PDA

Visualizza versione completa : [Politica & co.] Addio miei Prodi!


Pagine : 1 2 [3] 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21

RNicoletto
06-02-2008, 11.19.07
Oggi "Super Thursday" , si vota contemporaneamente in 24 Stati dell'UnioneAlla fine ha deciso poco o nulla: Tra i democratici Obama ha conquistato più stati ma la Clinton ha conquistato più seggi.
Tra i repubblicani vince McCain ma la destra religiosa degli stati del Sud gli ha voltato le spalle.Certo che questo giro i candidati repubblicani sono inguardabili. :o

Billow
06-02-2008, 11.24.30
IMHO la CLINTONESSA non è male..
per ora è quella che mi piace di +
e poi le donne al governo hanno sempre portato a periodi di floridità, da Caterina di Russia a Maria Teresa alla Thatcher ;)

l' OBAMA nero è un populista con promesse da qualunquista :)

poi ognuno la pensi come vuole

Robbi
06-02-2008, 11.42.21
Vabbè sì, dai... dicono che sia una politica :D




vabbe' che povertà intellettuale! :rolleyes:
Tra l'altro non e' neanche brava a cambiare argomento dove si trova in difficoltà.
E perchè tanto che c'era non ha parlato al Presidente di una regione dell'enorme problema della tutela dei nani da giardino ? :rolleyes:
Cmq "serve" ad altro... e mi fermo qua :D

Robbi
06-02-2008, 11.44.08
Certo che questo giro i candidati repubblicani sono inguardabili. :o

Infatti i media mondiali sono pressochè unicamente concentrati sulla Clinton e Obama

mao
06-02-2008, 12.07.50
Oddio, è anche vero che dopo Bush chiunque è benvenuto...

comunque, forza coi democratici e vediamo che succede.


Per quanto riguarda il nostro orticello, invece, ho quasi deciso che ignorerò la campagna elettorale, soprattutto quella televisiva. Non ne posso più.

exion
06-02-2008, 12.29.06
Alla fine ha deciso poco o nulla: Tra i democratici Obama ha conquistato più stati ma la Clinton ha conquistato più seggi.
Tra i repubblicani vince McCain ma la destra religiosa degli stati del Sud gli ha voltato le spalle.Certo che questo giro i candidati repubblicani sono inguardabili. :o


John McCain ha un destino, e la tempra, da Presidente.
E non è inguardabile, anzi... Carattere forte e indipendente, agli americani questi personaggi piacciono.

FIORI PER TUTTI
06-02-2008, 14.38.38
Ciao Robbi...
avrei voluto ripsponderti di la , ma ho visto che hai chiuso....
quando tu dici che la politica degli anni 50/60 e forse 70 non era tanto diversa da questa, come confusione soprattutto, quando dici che la gente era piuttosto stufa un po' come adesso, quando potevano esserci fenomeni perlomeno simili a quello di Grillo dici senz'altro il vero.

Purtroppo la grandissima differenza tra allora ed oggi è che Togliatti aveva uno studio di 15mq e una scrivania mentre questa politica oggi è una piovra ramificata e ovviamente improduttiva che sta affossando il paese, con dei costi esagerati che il paese non è piu' in grado di sopportare.

Caso Alitalia fallita per colpa della piovra clientelare della politica....
Caso Parmalat ha dimostrato che sono stati pagati tutti...ma purtroppo non sono solo i senatori o deputati ma sono milioni di piccoli Mastella che stanno uccidendo il paese, o meglio l'hanno già ucciso....

Se leggi "la Casta" lo capisci e comprendi come non ha senso votare per il demoscristiano di destra o quello di sinistra e soprattutto che sono troppo radicati per poterli battere democraticamente....

Ci vuole solo quello che è accaduto in Francia con i reali....non esistono piu' altre vie.
I francesi usavano la ghigliottina , noi dobbiamo prendere esempio dai nostri antenati, e quindi Leoni al colosseo ma non per i cristiani ma per i democristiani....

Ieri ho sentito a Matrix anche gli operai della fincantieri dire non piu', dobbiamo battere la destra o Berlusconi ma dire ....a votare?? Assolutamente no....questo è il primo passo...vedremo....

Saluti

Robbi
06-02-2008, 14.49.01
Camere sciolte! Elezioni il 13 e 14 Aprile. Fra una settimana si decide se accorparle alle Amministrative
http://www.corriere.it/politica/08_febbraio_06/napolitano_scioglie_camere_rammarico_mancata_rifor ma_elettorale_890d58ba-d4a3-11dc-a819-0003ba99c667.shtml

Robbi
06-02-2008, 15.00.46
Purtroppo la grandissima differenza tra allora ed oggi è che Togliatti aveva uno studio di 15mq e una scrivania mentre questa politica oggi è una piovra ramificata e ovviamente improduttiva che sta affossando il paese, con dei costi esagerati che il paese non è piu' in grado di sopportare.
Verissimo!


cut...
Ci vuole solo quello che è accaduto in Francia con i reali....non esistono piu' altre vie.
I francesi usavano la ghigliottina , noi dobbiamo prendere esempio dai nostri antenati, e quindi Leoni al colosseo ma non per i cristiani ma per i democristiani....

Non so, il paragone e' datato storicamente. Per fare quello che dici tu,il paese dovrebbe arrivare alla fame, quella vera... nera! Non quella che ti permette comunque di riempire le autostrade nei week end.


ma dire ....a votare?? Assolutamente no....questo è il primo passo...vedremo....

Saluti
Non pensare che non comprenda la posizione di chi pensa che votare sia inutile, ma io conosco una sola via, quella che passa dalle regole democratiche, l'altra via, quella che ogni tanto il Bossi paventa, ma che è ridicolo solo pensarla in mano a gente con la panza piena, passa dalla canna del fucile... siamo pronti??

Solo il rispetto di chi e' morto perche noi si possa votare, per me, solo questo vale come motivazione.

FIORI PER TUTTI
06-02-2008, 15.21.08
Sicuramente esagerato solo pensarlo.....pero' quando la gente, non si sente sicura in casa propria e una parte sempre piu' numerosa non è alla fame ma ci sta arrivando.... buttaci su una ventina di anni.....

Non mi sento di escluderlo...

Fumettos
06-02-2008, 19.33.13
...
Solo il rispetto di chi e' morto perche noi si possa votare, per me, solo questo vale come motivazione.
(Y)

Perusar
06-02-2008, 20.40.13
cut...

Solo il rispetto di chi e' morto perche noi si possa votare, per me, solo questo vale come motivazione.

Io non mi farei prendere dalla retorica. Si, è vero, però forse loro non intendevano morire con lo scopo di far diventare il voto una manifestazione del tutto inutile... :rolleyes:

Non penso proprio che chi è morto con degli ideali sarebbe contento di vedere come siamo apparecchiati oggi :grrr:

Io non sono certo per il voto a qualunque costo, anche perchè, obiettivamente, mi sono già espresso sulla sua reale utilità, vero Robbi? :p

Robbi
06-02-2008, 21.31.27
Io non mi farei prendere dalla retorica. Si, è vero, però forse loro non intendevano morire con lo scopo di far diventare il voto una manifestazione del tutto inutile... :rolleyes:

Non penso proprio che chi è morto con degli ideali sarebbe contento di vedere come siamo apparecchiati oggi :grrr:


Hai ragione, il pensiero e' forse un poco retorico, ma senza nessun disprezzo per imporlo con l'oratoria, non e' nelle mie corde.

