PDA

Visualizza versione completa : Un'idea per smaltire i rifiuti


Robbi
12-01-2008, 11.04.59
<p align="center"><img class="" alt="" src="http://www.agricolturaoggi.com/Ecologicamenteparlando/images/termoval.jpg" /></p><p><strong>News atipico/propositiva!</strong></p><p align="justify">Visti i recenti fatti di cronaca legati allo smaltimento dei rifiuti nell'area partenopea, questo e' un esempio, certo non il solo, di cosa si sarebbe potuto fare, anzich&egrave; lasciare imputridire una situazione che ormai perdura da una ventina di anni.</p><p align="justify">Di pi&ugrave;, con i soldi spesi per l'emergenza rifiuti, di questi impianti se ne sarebbero potuti realizzare <strong>almeno sette!</strong></p><p align="justify">Un impianto che nel 2007 ha bruciato 803mila tonnellate di rifiuti e biomasse generando 570 milioni di chilowattora di elettricit&agrave; e 527 milioni di chilowattora di calore.</p><p align="justify">Con un risparmio di 150 mila tonnellate di petrolio e la mancata immissione in atmosfera di 470 mila tonnellate di anidride carbonica.<br />Sono i numeri del termovalorizzatore di Brescia, secondo l'Asm, l'ex municipalizzata bresciana fusa con Aem Milano in A2A, proprietaria dell'impianto.</p><p align="justify">Il termovalorizzatore &egrave; stato premiato nel 2006 come migliore al mondo dal Consiglio per la ricerca e la tecnologia della Termovalorizzazione dell'Hearth Center della Columbia University di New York, davanti a quelli di Malmoe, Amsterdam, Londra e Vienna.</p><p align="justify">Tnx Alexsandra</p><br /><a href="http://www.wintricks.it/framer.php?url=http://alexsandra.wordpress.com/2008/01/09/i-rifiuti-che-new-york-ci-invidia/" target="_blank">Maggiori Info </a><br /><br /><br /><br /><br />

booty island
12-01-2008, 11.47.11
Si certo... e tutte le nanoparticelle (altamente cancerogene) che fuoriescono dal "termovalorizzatore" (non è questo il suo vero nome)? Queste nanoparticelle che fuoriescono da questo aggeggio maledetto possono spostarsi fino a decine e decine di km, non c'è nessun modo per filtrarle e penetrano nella cellula in 60 secondi ed entro un'ora in tutti gli organi interni restandoci per tutta la nostra vita.
Come dice il buon Beppe Grillo: "Con i nostri soldi stiamo finanziando le nostre malattie"
Nulla di più vero.
Stiamo attenti a far passare questi ordigni per macchine ecologiche e sane.
Saluti.

Perusar
12-01-2008, 12.07.06
Se ne è già parlato...

Che gli inceneritori non siano una bella cosa sono d'accordo in linea di principio.
Che siano una soluzione peggiore e più inquinante rispetto a quanto è stato fatto a Napoli sotto gli occhi di tutti... beh... proprio no.

:rolleyes:

crazymouse69
12-01-2008, 12.08.26
Si certo.... Ma che si alzassero le maniche e non aspettassero sempre "che piova" Nano particelle no...Diossina si????? Lavorare !!!!! Ecco la soluzione più economica e salutare! :inkaz:

bennyz
12-01-2008, 12.27.21
Sarebbe bello vedere le prove di quanto sono cancerogene le nanoparticelle (prove di correlazione diretta con il cancro, non le foto di qualche nanoparticella sui tessuti umani che mostra grillo nei suoi spettacoli). Inoltre è verissimo che si farebbe volentieri senza inceneritori, ma anche senza discariche, impianti di compostaggio, biogas, ecc.. nessuno vuole i rifiuti vicino a casa ma tutti li produciamo in eccesso, non differenziamo, e poi ci lamentiamo che esistono. I primi colpevoli siamo noi, l'ignoranza ed il consumismo. Basta vedere come la gente usa i cassonetti per la raccolta differenziata (rifiuti organici in sacchetti di plastica, cataste di potature nel cassonetto dell'indifferenziato, e via così...)
I danni di un inceneritore sono sicuramente il male minore....

Kurtferro
12-01-2008, 14.20.00
Nel mio comune la raccolta differenziata funziona a dovere, a Napoli che si lamentano tanto ma perchè non iniziano anche loro a farla? tocca anche a noi aiutare a ridurre la portata dei rifiuti, se qualcuno tempo fà mi avesse detto che sarebbe successa una cosa del genere chissa perchè avrei pensato subito a Napoli! Cittadini Napoletani è ora di mettersi alla pari con il resto del Bel Paese no? iniziae ad essere più rispettosi della vostra città che è bellissima!

rondix
12-01-2008, 14.38.56
Rassegnamoci un po' tutti. Termovalorizzatori, inceneritori e altro per smaltire o trasformare i rifiuti sono un male infinitamente minore rispetto alla situazione Campana (Ma anche in Sicilia stanno avvicinandosi ad una possibile futura emergenza, Attenzione!!!). Purtroppo gia' tanto male e' stato fatto e non c'e' in piu' rimedio. In alcune zone le falde acquifere sono gia' compromesse. Questo e' solo un'assaggio Link (http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/daassociare/visualizza_new.html_14401397.html) :crying:

longbow
12-01-2008, 15.07.08
:mm: Forse il problema di tutto ciò sta a monte...
Il problema degli imballaggi .. Quando torni dalla spesa al supermercato + del 25% di ciò che è stato acquistato finisce in spazzatura prima che si inizi a consumarlo :wall: Li paghi quando acquisti e paghi doppio x smaltirli (denaro e salute). :crying:

fix62
12-01-2008, 15.16.42
Mia figlia 11 anni guardando la tele, mi dice:
"Buttiamoli nel Vesuvio!" :inn:
Chissà........ e se avesse ragione?

Però ora le chiedo per benino cosa vorrebbe buttare nel vulcano!!!
Ciao ragazzi.....

Aquax
12-01-2008, 16.30.54
Si potrebbe fare come hanno fatto in FUTURAMA :devil: :devil: , cioè raccogliere tutti i rifiuti in un unico blocco e poi spedirlo nello spazio con un razzo :devil: , magari verso il sole così si distrugge tutto :devil:
Sulla terra stiamo diventando troppi, e non c'è + posto per metterci tutto, quindi se lo Spazio è infinito buttiamola li la roba :devil:

Tanto con tutti i soldi che si sprecano, questa potrebbe anche funzionare :mm: :mm:

Davide71
12-01-2008, 17.14.01
I termovalorizzatori non valorizzano nulla, sono INCENERITORI, nelle zone circostanti inquinano alla grande, e son in mano alle persone piu' abbiette, non e' tutto come sembra.

byezzz

esdisu
12-01-2008, 17.42.09
Incenerire l'ecomafia crea inquinamento ? :devil:

roberto45
12-01-2008, 17.54.50
Bah, emozioni e niente logica. Nel centro di Vienna ci sta uno, a Losanna pure; stranamente lì riescono a farlo funzionare bene (diossine ad un settimo di quanto prescrivono le norme europee): che il problema sia solamente la serietà del lavoro e dei controlli ? La cialtroneria è il nostro piatto quotidiano! Ora tutti piangono che è colpa degli altri ( solita scusa degli incapaci), il problema era noto e gli amministratori locali che si sono visti bocciare i termovalorizzatori non hanno presentato le dimissioni denunciando il disastro immanente.

Max_ita
12-01-2008, 18.26.35
Meglio un termovalorizzatore a norma oggi dell'immondizia di domani.

Se le cose funzionano bene negli altri paesi possono funzionare anche da noi (con molta buona volontà però).

