PDA

Visualizza versione completa : Cina: oscurato YouTube


Robbi
17-03-2008, 07.55.07
http://donolio.files.wordpress.com/2007/09/monaci-tibetani.jpg



YouTube e' stato oscurato oggi in Cina dopo la diffusione di un video che mostra le sanguinose manifestazioni a Lhasa.

L'accesso al sito e' stato bloccato dopo che sono state messe in rete immagini delle dimostrazioni e della citta' in stato d'assedio, massicciamente presidiata da militari e polizia.

Le uniche immagini diffuse dalla tv cinese mostrano soltanto tibetani a Lhasa che danno l'assalto a negozi gestiti da cinesi e che danno fuoco ad auto della polizia.




Altre Info (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=24798)

Thor
17-03-2008, 09.33.55
Cina..

(N) :mad:

RNicoletto
17-03-2008, 09.55.43
Davvero un applauso a coloro che hanno permesso ci si svolgessero i Giochi Olimpici. :grrr:

harman
17-03-2008, 10.07.13
Ma il papa, nel consueto angelus di ieri, ha detto qualcosa?
Oppure gli va bene perchè di mezzo non ci sono cattolici?

luk66
17-03-2008, 10.21.57
Ma il papa, nel consueto angelus di ieri, ha detto qualcosa?
Oppure gli va bene perchè di mezzo non ci sono cattolici?
Scusa, ma cosa ti frega di quello che dice, o meno il papa? :wall:
Preoccupati piuttosto di quello che NON FANNO i governi dei paesi occidentali che, come il nostro, nemmeno accolgono il Dalai Lama, per non irritare la Cina. Vergogna a tutti coloro che hanno promosso le olimpiadi nel lurido paese comunista, dove i diritti umani sono una chimera e il "dirigente" più pulito puzza come la spazzatura di Napoli! :inkaz: :grrr: :inkaz:

harman
17-03-2008, 10.31.16
Mi interessa poichè il papa mette bocca continuamente su tutto, se tace sulla Cina che taccia anche sul resto

luk66
17-03-2008, 10.36.17
Mi interessa poichè il papa mette bocca continuamente su tutto, se tace sulla Cina che taccia anche sul resto
Il Papa è un leader religioso e, come tale, ha il diritto (anzi il dovere) di intervenire su ciò che ritiene di pertinenza del suo credo. Se non ti interessa quello che dice, non ascoltarlo! Occhio a proibire il pensiero altrui perchè rischi di finire come... in Cina!!! :fool:

Thor
17-03-2008, 10.38.30
Vergogna a tutti coloro che hanno promosso le olimpiadi nel lurido paese comunista, dove i diritti umani sono una chimera e il "dirigente" più pulito puzza come la spazzatura di Napoli! :inkaz: :grrr: :inkaz:


(Y)

harman
17-03-2008, 10.40.09
Scusa, ma cosa ti frega di quello che dice, o meno il papa? :wall:
Preoccupati piuttosto di quello che NON FANNO i governi dei paesi occidentali che, come il nostro, nemmeno accolgono il Dalai Lama, per non irritare la Cina.

Essendo a capo del cosiddetto governo tibetano in esilio è normale che il Dalai Lama non venga ricevuto dai governi che intrattengono relazioni diplomatiche con la Cina.
E' diritto internazionale.

harman
17-03-2008, 10.44.25
Il Papa è un leader religioso e, come tale, ha il diritto (anzi il dovere) di intervenire su ciò che ritiene di pertinenza del suo credo. Se non ti interessa quello che dice, non ascoltarlo! Occhio a proibire il pensiero altrui perchè rischi di finire come... in Cina!!! :fool:

Sì, vabbè :inn:

Il silenzio del papa, leader religioso notoriamente prolisso, va bene?
Non è pertinenza sua il rispetto dei diritti umani?
Perchè altrimenti lo mettiamo tra gli altri politici cattivi :devil:

luk66
17-03-2008, 10.49.20
Essendo a capo del cosiddetto governo tibetano in esilio è normale che il Dalai Lama non venga ricevuto dai governi che intrattengono relazioni diplomatiche con la Cina.
E' diritto internazionale.
Ma, ci sei o ci fai? Quindi il Papa deve stare zitto perchè non dice cose a te gradite e i paesi, per non disturbare il pericoloso partner commerciale fanno bene a snobbare il Dalai Lama? :mm: Guarda che, quest'ultimo, non è in esilio perchè gradisce i fanghi indiani, è stato costretto a fuggire dal suo paese, invaso dai cinesi che lo hanno annesso (con violenza inenarrabile) al loro sudicio impero comunista. Ma, naturalmente, in nome del denaro, si chiude un occhio, anzi tutti e due, vero? :mad:

luk66
17-03-2008, 10.54.07
Sì, vabbè :inn:

