PDA

Visualizza versione completa : Un guerriero sa distinguere ciò che è transitorio da quello che è definitivo


Gigi75
02-08-2006, 01.25.52
"Tutte le strade del mondo conducono al cuore del guerriero:
egli s'immerge
senza esitazioni nel fiume di passioni che scorre
sempre attraverso la vita.
Il guerriero sa che è libero di scegliere ciò che desidera:
le sue decisioni
sono prese con coraggio, distacco e, talvolta,
con una certa dose di follia.
Accetta le proprie passioni, e le vive intensamente.
Sa che non è necessario
rinunciare all'entusiasmo delle conquiste:
esse fanno parte della vita, e ne
gioisce con tutti coloro che ne partecipano.
Ma non perde mai di vista le cose durature,
e i solidi legami creati
attraverso il tempo.
Un guerriero sa distinguere ciò che è transitorio
da quello che è
definitivo."

(F)

Thor
02-08-2006, 05.30.43
bello, vivere come il guerriero..
utopico, purtroppo, al giorno d'oggi..

k501
02-08-2006, 08.51.27
"Tutte le strade del mondo conducono al cuore del guerriero:
egli s'immerge
senza esitazioni nel fiume di passioni che scorre
sempre attraverso la vita.
Il guerriero sa che è libero di scegliere ciò che desidera:
le sue decisioni
sono prese con coraggio, distacco e, talvolta,
con una certa dose di follia.
Accetta le proprie passioni, e le vive intensamente.
Sa che non è necessario
rinunciare all'entusiasmo delle conquiste:
esse fanno parte della vita, e ne
gioisce con tutti coloro che ne partecipano.
Ma non perde mai di vista le cose durature,
e i solidi legami creati
attraverso il tempo.
Un guerriero sa distinguere ciò che è transitorio
da quello che è
definitivo."
(F)


Avevo anch'io questo libro, non ricordo il titolo... Mi sembra "l'oracolo del guerriero"
E' interessante e profondo. Purtroppo penso anch'io sia utopico al giorno d'oggi..
Mah

interceptor
02-08-2006, 09.26.05
..mi sa che mi compro questo libro confermate

Titolo: l'oracolo del guerriero
Autore: Lucas Estrella

....mi serviva questo pensiero proprio stamattina!!!!

:inn:

Robbi
02-08-2006, 09.54.37
Eppero'! Qualche pazzo furioso, che prova a vivere in questo modo, secondo me c'e' ancora, magari non proprio al 100%, ma si avvicina molto.

:mm: uno lo conosco io... si si!!
:D

The Last One
02-08-2006, 10.57.22
molte risposte si trovano anche in questo libro, per chi non l'avesse ancora letto mi autoquoto...

La vita come strategia
"Il libro dei Cinque Anelli"
di Miyamoto Musashi
Editore Demetra
Collana New Age
__________________________________________________
Presentazione di Oboroya Hisashi
E’ importante per un praticante di arti marziali conoscere affondo la cultura e la filosofia alla base di essa; diventa, quindi, inevitabile la lettura del libro scritto da colui che è ritenuto da tutti l’ultimo grande samurai: Miyamoto Musashi. In questo testo sono contenuti i precetti fondamentali per intraprendere la via della spada, che non è soltanto, come può sembrare in apparenza, un percorso di addestramento del guerriero, bensì una scuola di vita per ogni uomo.
Musashi é stato il più grande maestro nell'arte della spada vissuto nel Giappone feudale. Fu, inoltre, anche un profondo conoscitore delle dottrine Zen, un raffinato pittore e un delicato poeta. Per tramandare ai posteri i suoi insegnamenti e i frutti della sua straordinaria esperienza, scrisse questo libro, come fosse il suo testamento spirituale.
Il titolo di questo libro, “GORIN NO SHO”, che significa, appunto, “LIBRO DEI CINQUE ANELLI”, racchiude l’essenza della filosofia alla base del pensiero del grande Maestro. I cinque anelli altri non sono che gli elementi che compongono l’universo, secondo la tradizione buddista: CHI (la terra), MIZU (l’acqua), HI (il fuoco), KAZE (il vento) e KU (il vuoto).
Ma il testo di Miyamoto Musashi non vuole certo essere un libro di filosofia; pur mantenendo, infatti, le sue basi derivate dal pensiero Zen, questo libro è un vero e proprio manuale per il samurai, che si svolge attraverso le sue esperienze e riflessioni.
Alla base dell’arte della spada c’è l’Hejó (la strategia), in tutte le sue forme, divenendo, inevitabilmente, il fondamento della vita del samurai.
Oggi, forse, non esistono più i nobili guerrieri, o, per lo meno, non quelli che vediamo raffigurati nei dipinti dell’età feudale. Al loro posto, però, troviamo nuovi samurai, vestiti di blu, che utilizzano il computer al posto della spada e che mantengono lo stesso spirito di sacrificio e fedeltà per la loro azienda, che un tempo era rivolta al signore del feudo. Questo libro è tutt’oggi, quindi, un importante punto di riferimento per i giovani manager in Giappone e in tutto il mondo.
Per quanto possa sembrare un manuale tecnico o rivolto, comunque, a un pubblico ricercato, questo libro può essere letto da tutti. Anzi ve lo consiglio, in quanto sarà, sicuramente, un buon “insegnante”, fornendo spunti di riflessione e ottimi consigli su come affrontare la vita.
“In un animo svuotato
da ogni pensiero o turbamento
neppure la tigre trova lo spazio
per inserire le sue grinfie crudeli […]”

