PDA

Visualizza versione completa : Perché ci odiate?


Pagine : [1] 2

exion
17-03-2004, 00.22.25
E' cominciato l'altro giorno, con Bigazzi, che in diretta ha cominciato a dire che "cucinare peggio dei francesi è impossibile, che schifezze che fanno i francesi, la cucina francese è disgustosa"

Oggi qui sul forum stesso ci si sono messi Cecco prima (i francesi " un popolo che non perde mai occasione di sgarbi e ripicche ed alterigia nei ns. confronti") e Giorgio poi (" si sentono superiori a tutti gli europei ma agli Italiani in modo particolare...")

E stasera ancora in TV, ci si è messo pure Teo Mammucari ("Io odio i francesi... li odio quando parlano tutto così, e sci sci..." e poi si mette a scimmiottare)




Perché ci odiate tanto? :(
Ma soprattutto perché giustificate questo odio con dei pregiudizi assurdi che perpetrate nei secoli? :(

Kandran Kane
17-03-2004, 00.26.57
Originariamente inviato da exion
E' cominciato l'altro giorno, con Bigazzi, che in diretta ha cominciato a dire che "cucinare peggio dei francesi è impossibile, che schifezze che fanno i francesi, la cucina francese è disgustosa"

Oggi qui sul forum stesso ci si sono messi Cecco prima (i francesi " un popolo che non perde mai occasione di sgarbi e ripicche ed alterigia nei ns. confronti") e Giorgio poi (" si sentono superiori a tutti gli europei ma agli Italiani in modo particolare...")

E stasera ancora in TV, ci si è messo pure Teo Mammucari ("Io odio i francesi... li odio quando parlano tutto così, e sci sci..." e poi si mette a scimmiottare)




Perché ci odiate tanto? :(
Ma soprattutto perché giustificate questo odio con dei pregiudizi assurdi che perpetrate nei secoli? :(

Hai ragione Exion, io non so perché esistano persone così stupide(Non alludo a Cecco, il quale penso si riferisse ai politici francesi, in ogni caso il mio "stupidi" non è per lui), da fissarsi con dei pregiudizi simili.

Però riuscirei a comprendere la diffidenza dei francesi nei nostri confronti. Chi conosce la storia sa a che cosa alludo.

Eccomi
17-03-2004, 00.31.47
Hai detto bene... pregiudizi. :(
Personalmente non mi sento attirato da ciò che è francese, ma nemmeno respinto...
Quello che non mi piace è il cinema, ma uno dei miei attori preferiti è Depardieu...:rolleyes:
Forse quello che rende "antipatici" i francesi è ...che ci assomigliano troppo. :eek: :D

afterhours
17-03-2004, 00.38.21
a me la Francia piace molto...e' una cosa che mi ha trasmesso mio papa'( ha lavorato diversi anni ad Avignone...citta' che personalmente adoro )

cmq x il cibo un po' e' vero...nn so se ora le cose son cambiate ma io ricordo solo delle grandi insalate con pomodori e mais... :p ;)

handyman
17-03-2004, 00.43.43
Io amo la Francia,adoro Paris e mi piace molto anche la lingua francese (L).
I "conflitti" tra italiani e francesi sono probabilmente dovuti al fatto che siamo concorrenti in alcuni settori (moda e cucina soprattutto) e quindi è inevitabile che ci siano delle "invidie" e dispetti un pò come fanno le tifoserie di calcio,ma questo non significa odio.
Alcuni anni fa ricordo un sondaggio in cui si chiedeva agli italiani dove avrebbero preferito vivere (Italia esclusa) e la maggioranza degli intervistati rispose in Francia ;)
Se proprio devo fare una critica ai francesi,rimprovero loro di essere eccessivamente sciovinisti.

Daniela
17-03-2004, 00.44.34
Originariamente inviato da exion

Ma soprattutto perché giustificate questo odio con dei pregiudizi assurdi che perpetrate nei secoli? :(

Ma soprattutto di più... perchè sei francese? :eek:

Non lo sapevo :eek:

exion
17-03-2004, 00.49.17
Preciso una cosa importante: ho citato Cecco e Giorgio non perché ce l'abbia con loro, assolutamente no, ma solo perché hanno espresso due idee che so purtroppo essere comunissime in Italia. E' capitato pure male per loro :p che nel giro di poco tempo ne abbia sentite tante, perché di solito mi entrano da una parte ed escono dall'altra...

Ma la cosa triste è che sono cose che si dicono tanto per dire, ma che poi a furia di circolare e passare di bocca in orecchio, diventano verità assolute.

E poi tutto questo astio, è paradossale, non è affatto ricambiato.
C'è una passione diffusissima per la cultura italiana e per gli italiani in Francia (a tal punto che a volte sfocia persino in cose discutibili come l'asilo indiscriminato ai nostri brigatisti). Sono in pochi al mondo a conoscere bene il cinema italiano come i francesi, artisti come Giorgio Conte o Cocciante, che da noi sono ormai dimenticati, oltralpe sono delle superstar, Moravia è ormai più letto e studiato da loro che da noi, le squadre di calcio estere più famose in Francia sono il Real Madrid e subito dopo il Milan e la Juventus... E cito solo le prime cose che mi vengono in mente.

E malgrado ciò, giù a dar mazzate sui francesi che odiano gli italiani e non sanno fare il caffé... La prima è falsa, e la seconda chi l'ha detto che i francesi debbano per forza essere bravi a fare il caffé? Se tutti fossero bravi a fare il caffé e la pasta non fosse scotta, non sarebbe più Francia ma Italia.

Brunok
17-03-2004, 00.49.55
Mah, sarà stata una casulità direi... tu fai caso a Bigazzi? con le bigazzate che fa e che dice????

Io simpatizzo di più con gli spagnoli per motivi di lingua, ma ti assicuro che le francesi le amo tutte con quell'accento di "moscio" rimane solo la erre... :D :D

Scherzi a parte, non farci proprio caso, rivalità ci può essere, specie nello sport la grandeur non molti la digeriscono, forse anche nella politica, non saprei, ivalità anche nel campo della moda dei vini e della cucina, ma parlare d'odio non mi pare proprio. Tranquillo che sono sicuro che non è così.

:)
;)

exion
17-03-2004, 00.54.47
Originariamente inviato da Daniela


Ma soprattutto di più... perchè sei francese? :eek:

Non lo sapevo :eek:

vivo da sempre a cavallo su due culture ;)

Due passaporti, due percorsi di studio, due lingue, due culture, italiano e francese assieme ma un'anima sola :p

exion
17-03-2004, 01.01.03
Handy, Eccomi: forse avete ragione voi, troppo simili per non essere rivali :p :)

Sabba
17-03-2004, 01.42.15
capisco exion molto bene...io sono italiano, ma ho vissuto parecchio tempo all'estero e non sopporto per niente i pregiudizi su un popolo, sia positivi che negativi. Come quello che dice che come si mangia qui in Italia come da nessuna altra parte...cacchiate!!! In Francia ho messo su chili (vado pazzo di formaggi!) :D e in Germania si può mangiare di tutto! E poi mi piacciono tutti i popoli e tutte le nazioni.....sarà perché in questo momento ce l'ho su molto con i miei connazionali....

Brunok
17-03-2004, 02.11.25
Fossi in te mi consolerei con quanto mostrato stasera da Striscia riguardo il prezzo del gasolio da riscaldamento che a Nizza (dalle tue parti no? ) costa meno della metà che a Ventimiglia .... 0,41 contro ben 0,90 € e passa... come ho scritto http://www.wintricks.it/forum/showthread.php?s=&postid=603095#post603095

;)

Paco
17-03-2004, 06.25.46
Originariamente inviato da exion

E poi tutto questo astio, è paradossale, non è affatto ricambiato.
C'è una passione diffusissima per la cultura italiana e per gli italiani in Francia (a tal punto che a volte sfocia persino in cose discutibili come l'asilo indiscriminato ai nostri brigatisti). Sono in pochi al mondo a conoscere bene il cinema italiano come i francesi, artisti come Giorgio Conte o Cocciante, che da noi sono ormai dimenticati, oltralpe sono delle superstar, Moravia è ormai più letto e studiato da loro che da noi, le squadre di calcio estere più famose in Francia sono il Real Madrid e subito dopo il Milan e la Juventus... E cito solo le prime cose che mi vengono in mente.


Verissimo, noi italiani snobbiamo il nostro cinema e la nostra musica, a parte quelli di San Remo e in Francia vengono portati in un palmo di mano. ;)

Lello
17-03-2004, 06.36.39
Tutta la mia famiglia è nata o soggiornata a lungo in Francia, in Austria, in Canada...

incontrarci è il momento della festa, andarli a trovare è il momento per immergersi nelle loro culture, a me piace tantissimo...

quanto ai luoghi comuni sono odiose superficiali semplificazioni: ne facciamo tra meridionali cercando chi è meno mafioso o meno arretrato...

