a ripetere... il canone non c'entra nulla !!! Non vuoi pagarlo?!?! Butta il televisore !!! Ma non lo paghi per vedere RETE 4 !!! Che tra l'altro è un'emittente privata ed è quindi l'unica responsabile delle sue antenne e della sua qualità del segnale...

Per correttezza... uno dei link possibili :
http://it.wikipedia.org/wiki/Canone_televisivo

paciullo
26-10-2009, 18.10.38
Helen... continuo a ripetere... il canone non c'entra nulla !!! Non vuoi pagarlo?!?! Butta il televisore !!! Ma non lo paghi per vedere RETE 4 !!! Che tra l'altro è un'emittente privata ed è quindi l'unica responsabile delle sue antenne e della sua qualità del segnale...

Per correttezza... uno dei link possibili :
http://it.wikipedia.org/wiki/Canone_televisivo


Scusa un attimo Wanu,,,quello che dici tu può anche avere un senso fino a che lo dici, ma nel momento in cui dal 2012 le trasmissioni saranno solo in digitale se non avranno risolto i problemi (dubito che ci riescano)a che cavolo mi serve un televisore sia che paghi il canone o no? lo uso come cuccetta per il gatto? ora mi dirai che posso buttarlo e che non sono obbligato ad averne uno vero?? bel modo di risolvere i problemi specie quelli degli altri.!!! la tua è una logica che fa comodo solo a te.!!!!!!!

helen
26-10-2009, 18.12.29
Helen... continuo a ripetere... il canone non c'entra nulla !!! Non vuoi pagarlo?!?! Butta il televisore !!! Ma non lo paghi per vedere RETE 4 !!! Che tra l'altro è un'emittente privata ed è quindi l'unica responsabile delle sue antenne e della sua qualità del segnale...

Per correttezza... uno dei link possibili :
http://it.wikipedia.org/wiki/Canone_televisivo
Ok ok no il canone devo pagarlo prima era per l'utilizzo ora è per il solo detenere una tv e poi io sono costretta a presentare il bollettino di pagamento per rinnovare la mai licenza OM.Comuqnue resta il fatto che se sto digitale non si stava rete 4 si vedeva :inkaz:
Ciao
Helen

falcone
26-10-2009, 18.32.10
Buonasera a tutti. Vado un pò controcorrente leggendo i vari post di utenti scontenti. Guardo la tele in digitale terrestre (con decoder esterno) dalla fine del 2006 e finora non ho riscontrato grossi problemi se non qualche sporadica disconnessione in occasione di eventi atmosferici di particolare entità. Devo dire che la qualità di audio e video è nettamente superiore all' analogico, tanto che ho abbandonato definitivamente quest' ultimo anche per i canali non a pagamento.

paciullo
26-10-2009, 18.37.36
Buonasera a tutti. Vado un pò controcorrente leggendo i vari post di utenti scontenti. Guardo la tele in digitale terrestre (con decoder esterno) dalla fine del 2006 e finora non ho riscontrato grossi problemi se non qualche sporadica disconnessione in occasione di eventi atmosferici di particolare entità. Devo dire che la qualità di audio e video è nettamente superiore all' analogico, tanto che ho abbandonato definitivamente quest' ultimo anche per i canali non a pagamento.

beh che dire, beato te, almeno sei contento.
p.s. la qualità è senz'altro ottima quando si vede, speriamo che in futuro risolvano i problemi.
ciao

RunDLL
26-10-2009, 19.26.07
Beh non è così facile... entriamo nel qualunquismo... e nella visione... funziona quindi va bene. Che una cosa funzioni non significa che non possa migliorare :wall:.
Funzionava certo... ma con dei limiti tecnologici abnormi... con uno spreco di frequenze insensato e con risoluzioni massime e qualità audio ai limiti della decenza. La gente non può spendere 2000 euro per un televisore a LED che arriva a 1080p e poi guardare la TV in 4:3 a 480 pixel massimi !!! Aggiungici che ora su un unica frequenza vengono trasmessi almeno 6 canali... si delinea un quadro tecnologico potenzialmente molto più efficiente.
Mah... Per quanto mi riguarda con la mia televisione collagata in analogico vedo benissimo e sento benissimo. Dopo se bisogna per forza trovare sempre qualcosa di più e altra cosa, spesso più appartenente alla velleitarietà. Sì perchè io tra analogico e digitale terrestre tutta questa differenza non la vedo, ma si sa qualcuno deve avere per forza l'ultima cosa uscita altrimenti non si sente in, anche se fa più schifo del precedente.