Max_ita
12-01-2008, 18.37.31
Si potrebbe fare come hanno fatto in FUTURAMA :devil: :devil: , cioè raccogliere tutti i rifiuti in un unico blocco e poi spedirlo nello spazio con un razzo :devil: , magari verso il sole così si distrugge tutto :devil:
Sulla terra stiamo diventando troppi, e non c'è + posto per metterci tutto, quindi se lo Spazio è infinito buttiamola li la roba :devil:

Tanto con tutti i soldi che si sprecano, questa potrebbe anche funzionare :mm: :mm:

Sì, così invece di osservare le stelle vedremo le comete di rifiuti sopra le nostre teste.

c1p8
12-01-2008, 19.22.21
I termovalorizzatori non valorizzano nulla, sono INCENERITORI, nelle zone circostanti inquinano alla grande, e son in mano alle persone piu' abbiette, non e' tutto come sembra.

byezzz

Parli da esperto del settore, o solo per sentito dire? Ti garantisco che un termovalorizzatore inquina in un anno molto meno di un singolo falò acceso nelle vie di Napoli

Kurtferro
12-01-2008, 19.34.22
Si potrebbe utilizzare l'antimateria per smaltire i rifiuti hihihi, è vero comunque, ho schifo quando compro un pachetto di caramelle, ogni cosa incartata con platica o alluminio, per ogni fetta di prosciutto un foglio di plastica, gli incartamenti (che poi tutto sono tranne che carta) sono esagerati anche per le più piccole stupidagini.

eproperzi
12-01-2008, 20.49.37
in un tg hanno detto che in germania ci sono 40 aziende anche multinazionali che si occupano dello smaltimento dei rifiuti in francia 50 centrali nucleari . noi in italia non vogliamo costriure alcunche' perche puo essere dannoso per la nostra salute ..sapete ogni viaggio della spazzatura napoletana verso la germania costa 500000euro

rondix
12-01-2008, 21.11.40
Aggiungo un Link (http://www.rinnovabili.it/smaltire-i-rifiuti-con-la-torcia-al-plasma)
interessante dove si parla di un futuribile sistema di smaltimento usando il Plasma, gia' sperimentato in America e a quanto ne so' gia' commissionato da alcune grandi aziende. :) A mio parere sara' questo il vero futuro dello smaltimento ma bisognera' lavorare di fino nell'organizzazione del corretto recupero degli stessi.

kafka
13-01-2008, 00.18.00
Smaltimento a parte, ce ne sono di vari tipi, intanto possiamo ridurre gli imballaggi e produrre meno spazzatura. Ogni volta che devo buttare una bottiglia di plastica che conteneva un litro di un qualche liquido mi viene male..non si può riutilizzare la stessa bottiglia e al supermercato riempirla con liquido desiderato? si pagherebbe molto meno il prodotto che serve davvero e ci seppelliamo meno con la spazzatura.

Alexsandra
13-01-2008, 10.08.51
Nessuno parla delle polveri sottili, in tante città ci sono le "centraline mobili" che ne misurano la loro densità ed allora scatta il blocco delle auto. Avete mai visto un camion che fumo nero fa, o un qualche Tram?

Voglio dire che elementi inquinanti purtroppo ce ne sono moltissimi, condivido in pieno il pensiero di bennyz Sarebbe bello vedere le prove di quanto sono cancerogene le nanoparticelle (prove di correlazione diretta con il cancro, non le foto di qualche nanoparticella sui tessuti umani che mostra grillo nei suoi spettacoli). Inoltre è verissimo che si farebbe volentieri senza inceneritori, ma anche senza discariche, impianti di compostaggio, biogas, ecc.. nessuno vuole i rifiuti vicino a casa ma tutti li produciamo in eccesso, non differenziamo, e poi ci lamentiamo che esistono. I primi colpevoli siamo noi, l'ignoranza ed il consumismo. Basta vedere come la gente usa i cassonetti per la raccolta differenziata (rifiuti organici in sacchetti di plastica, cataste di potature nel cassonetto dell'indifferenziato, e via così...)
I danni di un inceneritore sono sicuramente il male minore.... come dicevo sopra per le polveri sottili ci sono dei controlli, stessa cosa deve essere fatta anche per gli inceneritori, non arrivare a delle conclusioni "per sentito dire"

L'unica vera soluzione è la raccolta differenziata, con relativo recupero e trasformazione dei rifiuti raccolti di conseguenza menu rifiuti da bruciare. Io ho sentito al TG che in Campania (non ricordo il paese) che c'è un elevato tasso di tumori, leucemie etc... e lì vicino c'è una discarica, ma cosa ci buttano dentro? che ci sia un odore sgradevole è indubbio, ma se qualcuno ci butta dentro rifiuti tossico nocivi o scorie radioattive il discorso cambia, non mi sembra che sia il caso del Termovalorizzatore di Brescia.

Tutto quello che sta succedendo a Napoli (IMHO) è finalizzato solo alla riapertura delle discariche e non ad una soluzione più "Ecologica" della gestione rifiuti (raccolta differenziata, termovalorizzatore al plasma) sono anni che le relative amministrazioni lo sapevano, ma non hanno fatto nulla ed ora siamo in piena emergenza.

In Francia ci sono decine di centrali nucleari, da noi sono pericolose, poi quando al TG dicono che nelle basi Nato ci sono 50 bombe nucleari tra Brescia e il Friuli nessuno ci fa caso, però quando cade un palo della luce che porta l'energia che acquistiamo dalla Francia e crea un black out in mezza Italia tutti a lamentarci, per non parlare poi dell'emergenza idrica estiva, ma fare qualche dessalinatore e usare l'acqua del mare no?

In ultima analisi molte possono essere le soluzioni, basta solo attuarle, invece si vede in TV Ospedali pronti ad entrare in funzione e mai usati, viadotti iniziati e mai finiti, la Salerno Reggio Calabria da millenni crea intasamenti etc... ci sarebbe da scriverne un libro, ma dove finiscono i soldi? perchè non vengono finite queste opere? per i rifiuti sono stati stanziati 2 miliardi di euri, ma dove sono stati spesi?

Concludendo .... se Grillo (o chi per lui) ha queste analisi sulle nanoparticelle che superano la soglia consentita può fare un esposto e indurre alla rimordenizzazione dell'impianto, se invece a uno piace chiaccherare .... beh quello è un'altro discorso

fix62
13-01-2008, 12.02.10
Penso che dobbiamo fare i conti anche con questa teoria della fisica.

"in natura, nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma". :mm:

Ciao ragazzi

Davide71
13-01-2008, 12.36.21
Parli da esperto del settore, o solo per sentito dire? Ti garantisco che un termovalorizzatore inquina in un anno molto meno di un singolo falò acceso nelle vie di Napoli

Forse sì, forse no. :mm:

A Massa-Carrara ne abbiamo uno (inceneritore) nella zona industriale, e ci da molti "odori" su cui discutere e niente energia. Avevamo pure l'ottima Farmoplant che produceva il Rogor, un ottimo diserbante prima che scoppiasse anni fa in una bella nuvola nociva. Ora la mia provincia di residenza (da anni) e' la piu' alta in tutta la Toscana per il rischio di tumori, qui si muore piu' che nelle altre province toscane, che sia per il Cermec (l'inceneritore) o per i nocivi depositi di granito (il marmo non emette radiazioni, il granito sì), fino ad arrivare alle poveri sottili che alleggiano in citta' portate dai camion dei marmi. :wall:

Volete un termovalizzatore, beh, costruitevelo vicino a casa vostra!! ;)

byezzz

Davide71
13-01-2008, 12.46.21
I primi colpevoli siamo noi, l'ignoranza ed il consumismo. Basta vedere come la gente usa i cassonetti per la raccolta differenziata (rifiuti organici in sacchetti di plastica, cataste di potature nel cassonetto dell'indifferenziato, e via così...)
I danni di un inceneritore sono sicuramente il male minore....

I primi colpevoli sono i governanti, che pur di creare posti lavoro, trascurano l'ambiente e la salute umana, sanno benissimo quali sono le materie altamente inquinanti per l'ambiente, la Tetrapack ha la facciatosta di fare spot pubblicitari che parlano della natura, queste aziende sono le vere criminali e lo Stato ne e' complice. La colpa non e' del cittadino ignaro, ma di chi immette sul mercato prodotti con packaging inquinante, solo perche' a lui conviene e fa risparmiare miliardi di euro per altri prodotti riciclabili ma di difficile lavorazione.

byezzz

miocardio
13-01-2008, 19.44.56
Come e' bello parlare! facciamo cosi' e dire no, provamio cosi' e dire no! poi chiedere come facciamo e rispondere che la guerra e brutta viva la pace ci dobbiamo voler bene tutti la sapazzatura si autodistruggerà fra trenta secondi ecc...
Un pò di oggettività nelle cose no e'!
Qua c'è poco da fare non e' che da un giorno all'altro la campania sana diventa biodegradabile! e reciclabbile! per ora in attesa di qualcosa per evitare di scavare più buche possibili (che prima o poi finiranno!!) dobbiamo farli sparire materialmente nel modo meno dannoso possibile questo è poco ma sicuro, evitare che quelli che faranno questa fine siano il meno possibile (quindi avviare una differenziata veramente funzionante e non prendere per il c..o i cittadini che poi perdono la fiducia). Per ora visto che in campania non c'e qualcosa che li faccia sparire si deve progettare e costruire qualcosa che sfrutti almeno le ATTUALI tecnologia piu' avanzate in questo campo con date certe casomai facendo venire aziende dall'esterno dove si è lavorato bene, nel frattempo la spazzatura dovrà essere mandata all'essterno della regione dove bene o male gia bruciano e sfruttano la spazzatura per altri scopi (non capisco chi fa' storie quando gia' c'e un termnovalorizzatore o altro che comnque brucia non e' che se non arrivala spazzatura dalla campania non brucia).
Una volta partiti anche in campania si dovrebbe monitorare quanto va' a finire in questi benedetti iceneritori/termovalorizzatori e li incominciare a capire come ridurre al minimo questa parte di spazzatura.

