PDA

Visualizza versione completa : Alì Agca torna in libertà. [agg]: E' già scomparso....


Brunok
11-01-2006, 00.08.04
E' notizia di queste ore che l'attentatore di Papa Wojtila tornerà libero nelle prossime ore. C'è chi dice sia giusto che la grazia gli era già stata data, che il perdono gli fu dato dallo stesso Papa Giovanni Paolo II e c'è chi dice che ora rischia la vita.

Beh io stavolta vado controcorrente e dico che è giusto così.
Io che a volte concordo con la pena di morte dico stavolta che se è stato perdonato dalla sua stessa vittima per il suo stesso pentimento, il suo debito l'abbia pagato.

Anche perchè dietro sta storia ci sono ancora molti fitti misteri.....

Dav82
11-01-2006, 00.12.17
Bah, la vittima - Papa, presidente, uomo comune che sia - può perdonare quanto vuole, ma per i tentati omicidi c'è la giustizia ordinaria... giustizia che, a quanto so, ha fatto il proprio corso, sia in Italia che in Turchia, mettendo in libertà Agca. E quindi, non potendo e non sapendo entrare nel merito delle decisioni prese, così sia.

Gigi75
11-01-2006, 01.21.52
Chissà se lo lasceranno vivere.. :rolleyes:

Flying Luka
11-01-2006, 01.44.14
Dubito...

wilhelm
11-01-2006, 07.43.03
Originariamente inviato da Brunok
E' notizia di queste ore che l'attentatore di Papa Wojtila tornerà libero nelle prossime ore. C'è chi dice sia giusto che la grazia gli era già stata data, che il perdono gli fu dato dallo stesso Papa Giovanni Paolo II e c'è chi dice che ora rischia la vita.

Beh io stavolta vado controcorrente e dico che è giusto così.
Io che a volte concordo con la pena di morte dico stavolta che se è stato perdonato dalla sua stessa vittima per il suo stesso pentimento, il suo debito l'abbia pagato.

Anche perchè dietro sta storia ci sono ancora molti fitti misteri..... (Y)

dave4mame
11-01-2006, 08.53.24
beh... non so che motivo avrebbero per farlo fuori.
le sue eventuali informazioni sono ormai vecchie di 20 anni e, se proprio non è fesso, si è tutelato piantandole in mano a un avvocato.

dai.... è stato 5 anni nelle carceri turche: se avessero voluto farlo fuori c'era solo da scegliere il modo.

Brunok
14-01-2006, 22.41.48
http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/esteri/200601articoli/1769girata.asp

AUTORITÀ TURCHE IN IMBARAZZO MENTRE UN QUOTIDIANO SPIEGA CHE l’UOMO SAREBBE STATO LIBERATO PER ERRORE
Ali Agca è già scomparso
L’attentatore del Papa non si è presentato all’ufficio di polizia per la firma
14/1/2006
di Giuseppe Zaccaria



La vita da uomo libero di Ali Agca comincia con una latitanza. Una latitanza tecnica, beninteso, nel senso che ieri l’attentatore di papa Wojtyla non di è presentato all’ufficio di polizia nel quale avrebbe dovuto segnare con una firma la sua condizione di sorvegliato speciale. «L’Assassino è tra noi», titolava ieri
Ali Agca ha già fatto perdere le sue tracce
mattina il quotidiano «Radikal» però al momento non si può escludere del tutto che l’ex «lupo grigio» abbia deciso di togliere il disturbo liberando la Turchia anche da questo imbarazzo.

«Non sappiamo dove sia», dichiara in una conferenza stampa il governatore della città, Muammar Guler il quale può soltanto dire che se entro lunedì Agca non presenterà un certificato medico le autorità militari potrebbero chiedere l’emissione nei suoi confronti di un mandato di cattura per diserzione.

Poche ore sopo la scarcerazione che ha diviso la Turchia la sorte di uno dei più misteriosi sicari dei tempi moderni appare fangosa com’è stata tutta la sua esistenza. Secondo la Cnn, Ali Aga avrebbe telefonato ieri nel tardo pomeriggio alla stazione di polizia di Camcesne (dove avrebbe dovuto presentarsi entro le 17,30) dicendo di non poter recarsi lì per la firma senza però spiegare il perchè.

