PDA

Visualizza versione completa : CD-R/RW durano poco


Flying Luka
11-01-2006, 10.36.06
<p align="center"><img src="http://secure.marchioness.co.uk/cdr.gif" /></p><p align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2">Tutti più o meno se lo chiedono: quanto durano nel tempo i CD?</font></p><p align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2">Il problema risiede nel deterioramento del materiale. I dischi ottici usati comunemente, quale i CD-R e i CD-RW possono subire alterazioni proprio per il calore generato nella masterizzazione. Il processo di degradazione può provocare lo spostamento dei dati tanto da farli divenire così illeggibili al fascio laser.</font></p><p align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2"><strong>In un’intervista rilasciata a Computerworld, il fisico Kurt Gerecke - esperto dello storage della IBM Deutschland Gmbh – fa sapere che i “supporti masterizzati, contrariamente ai CD originali stampati, hanno una vita breve, tra i due e i cinque anni a seconda della loro qualità”.<br /></strong><br />Per limitare i danni c’è poco da fare: “si può tenere il CD in un luogo buio e fresco, ma questo non risolve il problema”.</font></p><br><br><a href=".http://www.wintricks.it/framer.php?url=http://www.pcself.com/primopiano/flash/news_item.asp?NewsID=915" target="_blank"> Fonte </a><br><br><br><br>

Sbavi
11-01-2006, 10.57.45
Ho CD-R vecchi ormai 9-10 anni ancora ottimi, altri supporti che dopo 3 utilizzi non vanno più!
La verità è che i produttori ci mangiano sopra da sempre.
Negli ultimi 3 anni abbiamo speso l'ira di Dio in DVD per farci le nostre belle videoteche con l'illusione che il supporto sarebbe durato in eterno. Bah! :mad:

Mika
11-01-2006, 11.24.39
Concordo, anche se a volte ho sempre comprato CD/DVD di marca è vero che in eterno nemmeno quelli durano, ad esempio ho già avuto problemi con dvd di marca dopo 4/5 mesi.

Ciao

rotoloz
11-01-2006, 11.50.17
quindi secondo voi quale dvd o cd-r bisognerebbe acquistare èer far si che i dati durito un bel po' di anni?

Sbavi
11-01-2006, 11.53.28
Originariamente inviato da rotoloz
quindi secondo voi quale dvd o cd-r bisognerebbe acquistare èer far si che i dati durito un bel po' di anni?

Quelli originali :p

Flying Luka
11-01-2006, 12.01.08
Originariamente inviato da rotoloz
quindi secondo voi quale dvd o cd-r bisognerebbe acquistare èer far si che i dati durito un bel po' di anni?

Penso la marche note per la loro qualità, a scapito ovviamente di una spesa maggiore.

Io ho dei CD, sia dati che audio, masterizzati nel 1998 con il mio primissimo masterizzatore SCSI, e si leggono e sentono ancora perfettamente.

flx81
11-01-2006, 12.42.15
mah, questa cosa che dicono è tutta da dimostrare. certo, se compri cd di una marca mai sentita e al prezzo di 10 centesimi forse il dubbio che siano di scarsa qualità dovrebbe venirti. ma quando compri ad esempio cd verbatim non ci sono problemi. e poi scusate, ma nn sono loro stessi a scrivere sul cd: garantito a vita grazie al nuovo materiale per la protezione dei dati? (na cosa del genere) Allora come fanno a dire che si deteriorano in fretta?
mah!!!!!

Sbavi
11-01-2006, 12.44.13
Originariamente inviato da flx81
mah, questa cosa che dicono è tutta da dimostrare. certo, se compri cd di una marca mai sentita e al prezzo di 10 centesimi forse il dubbio che siano di scarsa qualità dovrebbe venirti. ma quando compri ad esempio cd verbatim non ci sono problemi. e poi scusate, ma nn sono loro stessi a scrivere sul cd: garantito a vita grazie al nuovo materiale per la protezione dei dati? (na cosa del genere) Allora come fanno a dire che si deteriorano in fretta?
mah!!!!!