bennyz
13-01-2008, 19.55.00
I primi colpevoli sono i governanti, che pur di creare posti lavoro, trascurano l'ambiente e la salute umana, sanno benissimo quali sono le materie altamente inquinanti per l'ambiente, la Tetrapack ha la facciatosta di fare spot pubblicitari che parlano della natura, queste aziende sono le vere criminali e lo Stato ne e' complice. La colpa non e' del cittadino ignaro, ma di chi immette sul mercato prodotti con packaging inquinante, solo perche' a lui conviene e fa risparmiare miliardi di euro per altri prodotti riciclabili ma di difficile lavorazione.

byezzz
Forse sì, forse no. :mm:

A Massa-Carrara ne abbiamo uno (inceneritore) nella zona industriale, e ci da molti "odori" su cui discutere e niente energia. Avevamo pure l'ottima Farmoplant che produceva il Rogor, un ottimo diserbante prima che scoppiasse anni fa in una bella nuvola nociva. Ora la mia provincia di residenza (da anni) e' la piu' alta in tutta la Toscana per il rischio di tumori, qui si muore piu' che nelle altre province toscane, che sia per il Cermec (l'inceneritore) o per i nocivi depositi di granito (il marmo non emette radiazioni, il granito sì), fino ad arrivare alle poveri sottili che alleggiano in citta' portate dai camion dei marmi. :wall:

Volete un termovalizzatore, beh, costruitevelo vicino a casa vostra!! ;)

byezzz

Provo a fare alcune precisazioni:
Io vivo in provincia di Modena e lavoro (sono consulente ambientale) a 500 metri in linea d'aria da un inceneritore che tra l'altro hanno appena raddoppiato in capacità quindi ne ho uno vicino a casa anche io....ti assicuro che rischio più di prendermi il cancro per l'inquinamento da traffico che per i danni di quello...o magari perchè faccio un incidente mentre vado al lavoro.
Però sono poche le persone che aderiscono ad una politica di riduzione del traffico (tipo lasciamo l'auto in garage e andiamo al lavoro in autobus, almeno quando è possibile, usiamo la bici, andiamo a piedi, etc...) e ancora compriamo le macchine a metano, organizziamo le pool-car, ecc... no, quando si tratta si stare comodi ed avere l'auto potente e scattante va tutto bene, non si deve cambiare, mentre per i rifiuti.....

Termovalorizzatore è una classificazione ed è il nome corretto, si chiama così perchè produce energia dall'incenerimento di rifiuti; come quest'energia viene usata poi è un altro discorso.

In merito alla tetrapack in realtà la parte interna dei loro brick era "inquinata" da una sostanza contenuta nell'inchiostro della parte esterna che ne veniva a contatto e per la quale non esiste prova di danni sull'uomo. Ora hanno risolto il problema.

Le aziende che producono diserbanti hanno seminato vittime in tutto il mondo da sempre (vedi strage di Bhopal, diossina a Seveso, ecc.) però i diserbanti, così come gli antiparassitari, servono per rendere la frutta e la verdura bella e lucida, altrimenti quando vai dal fruttivendolo o al supermercato non la compri...senza diserbanti la frutta è più buona e meno bella ma non la vuole nessuno.

Nella tua provincia di residenza (come in molte altre, anche se magari in minor misura) si muore di tumore per diverse cause:
Come in tutta l'Italia, l'aumento della vita media ha incrementato l'incidenza del cancro che sopraggiunge dopo una certa età. una volta si moriva a 50-60 anni quindi i tumori erano molto meno, non si faceva in tempo ad averli.
Ill traffico è la principale fonte di polveri sottili e benzene (è cancerogeno e viene prodotto dalle marmitte catalitiche...). Le polveri sottili sono generate dai processi di combustione (non dalla polvere sollevata dai mezzi in movimento), quindi dai tubi di scarico di tutti i mezzi di trasporto a motore, cioè camion e auto...non solo quelli che portano il granito, anche tutti gli altri. La polvere che aleggia sulla tua cità non è formata da polveri sottili, quelle non le vedi.
Inoltre il granito può contenere minerali radioattivi (ad esempio le miche) ma contengono piccole quantità di questi minerali che a loro volta contengono piccole quantità di elementi radioattivi...la loro nocività è pressocchè nulla...
Poi ci sono tutte le altre cause che troviamo un pò ovunque, a volte di più a volte di meno, come le altre forme di inquinamento, come quello industriale (enorme), quello alimentare, quello elettromagnetico (quest'ultimo è tutt'altro che provato), ecc. e magari anche quello dell'inceneritore.

Insomma, non voglio difendere nessuno e condivido le preoccupazioni di molti, ma allo stesso tempo da "addetto ai lavori" sento dire in televisione e dai giornali tante inesattezze (per essere gentili) e tanta, tanta demagogia e ipocrisia (i media sono tutti in mano al potere economico, che è quello che ci governa e che governa la nostra classe politica). Noi come cittadini, oltre a continuare ad arrabbiarci per queste cose, dovremmo smetterla di "scaricare il barile" farci un bell'esame di coscienza, capire le nostre colpe, cambiare le nostre abitudini sbagliate e poi pretendere questo cambiamento anche da tutti gli altri (magari informandoci anche un pò meglio sulle cose prima...) e lottare per ottenerlo, non accettare passivamente tutto come stiamo facendo da molti anni.

Scusate per la lunghezza ma il tema mi appassiona.
Ciao

Davide71
13-01-2008, 21.11.57
L'esame di coscienza devono farselo i politicanti e gli industriali non Noi comuni cittadini, gli organi statali di comando devono cmq indirizzare la popolazione verso le giuste scelte, non verso le "proprie tasche", sono i politici i primi ipocriti, poi dopo veniamo noi.

byezzz

TheKiller
13-01-2008, 22.04.14
Ma perche' si cerca di non produrre i rifiuti invece di bruciarli? siamo come i bambini, bruciamo tutto pensando che sparisca... e' falso

rossimarko
13-01-2008, 22.38.57
Io parto dal presupposto che alla fine noi abbiamo i politici che ci meritiamo. Se la situazione in italia è questa è anche per colpa nostra. Se fossimo un popolo diverso non avremmo sicuramente questi politici e tutti i nostri problemi.

Per quanto riguarda i rifiuti io direi che prima di proporre soluzioni così semplicistiche è meglio informarsi. Non mi sembra un problema risolvibile così banalmente. Come è stato già detto da qualcuno partiamo dal presupposto che "nulla si crea, nulla si distrugge ma tutto si trasforma". Si sa benissimo che gli inceneritori non producono vapore acqueo quindi direi che non sono la soluzione a tutti i mali. Ritengo che una soluzione intelligente sia ridurre i rifiuti (quanti dei prodotti che comperiamo al supermercato ci rimangono in casa? pensateci bene..) e adottare il più possibile il riciclaggio. A Napoli la situazione è disastrosa, ma anche perchè molte discariche sono abusive e molti prodotti radioattivi delle aziende del nord italia sono stati portati li abusivamente perchè faceva comodo e costava di meno! E poi se ci guardate ci sono comuni in Campania che applicano bene la raccolta differenziata.. Come mai alcuni comuni si e altri per niente? Non penso che le persone cambino così tanto da comune a comune. Ci vorrebbe una trasmissione come Report che faccia un bel giro ad indagare e allora scopriremmo tante cose che un semplice inceneritore non potrebbe risolvere!

Tornando al discorso dei rifiuti faccio un esempio stupido: il latte e l'acqua. Se invece che comprarli già confezionati in bottiglie fossero venduti alla spina (come sta già succedendo per il latte in molte regioni) e noi avessimo delle bottiglie di vetro da riutilizzare tutte le volte, quanti rifiuti risparmieremmo? E se invece che usare sempre della carta normale ogni tanto usassimo della carta riciclata per le nostre stampe?
E' una soluzione più furba produrre meno rifiuti o continuare a produrne in quantità e poi bruciarli? Sicuramente la differenziata non si può fare su tutto ma siccome si può arrivare al 70, 80% del totale dei rifuti perchè non iniziare a farla in tutti i comuni? Poi per il restante 20,30% troviamo una soluzione. Gli inceneritori non sono l'unica, e se anche fosse è diverso bruciare tutto o bruciare solo il 20% che rimane.