è solo sciocca violenza, fatta di mezze frasi e doppi sensi, un mobbing culturale che alla fine rischia di spersonalizzare e uccidere
la propria capacità di relazionarsi liberamente...

sciovinismi e razzismi sono la base di guerre politiche che condiscono di etnico e pseudo religioso quella che è solo una riprovevole voglia di supremazia...

Io combatto l'imbecillità: in Italia la Lega Nord è il primo movimento organizzato (salito al potere :() che da compiutamente sostegno a questa pancia malata del Paese.

sarahkerrigan
17-03-2004, 07.18.40
Originariamente inviato da exion




Perché ci odiate tanto? :(
Ma soprattutto perché giustificate questo odio con dei pregiudizi assurdi che perpetrate nei secoli? :(


Per quel che mi riguarda, non sento nessun odio verso i francesi...m'indispettiscono solo alcuni comportamenti, ma molto meno di tante altre nazioni come l'America, per esempio...


...anch'io ho una piccola origine francese, da parte della nonna materna ...

Ciò che non faccio regolarmente, è di mettere nella mia spesa i prodotti gastronomici, a parte alcune specialità...preferibilmente scelgo quelli italiani per una forma mia di protesta, in seguito a fatti accaduti anni fa col vino (forse qualcuno si ricorda)
...per il resto, sono appassionata del loro modo di fare cultura, della lingua (sto leggendo Le Horla in francese) e di tanto altro di quel popolo...
...mi riservo di postare in un altro momento (devo andare al lavoro e sono in ritardo) qualche mia opinione al riguardo...

Ciao

Albachiara
17-03-2004, 08.57.37
Beh.. Scusa Exion ma hai portato due esempi che :grrr: .. Insomma.. Bigazzi è un poveretto che PENSA di sapere cosa sia l'arte di cucinare. La cucina è fantasia ed è anche espressione della cultura di un paese. La nostra cucina da sempre tradizionalista si è nel corso degli ultimi anni trasformata portando alla nostra tavola piatti "riarrangiati" di provvenienza straniera. Non per nulla siamo un paese che sta incominciando ad imparare a convivere con culture diverse. Io stessa ad esempio ogni tanto mi fiondo a prendermi un panino con il kebab o la sera se ho poca voglia di cucinare prendere qualcosa dal cinese sotto casa è tradizione. Mammuccari ... Beh.. Ieri sera pensava di essere molto divertente e spiritoso a prendere per i fondelli uno svizzero che voleva semplicemente vendere della merce.. Faccia da sberle lui e poveretti quelli che gli vanno dietro. Se per te conta l'opinione di gente come loro ok.. Ma credo che conti qualcosina di piu l'opinione che hanno anche altre persone no ? Non ho nulla contro i francesi cosi come non ho nulla contro qualsiasi paese solo per partito preso. (F)

Albachiara
17-03-2004, 09.03.27
E questa alla faccia di chi non capisce nulla :p

Bouillabaisse marseillaise – Bouillabaisse alla marsigliese


Ingredienti:

3 kg circa di pesce tra cui : - scorfani, triglie, cappone, naselli, gronchi etc - ,1 dl di olio extravergine d'oliva, il bianco di 2 porri, 2 grosse cipolle, 250 g di pomodori pelati, 2 spicchi d'aglio, poco zafferano, un pizzico di semi di finocchio, 2 foglie di lauro, pepe nero.

Preparazione:

Ripulire, lavare e sgocciolare il pesce. Trinciarlo in pezzi regolari. Far dorare, in poco olio, la cipolla tritata e l'aglio. Versarvi sopra il pomodoro schiacciato e, abbassato il fuoco, lasciare che si riduca in massa uniforme, rimescolando spesso. Fatto questo, aggiungere il pesce, ad eccezione del nasello. Bagnare con poca acqua e condire con sale e pepe nero. Aggiungere poco prezzemolo tritato, un pizzico abbondante di zafferano, il resto dell'olio, il lauro, il finocchio. Aggiungere il nasello soltanto a questo punto e continuare la cottura per altri 10 minuti. La bouillabaisse si serve in questo modo: il brodo, in una capace zuppiera con crostoni di pane fritti nel burro; il pesce, sopra un piatto di portata ben caldo, avendo cura di mettere in bella mostra i pesci rimasti interi.

gemm@
17-03-2004, 09.18.05
Originariamente inviato da sarahkerrigan
...fatti accaduti anni fa col vino (forse qualcuno si ricorda)
...
si, ecco, credo che molto sia partito da lì.
Sentivo parlare male dei francesi da mio padre, per il loro oltremodo forte nazionalismo (mi veniva detto "credono di essere bravi solo loro").
Sinceramente però devo dire che questa cosa non mi ha mai minimamente influenzata, sono rimasta del tutto neutrale alla cosa.

A chi dice che la cucina francese fa schifo (ne conosco uno in particolare) rispondo sempre "sei tu che non cpaisci niente": ho avuto per qualche anno due cuochi francesi, e i loro piatti con la panna, le salse e le crene, li ho sempre apprezzati molto (per non parlare di quando uno dei due, nevrotico di suo, camminava su è giù lamentandosi degli inprevisti ed esclamando "c'est une merd!", mi faveva sbudellare :D

Sono stata in viaggio di nozze a Reims, nella Champagne e sono stata benissimo, ho visitato le cantine Pommery e Clicquot (ho scoperto lì che Veuve stava per vedova :eek: :D ).

Il francese poi è una lingua che mi piace tantissimo, non riesce a sembrarmi volgare nemmeno quando vengono pronunciati improperi :D

Forse l'unica cosa che non apprezzo della Francia è che fatichi a trovare dei bidet... :p (molto strano visto che il termine è proprio francese :confused: )

E poi, che dire: io per esempio ancora non ho capito perchè gli italiani ce l'hanno tanto con gli svizzeri, che pur con tutti i loro difetti, io invece apprezzo e tra i quali ho vissuto molto bene per oltre 6 anni...

Lionsquid
17-03-2004, 09.28.54
il dialetto siciliano è un miscuglio di arabo, spagnolo e francese, il tutto sulla base italiana...

qui in sicilia c'è un sentimento contrastante per la Francia e tutto ciò che è francese... o la amano, al punto di far prendere lezioni private di lingua francese ai propri figli, oppure la "odiano" (dovrei dire ignorano ..ma è un tantino + forte).

io, ad esempio, non sono assolutamente affascinato dalla lingua, dal suo suono, e della loro "spocchia" (in senso generale). Come ex-navigante ho diverse esperienze in varie città della Francia, Marsiglia, Setè, Le Havre quelle in cui mi sono fermato + a lungo... e non mai trovato cordialità.

tornando al dialetto e al miscuglio di fonetismi o addirittura intere parole... la sicilia ha avuto tante invasioni e tanti domini.... ma c'è voluta quella francese per scuotere il pigro popolo siciliano e spingerlo alla rivolta... :eek:... che siano rimaste "tracce" antiche??

Quanto alla cucina, dire che la cucina francese è una porcheria equivale a dichiarare la propria incompetenza in quel campo...

se proprio vogliamo parlare di porcherie, per restare in campo europeo, provate quella inglese :eek:...

mentre per l'alterigia francese, una firmetta la metterei... anche se piuttosto che dire "i francesi si sentono superiori agli italiani", mi sembra che gli italiani si sentono inferiori a loro :D

ciao francesino.. prova a dire "cicira", e se non è ben pronunciata... zac!!! via la testa dal collo :D:D

DavideDave
17-03-2004, 09.53.25
Capodanno l'ho fatto in Francia, a sciare, dopo il Frejus, a Saint Jean d'Arves..

sono partito senza alcun pregiudizio

e ho avuto la netta impressione che ci fosse molta ostilità nei nostri confronti

non ne conosco il motivo

e mi interessa ben poco

posso solo fare delle ipotesi

sicuramente noi Italiani siamo un popolo di casinisti, quindi ostilità e diffidenza potrebbero essere giustificati da questa cosa, ma come non è giusto dire che i Francesi ci odiano, non è nemmeno giusto dire che sia poi così tutto rose e fiori

vorrebbe dire che son pazzo e ho le traveggole

e non è così ;)

Fabbio
17-03-2004, 10.15.41
Les Italièn (si scriverà così? Mah)....e con questo Italia-Francia 1-1. Nn c'è odio da nessuna delle due parti però è così...entrambi abbiamo pregiudizi, ridicoli perché poi alla fine noi andiamo in Francia e loro vengono in Italia tranquillamente....

Ricordiamoci però appunto del: "Les Italièn" che ci bolla da quando passiamo il confine fino a quando nn ritorniamo nel nostro paese...