Credo profondamente, che non ci siano molte alternative alla democrazia, forse imperfetta, forse fallace, quant'anche mendace, l'alternativa anche se non mi spaventa, non mi appartiene.

Chi e' morto per alti valori ideali a maggior ragione merita rispetto, assoluto rispetto, sta a noi dimostrare che non e' morto invano. Semplicemente credo che un modo per onorarlo sia anche quello di compiere un diritto/dovere "alto" come il voto.

Dav82
07-02-2008, 02.11.25
Oh cmq.. si vede che Berlusconi sta perdendo un po' i colpi eh :p Da Gesù Cristo della Politica, da unto del signore, Maroni l'ha declassato a un semplice Mosè :o
E visto che insomma... i suoi anni ce li ha, i suoi dovranno stare attenti che il bastone di questo Mosè stia ben dritto, che altrimenti la acque si chiudono e affogano :o (e qualche mese dopo, di conseguenza, non se ne aprono altre, di acque :p)

Dav82
07-02-2008, 03.58.22
Come ci vedono all'estero:

http://www.nytimes.com/2008/02/02/world/europe/02italy.html?ex=1359694800&en=fe8503480d54afdd&ei=5088&partner=rssnyt&emc=rss

http://edition.cnn.com/2008/WORLD/europe/02/05/italy.vinci/index.html

infinitopiuuno
07-02-2008, 09.00.44
(Berlusconi)..“He’s not a person of class or culture,” she said. “But he’s better than the center-left.”;)


Romano Prodi, an economics professor who was nicknamed "Valium'' for his low-key manner, wrested power from Silvio Berlusconi to become prime minister of Italy in May 2006. But his fractured, center-left, nine-party coalition lurched from one crisis to another..... :jump:

Perusar
07-02-2008, 09.01.38
Questo è, oltretutto, l'unico paese in cui i criminali più pericolosi vengono presi dopo che sono state sciolte le camere... chissà perchè vero?...

preso il boss Licciardi (http://www.repubblica.it/interstitial/interstitial1093569.html)

Vedrete quali mirabolanti catture si succederanno fino a quando non si sarà insediato il nuovo governo :rolleyes:

infinitopiuuno
07-02-2008, 09.11.27
Veltroni deve spiegare alla signora Maria cosa vuol fare...vabbè prima dovrebbe spiegarlo ai suoi alleati.

Robbi
07-02-2008, 11.31.38
Se Veltroni, come dice, farà correre il PD da solo alle prossime elezioni, ha già consegnato il paese a Berluscao IMHO, si tratta di capire solo con quale distacco perde.

MA! Seppur commetta una sorta di suicidio politico da un lato, dall'altro gli riconosco una sorta di valore morale nella scelta. Sono ormai sufficientemente disilluso e cio' che oggi vale, domani forse non vale piu'.
Mi metto alla finestra e osservo.

mao
07-02-2008, 11.36.09
secondo me Veltroni fa bene: tanto perde quasi di sicuro, e almeno può "costruire l'identità del partito" presentandosi da solo o con qualche piccolo alleato satellite, che poi in pratica vuol dire andare verso il centro. Se poi gli va bene e vince, tanto meglio.

Quello che però non capisco è: se perde, lui è bruciato personalmente?

Robbi
07-02-2008, 11.57.45
Quello che però non capisco è: se perde, lui è bruciato personalmente?

Mhh.
Visto che e' fresco Segretario di una formazione politica nuova, direi di no! Probabilmente e' una scelta collegiale che lui incarna in quanto responsabile.
Anzi potrebbe essere addirittura strategica, pur nella quasi certezza della sconfitta.
Perdo, ma acquisto prestigio, dimostro che facciamo una "politica nuova"

Certo che se fosse il capo di un Partito da piu' tempo sulla scena, con una scelta politica sbagliata si va a casa!

RNicoletto
07-02-2008, 12.28.26
secondo me Veltroni fa bene: tanto perde quasi di sicuro, e almeno può "costruire l'identità del partito" presentandosi da solo Questa non l'avevo considerata e tutto sommato ha senso.

Comunque sia il Berlusca ce lo dovremo tenere 5 anni (a meno di colpi di testa di Casini).

mao
07-02-2008, 12.38.46
Eh, temo proprio di sì.

Quello che mi fa più rabbia è che non si sia mai affrontato seriamente il conflitto d'interessi, per una stupida impuntatura presa inizialmente da D'Alema e poi mantenuta dagli altri, per cui un avversario politico si deve combattere nel merito della politica, invece di opporre semplicemente il fatto che Berlusconi era fin dall'inizio INELEGGIBILE, e credo lo sia tuttora, e stop.

La legge voluta da Berlusconi stesso fa semplicemente riderre i polli, ed è essa stessa, oltre a tutte le altre, un chiaro esempio di conflitto d'interessi in atto.

Robbi
07-02-2008, 13.14.13
Quello che mi fa più rabbia è che non si sia mai affrontato seriamente il conflitto d'interessi, per una stupida impuntatura presa inizialmente da D'Alema cut..

Il conflitto di interessi non si affronta non tanto per le impuntature di D'Alema & soci, non si affronta per il semplice fatto che non lo si deve fare.

Posso capire che la parte politica che si rifà' a Berlusconi, non prenda impegni su questa delicata questione, ma la sinistra?? E sì che di tempo ne ha avuto.

Non con una norma vessatoria nei confronti di nessuno, semplicemente, un paese moderno DEVE avere norme serie e certe che impediscano i trust. E' un concetto di libertà.

Senza andare tanto in là, visto che tutti si riempiono la bocca ,da destra a sinistra con le garanzie democratiche presenti negli Stati uniti D'America, cosa tra l'altro vera, avendo una Carta Costituzionale parecchio avanzata, ebbene, prendano almeno in parte, la loro legge antitrust.

Lo facciano! Il giorno dopo Berlusconi deve scegliere: o fa il politico o fa l'imprenditore!

Perusar
07-02-2008, 13.22.14
Questo è, oltretutto, l'unico paese in cui i criminali più pericolosi vengono presi dopo che sono state sciolte le camere... chissà perchè vero?...

preso il boss Licciardi (http://www.repubblica.it/interstitial/interstitial1093569.html)

Vedrete quali mirabolanti catture si succederanno fino a quando non si sarà insediato il nuovo governo :rolleyes:

sono proprio un paragnosta da due soldi :o

80 arresti tra Palermo e New York
Presi i boss del nuovo patto Italia-Usa (http://www.repubblica.it/2008/01/sezioni/cronaca/operazione-palermo-ny/operazione-palermo-ny/operazione-palermo-ny.html)

:rolleyes:

Dav82
07-02-2008, 14.02.33
Alla fine ha deciso poco o nulla: Tra i democratici Obama ha conquistato più stati ma la Clinton ha conquistato più seggi.


Cosa che pare possa non essere poi così vera :mm:

http://www.repubblica.it/2008/01/speciale/altri/2008primarie/confusione-dati/confusione-dati.html


A quanto pare, in California - dove si assegnano tantissimi delegati (circa il 10% del totale) e dove la Clinton ha vinto su Obama - i delegati si assegnano in un modo un po' strano.