Perchè se la cavano sempre dicendo che la causa è la negligenza dell'utente.
Ciò nonostante penso che tra una decina d'anni cominceranno a fioccare denunce verso Verbatim e Co.

dave4mame
11-01-2006, 12.45.42
mi pare che la garanzia copra il supporto, non il valore dei dati registrati sopra :)

flx81
11-01-2006, 13.07.54
Originariamente inviato da dave4mame
mi pare che la garanzia copra il supporto, non il valore dei dati registrati sopra :)

no no, non è sul supporto. è esplicitamente sulla durata dei dati.
cmq sono solo chiacchiere per sollevare qualche discussione, perchè io ho cd vecchi anche di dieci anni che sono ancora perfettamente leggibili. ripeto, basta usare supporti di qualità, che anche se ai no global potrà sembrare una bestemmia, sono quelli di marca.

dave4mame
11-01-2006, 13.16.31
intendevo dire che nel caso "salti" il supporto (diventi illeggibile) ti cambiano il disco, non ti rifondono il valore dei dati stessi; altrimenti sarebbe come prendersi a martellate sui testicoli :E


poi... va abbastanza a culo.
certo princo, point, magnex manco provo più a leggerli... morti stecchiti.

onairda
11-01-2006, 14.02.43
Concordo col fatto che una marca in genere è gia una piccola garanzia,ma io ci sono rimasto malissimo scoprendo ad un solo anno di distanza che dei cd "princo" si erano auto distrutti.
Ma la cosa che mi fa rabbia in verità è che tutti i produttori si affannano per fare dei supporti anti graffio,ma il problema non è quello,bensì le protezioni dovrebbero farle dal lato dell'etichetta,è lì che anche un graffietto minuscolo ti manda all'aria l'intero supporto,ed è anche lì che a me è avvenuta sempre una sorta di ossidazione! :(

flx81
11-01-2006, 14.06.07
beh, cmq i princo non sono questo granchè di marca. anzi. soprattutto i dvd non sono affidabili.
per quanto riguarda i cd ci sono i verbatim a 35 centesimi, per i dvd ci sono sempre i verbatim massimo a 60 centesimi (8x). quindi manco a dire che costano tanto. certo in confronto ai dvd princo a 35 centesimi....ma la qualità.....

onairda
11-01-2006, 14.11.34
I verbatim come questo!
:mad:
Il caso ha voluto che s'è danneggiato proprio nei pressi del marchio!!!

Sbavi
11-01-2006, 14.38.07
Non si capisce molto bene ma se è il verbatim con la superfice bianca, fanno più schifo dei princo.

dave4mame
11-01-2006, 14.39.38
a me cmq nessuno toglie dalla testa che circolano dei supporti contraffatti.

onairda
11-01-2006, 14.42.16
Veramente quel verbatim è un ultra speed RW pagato se non erro €1.80 in un ipermercato,usato pochissimo e trattato Bene.
Ha fatto come una banana,se sbucciato :mad:

Sbavi
11-01-2006, 14.42.21
Originariamente inviato da dave4mame
a me cmq nessuno toglie dalla testa che circolano dei supporti contraffatti.

(Y) eccome!

JoMy
11-01-2006, 16.27.04
Originariamente inviato da dave4mame
a me cmq nessuno toglie dalla testa che circolano dei supporti contraffatti.

calma, contraffatti nn è il termine giusto:

E' importante sapere che il MARCHIO (TDK, Verbatim, Princo ecc.) non corrisponde sempre all'ID di produzione del supporto...

Allego un link che contiene la suddivisione degli ID in base alla qualità

http://www.digitalfaq.com/media/dvdmedia.htm

di conseguenza è facile trovare supporti VERBATIM, che in realtà hanno in ID differente...

skizzo
11-01-2006, 17.11.46
i verbatim o i tdk con superficie blu che giravano 5-6 anni fa erano i migliori supporti mai visti, allora e oggi...secondo me è anche diminuita la qualità in generale...per non parlare del fatto che a me la masterizzazione a 40x-50x non mi ispirava granchè...masterizzo sempre a 4, massimo 8x

Flying Luka
11-01-2006, 17.26.37
C'erano anche i MITICI Kodak GOLD... (F)
Anche loro, come molte altre cose di qualità, tolti insipegabilmente dal commercio ed usciti di produzione.

dave4mame
11-01-2006, 18.38.30
Originariamente inviato da JoMy


calma, contraffatti nn è il termine giusto:

E' importante sapere che il MARCHIO (TDK, Verbatim, Princo ecc.) non corrisponde sempre all'ID di produzione del supporto...