DavideDave
17-03-2004, 10.26.20
Originariamente inviato da gemm@
E poi, che dire: io per esempio ancora non ho capito perchè gli italiani ce l'hanno tanto con gli svizzeri, che pur con tutti i loro difetti, io invece apprezzo e tra i quali ho vissuto molto bene per oltre 6 anni...

perchè sono in maggior parte dei gran provincialoni, che vogliono imitare i Milanesi nel modo di vestire e divertirsi (sto parlando del Canton Ticino, è l'unica parte della svizzera che conosco bene), vanno in giro con delle macchine che fanno ridere, peggio di quelle di fast & furious, e per quanto mi riguarda sono troppo "quadrati"

come vedete questi "pregiudizi etnici" si basano tutti esclusivamente su opinioni personali, quindi il 3d può essere utile o meno, nel senso ke possiamo metterci qui ad elencare chi i pregi e chi i difetti dei francesi, svizzeri, ognuno parla dei suoi viaggi eccetera eccetera eccetera, ma tanto più di tanto non ci si scosta, la situazione descritta da exion nel suo post di apertura è veritiera (Y)

DavideDave
17-03-2004, 10.27.04
Originariamente inviato da Fabbio
Les Italièn (si scriverà così? Mah)....e con questo Italia-Francia 1-1. Nn c'è odio da nessuna delle due parti però è così...entrambi abbiamo pregiudizi, ridicoli perché poi alla fine noi andiamo in Francia e loro vengono in Italia tranquillamente....

Ricordiamoci però appunto del: "Les Italièn" che ci bolla da quando passiamo il confine fino a quando nn ritorniamo nel nostro paese...

Les Italiens ;)

gemm@
17-03-2004, 10.33.37
Originariamente inviato da DavideDave


perchè sono in maggior parte dei gran provincialoni, che vogliono imitare i Milanesi nel modo di vestire e divertirsi (sto parlando del Canton Ticino, è l'unica parte della svizzera che conosco bene)...
parli, appunto, dei ticinesi: se ti dicessi cosa ne pensano dei ticinesi quelli della svizzera interna! :D
Per gli svizzeri il ticino è il meridione rejetto, disconosciuto e un po' snobbato, proprio perchè troppo simile a un certo atteggiamento italiano malvisto :p

io ho vissuto in un cantone di lingua tedesca :)

Billow
17-03-2004, 10.40.22
Exion leggo solam. ora

Come già espsressoti in pvt , sei uno di quelli che ha la mia MASSIMA stima..

sui Francesi, non ho personalimente nulla in contrario, sono i ns. naturali cugini d'oltralpe, e tanto per guardare anche la genetica, i popoli GALLI erano presenti anche nel nord ITALIA, (gallia cisalpina) quindi è probabile che il ns. DNA sia + simile di quello di un inglese o tedesco ;)

un piccolo appunto si potrebbe fare alla FRANCIA (inteso come governanti) nell'arco della storia, sul fatto che sia sempre stato rifugio di Terroristi, e fomentatori => non dimentichiamo dove risiedeva Komeini, o dove fosse finito IDI amin DADA' il boja africano.. ed ora in "ultimis" dove abbia chiesto asilo politico Artistide.

Ritengo però che questo faccia parte delle mentalità d'oltralpe , che lascia libero pensiero a tutti...

per il resto... un GRANDISSIMA stima a tutti i francesi al di qua e aldidlà delle alpi ;)

un abbraccio => non ce l'abbiamo con te tranquillo, se poi segui la TV => dovremmo guardare tutti il grande fratello :D :D :D :D

Nothatkind
17-03-2004, 10.43.38
Io ho poca dimestichezza, sono solamente andato due estati fa in Costa Azzurra per le vacanze... insomma, non è che ci siamo trovati poi benissimo... innanzitutto a farsi capire dai camerieri (in inglese, mica in italiano :eek: ) è stata un'impresa, e a ristornte ci ridacchiavano pure dietro :rolleyes:
Per non parlare dei semafori, o delle "carrefour"... sei un turista, vai un po' più piano per leggere i cartelli, POOOOOT POOOOOOT ti suonano da dietro, e pure ti minacciano dal finestrino (cosa che mi preoccupa assai poco, al primo stop scendo dalla macchina e mi affaccio con noncuranza al tuo finestrino, sorridendo :D )...

Però non vorrei fare di tuta l'erba un fascio, è stato anche divertente, e perlomeno gli albergatori sono stati sempre cortesi e disponibili. A pensarci bene, il posto in cui mi sono trovato meglio è stata la spiaggia :rolleyes: potenza del bagnasciuga :D

Scena divertente: in spiaggia, primo pmoeriggio, ci saranno stati 35 gradi, stava per iniziare un GP di F1; al banco chiesi un te freddo, prima in italiano, e poi, giustamente, provai in inglese... faccia un po' stranita della tipa, un mezzo sorriso e comincia... io mi giro a guardare a tv, e, poco dopo, questa non mi arriva con una tazza di te fumante??? :eek: :D
Saremo messi male noi, ma tanta conoscenza di lingue straniere non l'ho vista nemmeno là :p

E poi, perdindirindina, il bidet dove sta? (e dove sta in Inghilterra, in Austria, tanto per citare alcuni posti...)

DavideDave
17-03-2004, 11.20.52
Originariamente inviato da Nothatkind
Io ho poca dimestichezza, [..super ultra mega cut...] tanto per citare alcuni posti...)

strano ke non sia stato anke tu a Saint Jean d'Arves :D

cmq stessa cosa vista anke io: fanno apposta a non capire, io il francese lo so, l'ho studiato per 8 anni, possibile che se non dico le cose ESATTAMENTE come dovrebbero essere pronunciate non capisci?!?! E non parlo di una persona eh, ma della quasi totalità con la quale ho avuto a che fare...

Quindi beati voi che con i Francesi vi trovate così bene, per quanto mi riguarda mi manca da vedere Parigi, vista quella cercherò di tenere la Francia sempre come ultima possiblità, causa Francesi, e peccato perchè cmq son bei posti e si mangia e si beve bene.

Tengo la Corsica fuori dal discorso dato che è evidente che è una cosa a parte ;)

Eccomi
17-03-2004, 11.26.53
Originariamente inviato da DavideDave


Originariamente inviato da Nothatkind
Io ho poca dimestichezza, [..super ultra mega cut...] tanto per citare alcuni posti...)


Ma... ma... :eek:

:D :D :D

Cecco
17-03-2004, 11.49.50
Originariamente inviato da exion
E' cominciato l'altro giorno, con Bigazzi, che in diretta ha cominciato a dire che "cucinare peggio dei francesi è impossibile, che schifezze che fanno i francesi, la cucina francese è disgustosa"

Oggi qui sul forum stesso ci si sono messi Cecco prima (i francesi " un popolo che non perde mai occasione di sgarbi e ripicche ed alterigia nei ns. confronti") e Giorgio poi (" si sentono superiori a tutti gli europei ma agli Italiani in modo particolare...")

E stasera ancora in TV, ci si è messo pure Teo Mammucari ("Io odio i francesi... li odio quando parlano tutto così, e sci sci..." e poi si mette a scimmiottare)




Perché ci odiate tanto? :(
Ma soprattutto perché giustificate questo odio con dei pregiudizi assurdi che perpetrate nei secoli? :(

Vorrei intanto sottolineare che tu titoli "perchè ci odiate" e poi mi metti nel calderone per aver espresso una critica, che qui confermo, verso una nazione che non ha rispetto nei ns. riguardi.
Troppi episodi che sopratutto in questi ultimi anni hanno visto politici, intellettuali e massmedia francesi offenderci in maniera pesante, ricordo solo la campagna vergognosa contro il ns. governo democraticamente eletto con frasi ingiuriose anche da parte di uomini
delle istituzioni. Ricordo ancora la presa di posizione di intellettuali contro la visita di Sgarbi che potrà essere simpatico o antipatico ma certo uomo di cultura e sopratutto ospite. Ricordo ancora la continua negazione all'estradizione di delinquenti condannati, vedi da ultimo il caso Battisti.
Ho citato cose importanti ma anche nella loro, diciamo, normalità essi
non perdono mai occasione di esaltare la loro grandezza e trattarci in un modo che snob è dir poco.
Ora a me non piace generalizzare e dunque sicuramente ci saranno tantissimi francesi semplici e simpatici, ciò non toglie che ciò che appare sono parole ed atti piuttosto superbi ed arroganti.
Noi italiani di difetti ne abbiamo tantissimi, forse più dei francesi,
di per certo tra essi c'è quello della piagnucolosa autodenigrazione che però è l'esatto contrario dell'onnipotenza.
Dopodichè se queste cose non le avete mai notate, non è colpa mia, da oggi vi invito a prestare maggiore attenzione.
Ciao

Paco
17-03-2004, 12.08.58
Sarà, forse perchè sono daccordo su quello che pensano del nostro governo. :D

Cecco
17-03-2004, 12.25.59
Originariamente inviato da Paco
Sarà, forse perchè sono daccordo su quello che pensano del nostro governo. :D

Il tuo è un intervento sbagliato, di sola speculazione politica. Possono pensare male, ed anche a ragione, ma trattandosi di governo
democratico pari al loro, l'offesa è grave, sopratutto quando proviene da fonti istituzionali.