Il sistema generale in ogni stato è: ci sono T delegati totali, e di questi S sono i "Superdelegati" scelti direttamente nelle assemblee delle strutture di partito, mentre V = T-S sono eletti tramite le Votazioni primarie/caucaus. Di questi V, D sono eletti a livello di Distretto (che non sono esattamente le contee in cui è diviso lo Stato) e P = V-D sono eletti a livello Proporzionale statale.

Solo che sembra che in California (non so come avvenga altrove) in ogni distretto i delegati vengono spartiti in egual numero fra primo e secondo candidato più votato (bisogna in ogni caso avere minimo il 15% delle preferenze), e solo nel caso in cui i delegati assegnati nel distretto siano in numero dispari il vincente ha un effettivo vantaggio rispetto al secondo, conquistando il delegato "dispari". (e poi ci lamentiamo del nostro Porcellum...)

Ovviamente in tutti i distretti della California i due più votati sono stati Hillary e Obama, che quindi si sono spartiti i vari delegati con questo meccanismo. I distretti in California sono 53, ma sono solo 20 quelli in cui il numero di delegati assegnati è dispari (http://en.wikipedia.org/wiki/California_Democratic_primary%2C_2008), per cui - se è vero questo meccanismo - anche se la Clinton ha vinto in tutti i distretti "dispari" (e probabilmente *non* è così), ha ottenuto al massimo 20 delegati in più rispetto a Obama.

Per i 129 delegati a livello statale si profila, in base alle percentuali (52 vs 42), un risultato di 54 delegati per Obama e mettiamo pure che tutti i rimanenti 129-54 = 75 vadano alla Clinton.

Sommando le due parti, per i delegati eletti tramite primarie si ottiene un vantaggio massimo di sole 41 unità per la Clinton, mentre le stime davano molto molto di più :)

Robbi
07-02-2008, 14.14.58
V-P=T ma se C è-Z/Q allora W è 3/4 di T alla 2° ma -della 3° :inkaz:

Daaaaaaaaaaaaaaaaaaavvv :wall:
Son come Donadelo.. no go capio un cason! :D

Vabbe' e se non bastasse mi par di aver capito che i Repubblicani hanno anche un metodo diverso dai Democratici per il computo dei delegati.

A sto punto mi tengo stretto il mio porcellum... non è carino? :)

http://img156.imageshack.us/img156/654/porcellome0.png

exion
07-02-2008, 14.37.57
Cosa che pare possa non essere poi così vera :mm:

http://www.repubblica.it/2008/01/speciale/altri/2008primarie/confusione-dati/confusione-dati.html


A quanto pare, in California - dove si assegnano tantissimi delegati (circa il 10% del totale) e dove la Clinton ha vinto su Obama - i delegati si assegnano in un modo un po' strano.

Il sistema generale in ogni stato è: ci sono T delegati totali, e di questi S sono i "Superdelegati" scelti direttamente nelle assemblee delle strutture di partito, mentre V = T-S sono eletti tramite le Votazioni primarie/caucaus. Di questi V, D sono eletti a livello di Distretto (che non sono esattamente le contee in cui è diviso lo Stato) e P = V-D sono eletti a livello Proporzionale statale.

Solo che sembra che in California (non so come avvenga altrove) in ogni distretto i delegati vengono spartiti in egual numero fra primo e secondo candidato più votato (bisogna in ogni caso avere minimo il 15% delle preferenze), e solo nel caso in cui i delegati assegnati nel distretto siano in numero dispari il vincente ha un effettivo vantaggio rispetto al secondo, conquistando il delegato "dispari". (e poi ci lamentiamo del nostro Porcellum...)

Ovviamente in tutti i distretti della California i due più votati sono stati Hillary e Obama, che quindi si sono spartiti i vari delegati con questo meccanismo. I distretti in California sono 53, ma sono solo 20 quelli in cui il numero di delegati assegnati è dispari (http://en.wikipedia.org/wiki/California_Democratic_primary%2C_2008), per cui - se è vero questo meccanismo - anche se la Clinton ha vinto in tutti i distretti "dispari" (e probabilmente *non* è così), ha ottenuto al massimo 20 delegati in più rispetto a Obama.

Per i 129 delegati a livello statale si profila, in base alle percentuali (52 vs 42), un risultato di 54 delegati per Obama e mettiamo pure che tutti i rimanenti 129-54 = 75 vadano alla Clinton.

Sommando le due parti, per i delegati eletti tramite primarie si ottiene un vantaggio massimo di sole 41 unità per la Clinton, mentre le stime davano molto molto di più :)

Le strutture del partito in ogni stato designano una quota dei delegati per la convention nazionale, la restante quota è elettiva.
Nella quota elettiva, una parte di delegati è eletta in circoscrizioni distrettuali, la restante parte in un'unica circoscrizione proporzionale statale.

Sintesi Dav, sintesi :devil:

Dav82
07-02-2008, 14.42.05
Così ti perdi il meccanismo di assegnazione distrettuale, i conti specifici, e le relative considerazioni. Dal tuo discorso non si capisce un'acca di come potrebbe risultare l'assegnazione dei delegati :o

:tie:

exion
07-02-2008, 14.43.10
Vengo di rendermi conto che con questo giro elettorale, sarà la prima consultazione elettorale dal dopoguerra in poi in Europa senza un partito social-democratico.

Il fatto in sé sarebbe epocale. Nei fatti, mi mette solo una gran tristezza. Perché se in realtà sappiamo con certezza che il PD non è un partito social-democratico, in compenso nessuno sa definire esattamente cosa sia.

Fumettos
07-02-2008, 15.25.53
Il socialismo (come la sinistra) non esiste più in Italia da diversi anni... chi dice di esserlo o di farne parte lo fa solo per opportunismo e per essere identificato in qualcosa... per raccattare voti insomma... IMHO...

infinitopiuuno
07-02-2008, 15.29.24
Cosa che pare possa non essere poi così vera :mm:

http://www.repubblica.it/2008/01/speciale/altri/2008primarie/confusione-dati/confusione-dati.html


A quanto pare, in California - dove si assegnano tantissimi delegati (circa il 10% del totale) e dove la Clinton ha vinto su Obama - i delegati si assegnano in un modo un po' strano.




Tutto sto casino per eleggere due volte Bush??? Sti cax...meglio Ceppalonialand:)

infinitopiuuno
07-02-2008, 15.31.27
Vengo di rendermi conto che con questo giro elettorale, sarà la prima consultazione elettorale dal dopoguerra in poi in Europa senza un partito social-democratico.

Il fatto in sé sarebbe epocale. Nei fatti, mi mette solo una gran tristezza. Perché se in realtà sappiamo con certezza che il PD non è un partito social-democratico, in compenso nessuno sa definire esattamente cosa sia.


Come la Margherita....immagina la Margherita insieme ai DS :inn: ...ecco che si capisce perchè poi alcuni votano Lega, AN o Partito Comunista.

