PDA

Visualizza versione completa : tasse e multa su redditi 2000 notificata oggi


zen67
23-07-2007, 09.35.50
:wall:

il fatto è questo:

mi è arrivata una multa di 4 cento e rotti € per un errore nella dichiarazione 2001
sui redditi del 2000....... notificata a giugno di quest'anno io l'ho ritirata questa mattina....

a prescindere dall'errore che posso o meno aver fatto (controllerò in un secondo momento...) ma i tempi per l'esigibilità di questi balzelli non sono al max 5 anni... :mm:

tnx per consigli.....

Anaconda
23-07-2007, 09.40.58
vedi qua...
mi sembra di aver capito che per la dichiarazione dei redditi sia di 5 anni, però leggitelo bene...

http://www.aduc.it/dyn/sosonline/schedapratica/sche_mostra.php?Scheda=145347

Anaconda
23-07-2007, 09.43.25
però..

"Dall'anno successivo a quello di dichiarazione. Il termine vale sia per i pagamenti delle tasse sia per la conservazione della documentazione (compresi gli oneri deducibili)."

quindi, dichiarazione del 2001 più un anno andiamo al 2002... controlla la data in cui hai dichiarato, magari te la giochi per qualche giorno...

Auguri...

zen67
23-07-2007, 09.48.33
tnx...

purtroppo dopo un contatto telefonico veloce con un commercialista scopro che i termini per l'esigibilità di queste faccende sono attualmente 13 anni...:crying: :wall:
è difficile che sti tipi quando ti mandano una multa sbaglino..... ...:wall:
mi sà che dovrò svuotare totalmente il mio portafoglio....:wall: :wall: :crying:

Anaconda
23-07-2007, 09.52.21
tnx...

...è difficile che sti tipi quando ti mandano una multa sbaglino.....


Su questo non ci piove... :grrr:

interceptor
23-07-2007, 10.31.42
tnx...

purtroppo dopo un contatto telefonico veloce con un commercialista scopro che i termini per l'esigibilità di queste faccende sono attualmente 13 anni...:crying: :wall:
è difficile che sti tipi quando ti mandano una multa sbaglino..... ...:wall:
mi sà che dovrò svuotare totalmente il mio portafoglio....:wall: :wall: :crying:

13 anni????????? :mm: :confused:
..chi sarebbe sto commercialista???

....allora i termini ordinari sono rispettivamente di 4 per l'accertamento e 5 anni per l'omessa dichiarazione (al 31 dicembre del 4 o 5 anno dalla dichiarazione) ai sensi dell'articolo 43 del Dpr n. 600/1973.

L'articolo 10 della legge n. 289/2002 (condono!!!!!) ha incrementato di due anni i termini per chi non ha aderito, rispettivamente di 6 e 7 anni (questo dovrebbe essere il tuo caso!!!)

Con decreto legge n. 223/2006 SOLO "quando il contribuente abbia commesso una violazione che comporta obbligo di denuncia" i termini vengono raddoppiati.......

Feintool
23-07-2007, 11.11.32
A quanto sappia so che la revisione sulle riscossioni arrivano fino al quinto anno dalla scadenza (multe,verbali,dichiarazioni ecc.) e questa paratica va' avanti da decenni a parer mio per gonfiare la cifra con more e balzelli vari solo per fare cassa. Per questo esorto tutti a non cestinare cartelle e bollettini di pagamento almeno per 5 anni, per l'errore sulla dichiarazione puoi rivalerti sul commercialista che l'ha redatta esigendo il risarcimento che non sara' del 100% ma almeno avrai un'indennizzo.

zen67
23-07-2007, 11.17.51
13 anni????????? :mm: :confused:
..chi sarebbe sto commercialista???

....allora i termini ordinari sono rispettivamente di 4 per l'accertamento e 5 anni per l'omessa dichiarazione (al 31 dicembre del 4 o 5 anno dalla dichiarazione) ai sensi dell'articolo 43 del Dpr n. 600/1973.

L'articolo 10 della legge n. 289/2002 (condono!!!!!) ha incrementato di due anni i termini per chi non ha aderito, rispettivamente di 6 e 7 anni (questo dovrebbe essere il tuo caso!!!)

Con decreto legge n. 223/2006 SOLO "quando il contribuente abbia commesso una violazione che comporta obbligo di denuncia" i termini vengono raddoppiati.......


Presumo anche io di rientrare in quel caso.... in ogni caso me sa che c'è da pagà.....era l'ultimo modello unico che facevo...dall'anno successivo ho fatto il 730 (mi sembra si chiami così :mm: )
E questo sembrerebbe una fortuna perchè se c'è l'errore, con l'unico si ripercuoterebbe anche con la dichiarazione degli anni successivi con relative nuove multe.... con i 730 sembra di no.... ma non ne sono sicuro... :crying:

infinitopiuuno
23-07-2007, 12.01.24
In cosa consiste la "multa"? Nel 2000 avevi la partita iva quindi e non hai aderito a nessuna forma di condono?

Fai pagare al commercialista almeno le sanzioni, se l'errore non dipende da te.