Il silenzio del papa, leader religioso notoriamente prolisso, va bene?
Non è pertinenza sua il rispetto dei diritti umani?
Perchè altrimenti lo mettiamo tra gli altri politici cattivi :devil:
Forse non ci siamo capiti. A me, di quello che dice il Papa, non frega meno di niente, però resto dell'idea che possa dire ciò che vuole, quando vuole (anche alla Sapienza, tanto per essere chiari). Il Papa è un leader religioso, non politico. Non fare confusione! ;)

harman
17-03-2008, 11.06.46
Ma, ci sei o ci fai?
Modera i toni ;)
Quindi il Papa deve stare zitto perchè non dice cose a te gradite
No, io dico che questo papa, che parla tanto, deve parlare anche in questo caso, perchè non lo fa?
...e i paesi, per non disturbare il pericoloso partner commerciale fanno bene a snobbare il Dalai Lama?
Non ho detto che gli altri Stati abbiano fatto bene a non ricevere il Dalai Lama, ho detto che secondo il diritto internazionale è quello il contegno che si tiene.
Un governo che intrattiene relazioni diplomatiche con un altro non riceverà mai e poi mai un leader che presiede un movimento in qualche modo ostile al secondo.
E' giusto o sbagliato? E' così, punto.
:mm: Guarda che, quest'ultimo, non è in esilio perchè gradisce i fanghi indiani, è stato costretto a fuggire dal suo paese, invaso dai cinesi che lo hanno annesso (con violenza inenarrabile) al loro sudicio impero comunista.
Lo so
Ma, naturalmente, in nome del denaro, si chiude un occhio, anzi tutti e due, vero? :mad:
Sì, è sempre stato così.

Il Papa è un leader religioso, non politico. Non fare confusione!
A maggior ragione il suo silenzio è scandaloso

luk66
17-03-2008, 11.14.37
Un governo che intrattiene relazioni diplomatiche con un altro non riceverà mai e poi mai un leader che presiede un movimento in qualche modo ostile al secondo.
E' giusto o sbagliato? E' così, punto.

Ecco, è esattamente questo il punto. Il governo di un paese civile (o che si ritenga tale) non intrattiene rapporti diplomatici con stati (o pseudo-tali) che allargano arbitrariamente i loro confini, che stuprano i più elementari diritti civili, umani e religiosi e non promuove accordi commerciali con loro. Fine! Altro che Papa.

harman
17-03-2008, 11.26.03
Ecco, è esattamente questo il punto. Il governo di un paese civile (o che si ritenga tale) non intrattiene rapporti diplomatici con stati (o pseudo-tali) che allargano arbitrariamente i loro confini, che stuprano i più elementari diritti civili, umani e religiosi e non promuove accordi commerciali con loro. Fine! Altro che Papa.
Mica è obbligatorio intrattenere rapporti commerciali/diplomatici con la Cina, basta che ricevi il Dalai Lama o che con un atto formale riconosci Taiwan e finisce lì.
Il discorso in realtà è che la Cina serve a tutti, anche al papa ;)

maxspark
17-03-2008, 11.40.11
...ma dire che sia il papa che i governi occidentali potrebbero alzare la voce entrambi per cercare di far paura (poi quanta) alla Cina no!??!

E dire che qualche giorno prima che scoppiasse sto casino gli USA l'avevano tolta dalla lista dei paesi "cattivi" per quanto riguarda i diritti umani...il fato a volte è davvero ironico!

luk66
17-03-2008, 11.45.20
Il discorso in realtà è che la Cina serve a tutti, anche al papa ;)
Roba da matti, mi tocca difendere il Papa anche se sono una ateo convinto. Purtroppo c'è un pessimo clima di odio anticlericale (ed illiberale) in Italia, che francamente non capisco. Per giustificare i propri preconcetti si dicono frasi come la tua... Sai quanti preti e/o semplici credenti cattolici sono stati uccisi dalla rivoluzione comunista, ad oggi, in Cina? Beh, prima di sparare ca##ate come "la Cina serve anche al Papa", informati.

kafka
17-03-2008, 11.48.01
Sia il Papa che i Governi si sciacquano la bocca con le belle parole quando ne hanno interesse e quando i loro interessi non rischiano di compromettersi. I Governi occidentali sono cino-dipendenti sul lato economico. Il Papa ha la sua Chiesa cattolica in Cina sulla quale sta riaprendo un dialogo con il governo cinese per essere lasciati in pace e indipendenti. Tutti hanno i loro interessi politici o politico-religiosi e quindi gli conviene stare zitti. Quindi tutti, papa incluso, sono ipocriti da far schifo. Il silenzio di Pio XII sulle atrocità naziste aveva lo stesso significato, per lui era meglio non urtare Hitler visto che il nazismo gli era utile per frenare il pericolo comunista sovietico...ma ce ne sarebbero troppe da raccontare. Comunque tra tutti chi è che fa più schifo? Considerate che i politici fanno per antonomasia gli interessi della nazione, i papi dovrebbero fare quelli di Dio. A voi la risposta!

harman
17-03-2008, 12.02.50
Roba da matti, mi tocca difendere il Papa anche se sono una ateo convinto. Purtroppo c'è un pessimo clima di odio anticlericale (ed illiberale) in Italia, che francamente non capisco..
Caspita, critico un inusuale silenzio del papa e vengo tacciato di odio?
Per giustificare i propri preconcetti si dicono frasi come la tua... Sai quanti preti e/o semplici credenti cattolici sono stati uccisi dalla rivoluzione comunista, ad oggi, in Cina?
A maggior ragione trovo inusuale il silenzio
Beh, prima di sparare ca##ate come "la Cina serve anche al Papa", informati.
Moderati! ;)

giobar57
17-03-2008, 12.03.24
Non sempre il silenzio vuole dire assenso (approvazione) può anche essere interpretato come salvaguardia per altre religioni, per non peggiorare tenzioni già in atto.