rondix
26-10-2009, 21.23.02
Una precisazione, il canone abbonamento effettivamente e' un'imposta sul pagamento di un'apparecchio televisivo .... Rai abbonamento (http://www.abbonamenti.rai.it/Ordinari/IlCanoneOrdinari.aspx#CosaChi) Credo che qui' sia molto chiaro, ce lo dice la Rai stessa , spero che sia d'aiuto ad alcuni utenti che hanno scritto a seguito di questa news per capire meglio i termini della questione del digitale terrestre. E poi chiarisco pure che comunque volenti o nolenti paghiamo la Tv sia quella pubblica che privata quando acquistiamo i prodotti che vengono in essa pubblicizzati, una quota e' ripartita sul prezzo del prodotto, anche se si puo' scaricare dal reddito dell'azienda ma non e' sempre cosi'. Acquistiamo prodotti non pubblicizzati, risparmiamo tanti soldini e la TV ci pesera' di meno.

roberto45
26-10-2009, 23.47.10
Ho acquistato uno zapper e non ho alcun problema con la visione del digitale pur abitando in un condominio con i cavi coassiali vecchi di 40 anni. Tutte le trasmittenti sono perfette ad eccezione di quelle della RAI, azienda di notori cialtroni pluriraccomandati: NON trasmettono proprio ed io per vederla (raramente) devo tornare all'analogico !!! Evidentemente non hanno più soldi perché li spendono tutti in torme di giornalisti nullafacenti e cariatidi superpagate.

orione67
27-10-2009, 02.18.22
Il segnale digitale satellitare secondo me è il migliore, non ha interferenze e si prende ovunque... ;)

Ovunque dove si prende, Lapalisse qui ci sguazza.
Come avrebbe detto Totò "...ma fammi il piacere...".
Ogni accensione un palpito "ci saranno ancora i canali di ieri?". La qualità del segnale è sicuramente super... quando c'è è chiaro. Perchè quando il segnale è disturbato (o peggio diventa disturbato dopo mezz'ora che segui un programma) gli "schiocchi" audio e i disturbi video sono decisamente insopportabili. Così spegni e speri in una replica che ovviamente non verrà mai.
"Non ha interferenze", in centro città forse e comunque, stando all'articolo anche lì non si scherza.
IL digitale come la posta, Trenitalia, Alitalia e vviaaa....

Io non intendevo il digitale terrestre (confermo tutti i problemi da te segnalati...) ma quello ricevuto via sat col padellone. ;)

bukka62
27-10-2009, 07.49.38
In un paese democratico si ha la possibilità di scegliere, dalle mie parti se non và il digitale si guarda l'analogico che a volte si vede meglio, ancora non siamo obbligati ha comprare un decoder. in breve quello che voglio dire è che un passaggio progressivo al nuovo magari invogliando la gente al digitale con proposte allettanti e non sempre a pagamento sarebbe stato meglio.
Da profano non capisco perché spegnere l'analogico da un giorno a l'altro.
Saluti

bricci_mn
27-10-2009, 10.16.59
In un paese democratico si ha la possibilità di scegliere

L'affermazione contiene in sé la spiegazione del fatto. :D

Da profano non capisco perché spegnere l'analogico da un giorno a l'altro.

Molto semplice: la gestione è un argomento puramente politico. Rendiamoci conto che la questione è stata tutta organizzata da Gasparri.
Ce ne rendiamo conto, vero, che è come affidare un'operazione chirurgica a un maniscalco? Con buona pace dei maniscalchi, che fanno bene il lavoro che compete loro, ma che non si azzardino a toccare le viscere di un bisognoso di cure!

Il DTT è stato ideato, pensato, plasmato a immagine e somiglianza del Reuccio, Sua Bassezza, delle Sue televisioni e degli introiti che con le prepagate si è assicurato. E della vendita dei decoder? Ci ritorniamo su ancora dopo migliaia di articoli e commenti qui su Wintricks? Che siano per la maggior parte distribuiti e "supervisionati" dal fratellino Principino di Brianza, ne vogliamo parlare?