L’accoglienza trionfale che gli estremisti di destra gli avevano riservato l’altra mattina all’uscita dal carcere da motivo di imbarazzo comincia a trasformarsi in ragione di sospetto, anche se nessuno pensa che il governo di Ankara possa essersi fatto sfuggire sotto il naso un criminale di simile portata. «Ormai è un uomo libero e la polizia non può pedinarlo», afferma il governatore sforzandosi di apparire credibile, sta di fatto che il turco più famoso del ventesimo secolo al momento è scomparso anche se pare molto probabile che sia rimasto sotto controllo e la polizia sia pronta a evitarne eventuali tentativi di fuga.

Fra l’altro, mentre nel Paese si infittiscono le polemiche sul rilascio sui giornali fioriscono le ipotesi più suggestive compresa quella, francamente assurda, in base alla quale l’uomo che tentò di uccidere Giovanni Paolo secondo sarebbe stato scarcerato per errore. La teoria appartiene a «Milliyet», uno dei maggiori quotidiani turchi che nell’edizione di ieri mattina sostiene che Agca avrebbe dovuto scontare altri undici mesi nelle prigioni del suo Paese. In un’intervista al giornale il ministro della giustizia Cemil Cicek rivela di aver ordinato un riesame dell’intera vicenda anche se ammette che l’ex «lupo grigio» rimarrebbe comunque in libertà fino a quando la sua posizione non dovesse essere analizzata da una corte d’appello. «Stando alle informazioni preliminari - sostiene il ministro della giustizia - penso che il punto critico riguardi il periodo in cui Ali Agca è rimasto in carcere in Italia».

In sostanza, il giudice turco che ha firmato l’ordinanza di rilascio avrebbe calcolato che l’attentatore del Papa abbia scontato 20 anni di carcere in Italia senza però precisare le date dell’arresto e della scarcerazione (anzi, della consegna alla Turchia) da parte delle nostre autorità. Rifacendo i calcoli Agca risulta arrestato dalla nostra polizia il 13 maggio del 1981 in piazza San Pietro per essere poi estradato nella sua terra d’origine il 14 giugno del 2000, il che farebbe esattamente 19 anni e trentuno giorni di galera. Per quanto imbarazzante la cosa possa sembrare il killer sarebbe dunque libero in base al fatto che i giudici turchi non sono dotati di calcolatori tascabili, ed a causa di un mero errore di calcolo le prigioni turche (oltre che l’ufficio leva, che lo considera renitente) dovrebbero riaverlo per dieci mesi e ventinove giorni.

L’intervista non ha ancora sollevato commenti da parte delle autorità che da anni non si trovavano in un simile imbarazzo, questa sarà comunque una ragione in più per proseguire una stretta sorveglianza che eviti alla giustizia turca una nuova «débacle» di fronte al mondo. In attesa di un certificato medico o di un ricalcolo più accurato, il solo elemento nuovo della giornata consiste nella notizia che dal carcere di Istanbul l’attentatore di papa Wojtyla ha scritto anche a papa Ratzinger, il quale però non sembra abbia manifestato voglia di incontrarlo.

:mm:

infinitopiuuno
14-01-2006, 22.47.29
Originariamente inviato da Brunok
l’attentatore di papa Wojtyla ha scritto anche a papa Ratzinger, il quale però non sembra abbia manifestato voglia di incontrarlo.

:mm:

Strano....:mm:....

exion
14-01-2006, 23.30.11
STRAL:DL

Gigi75
14-01-2006, 23.33.10
Originariamente inviato da Gigi75
Chissà se lo lasceranno vivere.. :rolleyes:

:eek: :eek: :eek:

Brunok
15-01-2006, 01.42.34
Originariamente inviato da exion
STRAL:DL

non credo ci sia proprio niente di strallolarsi qui....

(N)

la situazione è molto più seria e complicata di quanto non si possa immaginare... non per nulla il mistero si fa sempre più fitto

se vuoi strallolarti ci sono i 3d delle barzellette e questo consentimi rispettosamente di dirti è tutto meno che una programma di varietà ;)

chissà forse un giorno la verità verrà a galla almeno si spera....

exion
15-01-2006, 01.58.10
Originariamente inviato da Brunok


non credo ci sia proprio niente di strallolarsi qui....

