PDA

Visualizza versione completa : Partizione per SO e per programmi,utile?


miciotta62
30-04-2009, 15.58.55
Se partiziono il disco C: e diciamo creo un
disco D: e

nel disco C: lascio solo il sistema operativo
(quindi nel mio caso Xp, o Vista o il futuro
windows 7)

nel disco D: metto TUTTI i porgrammi che
installo e magari anche i dati .


che dite funziona il tutto o i programmi
per forza devo stare in C: o comunque
dove c'e XP ?


e a sto punto davvero utile anche una
terza partizione con il file di paging ram ?

grazie per chi mi vorra' chiarire .... :mm:

Xavius
30-04-2009, 16.09.28
- i programmi potresti metterli in una partizione diversa.
Di solito non si fa, perché quando installi un programma, esso effettua delle modifiche al sistema operativo, per funzionare.
Quindi se un domani formatti o reinstalli il sistema operativo, ti ritrovi nell'altra partizione una cartella di programmi magari non funzionanti, o che funzionano in maniera anomala..... che quindi dovrai cancellare manualmente oppure occuperà spazio inutilmente.
Pur volendo mettere i programmi altrove, in caso di formattazione o reinstallazione di Windows andrebbero cmq reinstallati anch'essi (o almeno questo vale per la maggior parte) quindi la cosa sembra un po' fine a se stessa.

- il file di paging lo puoi mettere nella stessa partizione di Windows (di solito si fa così). Potresti anche metterlo in una terza partizione, ma fare/avere troppe partizioni sullo stesso disco usura prematuramente il disco stesso.

il mio consiglio è:
2 partizioni. Una per Windows + programmi installati.
L'altra per i dati, così se qualcosa va male e devi formattare/reinstallare Windows non perdi i dati :)

borgata
30-04-2009, 16.25.43
Oltre che per il motivo sopra citato, non conviene perché rischi di far muovere eccessivamente le testine del disco tra le due partizioni.

Quindi ti consiglio di creare una partizione per il sistema operativo abbastanza capiente, sufficientemente grande per il sistema, i programmi, e che abbia un certo spazio libero per lasciar "respirare" il sistema.

Piuttosto ti consiglierei di spostare tutti i file temporanei (del sistema, dell'utente, dei browser, ecc...) in una partizione specifica perché creano molta frammentazione (a causa delle continue scritture e cancellazioni), che ovviamente non va bene alla partizione di sistema.
Io sposto anche i profili di alcuni programmi (browser, posta) nella partizione dati, in modo da mantenere le personalizzazioni.

il file di paging lo puoi mettere nella stessa partizione di Windows (di solito si fa così). Potresti anche metterlo in una terza partizione, ma fare/avere troppe partizioni sullo stesso disco usura prematuramente il disco stesso.
Su questo punto ci sarebbe da discutere.

Per quanto riguarda la partizione di paging, se decidi di posizionarla su una partizione differente da quella di sistema, fai in modo che sia su un altro disco, altrimenti mantienila sul disco di sistema. Questo ovviamente se il disco secondario non è particolarmente stressato, altrimenti rischi dei rallentamenti.
Io comunque preferisco disabilitare la paginazione su disco quando ho sufficiente ram.
Se lasci il file sulla partizione di sistema, allora fai in modo che abbia dimensione fissa, in modo da non creare frammentazione (e da non dover essere allocato dinamicamente dal sistema, cosa che comunque prende qualche risorsa).

Per quanto riguarda e partizioni, premesso che dipende dal modo in cui il pc si utilizza, avere molte partizioni da numerosi vantaggi:
- tempi di accesso minori ai dati
- minor frammentazione e stress per te testine del disco
- velocità di trasferimento superiori
- un disco adeguatamente partizionato è più facilmente manutenibile
L'unico svantaggio sta nel fatto che, quando bisogna spostare i dati tra una partizione e l'altra, bisogna farlo "fisicamente" e non solo "logicamente".
Quindi sarebbe bene essere organizzati in modo tale da farlo il meno possibile, il che non è difficilissimo, basta mettere le cose al loro posto.

Xavius
30-04-2009, 23.24.58
molte cose sono soggettive, tanto nella vita, quanto in informatica :)

ma tre partizioni in un solo disco fisico (1 per il SO + 1 x i dati + 1 per il file di paging) credo portino giocoforza ad un usura maggiore di una certa porzione del disco.
Perché, facendo un esempio con i due estremi:
- esempio 1: tutto in un'unica partizione. Ci sarà molta più frammentazione, ma quando si scrive su disco, si scriverà in un qualche settore a caso fra tutti quelli che compongono l'intero disco. Quindi si usura tutto il disco in maniera più o meno uniforme (o potenzialmente uniforme)
- esempio 2: le tre partizioni suddette. Si usurerà molto più la parte del disco che contiene i dati o quella con il file di paging (se molto usato). Meno frammentazione, certo, ma molto più stress concentrato solo su alcuni settori del disco (le due partizioni dati + paging)

P.S. concordo pienamente sul fatto di impostare dimensioni fisse e generose per il file di paging se serve e abbiamo abbastanza spazio su HD.

borgata
01-05-2009, 00.04.27
Nei dischi tradizionali non è l'uso dei cluster che genera usura (ovviamente in parte anche quello, ma i cluster danneggiati possono sempre essere isolati, entro certi limiti), ma l'utilizzo delle parti meccaniche.
Come facilmente intuibile, frammentazione e necessità di andare a raccogliere dati per tutto il disco usurano maggiormente la meccanica delle testine, che è il fattore critico.
Questo senza contare che un disco ben partizionato è prestazionalmente superiore, e in maniera sensibile, ad un disco non partizionato.

Poi, ripeto, un sistema piuttosto che l'altro possono essere più o meno convenienti a seconda del modo in cui si usa il disco.

AMIGA
01-05-2009, 09.54.03
molte cose sono soggettive, tanto nella vita, quanto in informatica :)

ma tre partizioni in un solo disco fisico (1 per il SO + 1 x i dati + 1 per il file di paging) credo portino giocoforza ad un usura maggiore di una certa porzione del disco.
Perché, facendo un esempio con i due estremi:
- esempio 1: tutto in un'unica partizione. Ci sarà molta più frammentazione, ma quando si scrive su disco, si scriverà in un qualche settore a caso fra tutti quelli che compongono l'intero disco. Quindi si usura tutto il disco in maniera più o meno uniforme (o potenzialmente uniforme)
- esempio 2: le tre partizioni suddette. Si usurerà molto più la parte del disco che contiene i dati o quella con il file di paging (se molto usato). Meno frammentazione, certo, ma molto più stress concentrato solo su alcuni settori del disco (le due partizioni dati + paging)

P.S. concordo pienamente sul fatto di impostare dimensioni fisse e generose per il file di paging se serve e abbiamo abbastanza spazio su HD.


Hai trascurato due cose molto importanti,la fatica della puntina che deve gironzolare,mentre in piccole partizioni la testina si muoverà solo in quella dove si lavora,poi la cosa più importante,la velocità,sappiamo che a differenza del CD,l'hd viene letto dall'esterno,zona dove la velocità è maggiore rispetto al centro,quindi un sistema posizionato inizio HD,sarà molto più veloce che in quello posizionato in seconda,terza o quarta partizione.

Aquax
01-05-2009, 11.26.37
Appunto.
Fatti la partizione 1 da 50GB per il sistema operativo e i programmi.
Tutto il resto dell'hard disk lo usi come "archivio". ;)