PDA

Visualizza versione completa : Festa dei nonni


handyman
02-10-2005, 10.45.11
Dopo la Festa della Mamma e quella del Papà, il 2 Ottobre, giorno che celebra gli angeli custodi, è stata istituita anche la Festa dei Nonni. È stata, infatti, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 12 agosto 2005 la legge, approvata in via definitiva il 26 luglio scorso dal Parlamento, che istituisce questa festa allo scopo di conferire la dovuta importanza al ruolo svolto dai nonni all’interno delle famiglie e della società in generale. Quasi a voler significare come i nonni rappresentino figure e modelli di vita che affiancano ed aiutano i genitori nell’assistenza quotidiana e nella crescita dei figli, specie sotto la sfera affettiva.
Per volere della Commissione Affari Costituzionali della Camera, regioni, province e comuni possono promuovere, nell’ambito della loro autonomia e delle rispettive competenze, iniziative di valorizzazione del ruolo dei nonni. Al Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca è affidato il compito di impartire le opportune direttive affinché le scuole pubbliche e private, (sempre nell’ambito della loro autonomia) possano dar vita a iniziative per discutere e approfondire le tematiche relative alle crescenti funzioni assunte dai nonni nella famiglia e nella società. La legge prevede, inoltre, che il Presidente della Repubblica conferisca annualmente un “Premio nazionale al nonno e alla nonna d’Italia”, in favore di dieci nonni che nel corso dell’anno si siano distinti per aver compiuto azioni particolarmente meritorie sul piano sociale. Le loro “buone azioni” saranno giudicate da altrettanti nonni: ogni anno, sarà nominata un’apposita commissione composta da cittadini over 65, italiani o di un Paese dell’Unione europea, che avrà il compito di valutare le dieci azioni socialmente più meritevoli compiute dai nonni, sulla base delle informazioni acquisite da qualsiasi fonte. Fin qui il dettato della legge. Ma cosa ne pensano i diretti interessati? Ovviamente i giudizi sono variabili.

Ad esempio, nella nostra regione, gli oltre 120 mila pensionati tesserati di SPI, FNP e UILP (i sindacati della terza età), hanno risposto a questo appuntamento nazionale con un sit-in di protesta davanti alle Prefetture, per denunciare le condizioni della popolazione anziana che rivendica la difesa di diritti concreti per questa categoria di cittadini: pensioni, assistenza socio-sanitaria, politiche economiche a tutela del reddito e servizi sociali diffusi.
Evidentemente il timore è che la Festa dei Nonni diventi l’ennesima cerimonia, un mero pretesto da trasformare magari in appuntamento “commerciale” alla stregua di altre cosiddette “feste” (anche se, in questo caso, ricorrere a certe golosità potrebbe far male ai nonni!), mentre quello che si vuole affermare è l’esigenza di una maggiore attenzione in tutti gli altri giorni dell’anno.
All’apparenza, tra la legge e i suoi promotori, i nonni entusiasti dell’iniziativa e quelli decisamente contrari, ci sono molti più punti di incontro che di divergenza. Di fatto, tra chi propone la Festa dei Nonni (che, comunque, non sembra sia obbligatorio festeggiare) e chi contesta questa iniziativa, un risultato comune lo si raggiunge seppure da posizioni opposte: è quello di parlarne, dei nonni… Il punto, semmai, è quello di fare per loro cose concrete, sempre: non perché lo dice una legge, non perché c’è una ricorrenza, ma perché è un atto dovuto avere attenzione per i cosiddetti soggetti (socialmente) deboli, ma che hanno ancora tanto da dire e da dare.

