PDA

Visualizza versione completa : Quando la vita è un inferno


Feintool
01-04-2007, 19.06.32
Chiedo scusa se apro un thread nuovo per esternare una mia preoccupazione..

Una mia carissima amica si e' separata da qualche mese dal marito perche' e' un etilista incallito e inoltre ha comportamenti alterati anche quando non e' ubriaco maltrattando lei e il figlio che purtroppo e' nato in quel clima di inferno. Qualche mese fa' ho raccolto le confidenze di lei che mi ha detto delle cose che mi hanno fatto accapponare la pelle da quanto erano forti, per farvi un esempio lui l'ha maltrattata verbalmente con nefandezze di bassa lega e percossa anche se lei era incinta e non poteva muoversi per sfuggirgli con il pancione, continua a essere violento anche adesso rompendo ogni oggetto che le capita fra le mani anche davanti al bimbo di soli 3 anni ingiuriando lei e addossandogli ogni colpa per la sua condizione.
Dopo la separazione lei sta faticando non poco per ottenere l'affidamento del bambino perche' ha paura che lui possa fargli del male ma purtroppo la legge ha i suoi tempi e lei e' seriamente proccupata perche' lui ha il diritto di vedere il figlio ma non se ne vuole curare ne prendere la responsabilita' (infatti quando ce l'ha in custodia lo affida a suo padre che e' molto anziano e disabile), anche se tutt'ora non beve (ma stento a crederci) e' come una bomba pronta ad esplodere e fare vittime e lei e' nella disperazione piu' nera. Io conosco lui da anni e sapevo che non e' mai stato una persona forte ma non immaginavo che potesse scendere a questi livelli.. come amico di lei sono molto preoccupato e deluso nel sentirmi cosi' impotente nel non poter fare qualcosa, anche se sono in confidenza con lui non posso entrare nel merito di questa triste storia perche' lui sa tenermi al di fuori di tutto comportandosi come un bravo attore che cela la sua vera identita'.


Scusate lo sfogo ma sono proprio amareggiato.

Robbi
01-04-2007, 19.14.19
Fein purtroppo di queste tristi vicende e' piena L'Italia :(
Da come lo descrivi, questo e' un vero verme, forte con i deboli.
Mhhh sarebbe curioso vedere come si comporta con un omino di 90 kg!!

Non credo che con un simile individuo tu possa fare molto, parlare non servirebbe a nulla
Pero' ora che ci penso....un modo ci sarebbe!

Feintool
01-04-2007, 19.41.24
So cosa intendi caro Robbi (e' stato il mio pensiero) ma qui c'e' di mezzo l'incolumita' e la serenita' di un bimbo di 3 anni e di una donna innocente e non voglio sostituirmi alla legge per non dare spunti a quel verme, spero soltanto che la giustizia non sia troppo farraginosa nel muoversi e sia solerte per dare modo di far ritornare il sorriso a lei e al piccolo che ha avuto la sfortuna di avere un padre cosi'. Non so come la legge possa tutelare chi subisce queste violenze perche' ingenuamente spero sempre nella bonta' d'animo delle persone e troppo spesso mi illudo che sia la normalita' il voler bene ad un figlio.. e come vedi mi sbaglio.

Krizia
01-04-2007, 19.42.43
Quoto Robbi.
Mi spiace tanto per la tua amica..
Purtroppo la legge è chiara: lui ha diritto a vedere i proprio figli....
Cerca se puoi, di starle vicino.
a presto

Robbi
01-04-2007, 19.49.50
Troppe volte caro Fein, abbiamo visto come finiscono situazioni di questo tipo, non confidare troppo su ciò che possono o non possono fare le Forze dell'Ordine in casi del genere!

Ora... io mi auguro per lei e per il bimbo che il "tuo amico" sia solo il personaggio che mi sono immaginato, ovvero un vile!! :mad: e che il tempo e la vicinanza di qualcuno che le vuole bene, la possano proteggere da questo infame!

Per il resto...le "manine" sante sono a disposizione! ;)

NightMan
01-04-2007, 20.59.01
Sta gente di merda purtroppo esiste e chi ha fatto l'errore di innamorarsi di loro spesso ne paga le conseguenze per tutta la vita... qui poi c'è di mezzo anche un figlio e la cosa è ancora più triste. :(
Auguro alla tua amica e a suo figlio ogni bene... al suo ex consorte... beh, saprei cosa augurargli ma lasciamo stare...

Feintool
01-04-2007, 22.01.54
Grazie amici siete tutti preziosissimi per me, e vi voglio un bene dell'anima..

domitilla
01-04-2007, 22.17.36
Non so di dove sia la tua amica, ma ti consiglio di indirizzarla al più presto ad uno dei centri antiviolenza presenti in Italia

(link: http://www.vitadidonna.it/copia_di_vita_di_000033.html )

Quello della zona in cui risiedo svolge un'azione encomiabile, ma, per ovvie ragioni, non pubblicizzabile.