Patrick_NORAY
02-08-2006, 21.58.13
(F) (F) Bella, ci vorrebbe un'angelo esperto per commentarla (F) ;) :)

BlackJack84
05-08-2006, 15.22.04
Avevo anch'io questo libro, non ricordo il titolo... Mi sembra "l'oracolo del guerriero"
E' interessante e profondo. Purtroppo penso anch'io sia utopico al giorno d'oggi..
Mah

Il passo postato da Gigi dovrebbe essere del Manuale del Guerriero della Luce, di Paulo Coehlo ;)

Gigi75
05-08-2006, 17.55.54
Il passo postato da Gigi dovrebbe essere del Manuale del Guerriero della Luce, di Paulo Coehlo ;)

(Y)(Y)

è un passo che mi dedicò la mia ex..3 anni prima di lasciarmi.. (alla faccia del definitivo..) :wall: :grrr:

..cmq a prescindere.. è un bellissimo libro :)

interceptor
05-08-2006, 20.10.39
..quindi devo cercare manuale del guerriero della luce...... :timid:

Ludwig
05-08-2006, 22.07.04
se la legge totti si fa un tatuaggio
:D:D:D

BlackJack84
06-08-2006, 17.39.35
(Y)(Y)
è un passo che mi dedicò la mia ex..3 anni prima di lasciarmi.. (alla faccia del definitivo..) :wall: :grrr:
..cmq a prescindere.. è un bellissimo libro :)
Ahi... mi dispiace :timid:
Se ti può consolare, io mi sono imbattuto nelle sue pagine in un periodo che senza entrare nei dettagli :grrr: definisco solo come molto buio, ma ti lascio immaginare che i motivi fossero simili ai tuoi... sai, la ricerca di "risposte" :rolleyes: , punti di riferimento, una nuova morale cui aggrapparsi e amenità del genere...
Coehlo tutto questo non te lo dà, nè lo pretende. Avrai notato leggendolo, e nel finale viene anche sottolineato, come tutti quegli aforismi non formino affatto un quadro coerente, siano a volte in contraddizione l'uno con l'altro... non sono un vero "manuale" nel senso di percorso alla fine del quale ci si ritrovi formati come "guerrieri", col proprio bagaglio di pillole di saggezza spicciola (una massima al giorno... prima dei pasti :p ).
E' piuttosto un viaggio e una metafora della vita, complicata e incomprensibile e piena di incongruenze; come un mare in tempesta, dove si può trovare un po' di pace solo dentro se stessi.
Leggerlo è come un profondo respiro, tirato il quale si può ripartire per un altro giro... ricordando che nella nostra esistenza, ciò che è transitorio prevale nettamente su ciò che è definitivo. Di quest'ultimo, non tutti sono così fortunati da fare mai esperienza.

blackfate
09-08-2006, 13.35.31
A me pare una visione concentrata (e vagamente orientata ad incentivare comportamenti virtuosi) di quella più complessa, estesa e disincantata del guerriero di cui si parla nelle opere di Carlos Castaneda... e certo si può vivere così, ma bisogna prima di tutto scoprire di avere qualche attributo...