La cosa che mi fa rabbia non è il canone Rai (tra i meno cari d'Europa), non è la ricezione o meno nelle fasi sperimentali. Ma è, invece, l'IMPOSIZIONE di uno status quo di cui il 'venturano' tormentone "Il Popolo Sovrano" non è consapevole, non ha informazione precisa, e non ne è stato o verrà mai coinvolto se non nel momento della partenza ciclopica di spegnimenti di intere regioni, senza diritto di replica; senza fare VERA sperimentazione preventiva e assegnando poi definitivamente aree, frequenze, direzioni di puntamento dei segnali di trasmissione, ecc., ma bensì raffazzonando le cose alla ben e meglio, o come si dice dalle mie parti, un tanto al chilo.

E' da quando esiste la prima trasmissione DTT che cerco di vedere con continuità canali cui sono affezionato, ma ciò mi è reso impossibile dai continui cambi di frequenza, dalle sparizioni inspiegabili (la RAI l'ho vista complessivamente meno di una settimana negli ultimi 3 anni) e dagli elenchi di canali a pagamento (che rifiuto categoricamente di utilizzare) che hanno letteralmente invaso l'etere, causando a me personalmente confusione e fastidio per via delle frequenti risintonizzazioni cui devo sottoporre il mio televisore.

Ecco perché mi associo a chi, come te Bukka62 (maliziosamente sogghigno al pensiero perverso che il tuo nick mi scatena :devil: ), si chiede come mai non ci sia stato un corretto accompagnamento al passaggio verso il digitale.

La spiegazione, anche qui, c'è eccome! Ma si resta nel semplice bisogno degli italiani di avere sempre chi impone loro qualcosa, perché all'estero le cose vanno molto diversamente... un esempio l'introduzione dell'Euro...

Perdona il fiume di parole, ma credo che ogni tanto serva fare outing... ;)

angia
27-10-2009, 10.30.09
Salve a tutti, volevo dire la mia a riguardo.

Premesso che vivo in Toscana dove il digitale funziona bene (da le mie parti manca solo la RAI...).

Che per ricevere il DVB-T occorresse una buona antenna era già risaputo anni fa (ma non pubblicizzato a dovere da chi doveva), tuttavia molti utenti da buoni italiani non si sono premurati di adeguare il proprio impianto (i costi di una nuova antenna sono del tutto simili all'installazione di una parabola per SKY) e ora si lamentano...

Tuttavia pur con l'impianto di ricezione a regola, ho assisto a prove tecniche di adattamento e cambi ti canale di trasmissione che obbligano spesso alla risintonizzazione dei canali (spesso obbligatoria quando esce un nuovo canale).

Questa operazione per i decoder e le TV (che ho avuto modo di provare) crea sicuramente dei problemi per gli utenti meno smaliziati in quanto non esiste uno standard di assegnazione dei canali o quanto meno ogni decoder fa come gli pare.
In pratica non vengono aggiunti i nuovi canali presi a quelli esistenti, ma vengono risintonizzati tutti da capo con lo svantaggio di assegnare ai canali i numeri più disparati (dove vedi Canale5 sul 5 de dove sull' 851...).
Aggiungo che molti decoder non permettono la modifica dei numeri dei canali...

Ritengo quindi che si tratti di una tecnologia ancora sperimentale affrontata con troppa fretta senza stabilire regole più stringenti.

Lo switch off è stato un po' prematuro, ma credo sia stato necessario perchè la coesistenza delle due trasmissioni crea numerosi problemi di interferenze (da li le prove e i cambi di canale di cui dicevo prima). Ad esempio dalle mie parti è da oltre un mese che i canali analogici si vedono malissimo in certi orari e bene in altri, mentre i digitali vanno sempre bene.

Infine, se pur contrario alle metodologie adottate, sono favorevolissimo al DVB-T perchè i canali funzionano meglio dell'analogico e soprattutto è disponibile una Pay-Tv ad un prezzo più corretto rispetto a SKY che continua a chiedere cifre esorbitanti per un servizio che se pur offra molti canali permette di vederne solo uno alla volta.