Alla tua amica tutta la mia solidarietà :)

Silence
01-04-2007, 22.21.50
Fein, non sai quanto mi addolora quando sento di fatti del genere. Purtroppo non è un caso raro nel mondo odierno.

Auguro alla tua amica di uscire presto da questa triste vicenda e spero che la piccola creatura coinvolta in questa storia, possa vivere il suo tempo il più serenamente possibile.

Non ho dubbi che saprai starle accanto, semplicemente rimanendo la persona splendida e genuinia che sei.

Sii forte.

zen67
01-04-2007, 23.24.34
Capisco benissimo la situazione in cui ti trovi ed il senso di impotenza che ti imbriglia e che ti fa soffrire, se non ci fossero cose come il senso della giustizia e del rispetto all'essere umano anche nei confronti di questi animali, tutti sarebbero felici di dargli una mazzuolata, penso io sarei tra i primi.... Ma ci si abbasserebbe a quel livello.... Comunque è proprio questo quello che fà la differenza anche se a volte si vorrebbe poter fare veramente di più, la soluzione migliore è quella di rivolgersi intanto alla legge poi a persone che possano aiutare in vari modi la madre ed il piccolo....
Mia moglie lavora da anni nel campo del sociale, aiuta i bambini abusati, lei è una vera combattente.....ho sentito (anche se parzialmente, in questi casi dopo un pò non voglio più ascoltare fa troppo male...) molte storie simili se non peggiori. Anche in questo caso quello che soffrirà di più e che probabilmente porterà i segni per tutta la vita sarà il bambino.... che dire spero che la madre e le istituzioni riescano a proteggere il piccolo/a.

Quando discuto di queste cose a casa, la mia la mia metà dice sempre che queste persone (alcolisti, pedofili, maniaci e nefandezze varie) sono di solito stati abusati anche loro da piccoli o hanno subito violenze di altro genere.... che dire allora, non me la sento di giudicare veramente... provo solo una grande rabbia e penso che se questa tua amica si rivolge a persone capaci qualcosa di buono può sempre trovarlo....

zen67
01-04-2007, 23.38.40
Voglio spendere un paio di parole in favore di tutte quelle persone che lavorano nel sociale stanno a contatto con realtà pazzesche a volte infernali, dopo anni di studi, corsi e preparazione aiutano con impegno e umanità molte persone e bimbi dando la possibilità di guardare il futuro in modo diverso anche se molte volte è difficile... avendo tanto per cambiare anche una paga veramente da fame....

(F) (F) (F) (F)

Isa35
02-04-2007, 16.17.28
...sono molto preoccupato e deluso nel sentirmi cosi' impotente... perche' lui sa tenermi al di fuori di tutto comportandosi come un bravo attore che cela la sua vera identita'.



molte persone "malate" sanno ben mistificare la realtà
ma io non mi darei mai per vinta...
anche l'alcolismo, che porta a questi eccessi, come qualsiasi altra forma di dipendenza, può essere curato...
forse un'amico, presunto tale, può davvero fare la differenza!

mai darsi per sconfitti dal senso di impotenza
e cmq entrare nel merito è sempre molto difficile :x:

succhione
02-04-2007, 16.19.13
...vero, solo la solidarietà e l'interesse sociale possono aiutare a guarire da queste piaghe..
..la legge e le istituzioni, anche quando fanno qualcosa non riescono a seguire i casi con l'attenzione che meritano ...

zen67
02-04-2007, 16.25.24
In ogni caso la separazione del padre dal resto della famiglia mi sembra il passo più importante, il primo. Poi da parte di lui ci può essere la presa di coscienza ed un leeeento recupero (se esiste e persiste la volontà.....) i cocci che faranno più male tanto dovrà riordinarli il bimbo.....................

infinitopiuuno
02-04-2007, 18.21.47
Una mia ex impiegata mi raccontò che il marito separato, quando stava con la figlia......la molestava.....

Sembra assurdo ma molte donne subiscono passivamente.

succhione
02-04-2007, 21.46.06
..."mi metto" x un istante nei panni...
..donna o uomo, avere un padre o parente che abusa di te...disorienta e getta nello sconcerto...
..la reazione deve maturare in un clima spesso avverso e ipocrita...così tarda ad arrivare...
...violenza..purtroppo, porta violenza....

Variac
02-04-2007, 22.57.03
Mi spiace e tutto, ma io in certi casi come questi, non riesco come possa una persona concepire di essere messa incinta...
Voglio dire, se ha comportamenti violenti pensare di fare un figlio non è una genialata.
Non credo che prima non fosse violento e dopo 2 mesi lo è diventato, nè voglio sentire scuse che lei ha pensato che con un figlio forse si sarebbe calmato... mi sembra un prezzo alto per un'ipotesi.
Non riesco proprio a capirle queste situazioni...