E allora, forse, l’equilibrio possibile sta nel fatto di vivere la festa come un’occasione per sottolineare la centralità, nel nostro sistema sociale, del rapporto tra nonni e nipoti, oggi molto esercitato e troppo raramente valorizzato e sostenuto. E, in ogni caso, il 2 ottobre, chi volesse avere per i nonni un pensiero particolare, perché non regalare loro un libro bianco da scrivere insieme ai nipoti (o con gli studenti nelle scuole), riscoprendo il significato del dialogo tra le generazioni e quello della memoria, ascoltando e comunicando tra giovani e anziani?

http://www.orvietonews.it/notizia.php?id=9459



P.S. i miei 4 nonni li ho persi già da parecchio,ma li ricordo sempre con particolare affetto :) (F)

totor@-bis
02-10-2005, 13.40.16
al di la delle varie considerazioni su queste feste, tutte a scopo consumistico, festeggiamoli pure questi nonni, se lo meritano

(F)

Gigi75
02-10-2005, 13.42.28
Non ho più nessuno da festeggiare.. :(

Nonnì (F)

Cricchia
02-10-2005, 14.00.19
io non li ho mai conosciuti i miei nonni.. :(
ma faccio gli auguri cmq a tutti gli altri! :)

Totor@
02-10-2005, 14.08.01
Riesce a resistere alla rapina, blocca il giovane malfattore e lo trascina per il bavero fino a quando non lo consegna nelle mani dei poliziotti: protagonista dell'episodio, una vecchietta di 81 anni che e' riuscita a far arrestare un ragazzo di quasi 18 anni che l'aveva rapinata del portafoglio. Come ogni giorno l'arzilla 81enne era andata in un supermercato e dopo aver fatto i suoi acquisti, stava per rincasare, quando un giovane le ha ostacolato il cammino, cominciando a spingerla e a strattonarla. Per tutta risposta, l'anziana ha reagito cercando di allontanare il ragazzo; e' quindi seguita una breve colluttazione durante la quale la donna si e' anche accorta che nella sua borsa non c'era piu' il suo portafoglio contenente circa 50 euro. A questo punto la 'supernonna', con una forza insospettabile, ha afferrato il rapinatore per il bavero e, gridando, lo ha trascinato verso il poco distante presidio di polizia municipale . In quel momento e' sopraggiunta una pattuglia dei 'Falchi' che, identificato il giovane, lo ha arrestato per rapina. (notizia ANSAweb)
:eek:


questa la nominiamo "Nonna coraggio"

handyman
02-10-2005, 14.27.06
Originariamente inviato da Cricchia
io non li ho mai conosciuti i miei nonni.. :(
ma faccio gli auguri cmq a tutti gli altri! :)


Mi spiace...ti sei persa una delle cose più belle che un bambino possa avere :)

Dav82
02-10-2005, 14.39.36
Ho conosciuto 3 dei miei nonni, e una mia bisnonna se n'è andata a 88 anni, quando io ne avevo 13. Ora ho una sola nonna, e anche se con i due che se ne sono andati avessi un legame superficiale, benchè abitassero sotto di me, in qualche modo mi mancano...

Non conto i pomeriggi passati a giocare con i nonni :

Cricchia
02-10-2005, 14.49.02
Originariamente inviato da handyman



Mi spiace...ti sei persa una delle cose più belle che un bambino possa avere :)

lo immagino handy.. e questa è la cosa che mi più mi fa male.. :(

quello che mi consola è sapere che per me avrebbero dato il mondo (sono parole dei miei genitori! ;))

welcome
02-10-2005, 19.15.07
sono spesso nei miei pensieri/ricordi(F) (F)

Kjow
02-10-2005, 19.19.11
Se non ci fossero mi sentirei molto più solo :) (F)
Sono fantastici, non avrei potuto chiedere di più :)

afterhours
02-10-2005, 19.25.56
spero che da lassù veglino su di me (F)

Feintool
03-10-2005, 00.34.25
Un pensiero bellissimo che mi ha regalato qualche lacrima di rimpianto, magari li avessi ancora, mi adoravano ed ora penso che il loro affetto mi ha insegnato tanto.

[...solo il tempo insegna il valore delle cose..]


(F) (F)

Flying Luka
03-10-2005, 07.38.40
(F)(F)(F)(F)

Robbi
03-10-2005, 09.03.27
(F) Ai miei nonnini che non ci sono piu'...:(

(F) Alla mia nonna Maria, che per me e' stata piu' di una madre... senza di lei.. probabilmente mi sarei perduto(L)

The_Prof
03-10-2005, 09.58.40
Speriamo che la mia nipotina possa godere dei nonni per molti anni.