Paco
17-03-2004, 12.31.59
Originariamente inviato da Cecco


Il tuo è un intervento sbagliato, di sola speculazione politica. Possono pensare male, ed anche a ragione, ma trattandosi di governo
democratico pari al loro, l'offesa è grave, sopratutto quando proviene da fonti istituzionali.

Ho già detto la mia su quello che penso nell'altro thread e ho anche fatto un intervento in questo, la mia era solo una battuta. Evidentemente è già finito lo spirito d'umorismo.

Cecco, non basta dire la parolina magina (democratico) per giustificare un mal governo.

Cecco
17-03-2004, 12.35.21
Originariamente inviato da Paco


Ho già detto la mia su quello che penso nell'altro thread e ho anche fatto un intervento in questo, la mia era solo una battuta. Evidentemente è già finito lo spirito d'umorismo.

Cecco, non basta dire la parolina magina (democratico) per giustificare un mal governo.

Vuoi capire che proprio per rispettare la discussione noi non dobbiamo
giudicare se un governo sia buono o cattivo, di questo abbiamo parlato
e parleremo ancora, ma se un governo democratico possa offendere un altro governo democratico, magari tacciandolo di "fascista"!

Lello
17-03-2004, 12.35.24
Originariamente inviato da Paco
Sarà, forse perchè sono daccordo su quello che pensano del nostro governo. :D
Sicuramente qualsiasi cosa pensano è meno imbarazzante di quello che pensa Gustavo Selva e Co del voto democratico di domenica in Spagna..... :rolleyes:

Lello
17-03-2004, 12.39.15
Ma chi hanno offeso i francesi: Sgarbi... ahhh (S)
due anni fa.... ahhh :o (S)


:o:o:o (S) (S) (S)

Cecco
17-03-2004, 12.40.43
PS. Se domattina Berlusconi, riferendosi alla posizione francese sui terroristi la criticasse, questo non sarebbe biasimevole nè offensivo
ma già susciterebbe qualche risentimento oltr'alpe.
Se poi, adeguandosi al loro comportamento, affermasse che quella posizione configura una connivenza, questo sarebbe sì grave ed offensivo e sta pur certo che si avrebbero ripercussioni serie.
Tutto qui.

Cecco
17-03-2004, 12.42.52
Originariamente inviato da Lello
Ma chi hanno offeso i francesi: Sgarbi... ahhh (S)
due anni fa.... ahhh :o (S)


:o:o:o (S) (S) (S)

Perchè, Sgarbi chi sarebbe? Un terrorista forse, no in tal caso lo avrebbero accolto a braccia aperte. :D

Lello
17-03-2004, 12.48.18
Originariamente inviato da Cecco


Perchè, Sgarbi chi sarebbe? Un terrorista forse, no in tal caso lo avrebbero accolto a braccia aperte. :D
Spero sinceramente di no!!!
Un terrorista per me è un essere rivoltante: non confondere l'accoglienza francese con il fiancheggiamento...
faresti un torto al tuo ragionamento...
ed alla tua intelligenza...

Sgarbi per me è uno che non andava a lavorare (in malattia per disturni psichici sembra) intanto era da Costanzo tutte le sere....

ha pubblicato libri: certo se si è nelle grazie dell'Imperatore dell'Editoria ogni ciabattino diventa stilista...
(con tutto il rispetto del ciabattino)....

se quello è il caso diplomatico la cosa fa ridere...
dire invece che i francesi siano amici dei terroristi un po' meno....

Deep73
17-03-2004, 12.48.35
Originariamente inviato da Lionsquid

qui in sicilia c'è un sentimento contrastante per la Francia e tutto ciò che è francese... o la amano, al punto di far prendere lezioni private di lingua francese ai propri figli, oppure la "odiano" (dovrei dire ignorano ..ma è un tantino + forte).


Lo so benissimo che c'è questo dualismo... :rolleyes:
A me quest'estate han dato del francese... sì sì, proprio giù da voi! :D

Cmq. è risaputo che molta di questa presunta ostilità nei confronti degli italiani (ostilità che poi genera comportamenti che a noi italiani danno fastidio) è dovuta al fatto che l'italiano è identificato internazionalmente come il "casinista", nel senso di portatore di disturbo ed invadenza. Tutto ciò è dovuto, non me ne vogliate, a certi elementi che si mettono in viaggio formando le famose comitive :grrr: .
Onestamente, le volte che mi son trovato in viaggio ed ho incontrato questi elementi, mi sono profondamente vergognato di essere italiano :o e davo pienamente ragione ai miei ospiti (inteso come popolo che in quel momento mi aveva sul suo suolo) di guardare in malo modo queste persone.
Gli altri ci vedono così, generalizzano anche loro, ed ecco nascere comportamenti fastidiosi a noi... e per i francesi ancora di più, essendo legati a noi storicamente.

Per mia "fortuna" :D quando viaggio mi han sempre dato del: tedesco, inglese o francese... quasi mai italiano :D :D :D

gemm@
17-03-2004, 12.49.24
Originariamente inviato da Cecco


Perchè, Sgarbi chi sarebbe? Un terrorista forse, no in tal caso lo avrebbero accolto a braccia aperte. :D
no, un emerito idiota :grrr:
anche se come spiega i quadri lui... non li spiega nessuno, ma chissà perchè, una volta seduto in poltrona di velluto rosso, sembra che i suoi neuroni abbiano deciso di emigrare...

e poi scusa, cosa c'entra: anche Bush è stato "democraticamente eletto" (a crederci :D )
eppure questo non toglie che sia... vabbè, qualunque cosa sia :p

ricordiamoci che in campagna elettorale sono bravi tutti: basta fare un indagine di mercato, capire quali sono le esigenze e le maggiori preoccupazioni degli elettori e assumere uno squadrone di esperti di marketing che studino a puntino la campagna.

Una volta che hai convinto l'elettorato a crederti, il gioco è fatto.
Se chi va al governo è indegno, a parer mio non sempre indica che lo è anche il popolo che dovrebbe rappresentare.

Cecco
17-03-2004, 12.56.14
Originariamente inviato da Lello

Spero sinceramente di no!!!
Un terrorista per me è un essere rivoltante: non confondere l'accoglienza francese con il fiancheggiamento...
faresti un torto al tuo ragionamento...
ed alla tua intelligenza...

Sgarbi per me è uno che non andava a lavorare (in malattia per disturni psichici sembra) intanto era da Costanzo tutte le sere....

ha pubblicato libri: certo se si è nelle grazie dell'Imperatore dell'Editoria ogni ciabattino diventa stilista...
(con tutto il rispetto del ciabattino)....

se quello è il caso diplomatico la cosa fa ridere...
dire invece che i francesi siano amici dei terroristi un po' meno....

Il tuo è, scusa, un cattivo ragionamento nel senso che, l'ho già detto, indipendentemente dall'idea che si possa avere di Sgarbi, un ospite andrebbe trattato diversamente.
Poi mi metti in bocca parole non mie, anche gravi, che spero nascano
da una cattiva lettura e non da una risposta rancorosa.

gemm@
17-03-2004, 12.56.21
Originariamente inviato da Deep73
Cmq. è risaputo che molta di questa presunta ostilità nei confronti degli italiani (ostilità che poi genera comportamenti che a noi italiani danno fastidio) è dovuta al fatto che l'italiano è identificato internazionalmente come il "casinista", nel senso di portatore di disturbo ed invadenza. Tutto ciò è dovuto, non me ne vogliate, a certi elementi che si mettono in viaggio formando le famose comitive :grrr: .
Onestamente, le volte che mi son trovato in viaggio ed ho incontrato questi elementi, mi sono profondamente vergognato di essere italiano :o e davo pienamente ragione ai miei ospiti (inteso come popolo che in quel momento mi aveva sul suo suolo) di guardare in malo modo queste persone.
Gli altri ci vedono così, generalizzano anche loro, ed ecco nascere comportamenti fastidiosi a noi... e per i francesi ancora di più, essendo legati a noi storicamente.

