PDA

Visualizza versione completa : La risposta di Wind al decreto Bersani… un disastro su tutta la linea!


AlexMineo
28-02-2007, 16.04.09
NUOVA OFFERTA WIND DAL 4 MARZO 2007

Piani Tariffari Prepagati

Wind 12
Chiamate Voce: 12 cent/min (a scatti di 30 secondi), più scatto alla risposta di 16 cent
SMS: 15 cent

Senza Scatto New
Chiamate Voce: 24 cent/min (a secondi)
SMS: 15 cent

Wind 5 New
Chiamate Voce: 6 cent/min (a scatti di 30 secondi), più scatto alla risposta di 16.8 cent
SMS: 15 cent
Canone mensile: 6 Euro/mese
Per comodità abbiamo indicato i prezzi iva inclusa, ma Wind come sempre, pubblicizzerà questo piano omettendo l’IVA.

Questi nuovi piani tariffari sostituiranno del tutto i precedenti, che non saranno più attivabili dal 5 marzo. Il passaggio a questi nuovi piani sarà gratuito per i vecchi clienti, mentre i nuovi clienti li troveranno preattivati sulle sim. A partire dal 5 marzo TUTTE le sim vendute subiranno una migrazione automatica verso uno di questi nuovi piani, anche quelle ancora in vendita con piani tariffari vecchi. Quindi da quella data sarà possibile davvero scegliere SOLO tra questi tre piani tariffari.
Come preannunciato ieri, SOLO questi tre piani tariffari non avranno più costi di ricarica, sia utilizzando vecchie ricariche ancora in vendita (8+2 e 20+5) sia utilizzando quelle nuove in uscita nei prossimi giorni (da 10 e 25).
I vecchi piani tariffari invece continueranno a pagare questi costi aggiuntivi sulle ricariche da 10 e da 25 Euro, sia utilizzando le ricariche vecchie, sia utilizzando quelle nuove. Infatti sulle ricariche nuove sarà presente una scritta sul retro, indicante che i piani tariffari attivati prima del 5 marzo 2007 dovranno pagare un costo rispettivamente di 2 e 5 euro su tali ricariche.
Le ricariche da 50 Euro, infine, continueranno ad essere vendute senza costi di ricarica per TUTTI i piani tariffari, sia vecchi che nuovi.
Le ricariche da 4 Euro non sono più disponibili e saranno presumibilmente ritirate dalla circolazione quelle ancora presenti nei negozi.

Nuove Opzioni Tariffarie (pre e postpagati)

Noi 2
Minuti inclusi: 300/mese
Canone: 3 euro/mese
Attivazione: 7 euro
Promo: Noi 2 in postpagato attivato entro il 10 Giugno avrà, per sempre, 400 minuti invece di 300, come nella precedente versione. Inoltre l’opzione sarà attivabile per tutti gratuitamente, in versione prepagata alle nuove condizioni, fino al 10 Giugno.
La nuova opzione sarà controllabile attraverso la nuova stringa *123*13#.

Noi Wind
Minuti inclusi: 200/mese
Canone: 6 euro/mese
Attivazione: 7 euro
Promo: Noi Wind in postpagato attivato entro il 10 Giugno avrà, per sempre, un canone di 5 euro invece di 6, come nella precedente versione. Inoltre l’opzione sarà attivabile per tutti gratuitamente, in versione prepagata alle nuove condizioni, fino al 10 Giugno.

Noi Italy
Minuti inclusi: 240/mese
Canone: 8 euro/mese
Attivazione: 7 euro
Promo: Noi Italy in postpagato attivato entro il 10 Giugno avrà, per sempre, un canone di 7 euro invece di 8, come nella precedente versione. Inoltre l’opzione sarà attivabile per tutti gratuitamente, in versione prepagata alle nuove condizioni, fino al 10 Giugno.

Scegliendo di passare ad uno dei nuovi piani, NON si passerà automaticamente alle nuove opzioni, ma al contrario, si perderanno tutte le vecchie opzioni Noi 2, noi Wind e Noi Italy eventualmente attive. Si potrà comunque passare a quelle nuove sfruttando la promozione che offre il costo di attivazione gratuito per tutti, entro il 10 Giugno. Se invece si manterrà il vecchio piano si manterranno anche le vecchie opzioni alle vecchie condizioni.

Le Opzioni Noi Wind SMS, Wind 6 SMS, Pieno Wind, Call Your Country e tutte le opzioni dati rimangono invariate.