Gergio
17-03-2008, 12.05.48
Beh, prima di sparare ca##ate come "la Cina serve anche al Papa", informati.
come ti e' gia' stato fatto notare, ti invito a moderare i toni: puoi esprimere gli stessi concetti in maniera piu' civile.

rondix
17-03-2008, 12.44.37
Stiamo vedendo la parte piu' deleteria del Comunismo cinese, censura, repressione e tanto del peggio che possiamo immaginarci ..... a mio parere le Olimpiadi andrebbero rimandate per questi fatti o addirittura annullate ..... :anger: :grrr:

cippico
17-03-2008, 12.49.27
ho appena letto su il quotidiano locale che il papa non ha messo il naso perche´ i cinesi gli darebbero liberta´ di gestire la sua religione e le chiese in cina...

cmq...

:inkaz:

ciaooo a tutti

luk66
17-03-2008, 12.50.48
come ti e' gia' stato fatto notare, ti invito a moderare i toni: puoi esprimere gli stessi concetti in maniera piu' civile.
La moderazione nel carattere è sempre una virtù, ma la moderazione nei principi è sempre un vizio.
<Thomas Paine>

http://www.rsf.org/IMG/gif/468-60-gb-3.gif

kafka
17-03-2008, 13.33.35
ho appena letto su il quotidiano locale che il papa non ha messo il naso perche´ i cinesi gli darebbero liberta´ di gestire la sua religione e le chiese in cina...

cmq...

:inkaz:

ciaooo a tutti


ut supro dixi

Albero
17-03-2008, 17.10.43
Intervengo solo per un appunto.
Mi pare di capire leggendo le righe di questa discussione che molti di voi non hanno ben chiaro che tipo di regime esista in Cina.
Quello di cui voi parlate non è Comunismo. Nel nostro paese, soprattutto nei periodi di campagna elettorale, si tende molto a confondere il pensiero comunista con un regime di dittatura.
In Cina c'è una DITTATURA come lo è stata quella Fascista in Italia e quella Nazista in Germania e come in ogni dittatura viene repressa la liberta di opinione e non solo quella! (esistono pure dittature basate sulla religione...vedi Talebani :) )
Basta studiare la storia contemporanea (cosa che purtroppo nelle scuole viene spesso saltata di netto) per capire quanto le dittature di oggi non siano diverse da quelle del passato.
Anche scandalizzarsi per come i governi dei vari paesi si comportano nei confronti di tali avvenimenti trova la sua giustificazione nella storia e nella difficoltà che ha la diplomazia a mettersi in moto.
L'unica cosa su cui ragionare è come poter aiutare quella povera gente che sta subendo repressioni. In questo momento noi occidentali abbiamo l'arma delle Olimpiadi per le quali il governo/dittatura Cinese ha investito fior di quattrini. La speranza,seppur remota, è che molti Stati, Italia compresa, boicottino le Olimpiadi come segno di protesta!

harman
17-03-2008, 17.35.18
Io sono contrario al boicottaggio, l'Olimpiade ha un significato altissimo e può essere veicolo per consegnare consapevolezza e speranza per i giovani di quel paese.

kafka
17-03-2008, 18.06.13
io credo che l'unico modo in cui l'occidente può fare un piccolo danno (grande non lo può fare in ogni modo) alla Cina è proprio quello di boicottare le olimpiadi, ma non so le conseguenze di una decisione del genere.

luk66
17-03-2008, 19.34.26
Intervengo solo per un appunto.
Mi pare di capire leggendo le righe di questa discussione che molti di voi non hanno ben chiaro che tipo di regime esista in Cina.
Quello di cui voi parlate non è Comunismo. Nel nostro paese, soprattutto nei periodi di campagna elettorale, si tende molto a confondere il pensiero comunista con un regime di dittatura.

Perdonami ma, mi sembra che se c'è qualcuno che non ha ben chiaro quale tipo di regime ci sia in Cina, sei proprio tu! In Cina è in vigore un regime comunista; totalitario, sanguinario, inumano, ma comunque (o proprio per questo), comunista! La storia insegna che ovunque si sia messa in pratica l'illuminata dottrina marxista il risultato sia sempre stato uno solo: repressione... di ogni libertà e di ogni diritto! Questo è l'unico volto del comunismo, altro che favolette elettoralistiche. Anzi, ti dò una notizia esclusiva: C'è un'altro paese sotto dittatura, li vicino... la Corea del Nord. Indovina di che colore è il regime? Un'altra ridente Repubblica Popolare. :crying:

luk66
17-03-2008, 19.54.34
Io sono contrario al boicottaggio, l'Olimpiade ha un significato altissimo e può essere veicolo per consegnare consapevolezza e speranza per i giovani di quel paese.
Altissimo, nel senso che lassù, su qualche nuvoletta, c'è ancora qualcuno che crede nel rispetto dei dettami originari di Olimpia? Niente ha più importanza della vita. Quella vita calpestata dal sanguinario potere esercitato dai gerarchi comunisti di Cina e Korea. In un mondo perfetto non si sarebbe mai pensato di organizzare l'olimpiade in paesi tanto lontani dalla civiltà da praticare ancora deportazioni di massa, omicidi di stato, repressioni di ogni genere (compresa la riduzione in schiavitù). Ora che la frittata è fatta, cerchiamo almeno di correre ai ripari e: BOICOTTIAMO LE OLIMPAIDI DELLA VERGOGNA!!! In quale considerazione vengano tenute le speranze dei (pochi, purtroppo) giovani cinesi con una mente ragionante, l'abbiamo già sperimentato in Piazza Tienanmen... (F)

http://www.scuoladecs.ti.ch/civica/images/cap3/tienanmen.jpg

Albero
17-03-2008, 20.58.18
Perdonami ma, mi sembra che se c'è qualcuno che non ha ben chiaro quale tipo di regime ci sia in Cina, sei proprio tu! In Cina è in vigore un regime comunista; totalitario, sanguinario, inumano, ma comunque (o proprio per questo), comunista! La storia insegna che ovunque si sia messa in pratica l'illuminata dottrina marxista il risultato sia sempre stato uno solo: repressione... di ogni libertà e di ogni diritto! Questo è l'unico volto del comunismo, altro che favolette elettoralistiche. Anzi, ti dò una notizia esclusiva: C'è un'altro paese sotto dittatura, li vicino... la Corea del Nord. Indovina di che colore è il regime? Un'altra ridente Repubblica Popolare. :crying:

Beh mi pare evidente che sei un "esponente" di destra...a legger qui pare di sentire la voce di Berlusconi :)
Non voglio far polemiche assurde di ambito politico, confondere le dittature con gli "IDEALI" è un errore molto comune. Forse dovresti (se ne hai voglia ma non credo) studiare i vari movimenti che hanno mosso intere popolazioni e capiresti che alla base non c'è l'ideale sbagliato ma l'UOMO. E' sempre colpa dell'uomo e della sua voglia di potere se un ideale fondamentalemente giusto si trasforma in dittatura. Questo vale per il Comunismo, il Nazionalismo e per qualsiasi altra forma di ideale...basti pensare a quello che ha fatto la Chiesa al tempo delle Crociate nel nome del Signore!
Basta frasi fatte, impariamo a usare il cervello per non ricadere negli errori del passato che siano errori di una parte o dell'altra!!

luk66
17-03-2008, 21.12.27
Beh mi pare evidente che sei un "esponente" di destra...a legger qui pare di sentire la voce di Berlusconi :)
Che acume, hai proprio capito tutto... :fool: :act: :fool:
Per tua informazione, io sono AntiComunista da quando Berlusconi giocava a fare il piccolo muratore. In ogni caso, inutile sprecare fiato con chi ritiene il comunismo sia un ideale "fondamentalmente giusto". Io penso che sia una delle peggiori aberrazioni dell'uomo (come il nazismo, che però, grazie a Dio, è stato sostanzialmente debellato) ed a sostegno della mia tesi ci sono alcuni milioni di morti. La favoletta dell'utopia mal applicata valla a raccontare a qualcun'altro e non ad un liberale di vecchia data come il sottoscritto. Altro che Berlusconi... :grrr:

Robbi
17-03-2008, 21.18.37
Si vabbe, ma un commento alla news lo volete fare o andiamo avanti cosi?

Thor
17-03-2008, 21.24.51
io credo che l'unico modo in cui l'occidente può fare un piccolo danno (grande non lo può fare in ogni modo) alla Cina è proprio quello di boicottare le olimpiadi, ma non so le conseguenze di una decisione del genere.sono d'accordo. ma non credo nessuno lo farà..perché la Cina ha potere soldi accordi commerciali ecc ecc ecc..

e le morti passano in secondo piano, riempiendosi la bocca di tante scuse, chiudendo gli occhi, turandosi il naso, tappandosi le orecchie..con infima ipocrisia.

maxspark
17-03-2008, 21.43.30
sono d'accordo. ma non credo nessuno lo farà..perché la Cina ha potere soldi accordi commerciali ecc ecc ecc..

e le morti passano in secondo piano, riempiendosi la bocca di tante scuse, chiudendo gli occhi, turandosi il naso, tappandosi le orecchie..con infima ipocrisia.


...anch'io boicotterei le olimpiadi.

Alla fine delle belle ramazine internazionali se ne sbattono altamente.
Dopotutto la Russia si è premurata di dire che lei è per un "no alle ingerenze"...metti caso che poi qualcuno ingerisce pure sulla Cecenia, non sia mai.

Mi vien da pensare che qualche anno fa in Jugoslavia si è intervenuto e celermente, in Tibet magari non si fa perchè soffrono l'altezza?!?