Allego un link che contiene la suddivisione degli ID in base alla qualità

http://www.digitalfaq.com/media/dvdmedia.htm

di conseguenza è facile trovare supporti VERBATIM, che in realtà hanno in ID differente...


io intendevo dire proprio contraffatti, non "rimarchiati".

Giaky
11-01-2006, 20.21.07
I pasta blu erano eccezzionali.. ora si trovano solo i pasta verdino..

Flying Luka
11-01-2006, 20.46.44
I CD-R: la loro classificazione e il loro utilizzo

I CD-R sono dischi WORM (Write Once Read Many) che possono essere scritti una sola volta e letti più volte. Rispetto ai CD stampati, di colore argentato, sono meno resistenti agli sbalzi di temperatura, alla luce diretta del sole e alle sollecitazioni meccaniche. Hanno pure una durata inferiore anche se la loro vita, dopo essere stati incisi, è stimata in diverse decine di anni.

Il loro funzionamento, in lettura, è uguale a quello dei CD argentati anche se non tutti i lettori CD, in particolare i modelli più datati, sono in grado di leggere tutti i tipi di CD-R.

Un CD-R è, in genere, formato dalle seguenti parti:

un'etichetta opzionale
una superficie stampabile, uno strato protettivo o entrambe
una lacca protettiva trattata con raggi ultravioletti
un polimero colorante organico sul quale vengono incisi i dati
un substrato di policarbonato (la plastica trasparente).


I dati vengono incisi sul polimero organico tramite un laser in modo da produrre la giusta sequenza di pit e land necessaria a rappresentare le informazioni. Esse sono disposte lungo una spirale che compie circa 22188 rotazioni con una densità di circa 600 giri per millimetro.

I primi CD-R (i CD verdi) sono stati prodotti dalla Taiyto Yuden utilizzando dapprima una pellicola organica di colore verde (cyanine) e successivamente di una pellicola dorata (phthalocyanine). I CD-R verdi sono stati utilizzati per lo sviluppo degli standard di masterizzazione. Successivamente la Mitsui Toatsu Chemicals ha creato il processo per la costruzione dei CD Gold mentre Verbatim ha brevettato i CD silver/blue.

Attualmente in commercio si trovano CD-R gold/gold, green/gold e silver/blue. I dischi gold e green utilizzano, come materiale riflettente, una sottilissima (circa 50 – 100 nm) pellicola di oro a 24 carati ma lo strato di polimero organico fa apparire la superficie del disco di colore verde. I CD silver/blue, di produzione abbastanza recente, sembrano avere un tasso di errore ridotto e una resistenza all’usura superiore ai dischi green e gold. Inoltre sono dotati di uno strato protettivo che ne aumenta l’affidabilità.

Il motivo per cui esistono diversi tipi di CD-R con tecnologie costruttive diverse, è da imputare al fatto che, quando una casa produttrice vuole entrare nel mercato, deve inventare un nuovo materiale compatibile con gli standard e non può utilizzare, a meno di non pagare costosi diritti al legittimo proprietario, la tecnologia esistente in quanto coperta da brevetto.