Nuovi Sim-Pack
A partire dal 4 Marzo saranno disponibili 3 nuovi sim-pack:
- Wind 12: costo 10€, inclusi 5€
- Senza Scatto New: costo 10€, inclusi 5€
- Wind 5 New: costo 10€, inclusi 9€

Offerta Postpagata
Incredibilmente Wind cambia qualcosa anche per i postpagati, non si sa per quale motivo visto che i costi di ricarica di certo non interessavano questo tipo di clientela…
Restano invariati i piani tariffari, ma cambia la durata minima contrattuale per Wind5 che passa da 18 a 24 mesi, idem per l’opzione Telefono Incluso. Viene cancellata la penale per disdetta anticipata, provvedimento previsto dal decreto Bersani, ma viene messa una rata finale, per cui alla fine con 6 mesi in più da pagare e la rata finale, non cambia molto rispetto a prima…
Le opzioni per i postpagati vengono cambiate come scritto sopra, ma solo a partire dal 10 giugno, una scelta ancor più senza senso di quella per i prepagati.

Ricariche
Come già detto, sparisce la ricarica da 4€.
Rimangono le scratch card da 10 euro, 25 euro e 50 euro. Queste ultime sono senza costi di ricarica per tutti i clienti. Le ricariche da 10 e 25 euro saranno senza CDR solo per i nuovi clienti e per chi passerà (gratuitamente) alla nuova offerta. I vecchi clienti con la vecchia offerta continueranno a pagare i CDR, cosa che sarà scritta, presumiamo a caratteri minuscoli sul retro delle card. I clienti con le vecchie tariffe che decideranno di mantenerle, potranno comunque evitare, come ora, ricaricando 50 Euro o più, o con gli altri metodi di ricarica già privi di CDR.
Nessuno ha ben capito come questa scelta si possa conciliare con quanto previsto dal decreto, siamo davvero curiosi di scorpirlo…
Chi passerà ai nuovi piani ed avesse vecchie scratch-card con CDR non deve preoccuparsi perché non li pagherà comunque.
Tutto quanto scritto qui sopra non sono supposizioni, ma notizie certe. Sono confermate al 100% e la comunicazione sta girando in queste ore presso tutti i dealer, e nei call-center.

Attendiamo il 4 Marzo e vediamo cosa faranno gli altri 3 gestori. Qualcuno in sordina ha già deciso di modificare le proprie offerte, ma in ogni caso con la scelta di trasparenza di togliere i costi di ricarica a TUTTI i clienti, e non solo a qualcuno. Un comportamento trasparente e corretto (al contrario di Wind), che spingerà qualcuno a fare bella portabilità?


F O N T E (http://newsblog.windworld.org/archives/179)

Dav82
28-02-2007, 16.13.32
Come preannunciato ieri, SOLO questi tre piani tariffari non avranno più costi di ricarica, sia utilizzando vecchie ricariche ancora in vendita (8+2 e 20+5) sia utilizzando quelle nuove in uscita nei prossimi giorni (da 10 e 25).
I vecchi piani tariffari invece continueranno a pagare questi costi aggiuntivi sulle ricariche da 10 e da 25 Euro, sia utilizzando le ricariche vecchie, sia utilizzando quelle nuove. Infatti sulle ricariche nuove sarà presente una scritta sul retro, indicante che i piani tariffari attivati prima del 5 marzo 2007 dovranno pagare un costo rispettivamente di 2 e 5 euro su tali ricariche.


Vogliono proprio trovarsi centinaia di cause questi qua eh :o
Mi sfugge il punto del decreto Bersani che faccia un distinguo di questo tipo fra piani tariffari vecchi e nuovi... mi sembra tanto un'altra di quelle clausole vessatorie tanto care ai nostri stimatissimi operatori telefonici.

AlexMineo
28-02-2007, 16.20.15
Vogliono proprio trovarsi centinaia di cause questi qua eh :o
Mi sfugge il punto del decreto Bersani che faccia un distinguo di questo tipo fra piani tariffari vecchi e nuovi... mi sembra tanto un'altra di quelle clausole vessatorie tanto care ai nostri stimatissimi operatori telefonici.
Secondo me si ritroveranno con una mega multa sulle spalle :rolleyes:

e cmq meno male che ci dovrebbero essere degli organi predisposti al controllo degli aumenti selvaggi dei costi tariffari :rolleyes:

Sbavi
28-02-2007, 16.25.47
Io la Wind sto per toglierla. E' da più di una settimana che in zona ci sono disservizi paurosi e quasi non si riesce più a parlare.
Saranno rimasti con le pezze al cul@?

AlexMineo
28-02-2007, 16.27.19
Personalmente con Wind mi trovo discretamente bene...ma se adesso cominciano a fare i furbetti beh di sicuro si corre ai ripari ;)

harman
28-02-2007, 17.16.11
Francamente questa sembra una sonora sciocchezza
I vecchi piani tariffari invece continueranno a pagare questi costi aggiuntivi sulle ricariche da 10 e da 25 Euro, sia utilizzando le ricariche vecchie, sia utilizzando quelle nuove.