Un'altra cosa divertente è come nessuno dica nulla sulle dichiarazioni cinesi che affermano che tutto nasce dalla "malvagità del Dalai Lama"...mah...e si che è la guida spirituale di una delle 3 religioni (anche se tecnicamente non è proprio corretto definirla religione) monoteistiche più grandi della terra.
Se dessero del terrorista al Papa penso che qualcuno avrebbe da obiettare.

simon70
17-03-2008, 21.54.24
Che acume, hai proprio capito tutto... :fool: :act: :fool:
Per tua informazione, io sono AntiComunista da quando Berlusconi giocava a fare il piccolo muratore. In ogni caso, inutile sprecare fiato con chi ritiene il comunismo sia un ideale "fondamentalmente giusto". Io penso che sia una delle peggiori aberrazioni dell'uomo (come il nazismo, che però, grazie a Dio, è stato sostanzialmente debellato) ed a sostegno della mia tesi ci sono alcuni milioni di morti. La favoletta dell'utopia mal applicata valla a raccontare a qualcun'altro e non ad un liberale di vecchia data come il sottoscritto. Altro che Berlusconi... :grrr:

Se la vogliamo mettere su questa piano, l' Italia è stata vittima di una dittatura fascista che i nostri nonni hanno subito sulla loro pelle, la nostra storia ci insegna ben altro rispetto a delle frasi fatte sentite pronunciare da esponenti politici, al solo scopo di fare propaganda.
Basta fare i tifosi e usiamo il cervello.

Lorenzo3
17-03-2008, 23.17.31
Boicottaggio.

P.S.: oh ma non se ne perde una per mettere nel mezzo il Papa a sproposito! Provate a cercare una certa "Cardinal Kung Foundation" su internet, e vedete che bella fine fanno i cristiani in Cina... si fa presto a parlare quando non si hanno responsabilità, ma se voi foste a capo di una religione che rischia ad ogni mossa sanguinose ripercussioni sui fedeli, avreste più cognizione di causa...

Comunque, torniamo alle cose serie: per una volta, protestiamo su quello che ci unisce e non insistiamo su discorsi insignificanti che ci dividono. Facciamo giungere il nostro secco NO, tutti insieme, alle olimpiadi in Cina!

luk66
18-03-2008, 00.01.50
Basta fare i tifosi e usiamo il cervello.
Bravo, comincia tu! Il fascismo (come il nazismo), sono stai sconfitti ed attualmente sopravvivono solo nella mente disabitata di qualche poveretto, mentre il cancro comunista obnubila ancora moltissime (troppe) persone nel mondo. Lo sai che in Italia (grazie ai nostri nonni) esiste il reato di "apologia del fascismo"? Purtroppo non mi risulta esserci, un altrettanto sacrosanto, reato di "apologia del comunismo", anzi, il nostro parlamento è zeppo di figuri che si ispirano direttamente a questa "ideologia" grondante sangue che opprime ancora interi popoli. Di quale propaganda parli? Io non sono politico, non ho interessi di sorta e sono abituato ad usare il cervello dal lontano 1984, quando ho raggiunto l'età della ragione. E tu? :mpp: :mad:
“Amo l’odio, bisogna creare l’odio e l’intolleranza tra gli uomini, perche’ questo rende gli uomini freddi e selettivi e li trasforma in una perfetta macchina per uccidere”.
Queste parole non vengono da Heinrich Himmler, il fondatore e ideatore delle SS germaniche, bensì dall'uomo che per oltre 30 anni è stato falsamente mitizzato come simbolo di pace e uguaglianza, di amore per il prossimo e di fratellanza: Ernesto 'Che' Guevara! Però, che esempio eh?!? :wall:

http://www.youtube.com/watch?v=84eY81G9Z24

harman
18-03-2008, 00.48.08
Lo sai che in Italia (grazie ai nostri nonni) esiste il reato di "apologia del fascismo"? Purtroppo non mi risulta esserci, un altrettanto sacrosanto, reato di "apologia del comunismo", anzi, il nostro parlamento è zeppo di figuri che si ispirano direttamente a questa "ideologia" grondante sangue che opprime ancora interi popoli.

L'Italia, libera e democratica, è anche il frutto del sangue che tanti comunisti e partigiani hanno versato per permettere a chiunque, anche a te, di potersi esprimere e di vivere in uno Stato libero.

luk66
18-03-2008, 01.27.53
L'Italia, libera e democratica, è anche il frutto del sangue che tanti comunisti e partigiani hanno versato per permettere a chiunque, anche a te, di potersi esprimere e di vivere in uno Stato libero.
A parte il fatto che non c'è bisogno di urlare. Guarda che non tutti i partigiani (fortunatamente) erano comunisti; mio nonno era un partigiano, ma anche la persona meno comunista che abbia mai conosciuto: tanto intelligente da sapere che senza il sacrificio di migliaia di soldati americani e senza le libere elezioni del '48 (che, sempre gli americani, hanno favorito) saremmo divenuti una provincia bulgara. La storia italiana non è solo "O bella, ciao", sai? Liberati dai luoghi comuni, non può farti che bene! ;) Detto questo; onore a tutti coloro che hanno dato la vita per la patria.

