PDA

Visualizza versione completa : Equo compenso dei diritti d'autore


WinTricks
18-06-2009, 11.28.33
http://3.bp.blogspot.com/_I6fRquEc_PQ/SD3CXwzga-I/AAAAAAAAESA/rjOSxy05FXs/s400/diritto%2Bd%27autore.jpg



La posizione espressa da Altroconsumo nell'audizione oggi all'interno della Commissione ad hoc presso il ministero dei Beni culturali e' la seguente:

No all'aumento delle tariffe per l'equo compenso su cd e dvd vergini, costati ai consumatori nel 2007 circa 71 milioni di euro.

No all'allargamento dell'equo compenso anche ai telefoni cellulari o altri supporti tecnologici, come richiesto da SIAE.

Un compenso che incide sul prezzo di cd e dvd per almeno il 50% e di circa il 3% sugli apparecchi. Il consumatore ignora tutto ciò, non avendo informazioni chiare e dirette su ciò che sta pagando.

Altroconsumo ha chiesto alla Commissione presieduta da Alberto Maria Gambino, incaricata di elaborare il nuovo decreto, di considerare che l'equo compenso ha una formulazione che risale a un'epoca lontana dal mondo digitale, e dunque:


non è basato sull'effettivo danno cagionato ai detentori dei diritti dalla copia private ma su semplici presunzioni;
non tiene in alcuna considerazione l'esistenza di restrizioni tecnologiche alla copia privata e i casi nei quali il diritto alla copia sia già previsto e remunerato dalle licenze. Questo genera fenomeni di doppio, triplo o quadruplo pagamento;
non è trasparente. Il consumatore che acquista prodotti ai quali si applica l'equo compenso non ne viene affatto informato e, allo stesso modo, la distribuzione agli autori delle somme provenienti dall'equo compenso avviene sulla base di meccanismi poco accessibili e buona parte viene assorbita dai costi strutturali e amministrativi della Siae.




Fonte (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=29471)

bubba
18-06-2009, 12.04.20
L'immagine della news è fantastica!!! :D

ktxgio
18-06-2009, 13.15.10
L'immagine della news è fantastica!!! :D
quoto...bellissima!!! :D

maxbynet
18-06-2009, 13.32.44
Tutto si gioca sulla mancata trasparenza. Poichè io ero già a conoscenza da tempo della tassa applicata su CD/DVD acquisto ormai solamente online da altri paesi europei. Se passa anche per i cellulari mi muoverò allo stesso modo.
Se buona parte dei consumatori si muovesse allo stesso modo chissà cosa si inventerebbero, forse verrebbe chiesto equo compenso sulle connessioni internet?

marck
18-06-2009, 14.49.17
il bello è che l'equo compenso lo chiedono, ma poi il download continua a rimanere perseguibile... ed allora perchè devo pagare l'equo compenso? In base ad una presunzione di colpevolezza? Roba da ricorso alla corte costituzionale da vincere a mani basse......

Il Castiglio
18-06-2009, 15.24.13
Tutto si gioca sulla mancata trasparenza. Poichè io ero già a conoscenza da tempo della tassa applicata su CD/DVD acquisto ormai solamente online da altri paesi europei. Se passa anche per i cellulari mi muoverò allo stesso modo.
Se buona parte dei consumatori si muovesse allo stesso modo chissà cosa si inventerebbero, forse verrebbe chiesto equo compenso sulle connessioni internet?
Se guardo alle tonnellate di dvd che vendono alle varie Fiere dell'Elettronica
(io stesso ne compro qualche centinaio all'anno) direi che buona parte dei consumatori e' ben informata sulla questione ... e cio' e' dimostrato anche dalle statistiche che mostrano il crollo delle vendite nei negozi tradizionali.