Per mia "fortuna" :D quando viaggio mi han sempre dato del: tedesco, inglese o francese... quasi mai italiano :D :D :D
condivido quanto hai scritto, e vorrei estenderlo...
in generale ci sono tipologie di turisti che all'estero si comportano in modo veramente becero (N)
è anche vero che ce ne sono di tutti i paesi.
Se pensiamo ai tedeschi che ci affollano la costa adriatica per esempio, non avremo mai l'immagine di quello che invece è il carattere dominante in Germania, di rigore e precisione.
Diciamo che in generale noi italiani siamo un po' snobbati: mi ricordo che sono stata in Inghilterra che avevo 12 anni, in un Campus per le vacanze estive. Siamo andati in gita a Londra, mentre giravamo in un parco pubblico abbiamo sentito un gruppo di ragazzi, sui 15/20 anni, con la faccia diretta a noi pronunciare a chiare lettere:
"Italians, yeak (verso di disgusto/disprezzo)".
Ci siamo rimasti veramente male.

Cecco
17-03-2004, 13.01.36
Originariamente inviato da gemm@

no, un emerito idiota :grrr:
anche se come spiega i quadri lui... non li spiega nessuno, ma chissà perchè, una volta seduto in poltrona di velluto rosso, sembra che i suoi neuroni abbiano deciso di emigrare...

e poi scusa, cosa c'entra: anche Bush è stato "democraticamente eletto" (a crederci :D )
eppure questo non toglie che sia... vabbè, qualunque cosa sia :p

ricordiamoci che in campagna elettorale sono bravi tutti: basta fare un indagine di mercato, capire quali sono le esigenze e le maggiori preoccupazioni degli elettori e assumere uno squadrone di esperti di marketing che studino a puntino la campagna.

Una volta che hai convinto l'elettorato a crederti, il gioco è fatto.
Se chi va al governo è indegno, a parer mio non sempre indica che lo è anche il popolo che dovrebbe rappresentare.

Questa poi? E che significa che Bush sia stato democraticamente eletto? Non toglie che sia...che? Quale istituzione di quale stato si è mai sognata di offenderlo?
Ragazzi io vi ricordo il tema della discussione, se voi volete sparare a vanvera fatelo in altra discussione o, se preferite me ne vado io.

exion
17-03-2004, 13.03.53
Le posizione POLITICHE della Francia sono criticabilissime, e su questo concordiamo.

In particolare certe cose di particolare attualità sono davvero biasimevoli, a partire dalla questione dei nostri brigatisti che non vogliono estradare.

Però quello che si dice poco in Italia è che questi brigatisti principalmente non vengono estradati perché si aggrappano a cavilli e sfruttano in modo spregiudicato le leggi dello stato francese che è per vocazione uno stato di accoglienza.
Il problema è che il 90% dei francesi nemmeno lo sa della presenza di questi brigatisti in Francia; il restante 10% sono attivisti aguerritissimi che, sbagliando a causa di ragionamenti ideologici, riescono a fare scudo contro le richieste legittime dell'Italia.

La stessa cosa si può dire di Sgarbi: il francese comune nemmeno sa chi è Sgarbi. Così come un italiano sentendo il nome di Todt pensa ovviamente al direttore sportivo della Ferrari e non a uno storico.
Nel caso di Sgarbi ci fu una premeditata campagna denigratoria (del tutto "bipartisan" :)) che non coinvolse minimamente i francesi "nel loro insieme" se non per qualche servizio in coda ai TG nazionali.

Sempre parlando di politica, la rivalità su molti altri settori nasce innanzitutto da divergenti vedute sulla politica economica dell'Europa, visto che molti progetti italiani e francesi sono in concorrenza, sia nel settore pubblico che in quello privato.

Molto è dovuto al fatto anche che la destra francese è terrorizzata dal modello berlusconiano. Chirac e Berlusconi politicamente si situano entrambi nell'area del centro-destra, eppure le loro visioni politiche sono agli antipodi: europeista il primo, filo-americano il secondo; liberismo al servizio dello stato per il primo, lo stato al servizio del liberismo per il secondo, e così via.
Questo spiega perché, malgrado ci sia in Francia un governo di gollisti e non di socialisti, le relazioni siano così fredde tra i due governi. Non è la posizione dei francesi, che al contrario hanno sempre avuto una innata simpatia per l'Italia, ma è la posizione del governo, e la cosa è ben diversa.

Inoltre visto dalla "parte" italiana, è ovvio che gli atteggiamenti del governo francese sembrano tanti piccolo sgarbi fatti a quello italiano. Ma la cosa è del tutto speculare e reciproca: molti atteggiamenti del governo italiano sembrano solo piccole ripicche dovute ad antipatie personali più che ha ragioni concrete.

E poi scusate: se qualcuno appena accenna a dire che la politica di Sharon è criminale e danneggia gli stessi isaraeliani, lo si accusa di essere anti-sionista e anti-democratico... E io dovrei stare zitto quando sento dire che i francesi tutti trattano gli italiani con spocchia? :p :p

Cecco
17-03-2004, 13.08.05
Sì exion molte delle cose che dici sono condivisibili ma resta il fatto che io credo che tra istituzioni democratiche peraltro, come si dice, cugine, dovrebbe esserci maggior rispetto.
Quando si tratta male un governo o un ospite italiano non si fa torto
solo a quel governo, a quell'ospite ma agli italiani o, se preferisci,
a tantissimi italiani.

Lello
17-03-2004, 13.12.52
Originariamente inviato da Cecco


Il tuo è, scusa, un cattivo ragionamento nel senso che, l'ho già detto, indipendentemente dall'idea che si possa avere di Sgarbi, un ospite andrebbe trattato diversamente.
Poi mi metti in bocca parole non mie, anche gravi, che spero nascano
da una cattiva lettura e non da una risposta rancorosa.
Guarda: rancore per cosa poi....
questa frase è tua:
Un terrorista forse, no in tal caso lo avrebbero accolto a braccia aperte
segue faccina....

le cose gravi scaturiscono da un semplice continuare del discorso...
ma mi senbra di capire come io ho detto che tu non dia seguito alle tue parole,
seppur attenuate da una faccina...

e convenga con me che la loro "accoglienza" non è fiancheggiamento...

di fiancheggiatori veri del terrorismo è piena un'altra nobilissima nazione...
così come documentato universalmente: gli USA e i suoi servizi segreti

piecoli
17-03-2004, 13.13.52
Originariamente inviato da exion

Perché ci odiate tanto? :(
Ma soprattutto perché giustificate questo odio con dei pregiudizi assurdi che perpetrate nei secoli? :(

personalmente amo moltissimo la Francia ed i francesi, negli ultimi anni ho fatto quasi il 50% delle mie vacanze in Francia.

capisco molto bene quello che vuoi dire, perché per lavoro mi trovo spesso a contatto di inglesi e tedeschi, e mi inc... ogni volta che si stupiscono perchè faccio un lavoro bene e nei tempi richiesti.

purtroppo in europa ci sono parecchi luoghi comuni ormai radicati che sono difficili da vincere e sono forse uno degli ostacoli maggiori per diventare veramente uniti.
speriamo che le persone intelligenti e di buona sensibilità comincino a cambiare le cose.


p.s. : consolati pensando che vivi in una zona bellissima ... anzi, adesso che ci penso, magari qualche volta ti contatto in privato per un consiglio ;) ;) ;) quella è una delle poche della Francia che ancora non conosco.

Cecco
17-03-2004, 13.14.01
Inoltre un governo può benissimo decidere di dar asilo a terroristi
di altri stati ma negare l'estradizione quando questi siano stati giudicati in via definitiva per gravissimi delitti da tribunali di uno stato democratico, questo a mio parere è intollerabile.

Lello
17-03-2004, 13.15.14
Originariamente inviato da Cecco
Inoltre un governo può benissimo decidere di dar asilo a terroristi
di altri stati ma negare l'estradizione quando questi siano stati giudicati in via definitiva per gravissimi delitti da tribunali di uno stato democratico, questo a mio parere è intollerabile.
Pare intollerabile anche a me

exion
17-03-2004, 13.15.28
Originariamente inviato da Nothatkind
....


Scena divertente: in spiaggia, primo pmoeriggio, ci saranno stati 35 gradi, stava per iniziare un GP di F1; al banco chiesi un te freddo, prima in italiano, e poi, giustamente, provai in inglese... faccia un po' stranita della tipa, un mezzo sorriso e comincia... io mi giro a guardare a tv, e, poco dopo, questa non mi arriva con una tazza di te fumante??? :eek: :D
Saremo messi male noi, ma tanta conoscenza di lingue straniere non l'ho vista nemmeno là :p

...

