PDA

Visualizza versione completa : Salviamo Napoli!


Flying Luka
02-11-2006, 12.46.11
Una delle più belle città d' Italia - Napoli - è al centro di roventi polemiche per il degrado e la delinquenza che, giorno dopo giorno, lasciano l' Italia intera sconcertata ed allibita.

Giusto e sacrosanto quanto asserito dal presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino:
''Reagire, reagire con forza e determinazione. Uniti tutti quanti, istituzioni nazionali e locali. 'La reazione deve aver luogo su vari piani. Bisogna ritornare, come è accaduto in passato, a espugnare i 'fortini' della camorra, perché è giusto che lo Stato faccia sentire la sua forza. Ma ci vogliono anche - ha aggiunto - più uomini delle forze dell'ordine in mezzo alle strade, più carabinieri, più polizia, più polizia municipale. Ciò che serve è anche una svolta sul terreno dello sviluppo. E' qui che il ruolo del governo è di primo piano. Ci vuole una svolta verso Napoli e il Mezzogiorno: più lavoro, più sviluppo e grandi investimenti. Il Mezzogiorno deve diventare una priorità per tutti''.

Tanto inutile e demaogico il commento di Prodi:
"Oggi saremo a Napoli per ascoltare, per capire e per agire. Bisogna far sentire sul collo della camorra e di tutte le mafie il fiato implacabile della giustizia che deve punire duramente chi si macchia di colpe gravi individuando anche percorsi di recupero per chi «nella società merita di rientrare». La società civile, il tessuto sano è «la forza» alla quale guardare per tutelare Napoli e le altre aree del paese che hanno problemi di sicurezza, dice il premier. «Napoli è la nostra prima sfida in questo senso, una priorità dettata dalle troppe emergenze che l’attanagliano e ne minacciano il futuro». A Napoli dunque «vengo a chiedere e offrire collaborazione per promuovere insieme un nuovo sviluppo della società civile nel rispetto assoluto e generale della legge. Ne abbiamo i mezzi necessari e la volontà politica».

Cioè, in pratica, il ns. presidente del consiglio NON offre alcuna soluzione pratica, se non le solite parole cariche di retorica e finto buonsenso che NON cambieranno una virgola.

E Napoli rimane lì... una città meravigliosa con 1000 problemi.
Cosa proporreste voi, secondo il vostro punto di vista, per salvare, anzi per SANARE Napoli e retituirle gli antichi fasti e splendori nonchè tutta LA DIGNITA' che merita?

Sbavi
02-11-2006, 12.52.52
E Napoli rimane lì... una città meravigliosa con 1000 problemi.
Cosa proporreste voi, secondo il vostro punto di vista, per salvare, anzi per SANARE Napoli e retituirle gli antichi fasti e splendori nonchè tutta LA DIGNITA' che merita?


La pena di morte in caso di 416 bis.

zen67
02-11-2006, 13.11.50
Il prblm di NA come di altre realtà difficili (vedi quartiere zen in sicilia.. Zona Elementi Nocivi ) viene purtroppo da lontano...
Quando si parla di morti amazzati oramai è troppo tardi...

Le cose da fare per riportare dignità alla città e alla gente che ci vive sono possibilità di lavoro onesto, e creare un back ground sociale con istruzione assistenza sociale e punti aggregazione ludico culturali.... reale e massiccia presenza dello stato in tutte le situazioni...

A Napoli, come in molte altre parti si può trovare tutto taroccato, in moto si può girare senza casco anche davanti ai vigili, parcheggiatori abusivi... con l'andare del tempo la gente si abitua a ciò, ed arriva a pensare che questo sia se non lecito consentito e dunque si fa... manca il senso civico dato da uno stato effettivamente presente e nn solo a parole e promesse pre elettorali... vale per la dx e per la sx...

Thor
02-11-2006, 13.13.48
E' difficile, Lu.