Dav82
23-07-2007, 14.22.19
....allora i termini ordinari sono rispettivamente di 4 per l'accertamento e 5 anni per l'omessa dichiarazione (al 31 dicembre del 4 o 5 anno dalla dichiarazione) ai sensi dell'articolo 43 del Dpr n. 600/1973.

L'articolo 10 della legge n. 289/2002 (condono!!!!!) ha incrementato di due anni i termini per chi non ha aderito, rispettivamente di 6 e 7 anni (questo dovrebbe essere il tuo caso!!!)


Confermo (Y)


E ocio zen, controlla bene il tutto (o fallo controllare) perché pure a mia mamma e mio papà era arrivata una cosa del genere, per "omessa dichiarazione" -> secondo l'Agenzia delle Entrate i miei non avevano dichiarato reddito per quell'anno. Ovviamente s'erano persi loro la dichiarazione... con un po' di fatica per fissare l'appuntamento (a Milano c'erano tutti gli uffici quasi senza disponibilità!), e portando dichiarazione e ricevuta - abbiamo quelle fino a inizio '90 mi sa :p - tutto si è risolto... e tra l'altro abbiamo saputo che di questo tipo di contestazioni, per quegli anni, ne sono state spedite tantissime (molte anche agli stessi dipendenti dell'AE :D), e fra queste la maggior parte assolutamente errate.

ottobre_rosso
23-07-2007, 15.01.05
:wall:

il fatto è questo:

mi è arrivata una multa di 4 cento e rotti € per un errore nella dichiarazione 2001
sui redditi del 2000....... notificata a giugno di quest'anno io l'ho ritirata questa mattina....

a prescindere dall'errore che posso o meno aver fatto (controllerò in un secondo momento...) ma i tempi per l'esigibilità di questi balzelli non sono al max 5 anni... :mm:

tnx per consigli.....

Accidenti zen,

non sono afferrato in materia, pero' ti dico una cosa: l'anno scorso chiamai la gdf per sapere per quanto dovevo tenere la documentazione relativa 730 (sembra una stupidata ma tra 730 e copie di documenti inerenti, bollette, tasse, bolli, assicurazioni, documenti casa ho riempito in 9 anni la mensola della scrivania di mia figlia!!!) e sai cosa mi hanno risposto? o cinque o sette anni (ora non ricordo bene). Quindi mi sembra strano che il tuo commercialista ti abbia detto 13.

Ad ogni modo spero per te' che la cosa si risolva bene. ;)

zen67
23-07-2007, 15.13.46
In cosa consiste la "multa"? Nel 2000 avevi la partita iva quindi e non hai aderito a nessuna forma di condono?

Fai pagare al commercialista almeno le sanzioni, se l'errore non dipende da te.


In quel periodo avevo molti cud, presentavo l'unico (lo facevo e io fino a quel momento non avevo mai sbagliato :crying: , comunque è ancora da verificare...) sembra, da quanto mi ricordo, i doc li ho a casa, che ho omesso o ho dichiarato meno per un importo di circa 200€ sul reddito imponibile..... :wall: :wall: devo tirar fuori tutte le carte e ricontrollare.....

infinitopiuuno
23-07-2007, 17.21.01
Per colpa della legge sul condono e (forse)per il fatto che hai presentato il modello unico al posto del 730 (poichè immagino andavi a debito e quindi hai fatto pure bene...), le dichiarazioni anno 2000/ presentate nel 2001 sono da considerare pendenti al 31.12.2007.

Poichè anche chi non aveva un'attività poteva presentare una sanatoria(per esempio gli amministratori di una società).

Il raddoppio dei termini riguarda solo il caso di reati fiscali.

Insomma...a causa di una legge che non ti interessava minimamente( a meno che all'epoca non svolgessi in nero un'attività ed eri quindi interessato alla sanatoria) i termini si sono prolungati di due annualità e quindi l'agenzia delle entrate ha il diritto di chiederti le somme dovute per un calcolo errato o non so cosa....sorry.

Contatta cmq l'agenzia delle entrate per un ulteriore chiarimento(e non la GdF che generalmente non sa moltissimo).

zen67
24-07-2007, 12.06.42
Per colpa della legge sul condono e (forse)per il fatto che hai presentato il modello unico al posto del 730 (poichè immagino andavi a debito e quindi hai fatto pure bene...), le dichiarazioni anno 2000/ presentate nel 2001 sono da considerare pendenti al 31.12.2007.

Poichè anche chi non aveva un'attività poteva presentare una sanatoria(per esempio gli amministratori di una società).

Il raddoppio dei termini riguarda solo il caso di reati fiscali.

Insomma...a causa di una legge che non ti interessava minimamente( a meno che all'epoca non svolgessi in nero un'attività ed eri quindi interessato alla sanatoria) i termini si sono prolungati di due annualità e quindi l'agenzia delle entrate ha il diritto di chiederti le somme dovute per un calcolo errato o non so cosa....sorry.

Contatta cmq l'agenzia delle entrate per un ulteriore chiarimento(e non la GdF che generalmente non sa moltissimo).


Grazie infy.... (il mio solito bottom... :grrr: )