PDA

Visualizza versione completa : Alla Federal Aviation Administration non piace Vista


Macao
11-05-2007, 01.11.49
Un breve memo della Federal Aviation Administration (FAA) americana, trapelato alla stampa, infastidisce la roadmap di conquista del mercato da parte di Windows Vista, il nuovo sistema operativo di Microsoft. Nel memo, infatti, i dirigenti dell'agenzia statunitense prendono atto di non avere un "parco computer" adatto all'installazione e anzi pensano di migrare a Linux.

Gli amministratori IT della FAA spiegano nella nota, che risale ai giorni precedenti al lancio commerciale di Vista, che il sistema operativo richiede "due volte la memoria di quanto previsto oggi dalla configurazione standard dei desktop della FAA".

Il memo, di cui parla InformationWeek, entra nel dettaglio spiegando che le richieste minime di processore, scheda grafica e storage delle edizioni business di Windows Vista eccedono quelle dei computer a disposizione. Va detto che sono richieste sulla carta non particolarmente "esose": hard disk da 40 giga con 15 giga di spazio libero, processore ad almeno 1 GHz e almeno 1 Gigabyte di memoria. Sebbene siano requisiti facilmente riscontrabili in moltissimi computer domestici, non mancano le amministrazioni, come FAA, che operano invece su macchine meno potenti.

Ma non è solo questo: tra i problemi vengono citati la mancata compatibilità del browser di Microsoft, Internet Explorer 7, con alcune delle applicazioni web usate da FAA, e si nota come i formati documentali XML di Office 2007, altro prodotto di punta del big di Redmond, non sono compatibili con Lotus Notes, ampiamente utilizzato nell'agenzia.

InformationWeek ricorda come i funzionari di FAA anche di recente avessero affermato che stavano valutando se evitare del tutto la migrazione a Vista per i 45mila computer utilizzati e passare invece a Linux, sfruttando anche le applicazioni online di produttività di Google, le Google Apps.

A dar l'idea delle distanze prese da FAA rispetto a Windows Vista, il fatto che nel memo i funzionari IT dell'agenzia abbiano scritto anche cose come: "Vi anticipiamo che il lancio (di Vista, ndr.) sarà accompagnato da una significativa spinta pubblicitaria e attività da parte di venditori". Il memo si conclude "intimando" al personale dell'amministrazione di non passare a Vista o Office 2007, sottolineando invece che "continueremo ad ordinare il sistema operativo Windows XP e Office 2003, attualmente standard per FAA".

Va detto che Microsoft ha da tempo preventivato lunghi tempi di adozione per Windows Vista in molti settori, anche nella Pubblica Amministrazione, e punta molte delle sue carte sull'aggiornamento del parco computer e sulla forte integrazione tra le offerte di nuovi PC e la pre-installazione del nuovo sistema operativo.

Fonte (http://punto-informatico.it)

zen67
11-05-2007, 08.49.43
................ e punta molte delle sue carte sull'aggiornamento del parco computer e sulla forte integrazione tra le offerte di nuovi PC e la pre-installazione del nuovo sistema operativo.

Fonte (http://punto-informatico.it)

Ecco il vero punto forte di ms, aver fatto contratti vincolanti con i vari produttori di hw a livello mondiale per cui una qualsiasi persona che voglia acquistare un pc per certi versi è costretto ad acquistarne i prodotti preinstallati... (anche la mitika norton da un pò si muove in queste acque...) è sempre stato un circolo vizioso per gli utenti ed uno virtuoso per la ms... agli albori dell'era "delle finestre" esistevano altri sistemi operativi che erano allo stesso livello di quello di casa ms....ciò che ha vinto è stato il marketing ed una certa dose di paraculaggine...(se non lo sapete controllate chi era la mammina di bil, che lavoro faceval e con che hw house il piccolo bill ha fatto il primo contrattone..:o )