La durata dichiarata di un CD-R, una volta che è stato inciso, è di circa 75 anni per i CD green e 100 anni per i CD gold e silver. L’esposizione del disco a temperature estreme, alla luce diretta del sole, ad un alto tasso di umidità o il sottoporlo a urti e polvere che possono danneggiare la superficie, riduce di molto la durata. Si tenga presente che graffiare la plastica che copre la superficie riflettente di un CD può non causare danni ai dati in esso contenuti. Le informazioni, infatti, sono incise in prossimità dell’etichetta del CD in quanto il polimero organico si trova in tale posizione. A causa di tale caratteristica costruttiva, non bisogna mai incidere l’etichetta del CD e, se è necessario scrivervi sopra, bisogna utilizzare dei pennarelli indelebili con punta morbida. I pennarelli da utilizzare e le etichette da appiccicare devono essere certificate per l’utilizzo con i CD-R in quanto i solventi e le colle utilizzati potrebbero danneggiare lo strato protettivo del CD e renderlo illeggibile. L’etichetta deve essere inoltre applicata in modo perfettamente simmetrico al centro del CD e deve essere di forma circolare. La non corretta applicazione dell’etichetta può sbilanciare il CD e rendere difficoltosa, se non impossibile, la sua lettura.

Quali CD-R bisogna utilizzare? Non esiste il CD-R perfetto. Dipende dal masterizzatore utilizzato, dal lettore CD/ROM o CD/AUDIO che dovrà utilizzare i dischi prodotti e dall’utilizzo che si vuole fare. L’unico modo per scoprire quali CD-R utilizzare è quello di andare per tentativi. Da prove empiriche eseguite da molti utenti emerge, in ogni caso, che i CD-R migliori sono i TDK (di qualunque tipo).

Ultimamente, con la nascita dei CD Recorder audio, sono stati introdotti sul mercato i CD-R Audio. Questi dischi sono perfettamente identici ai CD-R per dati. L’unica differenza è che al loro interno è stato introdotto un codice identificativo che indica che si tratta di un CD-R Audio e introduce una minima, anche se efficace, protezione dalla copia. I CD Recorder Audio domestici, controllano la presenza di tale codice e se non lo trovano non consentono l’incisione del disco. I CD Recorder Audio domestici, pertanto, funzionano solamente con CD-R Audio. I CD Recorder Audio Professionali (del costo di svariati milioni) e i masterizzatori per computer funzionano indifferentemente con CD-R Audio e CD-R Dati. Il costo di un CD-R Audio è circa il doppio di quello di un CD-R Dati in quanto le case produttrici pagano una tassa alle case discografiche come risarcimento al fatto che gli utenti utilizzeranno i CD-R Audio per copiare dischi e materiale musicale coperto da diritti d’autore.

http://www.medianetsnc.com/master_cd2.htm

Computerman
11-01-2006, 23.49.32
Originariamente inviato da flx81
mah, questa cosa che dicono è tutta da dimostrare. certo, se compri cd di una marca mai sentita e al prezzo di 10 centesimi forse il dubbio che siano di scarsa qualità dovrebbe venirti. ma quando compri ad esempio cd verbatim non ci sono problemi. e poi scusate, ma nn sono loro stessi a scrivere sul cd: garantito a vita grazie al nuovo materiale per la protezione dei dati? (na cosa del genere) Allora come fanno a dire che si deteriorano in fretta?
mah!!!!!

Infatti con i verbatim non durano manco fino alla sera:D
Bruttissima esperienza con roba della verbatim, fatta eccezione per i dvd-rw il resto neanche lo guardo.
Giusto per farvi capire, se al supermercato mi chiedessero "Scambierebbe la sua pila di cd o dvd verbatim per due pile della più zozzosa produzione princo?" io risponderei senza esitare di sì!
Per la serie che una volta so entrato in un negozio che dovevo comprare qualche supporto e gli faccio che marche hai? E il negoziante fa "solo Verbatim" e io "no no tienitela quella robaccia torno la prossima settimana" e mi ha guardato sconvolto:eek:
Sarò forse l'unico caso al mando...ma i verbatim a me:
a) durano meno di niente
b) si screcciano prima ancora che li possa toccare

skizzo
12-01-2006, 09.42.15
in effetti anch'io con i verbatim ho avuto brutte esperienze...poi non è che ne uso tantissimi...anzi...cd di dati ormai non ne masterizzo. per i dvd invece uso praticamente SOLO tdk

dave4mame
12-01-2006, 09.51.40
a me rimarranno per sempre nel cuore i pioneer.
erano gli unici 74 minuti (all'epoca di 80 non si parlava, di overburn nemmeno) che arrivavano a 656 mega; l'ideale per i twilight.

a dispetto del colore strano (un marroncino verde) sono ancora impeccabili a distanza di 7-8 anni.

io con verbatim mi sono sempre trovato bene.
a parte le cattive esperienze che ho citato sopra con le sottomarche, in passato ho avuto parecchi dispiacere con rescrivibili di buona marca (sony e imation).

ultimamente invece mi è capitata una cosa curiosa.
ho comprato un paio di campane della traxdata.
cosa stranissima visto che ormai traxdata è diventata "tx".
eppure tutti impeccabili, dal primo all'ultimo.