Ma è proprio questo il problema: non si può pensare di andare all'estero e trovare là tutte le cose come a casa nostra :)

Il té freddo è diventato di moda chissà perché in Italia all'inizio degli anni '90. Prima c'era solo l'EstaThé, lo bevevano in pochi e nessuno lo chiamava té freddo ma solo EstaThé.
Di poter scegliere tra té freddo al limone e té freddo allla pesca nessuno se lo sognava nemmeno.
Poi dopo il "boom" è diventata in Italia una cosa del tutto scontata.

In Francia invece no, ma questo mica colpa dei francesi! :p

Le grandi aziende ci hanno anche provato, ma il té freddo là non ha mai preso piede come da noi. Per cui è ovvio che arrivando in un bar e chiedendo un té freddo, non è così scontato che sappiano cos'è un té freddo come lo sarebbe in Italia :)
E non si può dire che non cerchino di adattarsi ai gusti dei loro "ospiti", almeno in Costa Azzurra: sto vedendo ultimamente sempre più locali che il té freddo ce l'hanno, ma guarda caso solo marche italiane, San Benedetto in primis.

Ed è così per tantissime cose... Come ho detto in precedenza: se ci aspettassimo di trovare all'estero tutto come a casa, a che serve viaggiare? :p

Paco
17-03-2004, 13.19.56
Originariamente inviato da Cecco


Vuoi capire che proprio per rispettare la discussione noi non dobbiamo
giudicare se un governo sia buono o cattivo, di questo abbiamo parlato
e parleremo ancora, ma se un governo democratico possa offendere un altro governo democratico, magari tacciandolo di "fascista"!

Il rispetto non sta nella forma, ma nella sostanza. Il nostro governo per esempio non ha rispettato l'europa quando ha fatto una carta assieme ad altri 7 paesi per appoggiare la guerra di Bush.

Ha fatto bene a ricordare Lello quello che pensa AN della vittoria DEMOCRATICA dei socialisti in Spagna.

gemm@
17-03-2004, 13.19.56
Originariamente inviato da Cecco


Questa poi? E che significa che Bush sia stato democraticamente eletto? Non toglie che sia...che? Quale istituzione di quale stato si è mai sognata di offenderlo?
Ragazzi io vi ricordo il tema della discussione, se voi volete sparare a vanvera fatelo in altra discussione o, se preferite me ne vado io.
infatti mi scuso per essere andata così OT, ho già ripreso il tema più sopra :)

Cecco
17-03-2004, 13.23.07
Originariamente inviato da Lello

Guarda: rancore per cosa poi....
questa frase è tua:
Un terrorista forse, no in tal caso lo avrebbero accolto a braccia aperte
segue faccina....

le cose gravi scaturiscono da un semplice continuare del discorso...
ma mi senbra di capire come io ho detto che tu non dia seguito alle tue parole,
seppur attenuate da una faccina...

e convenga con me che la loro "accoglienza" non è fiancheggiamento...

di fiancheggiatori veri del terrorismo è piena un'altra nobilissima nazione...
così come documentato universalmente: gli USA e i suoi servizi segreti

La francia anni fa decise questa politica, per cui sarebbero stati accolti tutti quei terroristi purchè si impegnassero a rispettare le regole in francia. Quindi la mia frase cosa contiene più delle verità che ho detto? Non ho mai parlato di fiancheggiamento.
Dovremmo fare la stessa cosa con i delinquenti francesi, forse imparerebbero qualcosa. In linea teorica potrebbero dare asilo politico anche a BinLaden, in tal caso però si troverebbero di fronte gli americani, lì la storia sarebbe diversa.

Cecco
17-03-2004, 13.28.49
Originariamente inviato da Paco


Il rispetto non sta nella forma, ma nella sostanza. Il nostro governo per esempio non ha rispettato l'europa quando ha fatto una carta assieme ad altri 7 paesi per appoggiare la guerra di Bush.

Ha fatto bene a ricordare Lello quello che pensa AN della vittoria DEMOCRATICA dei socialisti in Spagna.

Ma quegli altri paesi s'erano già defilati, e poi questo è argomento polito non certo d'offesa istituzionale, che dovremmo allora dire dei triangoli anglo/franco/tedeschi. Qui ormai nell'europa che non c'è ogni stato assume la direzione che vuole.
Scusami, non conosco il pensiero di AN sulla vittoria socialista in Spagna, ma se hanno offeso il neoeletto governo sarebbe grave.

Cecco
17-03-2004, 13.32.32
Originariamente inviato da gemm@

infatti mi scuso per essere andata così OT, ho già ripreso il tema più sopra :)

Di nulla. Il fatto è che a me piace discutere ma, se si immetttono sempre nuovi e diversi temi, c'è da impazzire. Ciao

Lello
17-03-2004, 13.38.59
Elezioni spagnole, lite tra i Poli
Per la Cdl "ha vinto il terrorismo"

http://www.repubblica.it/2004/c/sezioni/politica/spagnaita/elereazioni/elereazioni.html

Cecco
17-03-2004, 13.41.11
Ah sì paco sono andato subito ad informarmi. Gustavo Selva di AN avrebbe affermato che il voto spagnolo segna un punto a favore di BinLaden. Espressione infelice certamente, ben ha fatto subito Fini
a prendere le distanze.
Il fatto è che però in francia non solo certe parole sono state spesso
reiterate, ma non c'è mai stata nessuna scusa.

Cecco
17-03-2004, 13.46.50
Originariamente inviato da Lello
Elezioni spagnole, lite tra i Poli
Per la Cdl "ha vinto il terrorismo"

http://www.repubblica.it/2004/c/sezioni/politica/spagnaita/elereazioni/elereazioni.html

Sì avevo già visto e risposto a paco. Faccio solo notare come una dichiarazione molto sopra le righe fatta da un singolo e già abiurata
tra gli altri dal vicepremier Fini, venga fatta passare come una posizione dell'intero polo.

exion
17-03-2004, 13.50.33
Originariamente inviato da Cecco


La francia anni fa decise questa politica, per cui sarebbero stati accolti tutti quei terroristi purchè si impegnassero a rispettare le regole in francia. Quindi la mia frase cosa contiene più delle verità che ho detto? Non ho mai parlato di fiancheggiamento.
Dovremmo fare la stessa cosa con i delinquenti francesi, forse imparerebbero qualcosa. In linea teorica potrebbero dare asilo politico anche a BinLaden, in tal caso però si troverebbero di fronte gli americani, lì la storia sarebbe diversa.

La politica di accoglienza voluta da Mitterand aveva una base di giustizia e di umanità incontestabile. Purtroppo è rapidamente degenerato causando anomalie che oggi risultano davvero odiose.


Una cosa però è sicura: nessun terrorista islamico troverà mai accoglienza in Francia, neanche se questi giurassero davanti a Dio di essersi pentiti.
La Francia è in prima linea contro il fondamentalismo islamico da molto più tempo degli Stati Uniti, ed è una battaglia che spesso ha dovuto condurre da sola prima dell'11 settembre. Ed è vero che gli Stati Uniti hanno pagato carissimo con un numero di vittime enorme, ma la contabilità delle vittime in questo campo è troppo meschina.
Rimane il fatto che la paura che l'Europa oggi prova a causa del terrorismo, i francesi l'hanno conosciuta per un ventennio, dalla metà degli anni '70 fino alla metà degli anni '90 (http://www.sos-attentats.org/chronique_jud_actes.htm).

Ma questa purtroppo è una cosa che si tende spesso e volentieri a dimenticare, ed è un peccato.
Visto che la Francia si confronta col terrorismo islamico da 30 anni, forse sarebbe bene avvalersi delle sue competenze e delle sue conoscenze, invece di relegarla al ruolo di "emarginata politica" a causa della posizione di Chirac sulla guerra in Irak e sulla politica europea.

Lello
17-03-2004, 13.57.21
Originariamente inviato da Cecco


Sì avevo già visto e risposto a paco. Faccio solo notare come una dichiarazione molto sopra le righe fatta da un singolo e già abiurata
tra gli altri dal vicepremier Fini, venga fatta passare come una posizione dell'intero polo.
La solita stampa, cosa ci vuoi fare.....
comunque quel singolo non è l'ultimo di AN....
è il presidente della Commissione Esteri della Camera
poi c'è Ignazio La Russa (coordinatore di An)...

l'abiura di Fini non l'ho letta però...

me la posti, grazie?

DavideDave
17-03-2004, 14.19.34
...saltata a piè pari la mia accusa di volontaria incomprensione da parte di molti Francesi anche quando ci si sforza di parlare la loro lingua...

:rolleyes:

Paco
17-03-2004, 14.25.57
Originariamente inviato da Cecco
Ah sì paco sono andato subito ad informarmi. Gustavo Selva di AN avrebbe affermato che il voto spagnolo segna un punto a favore di BinLaden. Espressione infelice certamente, ben ha fatto subito Fini
a prendere le distanze.
Il fatto è che però in francia non solo certe parole sono state spesso
reiterate, ma non c'è mai stata nessuna scusa.