Di buono è che il livello di conoscenza informatica dell'utente medio, un pò alla volta si sta alzando e così si diventa tutti più refrattari a campagne pubblicitarie votate a dire che un so è meglio e + sicuro del precedente.. e che fare l'upgrade è essenziale per una > velocità, sicurezza e menate varie...
Ecco perchè penso che vista avra una vita simile al Me, ovviamente proporzionando e rapportando il tutto al livello attuale di penetrazione nel mercato di ms..:o. Questo in attesa casomai di un sistema operativo che cambi realmente le prospettive di utilizzo. Ciò avverrà quando ci sarà una effettiva e sostanziale e quantomai profonda modifica del dna stesso del so in questione....
Vista a mio parere e di molti altri non è assolutamente ciò....
Ecco perchè xp, linux e oramai...:rolleyes: per gli amanti del vintage 98 :devil: :o

Semi.genius
11-05-2007, 12.10.58
Scusa.. ma non ha molto senso sta news.. dicono che Vista, a parte dei requisiti, con il suo IE7, creano delle incompabilità con delle applicazione usate dalla FAA... ma se migrano a Linux, non devono rifarsi ex-novo il sistema se girava su Windows? :p si basava tutto su server web? :D

harman
11-05-2007, 13.31.03
Altri 45mila PC che non migreranno a Vista è una ottima notizia :)

Semi.genius
11-05-2007, 13.33.48
Altri 45mila PC che non migreranno a Vista è una ottima notizia :)

No per la Microsoft e sì per i linux fanatici :p

harman
11-05-2007, 13.38.15
Se una pubblica amministrazione decide di non buttare soldi inutilmente (che poi sono i soldi dei contribuenti) è sempre una buona notizia.

E questa è una buona notizia per tutti.

zen67
11-05-2007, 13.59.42
Se una pubblica amministrazione decide di non buttare soldi inutilmente (che poi sono i soldi dei contribuenti) è sempre una buona notizia.

E questa è una buona notizia per tutti.

Purtroppo si parla di usa..cmnq anche in italia si sta muovendo qualcosa verso l'open con notevole risparmio di risorse per gli enti che decidono sto passo :o

Macao
11-05-2007, 14.01.26
Scusa.. ma non ha molto senso sta news.. dicono che Vista, a parte dei requisiti, con il suo IE7, creano delle incompabilità con delle applicazione usate dalla FAA... ma se migrano a Linux, non devono rifarsi ex-novo il sistema se girava su Windows? :p si basava tutto su server web? :D

bhe, dipende, alcune applicazioni sono indipendenti dall'os, al massimo cambia l'installer creato per windows ol'utilizzo di alcune librerie, non si rifà il programma da zero...detto questo, in una rete così complessa...la parziale incompatibilità di vista con l'IPv4 (di default Vista utilizza l'IPv6, creando seri problemi con reti che utilizzano router/switch che supportano solo l'IPv4 - quindi anche reti recenti, di 5/7 anni, già a 100 Mbit) potrebbe spingere molte aziende o a restare su XP/2000/2003 o passare a linux

harman
11-05-2007, 14.05.39
Purtroppo si parla di usa..cmnq anche in italia si sta muovendo qualcosa verso l'open con notevole risparmio di risorse per gli enti che decidono sto passo :o

Magari :wall:

http://www.palazzochigi.it/notizie/not_notizia.asp?idno=3254

Flavio58
12-05-2007, 12.37.04
Io penso che il fatto che i nuovi sistemi operativi pretendano risorse non disponibili in vecchie macchine non sia un motivo corretto per rifiutare una cosa.
Mi spiego meglio.
Se un giorno verrannpo fuori i distributori d'idrogeno potrebbe avere un senso rifuitare tale evoluzione perche' quello non va sul parco macchine a benzina ?
Se l'aviation administration dispone di macchine funzionanti con XP si terranno XP e al limite useranno Vista sulle macchine nuove come d'altra parte fanno tutti ....
Quella mania di dire che Windows non va perche' su pentium II con 64 Mb di memoria pianta casini mi sembra un po un non senso ....
D'altra parte nell'eterna lotta di origine politica tra Linux e Windows ovvero la lota contro il capitalismo commerciale messo su da Gates dal punto di vista tecnologico non ha molto senso ....
Questo non significa che Linux non funziona ... anzi ... va fin troppo bene.
Solo che non puo' essere paragonato a Windows.
Nel 1989 ho partecipato a MIlano a un convegno dove era venuto Gates a presentare il progetto Windows.
Penso che pochi allora avessero capito cosa voleva dire.
In pratica aveva definito il processo di sviluppo che sarebbe durato 18 anni.
A partire da un OS si voleva creare un certo numero di stratificazioni in m odo tale da creare un livello di comunicazione ... e da qui a partire da ring0 ad arrivare ai vari strati OLE e via discorrendo.
Poi su questi strati di rete compresa qualla di active directory.
E ancora sopra 2000 server differenti per tutti gli scopi ... ISA server, Exchange server, IIS .... fino a giungere ai palcoscenici finali come sharepoint ....
Questi risultatio si sono ottenuti tenendo equipe di 600 persone a progettare software per quasi 20 anni ... e non software fatti da case separate ... ma software fatti da unja sola casa ....
Sistemi di sviluppo senza uguiuali comke Visual Studio che dispongono di centinaia di SDK che permettono di sfruttare i meccanismi sottostanti.
Poprtali che sfruttando questa potenza sotto permettono di inserire un intero Office dentro a una pagina web usando un solo click di mouse grazie alle webpart....
Reti di 10000 sistemi visti come se fosse un unico sistema ....
Insomma ... Una potenza esagerata ...
E per questa potenza permettete almeno che siano pretese delle risorse adatte !
Le notizie come quelle delle scuole di lingua italiana in trentino che hanno adottato Linux con open office sono buone notizie in quanto se un os e dei sosftware open source possono risolvere dei problemi ben vengano.
Però bisogna anche smettere di cercare di denigrare un OS che tecnologicamente è ad anni luce solo perche' su una ferrari da corsa non è possibile mettere la miscela per il cinquantino.
Tutti hanno i diritto di non scegliere un OS perche' non gira sull'hardware che hanno ... però a dire il vero mi sembrano un po fattacci loro che di fatto non hanno nessun interesse ....
Che interesse potrebbe avere sapere che l'ente dell'aviazione non ha i soldi per rinnovare il parco hardware ?
Dioco questo in quanto queste notizie sono sempre prese al volo per chi fa propaganda politica contro Microsoft.....perche' di fatto di questa si tratta ....
A chi non sopporta l'immagine dell'impero capitalista messo su da Gates viene comodo a dire che Linux è 100.000 volte migliore.
Storie del tipo ... il risparmi del software usando Linux ... l'open source e mille amenità come queste.
Risparmio sul software dell OS ?
Un risparmione .... VAi da case come Dell o tante altre simili e con 100$ l'hai con il computer...
Sai cosa che risparmio sono 100$ quando poi non hai assistenza ...e quando il posto di lavoro di quel computer costa alla ditta 4000$ al emese di stipendi.
L'open source ?
Ma quando .. ma dove ?
Ormai tutte le ditte necessitano di software certificato per poyter mantenere le varie certificazioni di qualità ...
Se poi prendi gli OS Linux certificati da IBM o altri allora vedi che legnate !
Quali software hanno tali certificazioni tra l'open source ? Open Office ?
E l'assistenza in una ditta chi te la da ? E poi qui in italia che offrire 1€ per un libro è uno shock chi traduce gli open source americani ?
Insomma...messa in quel modo la notizia non la capisco ....
Si...interessante sapere che non hanno soldi da spendere ... però mi sarebbe piu' piaciuto sapere qualcher cosa di tecnico su Vista che lo stato patrimoniale dell'azienda ....

Vergil76_K3
12-05-2007, 20.26.42
A me nn piace la Federal Aviation Administration
Come la mettiamo ora? :jump:

Flavio58
12-05-2007, 23.20.33
A me nn piace la Federal Aviation Administration
Come la mettiamo ora? :jump:

Pensa se Alitalia visto tutti i soldoni che ha da 12 anni a questa parte avesse anche lei detto che windows 95 era una porcata perche lei non poteva cambiare il parco macchine per passare da win 3.11 a win95.....

