PDA

Visualizza versione completa : Campania: capitale della pirateria


WinTricks
12-05-2009, 13.55.55
http://www.info-turismo-italia.com/img/regioni/campania.gif



Il tasso di pirateria informatica riscontrato in Campania nel 2008 (pari al 36%) è stato rilevato attraverso l'attività dei cosiddetti Mistery Shopper, incaricati di Microsoft che richiedono l'acquisto di prodotti software per verificarne la conformità alle norme di legge e contrattuali nell'atto di vendita. Sono stati 170 gli esercizi controllati nell'ultimo anno, che si sommano ai 653 visitati nel corso dei tre anni precedenti.

Molte persone ogni giorno cadono inconsapevolmente nella trappola della contraffazione e della pirateria informatica, esponendo il proprio computer ad attacchi informatici e sostenendo così un cospicuo giro d'affari illegali, che in Italia sta raggiungendo valori molto alti.

"È un problema che colpisce sempre più il consumatore finale, spesso inconsapevole" afferma Marco Ornago, direttore Divisione Software Originale di Microsoft Italia."Il mercato del software è, infatti, sempre più orientato verso prodotti aggiornabili via web, azione non consentita a chi detiene un software pirata, lasciando il sistema non adeguatamente protetto e privo di alcune importanti funzionalità. È molto importante incrementare la cultura dell'originale, indicando i reali vantaggi che il consumatore può ottenere e gli enormi svantaggi a cui va incontro utilizzando software illegale, danni che si ripercuotono poi sull'economia del Paese".

Dal 2005 è in corso la campagna Mistery Shopper, che prevede incaricati di Microsoft che si recano presso i rivenditori per richiedere offerte e acquistare software, verificando così la conformità alle norme di legge e contrattuali nell'atto di vendita. In caso di irregolarità il Mistery Shopper ha soprattutto il ruolo di indicare al rivenditore quali attività compiere per mettersi in regola, fornendogli tutto il supporto necessario.

Dalla prima rilevazione effettuata in Campania quattro anni fa ad oggi sono stati visitati oltre 883 punti vendita e per 353 volte il Mistery Shopper ha rilevato qualche irregolarità nella vendita dei prodotti Microsoft, portando il tasso di pirateria regionale medio dal 2005 ad oggi al 36%.

Considerando i rilevamenti fatti nei primi mesi del 2009 è importante notare come il tasso di pirateria rispetto al 2008 sia inferiore dell'1%, segno che il trend degli ultimi anni sta per essere nuovamente confermato. Si è, infatti, passati dal 46% del 2005 al 35% dei primi mesi del 2009, passando per il 36% del 2008 e il 38% del 2007.

Su base provinciale i risultati evidenziano come:

1) Salerno sia stato il capoluogo di provincia più colpito dal fenomeno dell'offerta di software Microsoft non originale con una percentuale del 42%. Al secondo posto

2) Napoli, con il 40%, seguita da

3) Caserta con il 28% e da

4) Avellino con un tasso di pirateria dell'26%. La provincia campana meno colpita da pirateria è risultata

5) Benevento con il 22% di software Microsoft piratato venduto.

Nonostante la riduzione negli ultimi anni, la Campania risulta essere ancora la Regione d'Italia con il più alto tasso di pirateria di prodotti Microsoft. Con il suo 36% si trova, infatti, davanti a Sicilia con il 30%, e la Puglia con il 28%.



In Italia, anche se in leggera diminuzione rispetto al 2005, il tasso di pirateria informatica è pari al 49%, posizionando il nostro Paese il secondo a livello europeo, preceduto solamente dalla Grecia con il 58%, ben al di sopra della media europea che si assesta sul 34%




Accattatevillo (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=29148)

cieloblu
12-05-2009, 14.10.28
"È un problema che colpisce sempre più il consumatore finale, spesso inconsapevole" afferma Marco Ornago, direttore Divisione Software Originale di Microsoft Italia.

Probablmente é l'ultimo dei problemi per i campani

Pait
12-05-2009, 16.13.47
Come ogni volta che guardo statistiche sulla mia regione la mia provincia (Benevento) risulta sempre quella più distante da quello che è l'andamento dello studio... in qulsiasi campo!

Dalla pirateria alla nettezza urbana, dalla pubblica amministrazione all'occupazione... praticamente siamo in un'altra regione! :act: :inn: :act:

PS... il software pirata se opportunamente "istruito" non è carente negli aggiornamenti... fortunatamente per la Microsoft in Italia non abbiamo una preparazione informatica adeguata... se l'avessimo, proprio perchè siamo italiani, la percentuale di software piratato sarebbe moooolto più alta... e non soltanto in Campania ma da Trento a Catania, da Trieste a Genova... chi è d'accordo con me?

:p :p :p :p :p :p

rondix
12-05-2009, 16.45.50
... fortunatamente per la Microsoft in Italia non abbiamo una preparazione informatica adeguata... Nel dettaglio di questa affermazione direi proprio il contrario Link (http://www3.varesenews.it/scuola/articolo.php?id=101149) ... i problemi di pirateria purtroppo vanno di pari passo con quelli ambientali, in tanti campi gli Italiani non sono secondi a nessuno (Nel bene ;) e anche nel male :inkaz: )

Pait
12-05-2009, 18.06.12
Nel dettaglio di questa affermazione direi proprio il contrario Link (http://www3.varesenews.it/scuola/articolo.php?id=101149) ... i problemi di pirateria purtroppo vanno di pari passo con quelli ambientali, in tanti campi gli Italiani non sono secondi a nessuno (Nel bene ;) e anche nel male :inkaz: )


Caro rondix... non so se hai letto l'articolo... si parla di Hacker che nel caso specifico erano anche assegnatari di un Dottorato di ricerca universitario...