Quando ci penso, penso anche che a Napoli quasi certamente il 40% delle cariche pubbliche sono in mano alla camorra..che è infiltrata così a fondo nello Stato, laggiù..che qualsiasi cosa si prospetti di fare verrà rallentata se non fermata.

Anche io mi sono stufato delle solite parole al vento..è inutile portare tutto, al solito, sul piano sociologico!! Bisogna agire CONCRETAMENTE!

L'esercito non sarà che una soluzione palliativa..ma come inizio è meglio di niente.

A Napoli, come in molte altre parti si può trovare tutto taroccato, in moto si può girare senza casco anche davanti ai vigili, parcheggiatori abusivi... con l'andare del tempo la gente si abitua a ciò, ed arriva a pensare che questo sia se non lecito consentito e dunque si fa... manca il senso civico dato da uno stato effettivamente presente e nn solo a parole e promesse pre elettorali... vale per la dx e per la sx...e questo è giustissimo. Serve una soluzione rapida..ma non può davvero esserci finché la gente non diventa davvero di cittadinanza italiana.

zen67
02-11-2006, 13.19.13
..........
Bisogna agire CONCRETAMENTE!
L'esercito non sarà che una soluzione palliativa..ma come inizio è meglio di niente.

Sicuramente d'accordo magari con una presenza massiccia e con funzioni di polizia militare, non solo come controllo del territorio (leggi presenza di piantoni...), magari coadiuvati da forze dell'ordine. Spero si possa attuare ciò..
e non come soluzione a breve durata...

Silence
02-11-2006, 13.26.14
Il problema criminalità a Napoli ci sarà fin quando ci sarà omertà.

L'omertà è data dal fatto che la criminalità offre più protezione e garanzie dello stato.

Lo stato assente si manifesta nelle parole demagogiche dei premier di turno, quando si riempiono la bocca con la parola Mezzogiorno.

Regola prima per eliminare, o quantomeno diminuire la criminalità nel napoletano, è portare lavoro.

Seconda cosa da fare per credito allo stato è epurare tutti i mafiosi, ladri, mandanti di omicidi ed evasori semplici che sono seduti comodamente nelle poltrone parlamentari.

Di certo non giova gente come Calderoli...che si vanta di far parte della Casa delle Libertà :rolleyes: ormai non sono più disposto ad accettare le deliranti dichiarazioni di un nazista mancato! :mad:

Gergio
02-11-2006, 13.41.47
il fiato implacabile della giustizia
:rolleyes:

zen67
02-11-2006, 13.46.49
Seconda cosa da fare per credito allo stato è epurare tutti i mafiosi, ladri, mandanti di omicidi ed evasori semplici che sono seduti comodamente nelle poltrone parlamentari.



Pura fantascienza purtroppo...

Ghandalf
02-11-2006, 13.51.53
La pena di morte in caso di 416 bis.

Assolutamente d'accordo.


reale e massiccia presenza dello stato in tutte le situazioni...
.

lo stesso stato che ha creato il vuoto intorno a chi ha provato a fare quacosa seriamente? Vedi Falcone e Borsellino, ma non solo.

E' difficile, Lu.
laggiù..che qualsiasi cosa si prospetti di fare verrà rallentata se non fermata.

Serve una soluzione rapida..ma non può davvero esserci finché la gente non diventa davvero di cittadinanza italiana.

Laggiù come altrove, non crediate che friuli, piemonte, lmbardia e qualt'altro siano esenti da concussioni con la mafia, a tutti i livelli. Forse a volte non si comprende l'entità del fenomeno.

A napoli come in sicilia si è del tutto cittadini italiani, ma lo stato di assoggettazione mafiosa fa comodo a troppi, stato compreso. Non c'entra la gente, le masse sono molto stupide, non gli si può imputare la colpa del fenomeno mafioso o camorristico. Un altro problema è la metalità mafiosa che si basa su amicizie e favori, e questi, non sono valori presenti da roma in giù sono diffusi in tutta italia. La raccomandazione è mafia.


Il problema criminalità a Napoli ci sarà fin quando ci sarà omertà.
L'omertà è data dal fatto che la criminalità offre più protezione e garanzie dello stato.