Poi cerchiamo di essere costruttivi e non ragionare sempre al "meno peggio". Frasi del tipo "Tanto l'inceneritore inquina meno delle auto ecc.." non risolvono niente. Il problema del traffico è un'altro problema da risolvere. Perchè non si investe in economia di esercizio delle auto piuttosto che in prestazioni? Non voglio una macchina che fa i 200Km/h ma voglio un'auto che fa 40km con un litro, oppure che sia ibrida.. Queste sono soluzioni intelligenti, ma poi saremmo disposti a prendere un'auto che fa 40km con un litro ma come velocità max solo i 130km/h? Pensateci bene..

E i camion? Quanto inquina un camion rispetto ad un auto? Quante volte un camion gira a pieno carico e quante volte è vuoto? Quante merci potrebbero viaggiare su treno? E non ditemi che è colpa dell'alta velocità perchè non centra niente (potete informarvi benissimo anche su questo). Perchè un camion non fa i 300Km/h (come farebbe un treno ad alta velocità) e una mozzarella potrebbe benissimo andare da Bologna a Milano su un treno ai 100Km/h che andrebbe benissimo.
Cerchiamo di farci un'esamino di coscienza anche noi ed essere un po' più critici e più disposti a fare qualche sacrificio per migliorare le cose.

Quando Grillo dice che bisogna ripensare a come facciamo le cose ha perfettamente ragione. Ha senso che il latte che prendiamo nei supermercati venga dall'estero (vedi alcune produzioni del latte parmalat)? Vivo in Emilia Romagna e c'è pieno di allevatori che producono latte. Fortunatamente ci stiamo arrivando a capire che è una soluzione molto più intelligente bere il latte che l'allevatore vicino a casa ci fornisce direttamente attraverso distributori alla spina, piuttosto che continuare a comprare bottiglie di plastica al supermercato che contengono del latte prodotto chissà dove.

Sono tante piccole cose come questa che ci possono migliorare la qualità della vita. E ci sono tanti esempi da cui prendere spunto sia all'estero che in piccole realtà del nostro paese. Non deve essere una sola cosa che risolve il tutto, ma tante piccole soluzioni intelligenti. E noi nel nostro piccolo dobbiamo applicarci e fare la nostra parte.
Rifaccio l'esempio di prima per concludere: siamo disposti ad avere un auto con meno prestazioni e meno confort? Oppure ad andare a prendere il latte al distributore, piuttosto che prenderlo comodamente dallo scaffale del supermercato? Oppure a fare per bene la differenziata?
Se la risposta è si allora informiamoci e cerchiamo di fare di tutto perchè queste e tante altre cose vengano fatte per bene!

PS: guardate questo video http://www.youtube.com/watch?v=ciAnWqGZDHo

c1p8
14-01-2008, 08.39.47
Forse sì, forse no. :mm:

A Massa-Carrara ne abbiamo uno (inceneritore) nella zona industriale, e ci da molti "odori" su cui discutere e niente energia. Avevamo pure l'ottima Farmoplant che produceva il Rogor, un ottimo diserbante prima che scoppiasse anni fa in una bella nuvola nociva. Ora la mia provincia di residenza (da anni) e' la piu' alta in tutta la Toscana per il rischio di tumori, qui si muore piu' che nelle altre province toscane, che sia per il Cermec (l'inceneritore) o per i nocivi depositi di granito (il marmo non emette radiazioni, il granito sì), fino ad arrivare alle poveri sottili che alleggiano in citta' portate dai camion dei marmi. :wall:

Volete un termovalizzatore, beh, costruitevelo vicino a casa vostra!! ;)

byezzz

Bravissimo! Se ognuno la pensasse come te, allora i rifiuti dove li butteremmo?

Sono solo polemiche sterili ed inutili, anche vicino a dove abito io c'è un termovalorizzatore, mai avuti problemi di sorta ne studi hanno documentato i "famigerati" casi di aumento di tumori, malattie... che ora vengono sbattute in prima pagina, chissà come mai, dai napoletani.

E' stato peggio quando a Seveso c'è stata la nube tossica di Diossina nel 1976, anche se studi recenti sulla seconda generazione dei colpiti dimostrano paradossalmente un aumento della fertilità e una maggior nascita di bambine anzichè di maschietti.

F@biuz
14-01-2008, 10.02.25
Citando Sofri, il mondo dei rifiuti è un mondo che ci segue come un'ombra, che produciamo noi stessi ma che non vorremmo esistesse. Compriamo tranquillamente una merendina, la vediamo, la teniamo in mano, ma da quando la scartiamo quello che fin'ora è stato il suo involucro diventa subito qualcosa di indesiderabile, un rifiuto, qualcosa che non vogliamo avere davanti agli occhi.
...
In questi giorni si è sentito di tutto, anche che se non ci fosse la camorra la situazione sarebbe ancora peggio. Sveglia! Colpevoli chi non vi sa amministrare!! Colpevoli chi vi fa credere di farvi un favore quando fa stoccare il tutto di nascosto in luoghi inadatti e che poi qualcuno ha il coraggio di ringraziare!!
Ma infine colpevoli i cittadini che in un decennio non hanno sviluppato una coscienza e una responsabilità ecologica!! Vergognatevi! E mi riferisco a tutti coloro che iniziano col gettare carte x terra, ma anche a coloro che vedono il gesto e non raccolgono la carta e la riportano al proprietario.
Vergogna!
Scusate lo sfogo, ma questo fatto ha fatto troppo vergognare gli italiani e le persone educate, quelle che da anni si impegnano e raggiungono, come il comune in cui vivo, percentuali di riciclato oltre l'80% (ottanta per cento).

sx1mania
14-01-2008, 12.34.45
Ragazzi quest'articolo che avete scritto fà DISINIFORMAZIONE !!!

State contribuendo allo stesso modo delle TV e dei giornali a parlare di NULLA...

la soluzione non è nell'inceneritore o negli inceneritori cortesemente o MODIFICATE il post o lo RITIRATE

http://it.youtube.com/watch?v=dW_YpsZO-94

http://napoli.blogolandia.it/

ripeto. se lo lasciate stare lì com'è non state facendo informazione ma state alimentando il problema

quello che cè da fare è informare le persone e far capire loro che le alternative ci sono e la cosa fondamentale da comprendere è che siamo nel 2008 e la raccolta differenziata è essenziale, anche nel caso in cui volessimo adeottare un inceneritore che già esiste a Napoli ma le società che l'han messo in piedi sono state bloccate dalla Magistratura così anche come le discariche che contengono rifiuti tossici!!!

Vi prego fate qualcosa per quest'articolo

Robbi
14-01-2008, 12.48.55
Ragazzi quest'articolo che avete scritto fà DISINIFORMAZIONE !!!

State contribuendo allo stesso modo delle TV e dei giornali a parlare di NULLA...

la soluzione non è nell'inceneritore o negli inceneritori cortesemente o MODIFICATE il post o lo RITIRATE

http://it.youtube.com/watch?v=dW_YpsZO-94

http://napoli.blogolandia.it/

ripeto. se lo lasciate stare lì com'è non state facendo informazione ma state alimentando il problema

quello che cè da fare è informare le persone e far capire loro che le alternative ci sono e la cosa fondamentale da comprendere è che siamo nel 2008 e la raccolta differenziata è essenziale, anche nel caso in cui volessimo adeottare un inceneritore che già esiste a Napoli ma le società che l'han messo in piedi sono state bloccate dalla Magistratura così anche come le discariche che contengono rifiuti tossici!!!

Vi prego fate qualcosa per quest'articolo


Nessuno sta propagandando nulla, ne tantomeno si sta facendo disiformazione. Abbiamo proposto una notizia per questo problema dei rifiuti non la sola, come chiaramente abbiamo specificato!
I commenti sono molto articolati e supportati da dati oggettivi, in un senso o nell'altro.

Tu preoccupati di commentare la news se ti va, senza permetterti di dire cosa dobbiamo o NON dobbiamo fare.

Non verrà tollerato un altro messaggio contenente toni ostili al nostro operato!

Gergio
14-01-2008, 12.53.08
Ragazzi quest'articolo che avete scritto fà DISINIFORMAZIONE !!!