Cecco, lascio stare la discussione che ho creato perchè ci siamo impuntati su due punti di vista opposti.
Sinceramente quello che le istituzioni francesi pensino del nostro governo mi importa ben poco, o meglio non influenza quello che penso della Francia e dei francesi. ;)

skizzo
17-03-2004, 14.27.27
Non ho letto tutto il 3d...
Conosco anch'io questa avversione verso i francesi...

Posso solo dire che quando son andato in Francia (con la squadra di Nuoto) mi son divertito un mondo, fatto delle gran bevute di tequila e anice (che non avevo mai assaggiato in Italia), conosciuto gente in gambissima.
Per me la Francia è (Y)


(Vorrei invece vedere quanti di quelli che sono "avversi" alla Francia sono appassionati di calcio...secondo me una percentuale NON irrilevante :p)

exion
17-03-2004, 14.30.13
Originariamente inviato da DavideDave
...saltata a piè pari la mia accusa di volontaria incomprensione da parte di molti Francesi anche quando ci si sforza di parlare la loro lingua...

:rolleyes:

eh? Cosa? Che stai dicendo? Scusa parla più piano che non ti sto capendo :D


Questa è un'accusa che viene spesso rivolta ai francesi, ma anche agli inglesi.

Purtroppo non ho modo di verificare personalmente (in Francia posso al limite spacciarmi per corso, ma non per straniero :D), però mi sembra una cosa davvero strana.

Quel che è vero è che il francese è un lingua dannatamente difficile sul piano fonetico, questo sì.
Solo per fare un esempio: il "pesco" albero, il "peccato" religioso, e il verbo "pescare" all'infinito, all'imperfetto e il suo participio passato si pronunciano praticamente tutti allo stesso modo, con varianti minime da una parola all'altra. A volte fanno fatica i francesi a capirsi tra di loro... :rolleyes: :D

Secondo me non fanno finta di non capire, è proprio una questione di difficoltà linguistica.

Per quanto possa contare l'esperienza personale: anche in Inghilterra non ho mai avuto la sensazione che ci vosse una volontà di non capire anche quando mi esprimevo in modo chiarissimo, e in Scozia al contrario ho sempre solo trovate persone disponibilissime che si sforzavano di capire e di farsi capire.

Deep73
17-03-2004, 14.36.35
Originariamente inviato da exion

e in Scozia al contrario ho sempre solo trovate persone disponibilissime che si sforzavano di capire e di farsi capire.

E ti credo! Nemmeno il resto dell'isola riesce a capire loro! :D

exion
17-03-2004, 14.37.38
Originariamente inviato da skizzo
Non ho letto tutto il 3d...
Conosco anch'io questa avversione verso i francesi...

Posso solo dire che quando son andato in Francia (con la squadra di Nuoto) mi son divertito un mondo, fatto delle gran bevute di tequila e anice (che non avevo mai assaggiato in Italia), conosciuto gente in gambissima.
Per me la Francia è (Y)


(Vorrei invece vedere quanti di quelli che sono "avversi" alla Francia sono appassionati di calcio...secondo me una percentuale NON irrilevante :p)

Anisette, sigarone, panchina all'ombra sotto un platano, le cicale che cantano... e chi t'ammazza?!? :D :D

exion
17-03-2004, 14.39.44
Originariamente inviato da Deep73


E ti credo! Nemmeno il resto dell'isola riesce a capire loro! :D


L:DL

gemm@
17-03-2004, 14.40.29
a me è successo una volta a Brunico (ITALIA):
al bancone del bar dell'albergo, chiedere una biro e ricevere una birra :rolleyes:

DavideDave
17-03-2004, 14.40.41
Originariamente inviato da exion
Solo per fare un esempio: il "pesco" albero, il "peccato" religioso, e il verbo "pescare" all'infinito, all'imperfetto e il suo participio passato si pronunciano praticamente tutti allo stesso modo, con varianti minime da una parola all'altra. A volte fanno fatica i francesi a capirsi tra di loro... :rolleyes: :D

sì ma se sono in un bar e chiedo un "the alla pesca", e "pesca" la pronuncio male, mea culpa, e te, barista, non capisci allora mi vien da pensare:

- o sei scemo, che pensi che voglio un "the al peccato" o kissà cosa
- oppure lo stai facendo apposta

e siccome non penso che la maggior parte della gente sia scema, ma al massimo furba, protendo per la seconda

cmq fidati che non lo dico solo io, l'ha detto anche Noth prima di me e siamo in molti ad avere avuto di questi problemi

come hai detto giustamente, te (inteso "tu", non la bevanda :D ) non puoi saperlo, sei Francese...

ecco io che sono Italiano ti ho detto il PRIMO motivo per il quale al semplice turista ( magari pure ignorante e che quindi non sa neppure di che cacchio stanno parlando Cecco, Lello, Paco e soci ) il francese ci mette poco a stargli sulle scatole ;)

guisto per tornare un attimo IT dato che state parlando di cose che a mio parere c'entrano poco con il 3d :o

DavideDave
17-03-2004, 14.42.26
Originariamente inviato da gemm@
a me è successo una volta a Brunico (ITALIA):
al bancone del bar dell'albergo, chiedere una biro e ricevere una [u]birra :rolleyes: [/B]

..hai detto bene...brava (Y) :

UNA volta ;)

Lu(a
17-03-2004, 14.44.15
Odiare i francesi? E perchè mai? :confused:

Mica si trovano nei paesi sotto la Russia :devil: mò arrivano le mazzate....provocazione pura 100% :p

:D Scherzo eh, mo non vorrei che arriva Skizzo o peggio ancora Gemm@ :) :p

DavideDave
17-03-2004, 14.50.56
Originariamente inviato da Lu(a
Odiare i francesi? E perchè mai? :confused:

Mica si trovano nei paesi sotto la Russia :devil: mò arrivano le mazzate....provocazione pura 100% :p

:D Scherzo eh, mo non vorrei che arriva Skizzo o peggio ancora Gemm@ :) :p

una volta mi avevi detto che in un 3d ero inutile e che me ne potevo pure andare :rolleyes:

exion
17-03-2004, 14.56.18
Originariamente inviato da DavideDave


sì ma se sono in un bar e chiedo un "the alla pesca", e "pesca" la pronuncio male, mea culpa, e te, barista, non capisci allora mi vien da pensare:

- o sei scemo, che pensi che voglio un "the al peccato" o kissà cosa
- oppure lo stai facendo apposta

e siccome non penso che la maggior parte della gente sia scema, ma al massimo furba, protendo per la seconda

...

Prova a rovesciare la situazione: un francese arriva in un bar italiano e chiede, formulando una frase di perfetto italiano solo con un pò di accento, un "kir royal".
Quante possibilità ci sono che il barman capisca? :)

Senza contare che anche qualora capisca, le possibilità che venga servito bene sono praticamente nulle :devil:

DavideDave
17-03-2004, 15.07.24
Originariamente inviato da exion


Prova a rovesciare la situazione: un francese arriva in un bar italiano e chiede, formulando una frase di perfetto italiano solo con un pò di accento, un "kir royal".
Quante possibilità ci sono che il barman capisca? :)

Senza contare che anche qualora capisca, le possibilità che venga servito bene sono praticamente nulle :devil:

tu mi vuoi fregare :p :D

no dai cmq a parte gli skerzi è vero...l'impressione è di tanti, quindi probabilmente in minima parte giustificata...

poi se vuoi facciamo a guerra di esempi...ma ti vedo scaltro...quindi te la dò vinta a tavolino ;)

volevo solo dirti qual'era probabilmente una motivazione di quest'"odio" ;)

Deep73
17-03-2004, 15.10.00
Originariamente inviato da exion

un "kir royal".



Scusa l'ignoranza :confused: ....

ma che è?

gemm@
17-03-2004, 15.11.36
Originariamente inviato da Lu(a
Odiare i francesi? E perchè mai? :confused:

Mica si trovano nei paesi sotto la Russia :devil: mò arrivano le mazzate....provocazione pura 100% :p

:D Scherzo eh, mo non vorrei che arriva Skizzo o peggio ancora Gemm@ :) :p
grazie per il "peggio ancora" :)

Daniela
17-03-2004, 15.11.43
Originariamente inviato da DavideDave


cmq stessa cosa vista anke io: fanno apposta a non capire, io il francese lo so, l'ho studiato per 8 anni, possibile che se non dico le cose ESATTAMENTE come dovrebbero essere pronunciate non capisci?!?!