Non è neanche questo, alla fine l'omertà è paura, è finito il tempo in cui la mafia era una struttura parastatale addirittura più efficiente.

Non si può chiedere al negoziante di lottare solo contro il potere mafioso. Solo poiché il potere mafioso è principalmente politico. L'epoca del padrino è finita, la mafia è statalizzata. Ed i mafiosi non hanno solo la cadenza siciliana o napoletana.


L'esercito a Napoli? C'è stato anche a palermo, la verità è che nessuno vuole fare qualcosa di serio e concreto: si sgretolerebbero troppi castelli, molti dei quali considerati intoccabili.

:)

zen67
02-11-2006, 13.57.45
Concordo con ghandalf, ma allora ci teniamo tutto questo per sempre?

n@ndo
02-11-2006, 13.59.10
non conosco Napoli,ma da meridionale mi sento di dire che la soluzione è difficile,perché quando si vive in ambienti che le cose funzionano solo sé sono pilotate da gente omertosa o affiliata alla mafia.
quindi non ritengo sià un problema che può risolvere nè lo stato nè i singoli cittadini.

zen67
02-11-2006, 13.59.57
ah un'altra cosa... finche esisterà una situazione del genere il mio bimbo in vacanza a napoli (con o senza genitori) non ci andrà mai....

roberto45
02-11-2006, 18.22.36
Il problema di tutto il meridione è riassunto dal detto: "Fraza o Spagna, basta che se magna". I governanti venivano da altri paesi a spremere, i signorotti locali facevano altrettanto nei loro latifondi. Avete mai fatto caso al fatto che i "nobili" sono in grande maggioranza del meridione (Roma inclusa). Il papa ha fatto la sua parte chiamando i potenti d'europa a difendere il suo potere terreno. La conseguenza è che si attende di avere dal signore di turno qualcosa. La camorra strozza qualsiasi attività privata taglieggiando il malcapitato di turno e tutti vogliono il posto pubblico. Ma per averlo bisogna che il politico raccomandi. Il politico chiede soldi allo stato per curare il proprio giardinetto elettorale. Non vogliono i termovalorizzatori e quidi con l'emergenza rifiuti lo stato (tutti noi) dove tirare fuori altri soldi per spedire la monnezza in Germania.
Ci son territori in Campania in cui la polizia NON può entrare come a Casal del Principe. Lo stato e assente perché incapace; la polizia fa quello che può ma davanti al giudice, grazie ad una legislazione ferraginosa, gli avvocati hanno buon gioco.
Non credo che senza mezzi speciali si possa risolvere il problema, Putin purtroppo ha ragione. Non esiste nessuna certezza della pena, le mogli che vanno a trovare i loro uomini in galera gestiscono gli "affari". Il gioco vale sempre la candela. Il recente indulto aveva senso se contemporaneamente si prendevano provvedimenti per evitare il prossimo venturo affollamento. Purtroppo la nostra classe politica naviga a vista e si fa travolgere dagli eventi. Nessuno è responsabile di qualcosa e tutti tengono famiglia.

Silence
02-11-2006, 21.32.39
Non vogliono i termovalorizzatori e quidi con l'emergenza rifiuti lo stato (tutti noi) dove tirare fuori altri soldi per spedire la monnezza in Germania.

Piccolo Ot:

Chiamiamoli con i loro veri nomi ovvero inceneritori...anche se sono di nuova generazione.
I termovalorizzatori sono dannosi, dire che inquinano è riduttivo, dai comignoli escono delle micropolveri che risultano essere letali click (http://www.nanodiagnostics.it)

Inoltre sono in perenne passivo...l'energia che viene impiegata per farli funzionare è maggiore di quella che se ne ricava bruciando i rifiuti.

Molto meglio le politiche adottate in Germania in materia di smaltimento rifiuti.