Non si è ancora capito, al contrario, il perchè FI prenda così tanti voti :mm:

infinitopiuuno
07-02-2008, 15.33.16
La clinton è rimasta senza finanziatori ed ha tirato fuori 5 millioni di $ di tasca sua...quindi i poveri al potere negli USA no eh?:)

Dav82
07-02-2008, 16.21.53
Non si è ancora capito, al contrario, il perchè FI prenda così tanti voti :mm:


Guarda com'è l'italiano medio, confrontalo con la propaganda di Berlusconi, fai 2 + 2 :o

Sbavi
07-02-2008, 16.31.55
Mi sa tanto che FI dopo il caso di Totuccio la Terronia se la scorda. Perchè in caso contrario allora ci sarebbe da martellarsi sulle palle.

mao
07-02-2008, 16.43.49
Ah, non mi stupirei proprio...

Comunque, il fatto è che berlusconi in fatto di comunicazione è veramente un esperto. Se ha fatto miliardi (di euro) con la pubblicità, vuoi che non sappia condurre una campagna elettorale?

Se ha perso nel 2001 è perché la gente ne aveva davvero fin sopra i capelli, ma si sa che in italia la memoria è molto corta. Se c'è gente che ha nostalgia del ventennio...

Gigi75
07-02-2008, 17.39.48
Guarda com'è l'italiano medio, confrontalo con la propaganda di Berlusconi, fai 2 + 2 :o


perchè invece per votare Giordano (o pecoraio scannato) bisogna avere un qi sopra la media? :D

Dav82
07-02-2008, 17.45.08
Se è per questo, se ne salvano ben pochi... ma il nano è proprio la specie peggiore ;)

Gigi75
07-02-2008, 17.51.20
mah.. prima dell'avvento di quei due lo pensavo pure io.. poi si sono così impegnati a farmi pensare che B sia il male minore, che me ne sono convinto :D


PS: "yes, we can..": a' W., mavvaaaaaaaaaaaaaaaaaaaffuncul@ va :D

mao
07-02-2008, 17.57.54
no no, il problema è che non se ne salva nessuno.



cmq, credo che voterò W.

infinitopiuuno
07-02-2008, 17.59.33
Yes, we can!:)

infinitopiuuno
07-02-2008, 18.01.31
Voleva far suo il motto: "I have a dream", ma il cavaliere c'ha messo il copyright per dispetto:p


Nothing is impossible...è libero:)

Perusar
07-02-2008, 18.04.00
Ve la siete voluta! :mad:

UP! :devil:

xlyt_wcJowc

:D

Gigi75
07-02-2008, 19.14.53
Voleva far suo il motto: "I have a dream", ma il cavaliere c'ha messo il copyright per dispetto:p


Nothing is impossible...è libero:)


vabbè il repertorio è vasto..

I believe i can fly.. :lol:

la potenza è nulla senza controllo

veltroni fa le cose per bene

i piattittì..

insomma può scegliere altro :D

Gigi75
07-02-2008, 19.30.43
Ve la siete voluta! :mad:

UP! :devil:

xlyt_wcJowc

:D



ahahahahah spettacolare :lol:

mao
07-02-2008, 23.52.53
E' vero, mi ricordo di averlo anche visto all'epoca.

Ci avrà preso gusto...

exion
08-02-2008, 08.21.45
vabbè il repertorio è vasto..

I believe i can fly.. :lol:

la potenza è nulla senza controllo

veltroni fa le cose per bene

i piattittì..

insomma può scegliere altro :D


Veltroni? Ma fa anche le torte? O solo toast, pizzette....?

Perusar
08-02-2008, 08.28.27
Veltroni? Ma fa anche le torte? O solo toast, pizzette....?

Pizzetteee? guarda qua! :x:

http://img.granshop.it/img/prodotti/000000003773.jpg

Billow
08-02-2008, 11.06.56
per far funzionare l'Italia basterebbe che questi facessero cio' che Ballantini / Marini dice alla fine di ogni intervista (http://www.video.mediaset.it/video.html?sito=striscia&data=2008/02/04&id=6827&categoria=inviati&from=striscia) :D

Gigi75
08-02-2008, 15.08.58
http://data.kataweb.it/kpm2eolx/field/foto/foto/1985527

:D

Dav82
08-02-2008, 15.13.19
Sta lista unica tra FI a AN è una pagliacciata :o

Si mandavano affanc@@o fino a tre giorni fa... e ora in una notte sono amiconi.

mao
08-02-2008, 15.41.54
Eh certo, fini è come i gatti: se ne va in giro per conto suo, ma appena sente il rumore dei croccantini...

NightMan
08-02-2008, 15.49.05
Sta lista unica tra FI a AN è una pagliacciata :o

Si mandavano affanc@@o fino a tre giorni fa... e ora in una notte sono amiconi.

il potere fa gola a tutti :o

AN è un partito di pagliacci :)

exion
08-02-2008, 16.39.27
Sta lista unica tra FI a AN è una pagliacciata :o

Si mandavano affanc@@o fino a tre giorni fa... e ora in una notte sono amiconi.


Lista unica in cambio della successione.

Diversamente, Fini non può sperare diventare un giorno Presidente del Consiglio.

infinitopiuuno
08-02-2008, 17.32.48
Sta lista unica tra FI a AN è una pagliacciata :o

Si mandavano affanc@@o fino a tre giorni fa... e ora in una notte sono amiconi.


D'accordissimo. Sta venendo fuori un milkshake sapor indefinito. No alla frammentazione ma nemmeno l'ammucchiata...

Il PD ha più senso: è nato prima con un'idea ecc...questa cosa è da copioni:)

Gigi75
08-02-2008, 18.10.13
per me è del tutto normale che FI e AN si accorpino, anzi è pure un bene.
Sarà pure che si sono scontrati prima di Natale, ma per anni sono stati coesi, almeno, se non più, le varie correnti dei DS (qualcuno mi sa indicare molte e importanti differenze di programma tra i due? :mm: ).

E' sbagliato dire "fino a tre giorni fa". E' stato da novembre a dicembre/gennaio, al massimo, e sopratutto per motivi di - chiamiamoli - organizzazione interna, e non di programma, cosa che a noi interessa di più :)

E spero che con questa mossa si lanci anche una bella OPA sull'UDC, che proprio non se ne può più.

Gigi75
08-02-2008, 18.11.16
Lista unica in cambio della successione.

Diversamente, Fini non può sperare diventare un giorno Presidente del Consiglio.

mi sembra chiaro :)

NightMan
08-02-2008, 19.24.43
xRBcWWldJRk

Dav82
09-02-2008, 18.39.43
Repubblica: http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/politica/chiesa-pd/1.html

http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/politica/chiesa-pd/omniroma122197090902164941_big.jpg

Don Vittorio Alfieri è arrabbiato: la basilica minore di Sant'Anastasia confina con la segreteria nazionale del Partito Democratico a Roma ma "non ho visto nessuno di loro - dice scosolato l'anziano sacerdote - venire mai in preghiera. Solo Romano Prodi entrò, stupefatto per la bellezza della chiesa, ma capitò una volta solo"




Bla bla bla bla bla bla bla ... bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla ... bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla .... bla bla bla bla ... bla bla bla bla bla bla bla bla .... (S) (S) (S)

succhione
09-02-2008, 20.54.14
...ne vedremo delle belle in campagna elettorale.....
.....questa volta emergeranno i veri propositi della politica e le vecchie abitudini dei papponi...
...staremo a guadare fino alla fine....prima di prendere una decisione...