Feintool
03-04-2007, 01.00.54
Mi spiace e tutto, ma io in certi casi come questi, non riesco come possa una persona concepire di essere messa incinta...
Voglio dire, se ha comportamenti violenti pensare di fare un figlio non è una genialata.
Non credo che prima non fosse violento e dopo 2 mesi lo è diventato, nè voglio sentire scuse che lei ha pensato che con un figlio forse si sarebbe calmato... mi sembra un prezzo alto per un'ipotesi.
Non riesco proprio a capirle queste situazioni...

Capisco il tuo punto di vista in fondo e' una considerazione obiettiva, ma ci sono aspetti di questa vicenda che sono complessi e solo vivendoli si puo' capirne il senso, dall'esterno e' semplice giudicare alcuni comportamenti che sembrano scontati o incomprensibili ma l'animo umano e' molto articolato e cio' che puo' sembrare errato per noi non lo e' per chi compie scelte sulla propria vita. Da quanto e' emerso dalla vicenda in questione lui non era sempre cosi' e la frequenza delle sue scelleratezze era limitata a qualche fenomeno sporadico e solo negli ultimi tempi la situazione e' degenerata, anche alla luce di una sua presunta distorsione della personalita' dovuta a patologie psicotiche amplificate dalla assunzione di alcolici, lei ha tentato di arginare come ha potuto pensando ingenuamente di riuscire, convinta che l'amore potesse far risavire il carattere di un uomo che purtroppo e' sempre stato egoista e propotente. Quando si ama sinceramente e senza riserve si puo' commettere errori di valutazione obiettiva convinti di poter cambiare in meglio situazioni che sono gia' allo sbando, non biasimo lei per averci provato ma lui per non aver realizzato quanto lei gli volesse bene, spesso noi uomini sappiamo essere crudeli verso donne indifese che lottano sopratutto per il nostro bene, negando anche la propria felicita' per empatia dettata dall'amore. Ovviamente ci sono anche ruoli invertiti ma la statistica parla chiaro, sono troppo spesso sono le donne a subire le conseguenze di queste tragedie e in molti casi anche i figli che sono innocenti vittime di questi abomini, compromettendo il loro futuro. Spero vivamente che tutto questo si risolva a beneficio di chi ha tanto sofferto e non chiede altro che una esistenza serena lontano da esperienze al limite dell'umana sopportazione.

zen67
03-04-2007, 09.41.01
Concordo con te Fein... certe dinamiche sono veramente complesse, interagire con esse anche per degli "esterni" che magari devono aiutare queste persone non è affatto semplice (basta pensare al senso di colpa che proverà il bambino riguardo a questa vicenda pur non avendone alcuna.....), spero anche io come te che chi ha sofferto trovi un pò di serenità e la possibilità di ricostruire qualcosa sia fuori che dentro di se......

Isa35
03-04-2007, 15.00.37
... convinta che l'amore potesse far risavire il carattere di un uomo che purtroppo e' sempre stato egoista e propotente. Quando si ama sinceramente e senza riserve si puo' commettere errori di valutazione obiettiva convinti di poter cambiare in meglio situazioni che sono gia' allo sbando, non biasimo lei per averci provato ma lui per non aver realizzato quanto lei gli volesse bene...e in molti casi anche i figli che sono innocenti vittime di questi abomini, compromettendo il loro futuro. Spero vivamente che tutto questo si risolva a beneficio di chi ha tanto sofferto e non chiede altro che una esistenza serena ...

è tanto vero che quando accade a te rimani incapace di intendere e volere per tanto...troppo tempo

ma noi donne non ci diamo mai per vinte
purtroppo :x:

biologist1972
03-04-2007, 15.52.20
è tanto vero che quando accade a te rimani incapace di intendere e volere per tanto...troppo tempo

ma noi donne non ci diamo mai per vinte
purtroppo :x:
come darti torto (Y)(Y)(Y)

RNicoletto
04-04-2007, 15.53.11
La prima reazione che ho avuto leggendo quanto scritto da Fein è stata di rabbia ed il mio primo pensiero è stato quello di reagire alla violenza con altra violenza. :mad:

Poi però ho letto il resto e sottoscrivo: indirizza la tua amica verso qualche ente sociale e stalle vicino!

Feintool
04-04-2007, 17.52.07
@ RNicoletto

Comprendo la tua reazione e confesso che sono stato tentato anch'io essendo coinvolto anche se marginalmente, ma come hai letto nel seguito le contapposizioni e l'uso di atti violenti non farebbero altro che dare spunto e motivazioni a proseguire a quel "mostro".. in fondo noi siamo meglio di lui e non possiamo comprometterci abbassandoci al suo livello (anche se la rabbia e' tanta di fronte a questi abominevoli atti). Il mio sostegno e' sempre presente ma la legge deve fare il suo corso putroppo e aspetto con ansia un'evoluzione positiva per lei e il bimbo.