PDA

Visualizza versione completa : "Di notte...fissando il soffitto"


Silence
01-07-2006, 17.00.21
Apro questo Thread perchè, di notte, prima di chiudere gli occhi, prima che il sonno cali sulla vista, mi capita di soffermarmi a riflettere...a guardarmi dentro.

E' una sorta di svuotamento, a volte un resoconto del mio agire o piccole confessioni, riflessioni, parole...
Sussurri dedicati a persone care che non ci sono più ai quali chiediamo conforto/aiuto, o semplicemente dei momenti in cui, chiediamo perdono e affrontiamo rimpianti.

Questo spazio vuole essere una finestra per tutte quelle parole-confessioni, che riserviamo alla notte, per paura forse...quelle confessioni che vengono dette sottovoce, ed anche per questo, forse, più profonde.

Vi prego solo di non spammare :)

Flying Luka
01-07-2006, 21.07.26
Bello questo [psyco] thread, davvero! (Y)

Io sono uno di quelli che di notte, prima di addormentarsi, pensa tantissimo... anche troppo e spesso, così facendo, sono anche riuscito a rovinarmi il sonno del tutto.
Dicono che "la notte porti consiglio" ed in effetti è vero, anche se spesso un problema, affrontato di notte, è risultato ingigantito e successivamente ridimensionato alla luce del mattino! ;)

In linea di massima però quello per me è il momento dei rimpianti, dei "se fosse stato", dei "se avessi fatto così invece di cosà", delle domande, dei dubbi e spesso anche delle risposte.

E' comunque un momento magico: il primo ed unico dove sono davvero solo con me stesso.

dave4mame
02-07-2006, 00.50.38
zorry... ma per la mia routine tra l'assumere la posizione verticale ed essere rapito dalle possenti braccia di morfeo passano tra i 90 e i 180 secondi.
se proprio andiamo "oltre" comincio a pensare a qualcosa e... zac! morfeo vince.

UG0_BOSS
02-07-2006, 02.18.11
spesso un problema, affrontato di notte, è risultato ingigantito e successivamente ridimensionato alla luce del mattino!

vero, tante volte mi capita di pensare ore la notte e poi svegliarmi il giorno dopo come se non fosse successo nulla... con la solita routine...

NightMan
02-07-2006, 02.18.38
Psyco-thread molto interessante. Anche io sono uno che si sofferma molto a pensare prima di andare a dormire, tanto che a volte penso di essere al limite del patologico. Immagino che questo nasca dal fatto che in quei momenti siamo davvero soli con noi stessi, non siamo distratti da nulla e la coscienza può alzare la voce e farsi sentire. La notte diventa il luogo dei pentimenti, delle promesse a se stessi, del "da domani si fa così", delle speranze e delle preghiere. Spesso tutte queste riflessioni non servono a nulla, spesso tracciano una via. Ultimamente cerco di evitare questa fase del bilancio giornaliero pre-sonno e forse ci riesco ma noto che in assenza di esso tratto le cose e la vita con più superficialità.
Forse dovremmo trovare sempre e non solo di notte attimi in cui pensare veramente solo a noi stessi, vivremmo meglio.

Fëanor
02-07-2006, 02.40.18
evito di pensare la sera prima di dormire... leggo molto, con la radio in sottofondo, e smetto solo quando "svengo"

UG0_BOSS
02-07-2006, 02.47.24
a me piace guardarmi scrubs o un buon film sollazzato sul divano...

stasera mi sto riguardando un concerto dei depeche mode... è bellissimooo...

biologist1972
02-07-2006, 13.04.27
Bello questo [psyco] thread, davvero! (Y)
Io sono uno di quelli che di notte, prima di addormentarsi, pensa tantissimo... anche troppo e spesso, così facendo, sono anche riuscito a rovinarmi il sonno del tutto.
Dicono che "la notte porti consiglio" ed in effetti è vero, anche se spesso un problema, affrontato di notte, è risultato ingigantito e successivamente ridimensionato alla luce del mattino! ;)
In linea di massima però quello per me è il momento dei rimpianti, dei "se fosse stato", dei "se avessi fatto così invece di cosà", delle domande, dei dubbi e spesso anche delle risposte.
E' comunque un momento magico: il primo ed unico dove sono davvero solo con me stesso.

caspita, anche a me succede così (Y)

blackfate
02-07-2006, 23.52.13
Quando sono disteso da ore nel turbine dei problemi del giorno dopo, io penso alla morte... così tutto a confronto pare una cretinata, e mi addormento...

Silence
03-07-2006, 00.44.45
Ok, chi più chi meno, anche per poco, prima di addormentarsi medita, prega, piange, pensa.

Ma perchè di notte? Perchè proprio in quell'istante?

Va davvero così veloce il tempo diurno da non permetterci di farlo alla luce del sole? Oppure abbiamo paura di guardarci?

NightMan
03-07-2006, 01.36.20
Perchè è l'nico momento in cui siamo soli con noi stessi. E' li che avviene lo scontro o, se vuoi, il confrontro tra ciò che siamo e facciamo e ciò che vorremmo essere e fare.

Deep73
03-07-2006, 12.19.00
Di solito penso a:
a) le cazzate fatte durante il giorno
b) le cazzate che sicuramente farò il giorno dopo
c) .... (S) (già bello che andato)

Di fatto è molto raro ultimamente che io pensi a q.sa prima di andare a dormire... ottimizzo... quando vado a letto è perchè ho sonno, altrimenti mi faccio ancora un'ora ad Oblivion :devil:

Deep73
03-07-2006, 12.20.37
Va davvero così veloce il tempo diurno da non permetterci di farlo alla luce del sole? Oppure abbiamo paura di guardarci?

A dire il vero penso molto di + durante il giorno:
- durante una seduta sul Trono Imperiale
- durante la colazione nel weekend
- al mare sotto il sole
- in autobus

....