State contribuendo allo stesso modo delle TV e dei giornali a parlare di NULLA...

la soluzione non è nell'inceneritore o negli inceneritori cortesemente o MODIFICATE il post o lo RITIRATE
Credo che questa tua richiesta sappia un po' troppo di censura.

Ognuno e' libero di esprimere i propri pensieri, nel rispetto delle leggi, del regolamento e degli altri.

RNicoletto
14-01-2008, 13.06.06
L'unica vera soluzione è la raccolta differenziata, con relativo recupero e trasformazione dei rifiuti raccolti di conseguenza menu rifiuti da bruciare. Ma perche' si cerca di non produrre i rifiuti invece di bruciarli? Siamo come i bambini, bruciamo tutto pensando che sparisca... e' falsoIo parto dal presupposto che alla fine noi abbiamo i politici che ci meritiamo. Se la situazione in italia è questa è anche per colpa nostra. Se fossimo un popolo diverso non avremmo sicuramente questi politici e tutti i nostri problemi. Quoto tutto! (Y)
Il problema del traffico è un altro problema da risolvere. Perché non si investe in economia di esercizio delle auto piuttosto che in prestazioni? Non voglio una macchina che fa i 200Km/h ma voglio un'auto che fa 40km con un litro, oppure che sia ibrida.. Queste sono soluzioni intelligenti, ma poi saremmo disposti a prendere un'auto che fa 40km con un litro ma come velocità max solo i 130km/h? Pensateci bene..Sarebbe bellissimo, peccato viviamo in un paese dove i cittadini acquistano SUV (N) che il 99% delle volte servono per trasportare una persona in un centro abitato.
Perché un camion non fa i 300Km/h (come farebbe un treno ad alta velocità) e una mozzarella potrebbe benissimo andare da Bologna a Milano su un treno ai 100Km/h che andrebbe benissimo.Un mio amico si è laureato con una tesi sui trasporti in Italia. Nella sua tesi ha evidenziato, con tanto di documentazione, come il trasporto marittimo e ferroviario in Italia non funzionino per mancanza di infrastrutture :wall:. Come hai scritto non c'entra con l'Alta Velocità (che è un discorso a parte), c'entra invece con il trasporto merci e con l'incapacità delle nostre stazioni di gestirle.
Ha senso che il latte che prendiamo nei supermercati venga dall'estero (vedi alcune produzioni del latte parmalat)? Vivo in Emilia Romagna e c'è pieno di allevatori che producono latte. Fortunatamente ci stiamo arrivando a capire che è una soluzione molto più intelligente bere il latte che l'allevatore vicino a casa ci fornisce direttamente attraverso distributori alla spina, piuttosto che continuare a comprare bottiglie di plastica al supermercato che contengono del latte prodotto chissà dove.Questo riguarda le famose/famigerate quote latte (http://it.wikipedia.org/wiki/Quote_latte). Allo stato attuale se non importiamo una certa quantità di latte dagli altri paesi dell'Unione Europea siamo soggetti a multe salatissime (personalmente ritengo anche questo problema frutto della "furbizia" italiana e quindi chi è causa del suo mal pianga sé stesso :crying:...).

sx1mania
15-01-2008, 01.46.03
Nessuno sta propagandando nulla, ne tantomeno si sta facendo disiformazione a prescindere da tutto quando non sai di cosa parli secondo me fai disinformazione

News atipico/propositiva! qualcuno mi può spiegare perchè è una news e perchè è propositiva?

Il termovalorizzatore è stato premiato nel 2006 come migliore al mondo dal Consiglio per la ricerca e la tecnologia della Termovalorizzazione dell'Hearth Center della Columbia University di New York, davanti a quelli di Malmoe, Amsterdam, Londra e Vienna. Tu lo sai da chi è stato premiato il termovalorizzatore?

Buona Visione (http://www.youtube.com/watch?v/dW_YpsZO-94&l=539&t=OEgsToPDskKXYl23otPxBkNt4Gvwm3lc&sk=klcynNTUizpkKf-eQmE75QU&sourceid=ys)

p.s. non ho usato toni ostili ho usato l'aggettivo cortesemente, cmq sia non voglio sembrare ostile ma non mi piace pensare che lo Staff di Wintricks che seguo da sempre...vabbè lasciamo stare tanto a che serve...

cmq ogniuno è libero di far quel che crede e io scriverò appena posso sul mio blog che avete fatto disinformzione aggregandovi al pensiero della massa che va avanti soltanto guardando la TV abbandonando il proprio senso critico

Robbi
15-01-2008, 08.17.57
qualcuno mi può spiegare perchè è una news e perchè è propositiva?
Allora visto che chiedi spiegazioni te le do.

Il fatto che abbiamo scritto quella parola, NON significa che ne io ne tantomeno lo Staff la stiamo proponendo come soluzione, insomma non la stiamo facendo nostra, e' propositiva nel senso letterale del termine "che esprime o continene una proposta" In questo caso, spero tu voglia almeno darci atto di questo, ti ribadisco che e' intesa come proposta in senso generale sulla quale discutere.

Come ben vedi il dibattito e' molto vivo e articolato, non mi sembra che tu abbia la verità in tasca, mi sembra anzi che qualcuno che lo fa di mestiere sostenga che certe prese di posizione, o meglio taluni effetti nocivi siano poi tutti da dimostrare. Sicuramente NON ha un impatto zero, questo lo capisco pure io pensa.. E allora??

cmq ogniuno è libero di far quel che crede e io scriverò appena posso sul mio blog che avete fatto disinformzione aggregandovi al pensiero della massa che va avanti soltanto guardando la TV abbandonando il proprio senso critico

Certo che ognuno e' libero di scrivere quello che vuole lo stai dicendo tu e sei ben libero sei vuoi di scrivere nel tuo blog cio' che meglio credi. NESSUNO di noi verra' mai da te a dirti cose fare e cosa non fare. Tu qui lo hai fatto, permettendoti di dire che dovevamo modificare o addirittura RITIRARE la news. Non trovi un certo stridore tra le due cose?

Siamo tutti bravi a riempirci la bocca con i propri diritti vero?' Piu' difficile rispettare i diritti degli altri a quanto vedo!

Spero con questo di aver chiuso la polemica e mi scuso con l'utenza per OT.
Buona continuazione

Alexsandra
15-01-2008, 10.29.19
Mi sento un po' in colpa per aver segnalato la news a Robbi, più che altro dettata dall'emergenza che c'è in Campania, non vedo la necessità di un dibattito su questi toni. A quanto ha già affermato Robbi c'è ben poco da aggiungere, considerando che la notizia è stata diffusa da La stampa.

In ultima analisi WT non sta proponendo soluzioni, ma solo riportare una notizia apparsa in rete. Tutto quì

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/ambiente/grubrica.asp?ID_blog=51&ID_articolo=537&ID_sezione=76&sezione=Ambiente

Se vogliamo portare avanti un dibattito civile ben vengano espressi i vari punti di vista, ma cadere in flame e continui OT non è certo lo spirito e l'intenzione che si voleva creare con questa notizia.

Robbi
15-01-2008, 12.00.53
Mi sento un po' in colpa per aver segnalato la news a Robbi, più che altro dettata dall'emergenza che c'è in Campania, non vedo la necessità di un dibattito su questi toni.

No no tranquilla .. siamo noi che ringraziamo te ;)

Davide71
15-01-2008, 13.00.36
Bravissimo! Se ognuno la pensasse come te, allora i rifiuti dove li butteremmo?

Sono solo polemiche sterili ed inutili, anche vicino a dove abito io c'è un termovalorizzatore, mai avuti problemi di sorta ne studi hanno documentato i "famigerati" casi di aumento di tumori, malattie... che ora vengono sbattute in prima pagina, chissà come mai, dai napoletani.

E' stato peggio quando a Seveso c'è stata la nube tossica di Diossina nel 1976, anche se studi recenti sulla seconda generazione dei colpiti dimostrano paradossalmente un aumento della fertilità e una maggior nascita di bambine anzichè di maschietti.

Se tutti la pensassero come me, sarebbe un mondo migliore.