ledy
10-02-2008, 11.15.32
fonte: www.beppegrillo.it

La televisione è occupata dai politici che discutono di percentuali, coalizioni, apparentamenti, accordi di desistenza, collegi elettorali. E' gente separata dal Paese. Dei fatti nostri, lavoro, salute, ambiente non parla mai. Ci spiegano che la politica è una vocazione, una missione. Una volta presi i voti si è politici a vita. Chi fa politica, lo ha affermato Franceschini, deve essere disposto a sporcarsi le mani. Tangenti, reati amministrativi, corruzione si possono sempre lavare con l’indulto, con le prescrizioni, con l’abolizione del falso in bilancio. Lo sporco impossibile non esiste. C’è sempre una legge ad castam che lo fa diventare bianco che più bianco non si può. Il politico italiano DEVE avere le mani sporche. In Inghilterra “civil servants”, da noi “dirty hands”.
Ieri è successo qualcosa a Anno Zero. Dopo aver ascoltato i politici (ma cosa vuol dire questa parola?), gli starnazzamenti della Prestigiacomo, le convulsioni di Furio Colombo e il nulla di Franceschini, un ragazzo ha preso la parola. Ha parlato di sicurezza sul lavoro, delle nuove povertà, di malattie (tumori) professionali. Gli ha gridato che sono persone inutili, ma ben pagate, che parlano a vanvera. Ha detto quello che pensano gli italiani. Un altro ragazzo è intervenuto. Un ventenne con occhiali e cravatta che ha ottenuto il massimo punteggio a un concorso pubblico senza avere padrini. E per questo è stato escluso. Ha spiegato che la destra e la sinistra non esistono. Sono concetti metafisici. E ha mandato a fanculo i nostri dipendenti.Questi ragazzi sono un esempio da seguire.


9zkXANlQmaI

NightMan
10-02-2008, 11.20.51
fonte: www.beppegrillo.it

La televisione è occupata dai politici che discutono di percentuali, coalizioni, apparentamenti, accordi di desistenza, collegi elettorali. E' gente separata dal Paese. Dei fatti nostri, lavoro, salute, ambiente non parla mai. Ci spiegano che la politica è una vocazione, una missione. Una volta presi i voti si è politici a vita. Chi fa politica, lo ha affermato Franceschini, deve essere disposto a sporcarsi le mani. Tangenti, reati amministrativi, corruzione si possono sempre lavare con l’indulto, con le prescrizioni, con l’abolizione del falso in bilancio. Lo sporco impossibile non esiste. C’è sempre una legge ad castam che lo fa diventare bianco che più bianco non si può. Il politico italiano DEVE avere le mani sporche. In Inghilterra “civil servants”, da noi “dirty hands”.
Ieri è successo qualcosa a Anno Zero. Dopo aver ascoltato i politici (ma cosa vuol dire questa parola?), gli starnazzamenti della Prestigiacomo, le convulsioni di Furio Colombo e il nulla di Franceschini, un ragazzo ha preso la parola. Ha parlato di sicurezza sul lavoro, delle nuove povertà, di malattie (tumori) professionali. Gli ha gridato che sono persone inutili, ma ben pagate, che parlano a vanvera. Ha detto quello che pensano gli italiani. Un altro ragazzo è intervenuto. Un ventenne con occhiali e cravatta che ha ottenuto il massimo punteggio a un concorso pubblico senza avere padrini. E per questo è stato escluso. Ha spiegato che la destra e la sinistra non esistono. Sono concetti metafisici. E ha mandato a fanculo i nostri dipendenti.Questi ragazzi sono un esempio da seguire.


9zkXANlQmaI


Ho apprezzato tantissimo l'intervento del giovane pelato e anche di quell'altro ragazzo in giacca e cravatta che è un mio compaesano e ogni mattina prende il treno con me (anche se non lo conosco direttamente). I politici vivono fuori dal mondo... non capiscono i veri problemi della gente. Stanno lì a scannarsi per le leggi elettorali e per le alleanze sottobanco ma non sanno manco quanto prende un operaio al minimo o quanto costa un kilo di pane... IO ne ho le palle piene (scusate il francesismo). Fossimo nel 1700 mi sarei unito al primo Masaniello per andare a Roma a tagliare un pò di teste...

:(

infinitopiuuno
10-02-2008, 11.33.56
In un certo senso a Ceppaloni si fa la politica che gli italiani desiderano.

Quando Mastella è stato messo all'indice, i ceppalonesi lo hanno difeso poichè lui e la moglie hanno sistemato un po' tutti lì.


L'ho vista la puntata...una delle peggiori. L'intervento del ragazzo ha sconvolto il clichè dell'inutile "destra contro sinistra" e poi non si capiva più il senso della trasmissione: si doveva parlare di PD da solo ecc. e le parole del ragazzo erano apparentemente fuori luogo ma dopo poco si è capito che fuori luogo erano gli onorevoli ospiti.

Il sistema è questo e non cambierà nonostante la rivoluzione politiche alle porte.

Mandare tutti a fanculo è sbagliato. Non essendoci più ideali io voto per il mio portafogli ma voto.

exion
10-02-2008, 12.35.01
In un certo senso a Ceppaloni si fa la politica che gli italiani desiderano.

Quando Mastella è stato messo all'indice, i ceppalonesi lo hanno difeso poichè lui e la moglie hanno sistemato un po' tutti lì.


L'ho vista la puntata...una delle peggiori. L'intervento del ragazzo ha sconvolto il clichè dell'inutile "destra contro sinistra" e poi non si capiva più il senso della trasmissione: si doveva parlare di PD da solo ecc. e le parole del ragazzo erano apparentemente fuori luogo ma dopo poco si è capito che fuori luogo erano gli onorevoli ospiti.

Il sistema è questo e non cambierà nonostante la rivoluzione politiche alle porte.

Mandare tutti a fanculo è sbagliato. Non essendoci più ideali io voto per il mio portafogli ma voto.

Mandare a fanculo tutti senza proporsi sé stessi come alternativa è sbagliato.
Ma mandare a fanculo tutti per "by-passare" un sistema a numero chiuso e auto-referenziale è giustissimo.

Ad esempio: ci si potrebbe armare tutti di telecamerina, e andare a intervistare i nostri vicini, la gente del paese o del quartiere, le persone con cui interagiamo tutti i giorni, per parlare di ciò che sono i nostri veri bisogni, le nostre vere proposte per la società.

E poi si mette il tutto online su YouTube, creando una sorta di "opinione pubblica" libera dai filtri imposti dal circolo vizioso "Capitale - Palazzo - Media".

In un certo senso è quello che fa Grillo, ma è ancora una proposta troppo centralizzata, troppo "teleguidata". Però almeno ha il pregio di insegnare alla gente comne fare, di dare una direzione.

succhione
10-02-2008, 15.37.30
....Il sistema è questo e non cambierà nonostante la rivoluzione politiche alle porte.

Mandare tutti a fanculo è sbagliato. Non essendoci più ideali io voto per il mio portafogli ma voto.

...daccordo in parte, poichè cambierà in parte....
....il nostro paese manca di un "sentimento" comune..grazie anche alla cattiva politica, confido più in un rinnovamento lento e settoriale, iniziando dal lavoro e dai giovani..
....la vedo dura per la giustizia ...