UG0_BOSS
12-05-2007, 23.47.24
A me nn piace la Federal Aviation Administration
Come la mettiamo ora? :jump:
Che post maturo ed intelligente (Y)

Pensa se Alitalia visto tutti i soldoni che ha da 12 anni a questa parte avesse anche lei detto che windows 95 era una porcata perche lei non poteva cambiare il parco macchine per passare da win 3.11 a win95.....
A quanto leggo la scelta della FAA non è dettata solamente dai requisiti del nuovo sistema operativo ma anche di alcune incompatibilità ed anche il non apprezzamento delle campagne pubblicitarie di Microsoft.

un OS che tecnologicamente è ad anni luce
Io sinceramente da utente finale e neanche tanto esperto non lo vedo così tecnologicamente avanti. E' un ottimo sistema operativo: abbastanza stabile, abbastanza sicuro... però ci sono alternative a mio parere migliori sotto alcuni punti di vista, e non le trovo per nulla inferiori a windows.

Si...interessante sapere che non hanno soldi da spendere ... però mi sarebbe piu' piaciuto sapere qualcher cosa di tecnico su Vista che lo stato patrimoniale dell'azienda ....
E' interessante per riuscire ad avere qualche indicazione sull'utilizzo del software negli uffici pubblici e sulle vendite di vista. Sembrano sciocchezze, ma dato che solitamente tra i software "vince quello più diffuso" una minore diffusione di vista può voler dire una maggior diffusione del software libero.

Di articoli tecnici e news su vista ne trovi molte su questo stesso sito ;)

Flavio58
13-05-2007, 14.18.25
Non so cosa vedi in superfice te ....
Io usando i 2000 sdk che Microsoft ha messo in giro ho visto cosa c'e' sotto ....
Che la stabilità di Linux sia dovuta la fatto che ha un piccolissimo kernel e che tutte le cose siano trattae come programmi esterni è una cosa ... ma prova con linux a mettere in rete 300 computer sparsi tra New York, Honk Kong e Alessandria e farli controllare con qualche click di mouse da un unica stazione ubicata in Alessandria ....
Linux è partito da Minix ed e' andato a vanto grazie alle mani di migliaia di persone....
Windows è andato avanti grazie a UNA sola società che ha messo 600 persone a progettare software, servers e programmi come office che alla fine potrebbero essere visti come un unica entità grazie alla soffisticatissima tecnologia di controllo stratificata ....
Priva con Linux a creare un portale aziendale come quelli che puoi fare con Sharepoint in cui con un click di mouse ci metto dentro 18 anni di progettazione da parte di 600 persone.....
Quando io ho detto del convegno fatto da Gates nel 1989 , in quella data aveva dichiarato quello che noi adesso vediamo adesso in pratica.
Parlava di unificare sistemi computerizzati con sistemi di telefonia, sistemi multimediali e mille altre cose quando di fatto eravamo ancora in piena era DOS testuale...
Non è quello che gira sopra la cosa importante ma quello che c'e' sotto per comunicare ...
Comunicazione tra programmi come quelli gestiti dai livelli OLE, comunicazione di sistemi, database accentrati come quelli grstiti da active directory ...
E poi è da considerare il fatto che un motore impressionante sotto è servita come base per la creazione di un infinità di servers ... IIS, Exchange, ISA, SQL, BizTalk, Project server, e ..... guarda la sfilza qui :

http://www.microsoft.com/servers/default.mspx

E fai attenzione che non parliamo di Apache che vive nel suo mondo con il suo httpd.conf kilometrico e che solo per qualche verso, magari, comunica con sendmail ....
Parliamo di quello che è stato definito il progetto software piu'm complesso mai fatto dall'uomo che è alla base di un livello server superiore di sistemi che colloquiano tra di loro perche' progettati da una sola ditta ....
La potenza di un sistema non si vede dalla postazione singola di lavoro ma di quanro semplifica l'assemblamento e la gestione di una grossa rete aziendale fatta da workstatiom servers e sistemi connessi di altra natura ....
Guatrda gli schemi del progetto dei sistemi di rete Microsoft e poi dimmi con Linux come l'avresti gestito .... andando a pistolettare su ogni singola macchina delle 10000 ?
Questo significa che non si è arrivati ad avere certe cose per fortuna voluta sulla strada del processo di evoluzione informatico.... ma un progetto pianificato 18 anni prima .....