Parli di Seveso, osi parlare di Seveso, ma chi sei il figlio di un industriale?! :wall: Ma vai vai................

byezzz

ps= ti rendi cosa'hai scritto:

"anche se studi recenti sulla seconda generazione"

che significa che le nuove generazioni delle persone esposte alla radiazioni della centrale di Chernobyl, avranno magari un quoziente intellettivo maggiore e chissa' cos'altro.................... :mm: !! Forse hai ragione Seveso e' stato un bene..................... :mm: :wall: :inkaz:

svalvolina
15-01-2008, 16.00.06
Nel mio comune la raccolta differenziata funziona a dovere, a Napoli che si lamentano tanto ma perchè non iniziano anche loro a farla? tocca anche a noi aiutare a ridurre la portata dei rifiuti, se qualcuno tempo fà mi avesse detto che sarebbe successa una cosa del genere chissa perchè avrei pensato subito a Napoli! Cittadini Napoletani è ora di mettersi alla pari con il resto del Bel Paese no? iniziae ad essere più rispettosi della vostra città che è bellissima!

innanzitutto ciao a tutti, mi sono appena iscritta e sinceramente l'ho fatto per avere la possibilità di rispondere e di prendere parte a questa discussione:
al caro amico KURTFERRO rispondo che non ho dubbi che la raccolta differenziata laddove viene fatta funziona ed è la soluzione principale al problema rifiuti, ma ti sei chiesto se sono i napoletani che non la vogliono fare o se invece non viene concessa di farla? Infatti nonostante sia stata ed è tutt'ora proposta come base fondamentale per il problema rifiuti, insieme ad altre soluzioni ed iniziative, a tutt'oggi non vengono prese in considerazione.

esdisu
15-01-2008, 19.05.43
innanzitutto ciao a tutti, mi sono appena iscritta e sinceramente l'ho fatto per avere la possibilità di rispondere e di prendere parte a questa discussione:
al caro amico KURTFERRO rispondo che non ho dubbi che la raccolta differenziata laddove viene fatta funziona ed è la soluzione principale al problema rifiuti, ma ti sei chiesto se sono i napoletani che non la vogliono fare o se invece non viene concessa di farla? Infatti nonostante sia stata ed è tutt'ora proposta come base fondamentale per il problema rifiuti, insieme ad altre soluzioni ed iniziative, a tutt'oggi non vengono prese in considerazione.
Benvenuta :dance: , ti sei mai chiesta come mai a Napoli si gira in moto senza casco ? :mm: , lì c'è la risposta anche per la monnezza. ;)

roberto45
15-01-2008, 20.03.17
Questa è una delle ragioni, ma per me non è quella principale. La chiave per la comprensione la faccio risalire in un detto: Fraza o Spagna basta che se magna!
Nessuna identità e quindi tutto è lecito. Da qui la camorra che taglieggia qualsiasi attività sia privata che pubblica riducendo annullando i guadagni e costringendo a degradare la qualità del servizio. Finchè esisteranno le mafie non sarà mai possibile autosufficienza economica delle regioni meridionali. Questi partiti NON vogliono o possono eliminarla in quanto gli strumenti giuridici sono troppo garantisti e quando si riesce a mettere tra le sbarre qualcuno, si pente ma non fornisce elementi sufficienti a smaltellare i vertici. Naturalmente arriva l'ammnistia o indulto che rimedia agli errori commessi. Non è accettabile che l'estorsore, denunciato con fior di prove che hanno richiesto mesi od anni d'indagini, venga rilasciato 2 giorni dopo l'arresto e passi davanti a chi l'ha denunciato e gli rida in faccia e il processo se e quando si farà lo condanni con la condizionale e l'abbuono dell'indulto. Non è possibile che a Casal del principe la polizia non possa entrare se non in forze. Per risolvere il problema delle mafie che taglieggiano e controllano le 5 regioni meridionali non vedo che la sospensione delle garanzie costituzionali per tutti i reati di mafia. Solo colpendo duramente (condanna minima 20 anni di carcere lontano dalla proria città, vetro per i colloqui e registrazione audiovisiva deli stessi per evitare che le mogli continuino a gestire gli affari del condannato) i mafiosi e i loro fiancheggiatori la gente avrà fiducia in uno stato troppo lontano. Il ropblema rifiuuti è un aspetto e non il più importante del problema mafie, leggete quest'articolo datato: http://www.lavoce.info/articoli/pagina1547.html

sx1mania
16-01-2008, 00.37.37
]ti sei mai chiesta come mai a Napoli si gira in moto senza casco ? , lì c'è la risposta anche per la monnezza. secondo te questo tuo intervento merita una risposta?Secondo me no oppure credi di aver risolto il problema o svelato l'arcano? Bhe cmq complimenti!

Robbi apprezzo il tuo saper essere moderatore, ma io non sono venuto qui dal nulla, io sono un utente che legge si informa ed impara cose nuove sul software da questo sito, sono iscritto dal 2005 e da molto prima lo soguo.

I valori in cui credono le persone che portano avanti questo sito sono gli stessi miei e di questo ne sono certo.

Cmq anche io non voglio fare nessuna polemica e vogli chiudere, ma voglio soltanto sottolineare alcune cose

1) che la stessa Alexandra che ha pubblicato questo post sul suo blog dice
che ti posso dire !!!! hai letto al link il mio pensiero, la difesa dell’ambiente deve essere una delle cose primarie dei vari governi, io ho solo preso una notizia e l’ho postata, non sapevo nulla dei risvolti che citi tu.
Se vuoi continuare a postare altri aspetti del termovalorizzatore per far conoscere il “rovescio della medaglia” fallo pure, ti do lo spazio che desideri. quindi non sono l'unico che vi chiede di informarvi anche Alexandra ha ricevuto commenti che sottolineano la disinformazione sull'argomento

2) La Stampa come anche altre testate non sono una garanzia di corretta informazione anzi!! Avete mai sentito parlare di V-DAY2?

3) Siamo tutti bravi a riempirci la bocca con i propri diritti vero?' Piu' difficile rispettare i diritti degli altri a quanto vedo!chiedo scusa se mi sono pronunciato male o ho usato termini non appropriati, ma ripeto che qui si parla del diritto alla salute degli italiani e se si continua a non avere le idee chiare, continueremo a fare la guerra tra poveri e ci riempiranno di tumori uno ad uno guardate questo video (http://napoli.blogolandia.it/2008/01/15/costui-dice-la-verita-nientaltro-che-la-verita-video/) si tratta di un blogger che ha preso coscienza della situazione e non è di Napoli!

Grazie a tutti

rossimarko
16-01-2008, 01.01.57
Cerco di riprendere in maniera costruttiva la discussione...

Io lascerei perdere un'attimo la situazione Campania, questo è un problema di tutta l'Italia. In Emilia Romagna i progetti degli inceneritori fioccano da tutte le parti. Abito vicino a Parma e anche qui ne vogliono fare uno. Direi che non centra ne la mafia ne la popolazione campana.

Secondo me il problema principale è la disinformazione. Si continua a dire "dimostrateci che fanno male" ma io direi che in questi casi bisogna dire "dimostrateci che non fanno assolutamente niente", perchè la salute pubblica deve avere priorità su tutto, e siccome bisogna rispettare il diritto alla salute di tutti è bene fare prima una vera informazione.

E' innegabile che gli inceneritori sono finanziati con le nostre bollette dell'enel (CIP6).
Siccome con la differenziata si possono recuperare fino al 70,80% dei rifiuti direi che la priorità massima sia appunto fare la differenziata. A Parma ad esempio i dati che ho letto io dicono che sia intorno al 35,40%, ma il progetto dell'inceneritore è già stato approvato dal comune.
Domenica ho visto un servizio sul TG3 in cui facevano vedere gli impianti all'estero. Una cosa che non è stata sottolineata è che la priorità anche all'estero rimane la raccolta differenziata! In spagna poi non sono neanche a favore e usano mezzi alternativi.

Comunque sia, io parto da un presupposto molto semplice. Se si è veramente sicuri che non facciano niente e si è favorevoli si deve anche avere il coraggio di prendersi le proprie responsabilità, ovvero si devono pagare le conseguenze delle proprie scelte. Se un domani verranno confermati gli studi fatti fino ad oggi su nanoparticelle, diossine ecc... io sono dell'idea che i responsabili devono pagare, perchè c'è di mezzo la salute pubblica. Dal mio punto di vista poi dovrebbero farsi un bell'esamino di coscienza anche tutte le persone che erano a favore. Questo perchè a mio avviso un'altro grosso problema in questi casi è che la responsabilità non è mai di nessuno.

Leggete qui
http://www.agi.it/perugia/notizie/200801151529-cro-r012473-art.html

Un'altra considerazione che faccio è la seguente: se un inceneritore produce anche energia, secondo voi saranno incentivati a fare la differenziata o meno?
Ovvero se io brucio solo il 20% dei rifiuti che rimangono ottengo XX energia. Ma se brucio il 60% dei rifiuti ne ottengo di più giusto? Secondo voi quale sarà la scelta?