Enz
10-02-2008, 15.52.25
il vero grosso "problema" è la CLASSE politica.....

è NECESSARIO uno svecchiamento........

la media tra politic/senatori/deputati è 70 anni....

io dico che serve un IMMINENTE cambio generazionale.......

ma dico anche:

esiste un cambio generazionale? ci sono i giovani?

succhione
10-02-2008, 16.32.30
..se per giovani intendiamo..gente sana, sì...ma credo siano fuori dai giochi...
....la politica così come funziona oggi, teme la presenza di persone sane e prive di interessi speculativi..
...ecco perchè i movimenti giovanili indipendenti non vengono supportati da nessuno....
..diciamo che siamo alla stregua di una guerra fredda...dove i 2 poteri forti preferiscono rimanere vicini i bottoni......
...

Enz
10-02-2008, 16.56.38
..se per giovani intendiamo..gente sana, sì...ma credo siano fuori dai giochi...
....la politica così come funziona oggi, teme la presenza di persone sane e prive di interessi speculativi..
...ecco perchè i movimenti giovanili indipendenti non vengono supportati da nessuno....
..diciamo che siamo alla stregua di una guerra fredda...dove i 2 poteri forti preferiscono rimanere vicini i bottoni......
...

e allora?

succhione
10-02-2008, 17.15.44
.....allora, occorre insistere ed insistere....
...cadono i muri..i regimi e...le cattive abitudini...
....la lega nord è nata proprio per questo motivo....poi..................

Enz
10-02-2008, 17.51.01
non capisco..

infinitopiuuno
10-02-2008, 19.32.57
...daccordo in parte, poichè cambierà in parte....
....il nostro paese manca di un "sentimento" comune..grazie anche alla cattiva politica, confido più in un rinnovamento lento e settoriale, iniziando dal lavoro e dai giovani..
....la vedo dura per la giustizia ...


Sentimento comune......patriottismo? Non si può dire...ma Veltroni ci proverà in campagna elettorale a proporlo, senza schematismi ma anche senza conflittualità.....

Enz
10-02-2008, 21.35.21
Sentimento comune......patriottismo? Non si può dire...ma Veltroni ci proverà in campagna elettorale a proporlo, senza schematismi ma anche senza conflittualità.....

e Veltroni porterà luce all'italia?

NightMan
10-02-2008, 21.40.16
e Veltroni porterà luce all'italia?

Yes we can :o

exion
10-02-2008, 23.14.43
Yes we can :o


Abbabalù! (Y) :o

Enz
11-02-2008, 11.36.39
Yes we can :o

I Hope....

zen67
11-02-2008, 14.09.44
si si spera sempre nel male minore... anche perchè le minch.. le cose fatte dall'altra parte c'è le siamo subite già per 5 anni..:o

mao
11-02-2008, 14.57.59
L'altro giorno sul Venerdì di repubblica c'era un articoletto in cui Curzio Maltese paventava grossi rischi proprio dal punto di vista economico in caso di nuovo governo berlusconi.
In particolare, il rischio più grosso sarebbe che il cd potrebbe pensare di abbandonare l'euro e tornare alla lira per poter svalutare pesantemente e recuperare il potere d'acquisto dei salari, a costo di una forte inflazione. Per far questo, essendo impossibile saltare dentro e fuori a proprio piacimento, l'unico modo sarebbe quello di FARSI SBATTERE fuori dall'unione monetaria, magari sforando di parecchio i parametri di maastricht.

Considerata inoltre l'ormai nota legge sulla depenalizzazione del falso in bilancio, si potrebbe inoltre sostenere che viaggiando su quella stessa linea, il mercato italiano potrebbe diventare altamente inaffidabile, e quindi vedere fuggire all'estero tanti capitali, e farci sprofondare ancora di più in una situazione nera.

Ecco, questo è quello di cui forse non ci si rende conto quando si pensa all'attività del governo berlusconi. In realtà la deprecabilità non è solo per le leggi ad personam, che ovviamente sono gravissime, ma anche per i danni oggettivi che la sua banda potrebbe operare. Danni che, peraltro, ha già combinato nei 5 anni precedenti. Altro che corna in fotografia, insulti al parlamento europeo, ecc. ecc.

Enz
11-02-2008, 14.59.25
mao... non sono io un berlusconiano....

ma cosa ha fatto Prodi in 20 mesi??

bisogna essere obiettivi....

mao
11-02-2008, 15.08.59
beh, a mio avvisto non stava lavorando male, tenuto conto della condizione abbastanza incerta in cui lavorava.
Intanto i conti pubblici stavano migliorando. La prima finanziaria sicuramente dura, la seconda meno, poi purtroppo è caduto. Credo che un'azione sui 5 anni avrebbe migliorato ancora le cose.

Peraltro certamente c'era un problema di comunicazione con la gente, nonché di litigiosità interna, e spesso di palese opposizione all'interno della maggioranza. Ma sicuramente ha fatto meglio di berlusconi.

Robbi
11-02-2008, 15.11.50
L'altro giorno sul Venerdì di repubblica c'era un articoletto in cui Curzio Maltese cut...
In particolare, il rischio più grosso sarebbe che il cd potrebbe pensare di abbandonare l'euro e tornare alla lira


Beh! tra le tante minki@te sentite in questi giorni, questa le batte tutte!

Ma che pensa che entrare ed uscire da una unione monetaria, sia come iscriversi al torneo della bocciofila? :rolleyes:

mao
11-02-2008, 15.16.35
appunto, proprio per questo se ti buttano fuori non rientri più, se non anni dopo, dopo aver dimostrato affidabilità.
cmq, ambasciator non porta pena

Robbi
11-02-2008, 15.27.38
I parametri di Maastricht non li rispetta comunque nessuno, forse il Lussemburgo!
Se fossero così stringenti come originariamente pensati, L'Europa monetaria non avrebbe mai visto la luce. Diciamo che come tutte le cose calate dall'alto, anche questa vituperata Europa si sta rivelando per quella che e', e forse per come è stata realmente pensata.

NON una necessità per le persone, ma una necessità per i mercati finanziari o per i mercati di beni e servizi.
Quando qualcuno nel mondo comincia a pensare di comperare il petrolio in Euro e non più in Dollari, oltre che a far incaxxare potentemente gli americani, diciamo che il vero obbiettivo sta per essere centrato?

Gigi75
11-02-2008, 15.59.18
Beh! tra le tante minki@te sentite in questi giorni, questa le batte tutte!


L'antiberlusconismo è una butta bestia.. fa perdere ogni dignità intellettuale pur di cercare di sparare a zero contro B.

La politica di sti personaggi sembra che sia finalizzata ad abbattere l'unico male (loro), ovvero Berlusca.. lasciando il resto dei problemi reali (i nostri) a noi.
E dire che io per anni (e sicuramente anche in futuro) ho criticato il governo di dx - non sentendomi minimamente in sintonia "filosofica".

Mi sembra che molti abbiano capito che ormai frega a ben pochi delle leggi ad personam e ste minchiate qui..e che si vorrebbe solo che i problemi fossero risolti.
Purtroppo alcune vecchie glorie però resistono a questo tipo di politica.. :fool:

Enz
11-02-2008, 16.13.48
I parametri di Maastricht non li rispetta comunque nessuno, forse il Lussemburgo!
Se fossero così stringenti come originariamente pensati, L'Europa monetaria non avrebbe mai visto la luce. Diciamo che come tutte le cose calate dall'alto, anche questa vituperata Europa si sta rivelando per quella che e', e forse per come è stata realmente pensata.