Albero
18-03-2008, 07.06.01
Il comunismo è un idea di uguaglianza e libertà che lotta perchè il potere non sia nelle mani di poche persone ma nelle mani di tutti. La storia dimostra che questo concetto seppur bello è impossibile da mettere in pratica...ma se non può essere applicato alla vita reale è solo a causa della natura dell'uomo. Avidità, ingordigia...quante belle qualità abbiamo noi uomini??
Dobbiamo sostenere la lotta NON contro i "Comunisti" bensì contro tutte le forme di DITTATURA celate sotto qualsiasi "colore".
Ed è altresi sbagliato pensare che il fascismo/nazismo siano debellati, la storia insegna quanto basti poco a far riaffiorare i fantasmi del passato...
Capisco lo sfogo di luk66 ma è concettualmente sbagliato, si dovrebbe dichiarare non anticomunista bensì anti-dittatura di qualsiasi tipo essa sia. Non dimentichiamoci che attualmente nel mondo esistono molti tipi di dittature vedi Africa e Medio Oriente che sicuramente non sono di natura Comunista...ma delle quali i media parlano ben poco

harman
18-03-2008, 08.56.58
A parte il fatto che non c'è bisogno di urlare.
Chi avrebbe urlato? Il grassetto non significa urlare, ma lo scrivere in maiuscolo. Lo sapevi? :fool:
Guarda che non tutti i partigiani (fortunatamente) erano comunisti; mio nonno era un partigiano, ma anche la persona meno comunista che abbia mai conosciuto:Chi ha scritto che tutti i partigiani erano comunisti? :fool:
tanto intelligente da sapere che senza il sacrificio di migliaia di soldati americani
E non solo americani, anzi i caduti Britannici furono molti di piùe senza le libere elezioni del '48 (che, sempre gli americani, hanno favorito) saremmo divenuti una provincia bulgara.
Anni prima a Yalta i "grandi" si erano divisi le sfere di influenza perciò il rischio che paventi non c'era affatto.
Ma questa è storia, e tu la ignori :inn: La storia italiana non è solo "O bella, ciao", sai? Liberati dai luoghi comuni, non può farti che bene! ;) LUOGHI COMUNI? <---questo è urlare
Davvero tu accusi qualcun'altro di parlare con luoghi comuni???? :inn:
Detto questo; onore a tutti coloro che hanno dato la vita per la patria.Ecco onore anche ai comunisti che hanno fatto nascere l'Italia.

Con la speranza, aimè vana, che come al solito non cercherai di farmi dire cose che non ho detto.

:jump:

luk66
18-03-2008, 10.34.44
Il comunismo è un idea di uguaglianza e libertà che lotta perchè il potere non sia nelle mani di poche persone ma nelle mani di tutti. La storia dimostra che questo concetto seppur bello è impossibile da mettere in pratica...ma se non può essere applicato alla vita reale è solo a causa della natura dell'uomo. Avidità, ingordigia...quante belle qualità abbiamo noi uomini??

Premetto che questa è l'ultima volta che intervengo sull'argomento perchè penso di essere andato sufficientemente OT.
Ribadisco la mia avversione all'ideologia comunista che ritengo marcia sin dalle fondamenta. Non c'è assolutamente niente di bello nelle farneticazioni di Marx, che ha ripreso (modernizzandole) le ancor più deliranti teorie di Platone (esposte nelle sue Leggi). L'idea comunista non predica l'uguaglianza, bensì l'annichilimento, non promuove affatto la libertà, risultando antiumana, quando profetizza l'egualitarismo, ottenuto tramite l'appiattimento dei bisogni fondamentali dell'uomo. La proprietà, tanto demonizzata, è uno di questi, come lo è la spinta che ci lega alla terra dove siamo nati e cresciuti e che il comunismo vorrebbe reprimere, facendoci regredire al periodo nel quale la nostra razza era dedida al nomadismo. L'animale uomo, però, per fortuna, si è evoluto divenendo individuo; il comunismo lo vorrebbe riportare all'età della pietra, quando non erano ancora maturate le naturali rivendicazioni sulla proprietà privata e non erqno ancora manifeste le irreprimibili spinte alla realizzazione individuale, in campo professionale, artistico e filosofico. Nell'utopica (e aberrante) idea comunista è insito il germe della disumanizzazione, anticamera dell'omologazione. L'umanità non è perfetta ma non sono ne l'avidità ne l'ingordigia che hanno portato alla degenerazione del comunismo applicato ma l'insopprimibile esigenza dell'uomo di realizzarsi come unicum e non di essere omologato, controllato, ridotto ad un numero. Aristotele docet.


Dobbiamo sostenere la lotta NON contro i "Comunisti" bensì contro tutte le forme di DITTATURA celate sotto qualsiasi "colore".

Certo, giustissimo. Ricorda però che il comunismo è ancora, di gran lunga, alla base delle peggiori società del pianeta, sia numericamente che qualitativamente.


Ed è altresi sbagliato pensare che il fascismo/nazismo siano debellati, la storia insegna quanto basti poco a far riaffiorare i fantasmi del passato...

Non è una mia opinione, è un dato di fatto. Non mi risulta che ci siano stati nazisti, al momento. Vigilare, perchè non si ripetano le atrocità del passato è senz'altro corretto, però non a scapito dei milioni di individui che si vedono (oggi, nel 2008) negati i fondamentali diritti personali, a causa della realizzazione dell'abominio ideale comunista. Vedere solo la pagliuzza negli occhi dell'altro, negando l'evidenza della trave nei propri, è da stolti.


Capisco lo sfogo di luk66 ma è concettualmente sbagliato, si dovrebbe dichiarare non anticomunista bensì anti-dittatura di qualsiasi tipo essa sia. Non dimentichiamoci che attualmente nel mondo esistono molti tipi di dittature vedi Africa e Medio Oriente che sicuramente non sono di natura Comunista...ma delle quali i media parlano ben poco
Io vivo in occidente ed è del tutto naturale che prediliga i temi che coinvolgono direttamente il modello sociale nel quale sono cresciuto. Nessuno nega che esistano pericoli diversi dal comunismo, spesso derivati dai fanatismi religiosi, in altre parti del mondo, ma non si può essere «pescatori al mattino e filosofi alla sera», come predicava Marx, perchè si rischia di essere pessimi in entrambi i ruoli. Bisogna avere delle priorità e credo che, purtroppo, il comunismo rappresenti ancora una minaccia per il mondo libero, essendo ben inserito negli ingranaggi delle repubbliche occidentali; ed in questo l'Italia è (sigh) all'avanguardia, se è vero, come è vero che, nel nostro paese esistono almeno quattro organizzazioni politiche che si ispirano (più o meno esplicitamente) alle peggiori espressioni del comunismo: marxismo/leninismo, stalinismo, trozkysmo e immondia iedologica di questo genere. :crying:

luk66
18-03-2008, 11.18.20
Chi avrebbe urlato? Il grassetto non significa urlare, ma lo scrivere in maiuscolo. Lo sapevi? :fool:

Secondo il Galateo dela Rete, scrivere in grassetto, nei forum/chat equivale a scrivere in maiuscolo equindi ad urlare. Nella prima stesura della netiquette, derivata da Fidonet, il grassetto non era contemplato, perchè la codifica ASCII non lo prevedeva, ma la tecnologia evolve. Sorry.


Chi ha scritto che tutti i partigiani erano comunisti? :fool:

Hai scritto comunisti e partigiani in grassetto rosso. Cos'altro poteva significare?


E non solo americani, anzi i caduti Britannici furono molti di più

Non ho dati per confutare la tua affermaziome, ma, francamente, non la ritengo fondamentale, ai fini della discussione: sempre di "alleati" che hanno dato la vita per liberarci dal giogo nazi/fascista si tratta. Che senso ha farne la conta per provenienza?


Anni prima a Yalta i "grandi" si erano divisi le sfere di influenza perciò il rischio che paventi non c'era affatto.

Hahahah... quindi, secondo te, se nel 1948, avessero prevalso i comunisti, in Italia non sarebbe cambiato niente? Ma parliamo dello stesso P.C.I. (parte preponderante dell'allora FDP) che ha continuato ad intrattenere rapporti privilegiati con (e ricevere, impunemente, fiumi di finanziamenti da) l'URSS, sino alla caduta del muro, alla faccia degli accordi di Yalta e della costituzione del Patto Atlantico (del quale l'Italia è membro sin dal 1949)?


Ma questa è storia, e tu la ignori :inn: LUOGHI COMUNI? <---questo è urlare
Davvero tu accusi qualcun'altro di parlare con luoghi comuni???? :inn:

Guarda, se non hai la capacità di riconoscere l'onestà intellettuale del tuo interlocutore, è meglio che la piantiamo qui. Per inciso, se avessi un decimo della mia cultura storica, sapresti riconoscere i luoghi comuni, ma vedo che non è così.


Ecco onore anche ai comunisti che hanno fatto nascere l'Italia.

Certo. Anche un orologio rotto ha ragione due volte al giorno, quindi, anche un comunista può fare la cosa giusta, una volta nella vita. Oltretutto, bisogna considerare la realtà storica del periodo preso in esame, nel quale, il comunismo, veniva vissuto come una scappatoia dagli stenti del periodo di guerra ed una alternativa (utopicamente migliore) al fascismo. L'ignoranza ha fatto il resto, a parziale giustificazione di una scelta di campo scellerata ma comprensibile.


Con la speranza, aimè vana, che come al solito non cercherai di farmi dire cose che non ho detto.
:jump:
Tipico... :wall:

Sbavi
18-03-2008, 11.26.06
http://www.ferraraforum.it/style_emoticons/default/costanzo.gif

harman
18-03-2008, 11.33.57
http://www.ferraraforum.it/style_emoticons/default/costanzo.gif