Ribadisco, non bisogna prendere delle decisioni per partito preso, ma bisogna informarsi bene e pensare che le conseguenze di scelte del genere sono importanti e potrebbero ricadere su di noi, ma soprattutto sui nostri figli. Invece che lamentarci un domani per eventuali disastri, cerchiamo di fare delle scelte valide oggi. Le alternative ci sono. Applichiamole! Ci sono bellissimi esempi in italia. Ho visto un servizio a Report (trasmissione stupenda) in cui addirittura in alcuni comuni pagavi la tassa sui rifiuti solo in base al sacchetto dell'indifferenziato.

Comunque un link con alcuni dati sulla questione di Brescia lo potete trovare qui: http://www.beppegrillo.it/2008/01/vedi_brescia_e/index.html
Direi che è sempre meglio sentire le due campane. E poi c'è anche il link al video di AnnoZero.

Tornando al discorso di Napoli e della Campania, l'altra sera al TG5 hanno intervistato un prete che ha detto (finalmente aggiungerei) che la situazione di emergenza è una situazione che fa comodo mantenere così, perchè dichiarando sempre uno stato di emergenza si è in condizione di richiedere soldi extra e gestirli come si vuole. Nel senso che se fosse una gestione normale si potrebbe fare ad esempio una gara d'appalto per la gestione della raccolta, mentre essendo una situazione di emergenza la gara d'appalto non la si fa e si incarica direttamente tizio piuttosto che caio. Voi cosa ne pensate?

Ritengo che sicuramente la popolazione avrà le sue colpe ma pensateci un attimo.. Se vi mettono una montagna di rifiuti vicino a casa e nessuno li viene a prendere voi cosa fate? Li portate via? Se si, dove li portate? Cerchiamo di metterci anche nei panni degli altri. Questo sempre per fare un dialogo costruttivo.

Io sono in attesa che qualcuno replichi a questo post di Beppe Grillo dicendo che non fanno niente e motivando le sue affermazioni:
http://www.beppegrillo.it/2008/01/temo_che_le_dec/index.html

E' così che si può scegliere, valutando attentamente le varie proposte e cercando di informarsi il più possibile.
Penso che la cosa più brutta nella vita sia non avere la possibilità di scelta.

sx1mania
16-01-2008, 01.07.22
Grazie...

l'Itaila stà aprendo gli occhi fatelo anche Voi per Voi stessi non per me o per Napoli

Terni, produceva veleni killer il pm chiude l’inceneritore - L’Italia apre gli occhi (http://http://www.repubblica.it/2008/01/sezioni/cronaca/rifiuti-4/rifiuti-4/rifiuti-4.html)

dalla Repubblica del 15 Gennaio 2008!

Macao
16-01-2008, 06.49.34
ho letto spesso nei post precedenti parlare di informazione, eccone un pò di scientifica (di parte o meno), la conclusione comunque è che in molte patologie vengono rilevate concentrazioni anomale di nanoparticelle nei tessuti interessati, senza che ad oggi ci sia una spiegazione scientifica su come esse intervengano nella formazione della patologia stessa...vorrei comunque precisare, che già i precursori della moderna medicina del lavoro erano moto più saggi di quanto lo siamo noi oggi:

“Cosa c’è che non sia tossico? Tutte le sostanze sono tossiche e nessuna è priva di tossicità. Solo la dose determina se una sostanza non è tossica”.

Paracelso 1493-1541

e a tutti i medici, biologi, farmacisti, chimici ecc è ben noto il PRINCIPIO DI PRECAUZIONE:

“Quando ci si propone di introdurre nuove sostanze o nuove tecnologie nell’uso quotidiano, bisogna partire dalla presunzione che esse possano avere un effetto nocivo sull’uomo; perciò, prima di commercializzarle e utilizzarle su larga scala, bisogna sottoporle a un’analisi preventiva dei danni e dei benefici che possono procurare alla salute dell’uomo e dell’ambiente in cui l’uomo vive.”

sottolineo che si tratta di un principio (anche se esistono leggi che dovrebbero garantire la nostra salute), perchè spesso le industrie chimiche, alimentari e farmaceutiche stanno in zone molto ombrose, come si può leggere alla fine di questo articolo (http://www.nanodiagnostics.it/images/che_cosa_sono_le_nanopatologie.pdf) da Nanodiagnostics (http://www.nanodiagnostics.it/Nanopatologie.aspx)

tratto da http://www.nis.unito.it/ (http://www.nis.unito.it/PDF_pres/P13_Tossicita.pdf): Le nanoparticelle sono dannose per la salute, cosa ne pensa la comunità scientifica

nanoparticelle e nanopoatologie (http://www.ecoblog.it/post/1263/nanoparticelle-e-nanopatologie)

Antonietta Gatti sulla sindrome dei balcani (http://www.osservatoriobalcani.org/article/articleview/3723/1/150/) altro http://www.nanopathology.it/

da wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Nanopatologia

dall'arpa.it Evidenze epidemiologiche degli effetti sanitari derivanti dall'esposizione a polveri ultrafini e nanoparticelle (http://www.arpa.emr.it/cms3/documenti/_cerca_eventi/2006/atti/Forastiere.pdf) e 11 Maggio 2006 (http://www.arpat.toscana.it/news/2006/087-06.pdf)

Emerging issues in nanoparticle aerosol science and technology, Univ. della California, 2003 (http://nano.gov/html/res/NSFAerosolParteport.pdf)

dal Corriere 23 Ottobre 2006 (http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/10_Ottobre/23/inquinamento.shtml)

Macao
16-01-2008, 06.55.11
Sioutas C, Delfino RJ, Singh M. Exposure assessment for atmospheric ultrafine particles (UFPs) and implications in epidemiologic research. Environ Health Perspect. 2005 Aug;113(8):947-55.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/entrez/query.fcgi?db=pubmed&cmd=Retrieve&dopt=AbstractPlus&list_uids=16079062&query_hl=10&itool=pubmed_docsum

Delfino RJ, Sioutas C, Malik S. Potential role of ultrafine particles in associations between airborne particle mass and cardiovascular health. Environ Health Perspect. 2005 Aug;113(8):934-46.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/entrez/query.fcgi?db=pubmed&cmd=Retrieve&dopt=AbstractPlus&list_uids=16079061&query_hl=10&itool=pubmed_docsum

Donaldson K, MacNee W. Potential mechanisms of adverse pulmonary and cardiovascular effects of particulate air pollution (PM10). Int J Hyg Environ Health. 2001 Jul;203(5-6):411-5.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/entrez/query.fcgi?db=pubmed&cmd=Retrieve&dopt=AbstractPlus&list_uids=11556145&query_hl=19&itool=pubmed_DocSum

Francesca Dominici, PhD; Roger D. Peng, PhD; Michelle L. Bell, PhD; Luu Pham, MS; Aidan McDermott, PhD; Scott L. Zeger, PhD; Jonathan M. Samet, MD - JAMA. 2006;295:1127-1134.
http://jama.ama-assn.org/cgi/content/abstract/295/10/1127?maxtoshow=&HITS=10&hits=10&RESULTFORMAT=&fulltext=particulate&searchid=1&FIRSTINDEX=0&resourcetype=HWCIT

Kappos AD, Bruckmann P, Eikmann T, Englert N, Heinrich U, Hoppe P, Koch E, Krause GH, Kreyling WG, Rauchfuss K, Rombout P, Schulz-Klemp V, Thiel WR, Wichmann HE. Health effects of particles in ambient air. Int J Hyg Environ Health. 2004 Sep;207(4):399-407.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/entrez/query.fcgi?db=pubmed&cmd=Retrieve&dopt=AbstractPlus&list_uids=15471105&query_hl=10&itool=pubmed_docsum

query su PubMed (PubMed Central is a free digital archive of biomedical and life sciences journal literature) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/sites/entrez?term=nano%20pathology&

query su EMBL-EBI (European Bioinformatics Institute) con risultati su MedLine http://www.ebi.ac.uk/ebisearch/search.ebi?db=literature&query=nano+pathology

query su Entrez-NCBI (National Center for Biotechnology Information) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/sites/gquery?term=nano+pathology

query su NLM (National Library of Medicine) http://vsearch.nlm.nih.gov/vivisimo/cgi-bin/query-meta?query=nano+pathology&imageField.x=14&imageField.y=13&v%3Aproject=nlm-main-website



chiudo con un piccolo OT

“Se torturi i tuoi dati sufficientemente a lungo, ti diranno qualunque cosa tu voglia sentire”.