NON una necessità per le persone, ma una necessità per i mercati finanziari o per i mercati di beni e servizi.
Quando qualcuno nel mondo comincia a pensare di comperare il petrolio in Euro e non più in Dollari, oltre che a far incaxxare potentemente gli americani, diciamo che il vero obbiettivo sta per essere centrato?

cosa vuoi dire Robbi?

succhione
11-02-2008, 16.32.51
...sono parecchi anni e legislature che si parla di cambiamento, certo, non tutto è da buttare...
...il pensiero però...di affidare la nazione ancora a uomini che hanno fatto tutto tranne che lottare per i problemi della gente comune...mi rabbrividisce....
...ex dirigenti e capitani d'industria, stipendiati ma....presidenti, consiglieri, titolari...di molteplici attività...
...ricchi che creano povertà....
....il finanziamento ai partiti, istituito da Q. Sella per garantire anche ai non abbienti...di dedicarsi alla professione del politico, spostarsi in Italia e spesso sacrificare la propria famiglia/lavoro...oggi, fa ridere....
....1€ a scheda...comprese le nulle, per foraggiare una masseria di ruminanti ( carnivori ) dalla pancia piena.....

....continuo ad aspettare un'incazzatura di quelle forti.....poi vedremo !!!

Robbi
11-02-2008, 16.38.15
cosa vuoi dire Robbi?

Beh! quello che c'e' scritto! :D

Credo che nei primari obbiettivi di questa Europa ci sia il controllo dei mercati. Soldi insomma!!
Poi certo ci sono anche le persone, una norma qua, una frontiera che cade là!
Ma l'avvento dell'euro a che cosa e' servito? Oltre che a fotterci, se non a creare una moneta che potesse competere con il dollaro.

Rispetto alla lira tu come privato cittadino elencami un beneficio che hai trovato con la moneta unica, vero tangibile!

Enz
11-02-2008, 16.43.41
Beh! quello che c'e' scritto! :D

Credo che nei primari obbiettivi di questa Europa ci sia il controllo dei mercati. Soldi insomma!!
Poi certo ci sono anche le persone, una norma qua, una frontiera che cade là!
Ma l'avvento dell'euro a che cosa e' servito? Oltre che a fotterci, se non a creare una moneta che potesse competere con il dollaro.

Rispetto alla lira tu come privato cittadino elencami un beneficio che hai trovato con la moneta unica, vero tangibile!

adesso sei chiaro! ;) :D

era evidente che il "colosso" Euro doveva servire da blocco al dollaro, ovvero da competitor.
era già noto nel 1999-2001 epoca di "transizione".
infatti si è visto: la potenza dell'euro sul dollaro.

come privato cittadino: ROBBI noi siamo entrati tra i più poveri..... come poveri tra i puù ricchi........ e lì ci ritroviamo: POVERI.

ma era inevitabile: tu dimmi.... come potevamo non entrare "nell'euro"????

infinitopiuuno
11-02-2008, 17.31.25
L'altro giorno sul Venerdì di repubblica c'era un articoletto in cui Curzio Maltese paventava grossi rischi proprio dal punto di vista economico in caso di nuovo governo berlusconi.
In particolare, il rischio più grosso sarebbe che il cd potrebbe pensare di abbandonare l'euro e tornare alla lira per poter svalutare pesantemente e recuperare il potere d'acquisto dei salari, a costo di una forte inflazione. Per far questo, essendo impossibile saltare dentro e fuori a proprio piacimento, l'unico modo sarebbe quello di FARSI SBATTERE fuori dall'unione monetaria, magari sforando di parecchio i parametri di maastricht.




Aveva ragione l'Avv. Gigi quando affermava che La Repubblica è una mezza puttana che si dà arie di indipendenza.(non erano queste le parole però ci siamo).

Mieli si era schierato con Prodi alla vigilia delle elezioni; farebbero una cosa gradita se lo facesse anche sto giornale altrimenti è meglio vedere Emilio Fede: almeno sai chi è il nemico o l'amico.

exion
11-02-2008, 18.13.44
I parametri di Maastricht non li rispetta comunque nessuno, forse il Lussemburgo!
Se fossero così stringenti come originariamente pensati, L'Europa monetaria non avrebbe mai visto la luce. Diciamo che come tutte le cose calate dall'alto, anche questa vituperata Europa si sta rivelando per quella che e', e forse per come è stata realmente pensata.

NON una necessità per le persone, ma una necessità per i mercati finanziari o per i mercati di beni e servizi.
Quando qualcuno nel mondo comincia a pensare di comperare il petrolio in Euro e non più in Dollari, oltre che a far incaxxare potentemente gli americani, diciamo che il vero obbiettivo sta per essere centrato?


L'Europa, come istituzione, fa quello che può, ed è stata pensata molto bene: prova ne è che non ci sono più state guerre da Lisbona a Mosca e da Taranto a Dublino negli ultimi 60 anni. Una situazione che nessuno dei nostri avi, anche i più antichi, ha mai conosciuto. E se la pace non è una necessità per le persone....

Se i cittadini europei rimangono pieni di reciproca ignoranza, di reciproci stereotipi, di barriere mentali più dure da abbattere degli uffici doganali, la politica può fare ben poco.

exion
11-02-2008, 18.22.55
L'antiberlusconismo è una butta bestia.. fa perdere ogni dignità intellettuale pur di cercare di sparare a zero contro B.

La politica di sti personaggi sembra che sia finalizzata ad abbattere l'unico male (loro), ovvero Berlusca.. lasciando il resto dei problemi reali (i nostri) a noi.
E dire che io per anni (e sicuramente anche in futuro) ho criticato il governo di dx - non sentendomi minimamente in sintonia "filosofica".

Mi sembra che molti abbiano capito che ormai frega a ben pochi delle leggi ad personam e ste minchiate qui..e che si vorrebbe solo che i problemi fossero risolti.
Purtroppo alcune vecchie glorie però resistono a questo tipo di politica.. :fool:


La brutta bestia non è l'anti-berlusconismo ma il partito preso. Tollerabile se si parla di tifoserie di calcio, insulso se si parla di scelte politiche e civiche. E questo, da tre lustri a questa parte, è diventato lo sport nazionale italiano. L'unico fattore che accomuna ancora politici e cittadino comune. Per questo credo che non ci liberemo tanto presto di questo sistema mediocre.

Gigi75
11-02-2008, 18.31.20
La brutta bestia non è l'anti-berlusconismo ma il partito preso. Tollerabile se si parla di tifoserie di calcio, insulso se si parla di scelte politiche e civiche. E questo, da tre lustri a questa parte, è diventato lo sport nazionale italiano. L'unico fattore che accomuna ancora politici e cittadino comune. Per questo credo che non ci liberemo tanto presto di questo sistema mediocre.


già, concordo. il paragone col tifo calcistico è una cosa che ho detto migliaia di volte.. :rolleyes:

Dav82
11-02-2008, 18.33.19
http://www.repubblica.it/news/ired/ultimora/2006/rep_nazionale_n_2901975.html?ref=hpsbdx1

Roma, 18:29
ABORTO: BERLUSCONI, MORATORIA ONU SU DIRITTO ALLA VITA

Silvio Berlusconi spezza una lancia a sostegno dell'iniziativa di Giuliano Ferrara di una moratoria per l'aborto. "Su queste materie - precisa il l'ex premier - la regola del nostro schieramento politico e' la liberta' di coscienza". Ciononostante, prosegue il leader Pdl in una intervista al settimanale 'Tempi', "credo che riconoscere il diritto alla vita 'dal concepimento alla morte naturale' sia un principio che l'Onu potrebbe fare proprio, cosi' come ha fatto sulla moratoria per la pena di morte pur dopo un lungo e non facile dibattito".

