PDA

Visualizza versione completa : Il VoIP nella pubblica amministrazione


Robbi
06-08-2008, 09.59.56
http://www.kolabora.com/news/images/voip_station.jpg



Il ministro per la Pubblica Amministrazione Renato Brunetta e l'AD di Microsoft Italia Pietro Scott Jovane hanno firmato un'intesa per 3 anni.

L'accordo prevede la diffusione delle comunicazioni Voip, la tecnologia che rende possibile effettuare una conversazione telefonica sfruttando una connessione Internet, nella pubblica amministrazione e la creazione di un Centro di eccellenza scolastico, il tutto viene evidenziato, senza oneri a carico del bilancio dello Stato.




Altre Info (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=26379)

cieloblu
06-08-2008, 14.19.54
E bravo Brunetta, ci dirá anche quanto costa il contratto con M$ per il VOIP che si fa con asterisk.

Il Castiglio
06-08-2008, 20.56.19
Ma sì, il nanerottolo ha tante buone idee, ma IMHO le applica in maniera sbagliata ... in questo caso invece di sfruttare l'Open Source, perché deve andare a bussare a casa M$ ?
Già sappiamo la risposta: $ !

Aquax
06-08-2008, 21.20.06
Non so, qui si parla di Pubblica Amministrazione e Scuole, e penso che al 99% ci sono computer con Windows, 1% di Mac.
Per cui non so se sarebbe possibile, nè fattibile, passare tutto a Linux, o altri sistemi OpenSource.
Poi cmq, dico la verità, non so di cosa si tratta nel dettaglio.

Se invece si dovesse fare un sistema Voip da zero allora si che si potrebbe puntare a Linux come sistema gratuito.

Il Castiglio
06-08-2008, 22.19.24
Ma non credo che sia necessario cambiare SO per usare il VOIP, il succitato Asterisk è multipiattaforma :act:

Le cose si stanno già muovendo più a livello locale che centrale:
ad esempio molti Enti Locali di propria iniziativa hanno introdotto l'uso di OOO al posto di MSOffice ... mentre lo Stato ovviamente è ancora molto legato a Zio Bill :wall:

maxbynet
07-08-2008, 09.17.01
Una rete VoIP si può fare in molti modi. Quello più professionale (Grandi Aziende) è quello di installare una PABX VoIP (Centralino telefonico). Molti produttori vendono PABX VoIP (Cisco, Alcatel, Ericsson, ecc..), e non c'entrano niente con i sistemi operativi (o solo marginalmente) in quanto trattasi di apparati dedicati al servizio telefonico.
L'altro sistema è quello di creare una rete VoIP distribuita con il solo controllo delle connessioni centralizzato (Skype è il classico esempio). In questo caso il client è installato (in modo Sw o Hw) direttamente in sede di utente.
In entramibi i casi, comunque, quello che serve è l'adeguamento della rete LAN-WAN, ed ecco quì dove ci potrtebbe essere il vero interesse di M$.

RNicoletto
14-08-2008, 18.50.23
Ma sì, il nanerottolo ha tante buone idee, ma IMHO le applica in maniera sbagliata ... in questo caso invece di sfruttare l'Open Source, perché deve andare a bussare a casa M$ ?
Già sappiamo la risposta: $ !Non è solo una questione di soldi. La verità è che Microsoft è un'azienda che si può permettere di curare anche gli aspetti amministrativo/politico di ciò che sta intorno al software. In questo tipo di iniziative, che hanno soprattutto aspetti d'immagine, è sicuramente un passo avanti ai propri competitor. :cool: