PDA

Visualizza versione completa : Dipendenza da videogames


WinTricks
22-04-2009, 07.46.47
http://blog.ilmatemagico.com/images-ilblogsonoio/dipendenza-da-internet-ragazzi-cinesi-indagine-Taoran.jpg



Circa un giocatore di videogame su 10 mostra segni di dipendenza che potrebbero avere effetti negativi su famiglia, amici e studio.

Lo riferisce una nuova ricerca Usa.

Studiosi dell'Università statale dell'Iowa (Isu) e dell'Istituto Nazionale per i Media e la Famiglia hanno scoperto che alcuni giocatori di videogame mostrano almeno sei sintomi della dipendenza da gioco, come mentire alla famiglia e agli amici sul tempo dedicato al gioco, usare il gioco per fuggire dai propri problemi e diventare irritabili quando si smette di giocare.

Alcuni non fanno i compiti per stare davanti ai videogame, abbassando il proprio rendimento scolastico.

"Mentre la comunità medica attualmente non riconosce la dipendenza da videogame, c'è la speranza che questo studio contribuisca a un dialogo sugli effetti positivi e negativi dei videogame", ha detto in una nota il dottor Douglas Gentile, un assistente professore di psicologia all'Isu.

Il dottor David Walsh, presidente dell'Istituto Nazionale per i Media e la Famiglia che lotta per ridurre al minimo i danni dei media sulla salute e lo sviluppo di bambini e famiglie, ha dichiarato che queste scoperte dovrebbero essere un campanello di allarme per i genitori.

"Questo studio dà a tutti un'idea più chiara della portata del problema", ha spiegato.

I ricercatori, che hanno preso in esame 1.178 bambini e adolescenti americani tra gli otto e i 18 anni, hanno scoperto che alcuni di loro mostravano almeno sei degli 11 sintomi del gioco patologico definiti dall'Associazione psichiatrica americana.

Giocatori dipendenti usano i videogame 24 ore alla settimana, il doppio rispetto a giocatori 'normali', e alcuni arrivano a rubare per finanziare la loro dipendenza, secondo lo studio che sarà pubblicato su Psychological Science.

"Mentre i videogame possono essere divertenti, per alcuni ragazzi sono un problema. Continuo a sentire famiglie preoccupate per le abitudini di gioco dei figli. E' necessario non solo identificare il problema, ma anche trovare un modo per aiutare le famiglie a evitarlo e ad affrontarlo", ha detto Walsh.





Fonte (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=28948)

gionnip
22-04-2009, 09.23.52
tutte cazzate senza senso,io sono un'appassionato giocatore da una vita,sono arrivato a 23 ore consecutive di gioco tanto tempo fa,ma ora anche a causa dei miei molteplici impegni deve andare bene se riesco a giocare 3 ore in una settimana,eppure i mezzi li ho dal pc potente alla xbox 360,e potrei anche scegliere di non uscire o di non fare determinati lavori straordinari,mi rendo conto che è bello giocare ma quando è il momento giusto e quando non si ha altro da fare!crescendo sono gli impegni che ti allontanano da questo mondo,da adolescenti naturalmente si ha più tempo e io di tempo ne ho passato veramente tanto a giocare!

Davide71
22-04-2009, 10.07.38
..........ma infatti si v3d0n0 i risultati. ;) Se fossi andato più a scuola invece di salarla, a quest'ora sapresti, che dopo che ha scritto la punteggiarura (: ; . ! ? ) devi lasciare uno spazio, non scrivere tutto attaccato. :)
Se ti isoli dal mondo reale, e ti "immergi" solo nei videogiochi, hai qualche problema sociologico, è anche vero che i medici, riuscirebbero a trovare una malattia laddove non c'è, questo è il loro mestiere, trovare malattie dove ci sono e dove non ci sono. C'è gente che ha la dipendenza da World of Warcraft, se non giochi spesso e non fai "livellare" il tuo pg, stai male, devi farmare farmare e farmare ancora, parlo per esperienza personale, fortunamente sono uscito dal tunnel un anno fa, ma molti ne sono rimasti avvinghiati.
E anche vero, che in certe zone d'Italia, i genitori preferiscono che i figli se ne stiano in casa al sicuro, anzichè "rischiare" un qualcosa fuori, lì i problemi sono altri. Insomma i casi diagnosticabili sono molteplici, è difficile psicanalizzare i comportamenti di tali individui e magari classificarli in una categoria.

bye

Doomboy
22-04-2009, 10.14.44
Potreste usare tutti un tono più conosono ad una discussione pacata e dai toni civili?

-Gionnip dovrebbe usare toni meno accesi e meno perentori, anche perché ineffetti in molti potrebbero notare delle evidenti contraddizioni in quello che ha scritto.

-Davide71 dal canto suo potrebbe evitare di esprimere giudizi affrettati sul prossimo, per altro accusa un altro utente di problemi di punteggiatura ed altro e non si accorge che il medesimo la scuola può averla "saltata", ma non certo "salata" come dice lui.