Saluti, Andrea.

pfist
27-10-2009, 11.22.04
C'ho gusto! :act:
Comunque sia, il digitale sarà meglio dell'analogico etc. etc. ma non posso fare a meno di dire che in Italia oltre alle problematiche tecniche c'è anche un grave problema politico di conflitto d'interessi e il business collegato c'ha tanti lati oscuri.
Passiamo al digitale ma a costo zero!
Per chi non volesse comprare la tv nuova ci dovrebbe essere almeno un decoder base gratis.

angia
27-10-2009, 12.06.04
C'ho gusto! :act:
Comunque sia, il digitale sarà meglio dell'analogico etc. etc. ma non posso fare a meno di dire che in Italia oltre alle problematiche tecniche c'è anche un grave problema politico di conflitto d'interessi e il business collegato c'ha tanti lati oscuri.
Passiamo al digitale ma a costo zero!
Per chi non volesse comprare la tv nuova ci dovrebbe essere almeno un decoder base gratis.

Per il problema politico sono in parte d'accordo. Vorrei evidenziare questi fatti:

1) Il DT deve essere adottato in italia come accade nel resto dell'europa (e qui l'Ometto non detta legge...).

2) Del DT beneficiano molti operatori anche se Mediaset è partita un pooo avvantaggiata in particolare rispetto alla RAI...

3) Sul satellite SKY invece regna sovrana e gli altri stanno al palo.

Per me il DT dovrebbe comunque essere obbligatorio solo quando le infrastutture sono rodate e complete e inoltre dovrebbero esserci dei contributi per chi si deve obbligatoriamente attrezzare quantomeno sull'aquisto di un decoder Zapper da €30,00.

Contributi che dovrebbero essere resi dalla RAI con il suo bel canone...

E' qui il governo non fa ciò che è giusto. :anger:

Wanu
27-10-2009, 16.06.07
Beh... ATTENZIONE io scrivo da una delle zone dello switch off... Piemonte.
Qui i problemi non sono moltissimi, ma ci sono... Quindi (a mio avviso) alcuni di voi parlano senza alcuna cognizione di causa... dando pareri su cose che non immaginano nemmeno.
Allora premetto che io prima dello switch off vedevo il segnale DDT benissimo e senza alcun tipo di problema.
Dallo switch off sono iniziati i problemi... vuoi perchè tutti gli utenti hanno comprato il decoder il giorno dopo dello spegnimento analogico, vuoi perchè con tutte le frequenze nell'etere era difficile fare un'adeguata azione di assegnazione delle frequenze.
I problemi sono in parte legati al fatto che spesso per interferenze/problemi dei ripetitori (non sono mille mila ricordiamocelo !!!)... spesso le singole TV stanno cambiando frequenza, scattano in alcuni momenti del giorno, cambiano il ponte di trasmissione.
Ora tutto questo in alcuni casi si traduce semplicemente in una riscansione del decoder per risolvere il problema.
Questa operazione semplicissima per tantissimi di noi si rivela oltremodo difficile per anziani e per persone che non hanno troppa dimistichezza con apparecchi simili. E qui sta il problema, alcuni pagano antennisti che sono costretti a tornare varie e varie volte... (qui si alterano sia i clienti che gli antennisti chiaramente), altri sono costretti a chiedere favori... Ce n'è di tutto un pò per creare scontento.

In tutto questo però vi dico... TECNICAMENTE non si poteva continuare a vendere televisori sempre più potenti e impianti audio all'avanguardia insieme allo stesso segnale segnale televisivo che era già vecchio ai tempi di mia nonna !!!
Cioè stiamo parlando di una "rivoluzione" sia nel numero di frequenze liberate : ricordatevi che la TV insieme alla radio "RUBANO" una quantità di frequenze enorme... il DDT trasmette invece da 6 a 10 canali su ogni singola frequenza.
Aggiungeteci la possibilità di portare anche audio sourround, multilingua e alta definizione e capirete perchè era indispensabile farlo.
A quelli che si chiedono perchè cancellare l'analogico ... la risposta è semplice... non c'era più spazio e insieme all'analogico il test non aveva alcun valore.
Per mettere i mobili nuovi... i vecchi vanno tolti no?! Per fare una bella stanza della propria soffitta va sgombrata prima no?!?! Ecco... le frequenze sono uguali... non infinite... Per crearne di nuove vanno bonificate, pulite e riassegnate da capo... con qualche problema del caso...

cippico
28-10-2009, 11.12.48
oggi switch off qui a Bolzano...

x ora i canali analogici su tv NON funzionano...

sul dtt facendo scansione da decoder con scheda tuner dtt appaiono solo pochi canali...alcuni rai e mediaset...mentre fino a ieri erano presenti tutti i canali ricevibili da chi aveva gia´ attivato il dtt nei mesi scorsi...

facendo scansione da tv con decoder integrato...assenza segnale...

vedremo nelle ore successive cosa succedera´...

ciaooo a tutti

feffy70
28-10-2009, 11.54.07
....... il Piemonte sta facendo la cavia d'Italia......