(N)

la situazione è molto più seria e complicata di quanto non si possa immaginare... non per nulla il mistero si fa sempre più fitto

se vuoi strallolarti ci sono i 3d delle barzellette e questo consentimi rispettosamente di dirti è tutto meno che una programma di varietà ;)

chissà forse un giorno la verità verrà a galla almeno si spera....

non pensare, PROPRIO TU!, di venirmi a dare lezioni di serietà e di opportunità, CHIARO??

Fammi un favore Brunok, mettimi in ignore e dimenticami, ok?

Brunok
15-01-2006, 02.41.20
Originariamente inviato da exion


non pensare, PROPRIO TU!, di venirmi a dare lezioni di serietà e di opportunità, CHIARO??

Fammi un favore Brunok, mettimi in ignore e dimenticami, ok?


e proprio tu vieni a farmi lezioni di stile???? ed a fare il moralista??????????
:D:D:D:D:D:D:D ahahahahah!!!!!!!!!! ROTFL


VERGOGNATI!!!!!

non ti dico altro che è meglio, non per te ma per rispetto e decenza verso gli altri

mettimi tu in ignore se proprio vuoi...

e con questo con te CHIUDO DEFINITIVAMENTE (N)
:mad:

come ho già chiuso con altri... senza problemi

Gigi75
15-01-2006, 12.03.33
Originariamente inviato da exion


non pensare, PROPRIO TU!, di venirmi a dare lezioni di serietà e di opportunità, CHIARO??

Fammi un favore Brunok, mettimi in ignore e dimenticami, ok?

Hei, per favore conteniamoci..ed evitiamo polemiche personali.

Chiaritevi in pvt.

exion
20-01-2006, 19.31.04
TURCHIA: AGCA URLA ENTRANDO AL POSTO DI POLIZIA, NON SONO DIO, SONO CRISTO
LO HA RIPETUTO IN TRE LINGUE

Istanbul, 20 gen. (Adnkronos)- ''Io non sono Dio, sono Cristo'' ha detto urlando Ali Agca entrando in questura e ripetendolo piu' volte in tre lingue, turco, inglese ed italiano. ''Non mi hanno arrestato, sono stato io a venire'' ha aggiunto l'ex lupo grigio.


http://www.adnkronos.com/3Level.php?cat=Esteri&loid=1.0.280430445


Pensatela come volete, ma come si fa a restare seri? :D

Robbi
20-01-2006, 19.35.46
Domanda:
posto che questo qua e' piu' sano di mente di me.. e ci vuole poco!!:p
perche' questa sceneggiata??

:D

Robbi
20-01-2006, 19.36.21
edit

Giaky
21-01-2006, 22.37.23
per farsi rimettere in prigione.. magari li è piu bello che fuori :D

Brunok
21-01-2006, 22.49.32
Originariamente inviato da exion
TURCHIA: AGCA URLA ENTRANDO AL POSTO DI POLIZIA, NON SONO DIO, SONO CRISTO
LO HA RIPETUTO IN TRE LINGUE

Istanbul, 20 gen. (Adnkronos)- ''Io non sono Dio, sono Cristo'' ha detto urlando Ali Agca entrando in questura e ripetendolo piu' volte in tre lingue, turco, inglese ed italiano. ''Non mi hanno arrestato, sono stato io a venire'' ha aggiunto l'ex lupo grigio.


http://www.adnkronos.com/3Level.php?cat=Esteri&loid=1.0.280430445


Pensatela come volete, ma come si fa a restare seri? :D

eddaje provocatore!!!

ma stavolta non posso non esser d'accordo viste le sue esternazioni...

resta il fatto però che ha ciccato la giustizia turca, una volta in libertà se loro hanno sbagliato a fare i conti ormai era fatta

ed alla fine mi spiace per il povero Agcà..... che evidentemente è impazzito ma a ragione

ma come? gli fanno assaporare la libertà per poi togliergliela???

in fin dei conti è stato perdonato dal Papa cosa più importante di tutte poi graziato dalla giustizia italiana la giustizia turca invece dimostra di esser retrograda altro che europa!!!

e se lo dico io che sono pro pena di morte ultrasemprepiùconvinto...