Fine Ot.

roberto45
02-11-2006, 22.11.19
Peccato che non li spediscono solo in Germania, li seminano in tutta l'Italia e come se non bastasse il trasporto, vista l'emergenza, lo paghiamo tutti noi. Qua nessuno è fesso, i rifiuti se li gestiscano in loco e non a nostre spese. Son stanco di sentire che tutti hanno solo diritti e nessun dovere.

Sbavi
02-11-2006, 22.21.07
Non esiste nessuna certezza della pena, le mogli che vanno a trovare i loro uomini in galera gestiscono gli "affari". Il gioco vale sempre la candela.

(Y) (Y) (Y)

Purtroppo il camorrista o mafioso che sia, tiene già in conto gli anni di carcere che si farà durante la sua "carriera"; anche carcere duro, che addirittura gli pompa il curriculum. Ergo, le attuali leggi servono a poco, e loro se ne fregano del carcere e fanno cmq quello che vogliono (omicidi ed estorsioni in primis).

:(

Will90
02-11-2006, 23.05.01
Povera Napoli....che brutta fine sta facendo... :( :( :mad:

dave4mame
03-11-2006, 00.50.04
oddio... i resoconti di viaggiatori terrificati dalla sporcizia sono antecedenti l'unità d'italia (letto sul corriere 3-4 giorni fa)

Sbavi
03-11-2006, 08.59.13
Ci sono stati altri feriti, e pare sia stata varata una misura anti-malavita che prevede 1000 agenti (in più) e la videosorveglianza.

Ma avranno capito che è in corso una guerra? :mm:

Thor
03-11-2006, 09.44.07
oddio... i resoconti di viaggiatori terrificati dalla sporcizia sono antecedenti l'unità d'italia (letto sul corriere 3-4 giorni fa)be', io ci sono stato non più di 5 anni fa..e forse ti potrei raccontare le stesse cose di quei viaggiatori..

infinitopiuuno
03-11-2006, 09.44.31
Sarò pessimista ma a mio parere Napoli è insalvabile.

Preoccupiamoci di Milano piuttosto dato che sta diventando un distretto nordafricano.

Thor
03-11-2006, 09.58.35
Sarò pessimista ma a mio parere Napoli è insalvabile.
Preoccupiamoci di Milano piuttosto dato che sta diventando un distretto nordafricano.
sante parole! ma non è questa la discussione giusta ;)

einemass
03-11-2006, 10.07.49
non conosco Napoli,ma da meridionale mi sento di dire che la soluzione è difficile,perché quando si vive in ambienti che le cose funzionano solo sé sono pilotate da gente omertosa o affiliata alla mafia.
quindi non ritengo sià un problema che può risolvere nè lo stato nè i singoli cittadini.

straquoto e quoto pure infy, salvayr milano finchè siete in tempo perchè per quanto mi riguarda napoli ha perso definitivamente .
vedo di dire la mia...

per combattere la camorra innanzitutto bisogna essere napoletani, altrimenti nn si capirà mai il meccanismo che fa funzionare bene questa macchina da soldi e il perchè molto spesso la gente è con la camorra piuttosto che contro.

la pena di morte.... seeee è na parola... a parte che si dovrebbero condannare più di 1000 persone, un genocidio praticamente, poi ci sarebbe una rivolta incredibile che porterebbe a una mattanza da record.

carcere duro? 419bis tris etc...?
buono per chi viene arrestato ma non per chi è in libertà, come già detto, un camorrista queste cose le mette in conto e se ne strafotte.

la soluzione???
sorry non la tengo però posso dire che se si vuole usare l'esercito o le forze dell'ordine , ci vorrebbero almeno 10mila agenti e non certo mille.

la proposta? ok ma nn è una cosa fattivile
radere al suolo , i quartieri, secondigliano, scampia , la 167 la sanità etc.. e ricominciare da zero.

la speranza?
che vada sempre peggio ma di brutto... solo una rivolta popolare può intaccare lo strapotere camorrista.


ciao
einemass

p.s.
leggetevi "gomorra" di roberto saviano e volendo "la mala vita" di roberto savio (ex boss dei quartieri)