Enz
11-02-2008, 18.38.21
già, concordo. il paragone col tifo calcistico è una cosa che ho detto migliaia di volte.. :rolleyes:

è la verità...

Gigi75
11-02-2008, 18.42.51
http://www.repubblica.it/news/ired/ultimora/2006/rep_nazionale_n_2901975.html?ref=hpsbdx1

Roma, 18:29
ABORTO: BERLUSCONI, MORATORIA ONU SU DIRITTO ALLA VITA

Silvio Berlusconi spezza una lancia a sostegno dell'iniziativa di Giuliano Ferrara di una moratoria per l'aborto. "Su queste materie - precisa il l'ex premier - la regola del nostro schieramento politico e' la liberta' di coscienza". Ciononostante, prosegue il leader Pdl in una intervista al settimanale 'Tempi', "credo che riconoscere il diritto alla vita 'dal concepimento alla morte naturale' sia un principio che l'Onu potrebbe fare proprio, cosi' come ha fatto sulla moratoria per la pena di morte pur dopo un lungo e non facile dibattito".

voglio leggere o ascoltare con attenzione ciò che ha detto. perchè se si deve fregiare della parola "libertà" allora questo partito NON può appoggiare una moratoria simile.

Se invece intende che il principio ispiratore dell'azione politica internazionale deve essere di riconoscere alcuni diritti del feto (dal concepimento al parto) allora può andarmi bene.

exion
11-02-2008, 18.45.14
Aveva ragione l'Avv. Gigi quando affermava che La Repubblica è una mezza puttana che si dà arie di indipendenza.(non erano queste le parole però ci siamo).

Mieli si era schierato con Prodi alla vigilia delle elezioni; farebbero una cosa gradita se lo facesse anche sto giornale altrimenti è meglio vedere Emilio Fede: almeno sai chi è il nemico o l'amico.


Di Giornali che si danno arie di indipendenza essendo militantemente schierati né conosco più d'uno in Italia.... Perché uno dovrebbe essere migliore dell'altro se nessuno comincia a dare l'esempio?

E comunque: il Gruppo Editoriale L'Espresso prende dallo Stato 8 milioni di euro in sovvenzioni; La Arnoldo Mondadori 10 milioni. L'Unità prende 6 milioni; La Padania 4. E così via. Allora per forza gli uni e gli altri si fanno Paladini dei rispettivi protettori politici sperando che, venuto il proprio turno, i finanziamenti lievitino come la torta degli angeli. E' un gioco dell'oca in cui tutti si siedono volentieri attorno al tavolo di gioco.

Enz
11-02-2008, 18.58.17
exion...

anche in passato fu così...

Gigi75
11-02-2008, 19.24.57
Di Giornali che si danno arie di indipendenza essendo militantemente schierati né conosco più d'uno in Italia.... Perché uno dovrebbe essere migliore dell'altro se nessuno comincia a dare l'esempio?

E comunque: il Gruppo Editoriale L'Espresso prende dallo Stato 8 milioni di euro in sovvenzioni; La Arnoldo Mondadori 10 milioni. L'Unità prende 6 milioni; La Padania 4. E così via. Allora per forza gli uni e gli altri si fanno Paladini dei rispettivi protettori politici sperando che, venuto il proprio turno, i finanziamenti lievitino come la torta degli angeli. E' un gioco dell'oca in cui tutti si siedono volentieri attorno al tavolo di gioco.

Si è vero ma Paolino ha ragione. Il puntoo non è avere delle idee schierate (del tutto lecite) ma che siano manifeste e riconoscibili da chiunque.In modo tale che chiunque sappia e si possa fare un'idea :)

Insomma..moralmente e policiamente meglio un Fede (come un Manifesto) di Repubblica :)

exion
11-02-2008, 19.26.20
http://www.repubblica.it/news/ired/ultimora/2006/rep_nazionale_n_2901975.html?ref=hpsbdx1

Roma, 18:29
ABORTO: BERLUSCONI, MORATORIA ONU SU DIRITTO ALLA VITA

Silvio Berlusconi spezza una lancia a sostegno dell'iniziativa di Giuliano Ferrara di una moratoria per l'aborto. "Su queste materie - precisa il l'ex premier - la regola del nostro schieramento politico e' la liberta' di coscienza". Ciononostante, prosegue il leader Pdl in una intervista al settimanale 'Tempi', "credo che riconoscere il diritto alla vita 'dal concepimento alla morte naturale' sia un principio che l'Onu potrebbe fare proprio, cosi' come ha fatto sulla moratoria per la pena di morte pur dopo un lungo e non facile dibattito".


Intanto bisogna ridimensionare alle sue giuste proporzioni la moratoria sulla pena di morte, che è un atto politico e non esecutivo che invita i paesi membri dell'ONU a sospendere l'applicazione della pena di morte.

In sostanza, se i paesi continuano a fare come gli pare e a condannare a morte, e sono sicuro che ad esempio Cina e USA non rinunceranno a questa pratica, non succede proprio nulla: nessuna sanzione, nessuna reprimenda, nulla. La moratoria ONU è solo una indicazione di massima non vincolante: come dire "parole che volano".

In secondo luogo sono solo dichiarazioni italo-italiane in chiave campagna elettorale.

Robbi
11-02-2008, 19.36.01
L'Europa, come istituzione, fa quello che può, ed è stata pensata molto bene: prova ne è che non ci sono più state guerre da Lisbona a Mosca e da Taranto a Dublino negli ultimi 60 anni.

Non mi riferivo dal 1957 in poi, mi limitavo a Maastricht e ai suoi assurdi parametri.

Certo che L'istituzione di per se e' ben altro, complesso ed articolato, ma permettimi di dire che forse la politica qualche responsabilta' ce l'ha, visto che in 50 e rotti anni non e' riuscita a trasferire ai propri cittadini un minimo di coscienza che non sia il banale stereotipo, non trovi?

Le Nazioni, non sono solo piene di persone che hanno una conoscenza e/o interesse verso queste tematica, esiste anche la "gente semplice", alla quale poco interessano le politiche comunitarie, oppure gente a bassa scolarità o semplicemente gente che non vedendo ritorni concretamente tangibili sulla propria vita, prende le distanze.

A volte mi domando come facciano L'Inghilterra o la Svezia a vivere nel loro splendido isolamento monetario, ma anche sostanziale. Per la Svezia non so, ma L'inghilterra non mi sembra che frema per entrare nel Club. Credo comunque durerà ancora poco, dovranno rassegnarsi, quasi come la Svizzera, a farti passare con le bottigliette del vino senza chiederti la dogana! :D