PDA

Visualizza versione completa : Mettersi alla Prova


simoner
30-06-2003, 11.00.15
Arriva il giorno in cui mettersi alla prova diventa una priorità emotiva.

Mettere in discussione se stessi, il proprio corpo, le proprie idee, i propri concetti; ed è in questi momenti che cuore, cervello e muscoli trovano la vera ragione d’essere.

Quando ogni decisione presa è necessariamente istintiva perché l’intero bagaglio di esperienze e sentimenti è stato svuotato o, più precisamente, non fornisce più quella sicurezza che permetteva di ricondurre ogni azione ad una reazione guidata da confortanti concetti di rettitudine.

I termini “giusto” o “sbagliato”, la definizione di incoerenza; sono idee che vanno completamente rielaborate così come vanno nuovamente esplorati i propri limiti.



Non è facile riacquisire tutto perché non si vorrebbe abbandonare il passato… ma ci sono momenti in cui è lui a lasciarci soli.

Quando fa male guardarsi dietro, quando il domani è oscuro, quando il tempo pare muoversi più lentamente; allora ogni decisione presa è sbagliata, ogni movimento è terribilmente goffo ed ogni pensiero rattrista l’animo.



In questo stato atipico l’atto perde d’importanza diventando solo un pretesto per assorbire nuove esperienze e instaurare le basi per un nuovo carattere che non dovrà mai più lasciare spazi alle debolezze del suo predecessore.



Si dovrà dimostrare a se stessi l’evoluzione avvenuta.

Ogni movimento sarà una danza, ogni parola un poema, ogni dubbio porterà ad una decisione ed ogni domanda otterrà una risposta.



Questo non significa avere certezze, al contrario ci si renderà conto che arriverà il tempo in cui tali concetti verranno nuovamente spazzati via e tutto il lavoro risulterà prezioso ma inconcludente.



L’introspezione, l’autocritica, la sincera empatia nei propri confronti, un maledetto specchio con cui confrontarsi ogni mattina.

Queste cose permetteranno forse di raggiungere quella pace, quella falsa ma confortante consapevolezza di avercela messa tutta, di aver tentato per un attimo di avvicinarsi un po’ di più agli angeli.

Simo

flora
30-06-2003, 11.22.37
Ogni nuovo giorno è un mettersi alla prova, trovare il coraggio di affrontare una nuova giornata, a volte predere decisioni dalle quali si sa che non si potrà mai tornare indietro.
A volte la paura ti fa vacillare, a volte non trovi il coraggio di tagliare le corde che ti legano al passato, a volte tagliarle è l'unico modo di sopravvivere perchè ti stanno stringendo al collo.
Sto vivendo qualcosa di simile, fatico a staccarmi dai legami del passato, la paura per il momento ha la meglio.

grazie Simo, che belle cose hai scritto :)

simoner
30-06-2003, 11.33.49
Grazie a te... che bella risposta che hai dato...
Hai un bel modo di scrivere

Simo

Daniela
30-06-2003, 11.49.27
Originariamente inviato da flora
A volte la paura ti fa vacillare, a volte non trovi il coraggio di tagliare le corde che ti legano al passato, a volte tagliarle è l'unico modo di sopravvivere perchè ti stanno stringendo al collo.
Sto vivendo qualcosa di simile, fatico a staccarmi dai legami del passato, la paura per il momento ha la meglio.



Ci sono passata ultimamente.

E' stato duro tagliare quelle corde, non lo volevo fare. Ma poi finalmente ho visto la realtà in faccia e ho visto che stavo affogando. E l'ho fatto. Credo che lasciare qualcosa che amiamo, (una situazione, un lavoro, delle abitudini) ma che ci fa male, e quindi ci rovina, sia un grande atto di coraggio sì, ma anche di amore verso se stessi. Perchè ci salviamo noi, da soli. E ne usciamo più forti. :)

Bel thread simoner (Y)

Lello
30-06-2003, 13.32.41
Molte volte nella vita mi sono messo alla prova, per prove spesso difficili, per me, facili per altri...

e come detto da voi con parole fresche e generose :), con una tensione di corpo, muscoli e pensiero...

non sempre sono riuscito, come quando ci si inerpica su scogli o montagne...

mi sono spesso sbucciato le ginocchia e ho rischiato la vita...

ma ho raggiunto poi, alla fine, faticosamente ed ammaccato quanto proposto...

quella tensione mi ha fatto crescere e l'obiettivo è stato più bello
in quanto vi sono arrivato come alla fine di un'iniziazione...

come alla fine di un digiuno, più leggero e più vicino a me stesso e per chi vuole, a Dio.

la prova è passata, sono rimasto io, più piccolo,
più grande,
più vero...
spero.



:)

Lello
30-06-2003, 16.58.57
Originariamente inviato da Daniela


Ci sono passata ultimamente.

E' stato duro tagliare quelle corde, non lo volevo fare. Ma poi finalmente ho visto la realtà in faccia e ho visto che stavo affogando. E l'ho fatto. Credo che lasciare qualcosa che amiamo, (una situazione, un lavoro, delle abitudini) ma che ci fa male, e quindi ci rovina, sia un grande atto di coraggio sì, ma anche di amore verso se stessi. Perchè ci salviamo noi, da soli.



E ne usciamo più forti. :)

Bel thread simoner (Y)

Sì,
più forti, verissimo Dani :)

IrONia
30-06-2003, 18.40.53
:rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:

P8257 WebMaster
30-06-2003, 19.30.10
Daniela ha scritto:


Ci sono passata ultimamente.

E' stato duro tagliare quelle corde, non lo volevo fare. Ma poi finalmente ho visto la realtà in faccia e ho visto che stavo affogando. E l'ho fatto. Credo che lasciare qualcosa che amiamo, (una situazione, un lavoro, delle abitudini) ma che ci fa male, e quindi ci rovina, sia un grande atto di coraggio sì, ma anche di amore verso se stessi. Perchè ci salviamo noi, da soli. E ne usciamo più forti. :)

Bel thread simoner (Y)

Si, anch'io .. sono daccordissimo .. ho vissuto situazioni analoghe .. ho dovuto rivedere, smontarmi pezzo per pezzo e dare una bella ripulita agli ingranaggi ...
Poi pazientemente ricomporre tutto, dando il tempo necessario ... perchè solo il tempo è il grande regista di queste cose.. Noi siamo in continuo divenire e ciò a cui andiamo contro inevitabilmente ci rende più forti, soprattutto quando dobbiamo affrontare prove che non vorremmo affrontare ed è la vita stessa che ci spinge.

Ora so .. è come se avessi gli anticorpi per certe sensazioni .. il Cuore si indurisce .. ma mi sento come cieco e non sono sicuro che i miei piedi un giorno non inciampino su qualche altra buca .. ma è la vita .. mi consola il fatto che niente sarà mai uguale a ciò che ho superato.

Bye :cool:

TyDany
01-07-2003, 01.05.33
Penso siano situazioni che abbiamo passato tutti in un continuo crescendo, in una continua maturazione.... evoluzione.... di noi stessi. Perchè in fondo siamo come delle aspirapolveri e assorbiamo.... impariamo da tutto quello che ci circonda.... da tutto ciò che ci accade... è esperienza.
Spesso questo processo è graduale e quasi nemmeno ce ne accorgiamo, a volte... grossi eventi.... per noi sono come mazzate e l'evoluzione è telmente repentina da sconvolgerci.... costringerci a ricostruirci..... a riprendere il ritmo, per questo penso che in fondo sia cmq un bene, un modo per crescere in fretta ;)