Ragazzi, evitiamo di trasformare ogni news in uno spunto per litigare?


grazie
:)

Semi.genius
22-04-2009, 12.01.31
C'è gente che ha la dipendenza da World of Warcraft, se non giochi spesso e non fai "livellare" il tuo pg, stai male, devi farmare farmare e farmare ancora

Questo è da quotare...in generale, se un MMORPG ti piace e ti fai contatti lì, ne diventi dipedente....e ciao ciao al tempo che passa :x:

Soluzione: trovare un hobby più serio :p

Zefir0
22-04-2009, 12.09.53
Il problema è più serio di quanto pensiate, vi sono alcuni videogames che sono stati studiati basandosi sull'utilizzo e sul comportamento degli utenti. ebbene mi ricordo uno studio effettuato su
Ultima Online un videogioco giocabile solo online. Era uscita una analisi sorprendente e disarmante. Infatti non solo alcuni videogiochi causano sicura dipendenza ma purtroppo isolano il soggetto e mutano le priorità dell'individuo distorcendo la realtà circostante.

Semi.genius
22-04-2009, 12.27.40
Il problema è più serio di quanto pensiate, vi sono alcuni videogames che sono stati studiati basandosi sull'utilizzo e sul comportamento degli utenti. ebbene mi ricordo uno studio effettuato su
Ultima Online un videogioco giocabile solo online. Era uscita una analisi sorprendente e disarmante. Infatti non solo alcuni videogiochi causano sicura dipendenza ma purtroppo isolano il soggetto e mutano le priorità dell'individuo distorcendo la realtà circostante.


Oddio, Ultima Online è il gioco che ho giocato di più online e che non mi aveva stufato dopo quei 5 minuti di curiosità....è stata una fortuna che il shard dove giocavo è crollato, sennò avrei continuato a giocare :x:

Davide71
22-04-2009, 14.20.11
-Davide71 dal canto suo potrebbe evitare di esprimere giudizi affrettati sul prossimo, per altro accusa un altro utente di problemi di punteggiatura ed altro e non si accorge che il medesimo la scuola può averla "saltata", ma non certo "salata" come dice lui.

:)

"Salare la scuola" hai mai sentito questo termine Doomboy?! :mm: (salare, marinare, forse è un termine toscano, ma non credo). Cmq, ho dato un consiglio, anche se magari dovevo darlo in pvt, ma in pubblico fa più scena. :devil: :inn: :) :grrr: :(

bye

RNicoletto
22-04-2009, 14.26.14
Alcuni non fanno i compiti per stare davanti ai videogame, abbassando il proprio rendimento scolastico.E andrebbero presi a mazzate! :bastone:
...e alcuni arrivano a rubare per finanziare la loro dipendenza..E andrebbero presi a doppie mazzate!! :bastone: :bastone:

Per quanto concerne bambini ed adolescenti il problema, come al solito, NON sono i videogiochi/Internet/blog/TV/video-poker/ecc... quanto l'assenza di una famiglia alle spalle con dei genitori/familiari presenti e responsabili. :o

Probabilmente per gli adulti il discorso è diverso.

Davide71
22-04-2009, 14.30.52
Questo è da quotare...in generale, se un MMORPG ti piace e ti fai contatti lì, ne diventi dipedente....e ciao ciao al tempo che passa :x:

Soluzione: trovare un hobby più serio :p

Il problema è che esistono molti "bimbiminchia" che si credono Uber, Pro ;) , e nelle proprie gilde, è richiesta la massima serietà e professionalità, nonchè una notevole quantità di tempo da dedicare ai "dungeon" (istance), da un minimo di 2 ore al giorno per almeno 2/5 giorni la settimana su 7, altrimenti vieni scavalcato da altri players, che hanno più disponibilità di tempo (insomma i ragazzini nullafacenti o gli universitari) ;) .
Ripeto WoW è un lavoro, non un gioco, io ci ho speso due anni della mia vita (e 12.99 euro il mese), ho fatto nuove conoscenze, ma mi guardo bene da "ricaderci" dentro, ho il vomito di Wow, ma non delle belle serate passate in compagnia su TS (TeamSpeak) con i miei ex-gildani.

byezzz , FOR THE HORDE!!! (FOR EVER!!) :D :fool:

Davide71
22-04-2009, 14.35.21
Questo è da quotare...in generale, se un MMORPG ti piace e ti fai contatti lì, ne diventi dipedente....e ciao ciao al tempo che passa :x:

Soluzione: trovare un hobby più serio :p

Hanno fatto pure una parodia (una puntata speciale) di South Park sul mondo di World of Warcraft, per dire a che punto questo videogioco ti "aliena" dalla società e ti rende succube.

bye

Davide71
22-04-2009, 14.48.49
Per quanto concerne bambini ed adolescenti il problema, come al solito, NON sono i videogiochi/Internet/blog/TV/video-poker/ecc... quanto l'assenza di una famiglia alle spalle con dei genitori/familiari presenti e responsabili. :o



Purtroppo il discorso non è così semplice, è colpa della società, dello Stato, dei Media che non curano e non danno un buon imprinting alle nuove generazioni, creando miti fasulli e dubbio valore etico e morale. Oggi, tutto è sempre e solo gossip, i telegiornali non dovrebbero dare notizie "frivole" o seguire le mode, dovrebbero dare solo informazione, ne più ne meno, invece vogliono fare di tutto ed i risultati si vedono per le strade. :)

byezzz

leofelix
22-04-2009, 20.31.56
che idiota sono: avrei dovuto fare il ricercatore scientifico in USA, ma anche in qualsiasi altro paese anglofono