Io mi riferisco al livello delle persone normali... l'operaio, il fruttivendolo, il commercialista, il medico, l'insegnante, il fotografo, l'avvocato... non di 2 o 3 che hanno grande passione e si sono anche spaccati la testa sui libri per 5 anni nonchè studiano e fanno ricerca nel capo della sicurezza informatica!!! In ogni paese c'è un campione particolare... se Bolt ti fa i 100m piani in 9 secondi non è che nel suo paese stiano tutti su quei tempi... se Schumacher ha vinto 7 mondiali di F1 non è che in Germania l'impiegato delle poste medio ti fa il giro veloce categoria FIAT multipla sul ciruito di Fiorano

La pirateria di cui tu parli è qualcosa di raffinato: come fare un furto in una banca senza far scattare l'allarme e poi andar via passando davanti la guardia che è all'ingresso senza che questa sospetti nulla... fallo fare ad una qualsiasi casalinga... verrebbe beccata all'ingresso.

La pirateria di cui si parla nella news è pura e becera tirchieria... non voler pagare la licenza senza però avere la cognizione di cosa sia aggirare i sistemi di protezione del software... che poi, diciamoci la verità, non serve neanche chissà che esperienza in campo informatico... basta una ricerca su google ma in Italia quanti sono quelli in grado di bypassare il WPA e il WGA di windows XP e accedere così a tutti gli aggiornamenti??

Spero di essere stato più chiaro

Siddhartha
12-05-2009, 18.29.46
Campania: capitale della pirateria = scoperta dell'acqua calda :grrr:

Flying Luka
12-05-2009, 19.08.56
PS... il software pirata se opportunamente "istruito" non è carente negli aggiornamenti... fortunatamente per la Microsoft in Italia non abbiamo una preparazione informatica adeguata... se l'avessimo, proprio perchè siamo italiani, la percentuale di software piratato sarebbe moooolto più alta... e non soltanto in Campania ma da Trento a Catania, da Trieste a Genova... chi è d'accordo con me?

:p :p :p :p :p :p

Io sono molto d'accordo con te :)

Mi sono reso conto che è proprio nel nostro DNA il "fregare" se e quando possibile.

Sarebbe da ipocriti negarlo, indipendentemente dalla regione di provenienza.

E' anche vero che in alcune regioni, tipo la Campania, questo "vizietto" :p è un po' più - come dire - accentuato; di fatto però è e rimane una brutta usanza italica.

n@ndo
12-05-2009, 20.05.09
e pensare che...di soluzioni gratis e legali ce ne sono assai..ma si è convinti che un prodotto che costa è in assoluto migliore,senno altro in caso di malfunzionamento c'è qualcuno con cui prendersela (vedi norton)la verità è che siamo pigri.

leofelix
12-05-2009, 20.05.25
Credevo fosse il segreto di pulcinella.. e invece

rondix
12-05-2009, 21.34.01
... non so se hai letto l'articolo ... Mi chiedo se hai letto bene quanto ho scritto, daccordo su tutto ma non che gli Italiani sono secondi agli altri (ripeto nel bene ;) e nel male :inkaz: ) l'articolo del link e' piu' di una provocazione e mi dispiace che non l'hai colta .... Daccordo in generale con le dichiarazioni nell'articolo del responsabile Microsoft ......

Pait
12-05-2009, 22.34.53
In Slovenia sono molto più avanti di noi... alle superiori hanno corsi di programmazione e di linux e l'alfabetizzazione informatica della fascia dai 20 ai 27-28 è di qualità migliore della nostra... questa è mia esperienza diretta... poi ho sentito dire molte volte che nel nord europa hanno molta familiarità con i sistemi informatici... poi noi siamo popolo di geni... è chiaro che raggiungiamo vette più alte ahahaha

rondix
13-05-2009, 00.31.36
Pensiamo in che stato versa la scuola Italiana e perche' i piu' bravi vanno a lavorare all'estero con molto successo ..... pochi ma molto, molto buoni (sempre nel bene e nel male ) , bando alle ciance, torno a "Bomba" citando questo interessante articolo del 12 maggio 2009 Link (http://www.adnkronos.com/IGN/CyberNews/?id=3.0.3303964595) per chiarire in "concreto" le dimensioni del problema .....

RNicoletto
13-05-2009, 10.55.37
Mi sono reso conto che è proprio nel nostro DNA il "fregare" se e quando possibile.

Sarebbe da ipocriti negarlo, indipendentemente dalla regione di provenienza.

E' anche vero che in alcune regioni, tipo la Campania, questo "vizietto" :p è un po' più - come dire - accentuato; di fatto però è e rimane una brutta usanza italica.Siamo il paese dei "furbi". Un paese di "furbi" piuttosto idioti. :wall:

furiadicheb
13-05-2009, 14.52.48
Io sono molto d'accordo con te :)

Mi sono reso conto che è proprio nel nostro DNA il "fregare" se e quando possibile.

Sarebbe da ipocriti negarlo, indipendentemente dalla regione di provenienza.

E' anche vero che in alcune regioni, tipo la Campania, questo "vizietto" :p è un po' più - come dire - accentuato; di fatto però è e rimane una brutta usanza italica.
è MOLTO accentuato :)