Sì, tanto è tempo perso :inn:

luk66
18-03-2008, 12.22.38
Sì, tanto è tempo perso :inn:
Finalmente, esce allo scoperto la tua vera natura. Quando non si hanno più argomenti, si preferisce snobbare l'interlocutore, con la tipica spocchia sinistrorsa, l'altezzosità di chi crede di essere il tenutario della verità assoluta e non accetta il confronto perchè (nel suo inconscio) sa di essere perdente. Purtroppo, nella mia infinita ingenuità, cado spesso nell'errore di pensare che alla fine anche i comunisti capiscano... ma è un'ovvia contraddizione in termini e la tua frase "Sì, tanto è tempo perso", ne è la dimostrazione palese. Non cambierete mai, molto più facile far ragionare una rapa. Vabbeh, pazienza, ho buttato qualche minuto della mia vita, sempre meglio che buttarla tutta cercando giustificazioni a tesi anacronistiche e (grazie al cielo) sconfitte dalla storia. A mai più. (N)

harman
18-03-2008, 12.39.48
Finalmente, esce allo scoperto la tua vera natura. Quando non si hanno più argomenti, si preferisce snobbare l'interlocutore, con la tipica spocchia sinistrorsa, l'altezzosità di chi crede di essere il tenutario della verità assoluta e non accetta il confronto perchè (nel suo inconscio) sa di essere perdente. Purtroppo, nella mia infinita ingenuità, cado spesso nell'errore di pensare che alla fine anche i comunisti capiscano... ma è un'ovvia contraddizione in termini e la tua frase "Sì, tanto è tempo perso", ne è la dimostrazione palese. Non cambierete mai, molto più facile far ragiuonare una rapa. Vabbeh, pazienza, ho buttato qualche minuto della mia vita, sempre meglio che buttarla tutta cercando giustificazioni a tesi anacronistiche e (grazie al cielo) sconfitte dalla storia. A mai più. (N)

Luk, vedo che ti diverte molto polemizzare ma addirittura l'attribuirmi atteggiamenti che sono il tuo modo di operare è davvero ironico. :inn:

In questa discussione in più riprese ti sei dimostrato decisamente maleducato.
Ma, ci sei o ci fai?
prima di sparare ca##ate come "la Cina serve anche al Papa", informati.
Che acume, hai proprio capito tutto...
ma questa è gustosissima:
se avessi un decimo della mia cultura storica, sapresti riconoscere i luoghi comuni, ma vedo che non è così.

Nella tua militanza qui su WT non hai fatto altro che polemizzare e a dare giudizi su tutto e su tutti.
Non c'è un tuo intervento nel quale fornisci un qualsiasi aiuto ad un utente, nè uno nel quale ci sia una tua richiesta di aiuto.
Non hai mai segnalato nulla di utile, sei solo qui per fare polemica ed è per questo che ti lascio al tuo vano soliloquio
:act:

luk66
18-03-2008, 12.51.06
Non hai mai segnalato nulla di utile, sei solo qui per fare polemica ed è per questo che ti lascio al tuo vano soliloquio
:act:
Urla, urla pure. Poveretto! :cine:

Thor
18-03-2008, 13.06.39
Ragazzi, siamo quasi giunti al limite. Per cortesia, mantenetevi all'interno di interventi civili e non semplicemente rivolti all'offesa personale, come quelli che leggo qui sopra.

In caso contrario, chiuderò la discussione senza ulteriore avviso, ed eventualmente saranno presi provvedimenti contro i responsabili.

Grazie mille per la collaborazione.

Doomboy
18-03-2008, 15.34.45
Luk66 & Harman, state dando il classico esempio di come non ci si debba comportare in un luogo pubblico, virtuale o fisico che sia.

Queste puerili litigate da scolaretti perché non le perpetrate in forma privata, così gli altri utenti possono continuare a fare ciò che è previsto in questo canale, e cioè commentare costruttivamente le news dal web?

Io ve lo dico sotto forma di consiglio...

Albero
18-03-2008, 18.46.05
Torniamo sempre al solito discorso ovvero che il Comunismo di cui parli è quello che, nell'impossibilità di poter essere applicato nella realtà, ha dato luogo solo a forme di dittatura e che è ben lontano dal "Comunismo Moderno". Persino i partiti più estremisti di sinistra al giorno d'oggi pur non dimenticando le origini non vorrebbero mai dar vita ad un qualcosa che non richiami alla DEMOCRAZIA seppur con una forte dose di socialismo. La società in cui ti riconosci ovvero quella occidentale sta portando tutti verso un CAPITALISMO sfrenato che sta aumentando sempre più le diseguaglianze sociali. Il giusto sta sempre nel mezzo mai agli estremi, il difficile è saper dosare le due cose...

N.B. Anche la pace nel mondo è un utopia e non è colpa di comunisti o altre forme di pensiero, bensì della natura umana (e si ritorna al mio precedente discorso...)

Qui passo e chiudo. Chi vuol intere intenda non pretendo di cambiare il modo di pensare altrui, se fosse così facile non vi sarebbero più guerre ;)

Robbi
18-03-2008, 19.14.01
Boh! io non capisco e con questo fanno 6 avvisi di 4 diversi moderatori, e poi dicono che a volte si e' troppo severi :rolleyes: Ma cos'e' siamo trasparenti?
Ma neanche Giobbe e la sua rinomata pazienza!

Quello che personalmente mi infastidisce è la totale mancanza di rispetto nei confronti degli utenti che magari vorrebbero commentarla sta benedetta news.

Visto il proseguio assolutamente non più tollerabile chiudo cautelativamente, ai Mods di sezione la decisione finale

Thor
18-03-2008, 20.25.37
Lascio la discussione chiusa un paio di giorni, poi la riaprirò.
Così nel frattempo tutti avremo modo di prendere un bel respiro ;)

Billow
20-03-2008, 13.55.40
Riapro, vediamo se è passata la buriana