Vorrei correggere il tizio che ha detto la frase che ho sopra citato, ricordandogli che la cavia d'Italia la stiamo facendo noi in Sardegna, molto prima di loro e anche noi all'inizio, abbiamo avuto degli inconvenienti di gioventù. Adesso funzia tutto benissimo. Quindi che non dicano str.....e!!! :fool:

Wanu
28-10-2009, 15.46.23
Si... infatti ci si continua a nascondere dietro a un dito... e meno male che siamo in un forum di tecnologia.
E' tipico nella tecnologia che alcune volte le cose non vadano esattamente come si prevedono... ed è tipico pensare a un "minimo" di fastidi prima che le cose vadano a regime.
Ora capisco chi sta "pagando" fisicamente per gli errori che capitano... non capisco chi si lamenta dei piccoli momenti di vuoto. Saremo mica diventati un popolo di celebrolesi che senza la TV non abbiamo nulla da fare!??! :crying: :crying: :crying: :crying:

cippico
28-10-2009, 18.51.03
x ora sembra tutto a posto...su decoder sat/dtt mi ha trovato tutti i canali che ho in lista stampata...

stessa cosa su tv con decoder integrato...idem a casa dei miei con zapper...

mancano solo un paio di canali locali di poco conto...ma penso si attiveranno a breve anche loro...

x il poco che ho potuto testare ogni tanto pero' c'e' un saltello o uno squadrettamento...

x i blocchi durante temporali attenderemo la stagione calda x testare...

ciaooo a tutti

Alhazred
29-10-2009, 21.05.03
Da qualche tempo a Roma, zona Termini, di sera il trasponder Mediaset fa schifo, si vede malissimo, mentre di giorno non da alcun problema.

Alhazred
02-11-2009, 14.37.01
Oh mio Dio, prima giornata nuvolosa con pioggia molto leggera... si vedono solo i canali Rai, gli altri mostrano il nulla, neanche immagini squadrettate con schiocchi audio, tanto è bassa la potenza del segnale :eek:

Wanu
05-11-2009, 10.03.50
Eh... beh... immagino che stare qualche ora senza Amici o il Grande Fratello sia un dramma :) !!!

Alhazred
05-11-2009, 10.52.32
Scusa, ma chi ha parlato di drammi?
Tra l'altro qui ancora non è spento il segnale analogico.
Qui si sta dicendo di come (non) funzioni questa tecnologia, non di cosa ci si perde in tv.

Geppetto56
05-11-2009, 13.18.05
Eh... beh... immagino che stare qualche ora senza Amici o il Grande Fratello sia un dramma :) !!!
:mm: Se per te questi sono programmi..................... :mm:
Prima o poi mi tocchera fare il passaggio al digitale speriamo che non mi vada a puttane il segnale proprio durante quei pochi programmi che seguo volentieri :inkaz:

Wanu
05-11-2009, 14.39.27
Beh... noi abbiamo fatto il passaggio e funziona ... certo che ogni tanto i problemi tecnici ci sono ancora... Una tecnologia che nonostante molti definiscano già obsoleta, purtroppo è ancora giovane in italia. Direi che è scontato ci siano assestamenti e code di manutenzione. Personalmente non mi lamento affatto nemmeno dei momenti di disservizio. Tanto come dicevo prima i programmi "culturali" guardabili sulle reti rai-mediaset sono abbastanza pochi... casualmente (quasi come un segno del destino) le tv nuove a minore assorbimento offrono programmi migliori e per fortuna non hanno grossi problemi.
Quindi... benvenga il digitale terrestre se ci toglie dalle grinfie dei soliti noti... (non parlo delle emittenti, ma dei produttori !!! Che pur di far soldi propongono soltanto le solite schifezze brucia-cervelli !!!).