Il Castiglio
12-01-2006, 11.55.38
Originariamente inviato da Computerman


Infatti con i verbatim non durano manco fino alla sera:D
Bruttissima esperienza con roba della verbatim, fatta eccezione per i dvd-rw il resto neanche lo guardo.
Giusto per farvi capire, se al supermercato mi chiedessero "Scambierebbe la sua pila di cd o dvd verbatim per due pile della più zozzosa produzione princo?" io risponderei senza esitare di sì!
Per la serie che una volta so entrato in un negozio che dovevo comprare qualche supporto e gli faccio che marche hai? E il negoziante fa "solo Verbatim" e io "no no tienitela quella robaccia torno la prossima settimana" e mi ha guardato sconvolto:eek:
Sarò forse l'unico caso al mando...ma i verbatim a me:
a) durano meno di niente
b) si screcciano prima ancora che li possa toccare

Stai scherzando vero ? Che cosa usi allora ?
D'accordo, gli ultimi DVD Pearl White marchiati CMC non sono all'altezza dei TY o nemmeno dei MCC, però penso nessuno gli preferisca i Princo.

Forse hai problemi di masterizzatore !?

niconico
12-01-2006, 22.25.04
Per mia sfortuna ho acquistato 50 princo alcuni mesi fa.
Ne ho masterizzati 20, tutti illeggibili dopo la masterizzazione o dopo massimo 5 giorni.
Adesso ne ho 30 e li uso come frisbee:)

monroo
13-01-2006, 11.02.39
Ma voi la fate la verifica dei dati con nero? In genere io la faccio... E da quanto mi risulta, tutti quei cdo dvd a cui l'ho fatta e non mi ha dato errore funzionano perfettamente... (Per la verità anche a quelli che mi ha dato errore, ma finchè funzionano :D:D)

Ps: a me da pagina inesistente -> http://www.digitalfaq.com/media/dvdmedia.htm

onairda
13-01-2006, 12.08.40
senza la verifica avrei vanificato Tb di dati :D

dave4mame
13-01-2006, 12.28.57
Originariamente inviato da monroo
Ma voi la fate la verifica dei dati con nero? In genere io la faccio... E da quanto mi risulta, tutti quei cdo dvd a cui l'ho fatta e non mi ha dato errore funzionano perfettamente... (Per la verità anche a quelli che mi ha dato errore, ma finchè funzionano :D:D)

Ps: a me da pagina inesistente -> http://www.digitalfaq.com/media/dvdmedia.htm


sempre.
se un programma non la supporta, lo scarto a priori.

Ghedevil
13-01-2006, 15.12.28
Se vengono trattati con cura durano molti anni. Comunque i produttori cercheranno di risparmiare sempre più sul materiale di costruzione dei cd, e la qualità peggiorerà. Infatti, come è già successo per i floppy da 1.44, una volta duravano alcuni anni, ora, in un pacchetto da 10 floppy, appena aperti, il 20% e danneggiato o dura pochissimo...

PansaTeam
16-01-2006, 17.19.09
Originariamente inviato da Flying Luka


Penso la marche note per la loro qualità, a scapito ovviamente di una spesa maggiore.

Io ho dei CD, sia dati che audio, masterizzati nel 1998 con il mio primissimo masterizzatore SCSI, e si leggono e sentono ancora perfettamente.


Verissimo! Ho alcuni CD del 1997-1998 registrati su supporti Kodak (quelli dorati con la scritta nera sopra). Perfettamente leggibili. Quando la qualita' paga....

:)