Mills JL:
Data torturing.
N Engl J Med 329: 1196-1199, 1993

Robbi
16-01-2008, 08.44.29
@sx1mania

Wt non ha mai messo in atto una politica censoria preventiva nei confronti di chi sostiene un'idea, e come vedi dalla piega che sta prendendo la discussione, con interventi che vanno in un senso o nell'altro, si sta facendo, nel nostro piccolo informazione. Le tesi si confrontano, si dibattono, nel rispetto reciproco.

Ma se mi permetti il tuo primo intervento dove ci accusavi di fare disinformazione, addirittura invitandoci a ritirare la news, non era assolutamente accettabile per i motivi che ti ho poc'anzi illustrato. Apprezzo molto invece il tuo ultimo intervento, questo e' un modo corretto di argomentare il proprio pensiero.

Ps ho editato leggermente il tuo ultimo post, aggiungendo al quote il nome di chi ha fatto l'intervento, per maggior completezza dell'informazione.
:)

sx1mania
16-01-2008, 12.26.15
Ok
cmq Robbi io chiedevo non soltanto il ritiro ma prima di scrivere Ritiratelo a caratteri cubitali per attirare la tua attenzione, ne chiedevo la modifica, perchè così com'è è un inno agli inceneritori

scusami se sono martellante ma ormai qui si stà succedendo di tutto addirittura ieri sera per televisione il pupazzo Enrico Mentana, dopo 15 anni di malgoverno in Campania e 5 anni che l'immondizia rifiuti chiedeva ad una donna di Pianura (un ingegnere)

" Signora ma come mai non buttate la spazzatura nei contenitori ed invece li depositate fuori dai cassonetti?"

Allora ci stanno prendendo in giro perchè l'unica verità che esiste in questo momento è che tutti ci guadagnano!!

Le TV per prime così aumentano lo Share e possono fare tante belle serate speciali, comodamente seduti sulla sedia.

E alla fine la colpa è dei cittadini!!

Il governo, le istituzioni, lo STATO ci fà la GUERRA da sempre, noi ci rivolgiamo a loro ma ci rivolgiamo al nostro nemico.

Se chi legge le mie parole riesce a comprendere la situazione, avrà risolto metà del problema prendendone coscienza, chi non lo capisce è perchè non gli interessa o è OTTUSO.

Grazie a tutti ciao

protter
16-01-2008, 12.41.11
I termovalorizzatori non valorizzano nulla, sono INCENERITORI, nelle zone circostanti inquinano alla grande, e son in mano alle persone piu' abbiette, non e' tutto come sembra.

byezzz

l'inceneritore di brescia è attorniato da prati.
in funzione ormai da qualche anno non si riscontra alcun aumento di casi di tumore.

vuol dire che non fanno male? no.
ma le alternative quali sono?
tolta l'opzione "alla napoli", rimane la discarica.
tra le due io scelgo l'inceneritore.
senza contare "il risparmio di inquinamento" che si ottiene non bruciando combustibili fossili per uso riscaldamento.

sx1mania
16-01-2008, 12.53.10
l'inceneritore di brescia è attorniato da prati.
in funzione ormai da qualche anno non si riscontra alcun aumento di casi di tumore.

vuol dire che non fanno male? no.
ma le alternative quali sono?
tolta l'opzione "alla napoli", rimane la discarica.
tra le due io scelgo l'inceneritore.
senza contare "il risparmio di inquinamento" che si ottiene non bruciando combustibili fossili per uso riscaldamento.non posso ri-rispondere ad ogniuno ecco, vedi questo è il risultato della cattiva informazione

rileggi il post se ti interessa e leggi tutti i link che ho messo

ciao e grazie

http://napoli.blogolandia.it/2008/01/12/la-giornata-mondiale-contro-gli-inceneritori/

protter
16-01-2008, 12.58.54
sx1mania, ho letto con attenzione il thread in generale e i tuoi interventi in particolare.
sulla base delle affarmazioni contenuti in questi ultimi non credo di voler intavolare discussioni con te.
spero avrai comprensione per quanto sopra.

Perusar
16-01-2008, 13.00.42
Senti sx1mania, ma puoi permetterti di sopportare il fatto che esista qualcuno che pensa con la propria testa ed esprima opinioni, magari anche vicine alle tue, pure documentate, ma non perfettamente coincidenti?

L'impressione è che tu stia conducendo una campagna, più che partecipare ad una discussione...

RNicoletto
16-01-2008, 13.02.56
Tornando al discorso di Napoli e della Campania, l'altra sera al TG5 hanno intervistato un prete che ha detto (finalmente aggiungerei) che la situazione di emergenza è una situazione che fa comodo mantenere così, perchè dichiarando sempre uno stato di emergenza si è in condizione di richiedere soldi extra e gestirli come si vuole. Nel senso che se fosse una gestione normale si potrebbe fare ad esempio una gara d'appalto per la gestione della raccolta, mentre essendo una situazione di emergenza la gara d'appalto non la si fa e si incarica direttamente tizio piuttosto che caio. Voi cosa ne pensate?Penso che la faccenda sia (quasi) tutta qui. :rolleyes:

Inutile che stiamo qui a discutere di inceneritori/termovalorizzatori, raccolta differenziata, nano-particelle, ecc... Qui il primo punto è spezzare la logica camorristica che c'è dietro la situazione rifiuti di Napoli. :bastone:

sx1mania
16-01-2008, 13.04.52
Senti sx1mania, ma puoi permetterti di sopportare il fatto che esista qualcuno che pensa con la propria testa ed esprima opinioni, magari anche vicine alle tue, pure documentate, ma non perfettamente coincidenti?certo che si

L'impressione è che tu stia conducendo una campagna, più che partecipare ad una discussione...esatto il mio impegno è massimo affinchè tutti abbiano le giuste informazioni per comprendere meglio

poi se non interessa o se dò fastidio perchè mi rispondete scusate?

io a quel che dico porto dati documenti video, non mi limito a dire che l'inceneritore non si deve fare è basta

sono aperto a tutti i vostri interventi ho soltanto scritto RITIRATE a caratteri grande ma questo è stato risolto

voi volete esprimere la vostra opinione? Giusto, anche IO!

sx1mania
16-01-2008, 13.07.10
Qui il primo punto è spezzare la logica camorristica che c'è dietro la situazione rifiuti di NapoGrande Nicoletto, infatti il punto è questo e lo dicevo prima

stiamo lottando prima di tutto contro questo da ANNI e pensate che anche la Magistratura non riesce ad andare avanti

stiamo lottando per noi ma per tutti, perchè il Sistema è radicato nella Nazione non solo a Napoli

grazie ancora

Robbi
16-01-2008, 13.14.53
Aggiornamento
http://www.cnr.it/cnr/news/CnrNews.html?IDn=1758

Thor
16-01-2008, 13.22.20
Aggiornamento
http://www.cnr.it/cnr/news/CnrNews.html?IDn=1758
ci volevo io, tsé! :o
Scomodare il Dio del Tuono! http://forum.wintricks.it/images/smilies/inkaz.gif http://forum.wintricks.it/images/smilies/innocent.gif

Perusar
16-01-2008, 13.28.57
Ma L:lol:L!

sx1mania
16-01-2008, 14.00.02
fresco fresco http://napoli.blogolandia.it/2008/01/16/chi-deve-raccogliere-queste-precise-accuse-video/

Alexsandra
16-01-2008, 15.21.00
Se parliamo di rifiuti a me piace questo sistema
Aggiornamento
http://www.cnr.it/cnr/news/CnrNews.html?IDn=1758navigare in altre acque ....bisogna saper nuotare.

Falcone
Borsellino

esdisu
16-01-2008, 15.48.42
Se parliamo di rifiuti a me piace questo sistema
navigare in altre acque ....bisogna saper nuotare.

Falcone
Borsellino
Causa scogli , da quelle parti il naufragio è assicurato. :wall:

Robbi
16-01-2008, 16.17.23
Causa scogli , da quelle parti il naufragio è assicurato. :wall:

Per favore, commenti alla news qui ;)

esdisu
16-01-2008, 16.22.28
Per favore, commenti alla news qui ;)
(Y)

protter
16-01-2008, 17.41.04
ah, visto che va di moda citare i soloni del "è pericoloso! è pericoloso!"... li ho già postati i dotti interventi a condanna dell'energia eolica?

Davide71
20-01-2008, 14.29.46
http://it.youtube.com/watch?v=I12FwO1XqsU&feature=user

Interessante testimonianza di chi ne capisce davvero di smaltimenti e ambiente.

byezzz