E' vero l'ho visto anche io una cosa del genere, con una mia amica colpevole di non pronunciare bene "crèperie" ... dopo un po' non ho resistito, sono andata lì e al tizio gliele ho cantate, dovevi vedere come ha smesso di perculeggiarla poi! :S

Mi prendo la responsabilità di dire che comunque succede solo in Francia, non so perchè, in Gran Bretagna non si fanno di questi problemi di correzione della pronuncia, non te li fanno pesare ecco.

DavideDave
17-03-2004, 15.15.11
Grazie Dany (K)

... mi sentivo un pò un pirlotto a sostenere da solo sta cosa :D ...

Daniela
17-03-2004, 15.21.42
Originariamente inviato da DavideDave
Grazie Dany (K)

... mi sentivo un pò un pirlotto a sostenere da solo sta cosa :D ...

Ma no quello che dici è vero!

:) Voglio dire, sono stata spesso in Francia, mi piace, non ho niente contro di loro, ma certe cose non ho potuto fare a meno di notarle sempre. Ovvio che ogni regione ha il suo "spirito" ma non si può non notare che i Parigini ad esempio sono più incazzosi.
Se neghi questo, prova ad andare a Parigi in agosto poi mi saprai dire :D

DavideDave
17-03-2004, 15.27.07
chissa cosa dicono sul forum di msni.fr :D

Billow
17-03-2004, 15.52.27
Originariamente inviato da DavideDave


e siccome non penso che la maggior parte della gente sia scema, ma al massimo furba, protendo per la seconda
- omissis -




Faccio lo straniero anch'io !?! ;)

PROTENDO... la mano , o fuori dal balcone ???

forse propendo :D :D

ma così mi sembra la BIRO/BIRRA di Gemma ;)
non me ne volere mi sto burlando di te ;)

DavideDave
17-03-2004, 15.55.52
Originariamente inviato da Billow



Faccio lo straniero anch'io !?! ;)

PROTENDO... la mano , o fuori dal balcone ???

forse propendo :D :D

ma così mi sembra la BIRO/BIRRA di Gemma ;)
non me ne volere mi sto burlando di te ;)

azzzzzzzzz :(

va ke ti aspetto al varco eh? :grrr:

ci vediamo al tuo primo errore :devil:

;)

exion
17-03-2004, 15.58.52
Originariamente inviato da Deep73


Scusa l'ignoranza :confused: ....

ma che è?


crema di ribes e champagne.

Difficilissimo da fare in Italia perché la crema di ribes è introvabile e al posto dello champagne ci si mette spesso e volentieri lo spumante.
Non che abbia nulla contro lo spumante, anzi! Però anche il pesto se lo fai con l'emmenthal al posto del pecorino non viene la stessa cosa :p :inn:

exion
17-03-2004, 16.00.58
Originariamente inviato da DavideDave


azzzzzzzzz :(

va ke ti aspetto al varco eh? :grrr:

ci vediamo al tuo primo errore :devil:

;)


l'avevo notato anch'io, ma ho preferito non sparare sulla croce rossa... l'ha fatto qualcun altro per me :D :devil:


oh si scherza eh! :)

Anche sugli esempi: vinta a tavolino non la accetto! Tutt'al più patta :p

DavideDave
17-03-2004, 16.10.52
non vi preoccupate di skerzare con me :)

sono il primo a farlo ;)

e mi sta bene anche se ci prendiamo un pò per il kul@, anzi, facciamolo, altrimenti a furia di leggere solo e soltanto buonismi vari.... mi annoio :D

exion...patta non mi piace...ok...ho deciso...ho vinto io (Y) :cool: :D

kir royal per tutti, offro io :D

Nothatkind
17-03-2004, 16.21.15
Originariamente inviato da exion


Prova a rovesciare la situazione: un francese arriva in un bar italiano e chiede, formulando una frase di perfetto italiano solo con un pò di accento, un "kir royal".
Quante possibilità ci sono che il barman capisca? :)

Senza contare che anche qualora capisca, le possibilità che venga servito bene sono praticamente nulle :devil:

Vabbè, ma questo è un esempio un po' estremo, come se io vado in un ristorante in Francia e chiedo i tortellini in brodo :D
Il problema non sta tanto nella specificità di certe richieste, ma è piuttosto generalizzato. Se fai fatica a farti capire, loro non ti aiutano... ed è sovente capitato anche ad altri miei amici.
Sarà un po' colpa della puzza sotto il naso dei nostri confronti, che, come giustamente è stato detto in questo thread, è quasi "meritata", visto il nostro comportamento sbracato in ferie (ma chi non è sbracato in ferie??? :rolleyes: )...

In England, invece, tutto ok :) diverse volte mi hanno un po' "aiutato" i commessi, quando non sapevo esattamente la parola :D
Gli immigrati stranieri no, col cavolo. I turchi che parlano inglese sono stronzi... non si capisce una mazza e col cavolo che ripetono :S

:p

handyman
17-03-2004, 16.22.48
Mah...non so se sono stato troppo fortunato io oppure troppo sfortunati voi,perchè la mia esperienza francese è opposta alla vostra.
Sono stato a Parigi alcuni anni fa (maggio) insieme a degli amici che conoscevano solo l'inglese,io ero l'unico a parlare un pò la lingua locale,ma vi assicuro che il mio francese era pessimo. :p
A parte il fatto che per strada quando chiedevo informazioni beccavo sempre qualche italiano (questo è cu@o lo so) prodigo di buoni consigli,non ho mai riscontrato questa difficoltà ad essere compreso,anzi si sforzavano sempre di capire (Y) e vi assicuro che per capire me era davvero uno sforzo :D
Una sera ci capitò una cosa buffa,stavamo litigando tra di noi in napoletano ed all'improvviso si avvicinarono delle ragazze svizzere (di origine italo-meridionale) per fare amicizia con noi,divertite dalle ns parolacce :inn:
Che vi devo dire: probabilmente i francesi si saranno talmente stancati di capire me che quando siete arrivati voi li avete trovati inca@@ati. :D

DavideDave
17-03-2004, 16.28.45
in effetti mi sono scordato di fare un'importante premessa

è universalmente risaputo che ho una faccia da skiaffi :D

sarà questo? :(

exion
17-03-2004, 17.10.36
Originariamente inviato da Nothatkind


Vabbè, ma questo è un esempio un po' estremo, come se io vado in un ristorante in Francia e chiedo i tortellini in brodo :D

...

Perché di solito non fai così? :devil:

exion
17-03-2004, 17.17.09
Rileggendo un pò tutto il 3d mi sono reso conto di una cosa di cui forse ci accorgiamo poco...

Tendiamo a riferirci ai francesi come a un popolo monolitico, tutti più o meno uguali 'sti francesi.

E viceversa, è vero che i francesi tendono a considerare tutti gli italiani più o meno simili.

In realtà tra un bretone, un parigino e un provenzale ci sono più o meno le stesse differenze comportamentali e culturali che ci sono tra un triestino, un romano e un palermitano.
E persino nelle "sottocategorie" ci sono differenze enormi: Nizza e Marsiglia distano 300Km, ma un nizzardo sta a un marsigliese come un cuneese sta ad un genovese. Non ho scelto a caso, visto che Nizza e Cuneo sono a lungo state un'unica entità "nazionale" sotto i Savoia, mentre Marsiglia e Genova sono i due porti più importanti del tirreno. ;)


Alla fin fine forse su questi temi le generalizzazioni sono difficili da evitare proprio perché la varietà umana è tale da essere difficile concepirla in tutta la sua interezza.

Paco
17-03-2004, 17.27.52
Originariamente inviato da exion
Rileggendo un pò tutto il 3d mi sono reso conto di una cosa di cui forse ci accorgiamo poco...

Tendiamo a riferirci ai francesi come a un popolo monolitico, tutti più o meno uguali 'sti francesi.

E viceversa, è vero che i francesi tendono a considerare tutti gli italiani più o meno simili.

In realtà tra un bretone, un parigino e un provenzale ci sono più o meno le stesse differenze comportamentali e culturali che ci sono tra un triestino, un romano e un palermitano.
E persino nelle "sottocategorie" ci sono differenze enormi: Nizza e Marsiglia distano 300Km, ma un nizzardo sta a un marsigliese come un cuneese sta ad un genovese. Non ho scelto a caso, visto che Nizza e Cuneo sono a lungo state un'unica entità "nazionale" sotto i Savoia, mentre Marsiglia e Genova sono i due porti più importanti del tirreno. ;)


Alla fin fine forse su questi temi le generalizzazioni sono difficili da evitare proprio perché la varietà umana è tale da essere difficile concepirla in tutta la sua interezza.

Ben detto! (Y)
Mazza, sti francesi la sanno lunga...:D

Daniela
17-03-2004, 17.34.05
Originariamente inviato da exion
... mentre Marsiglia e Genova sono i due porti più importanti del tirreno. ;)



Mar Tirreno? :eek:
Se ti sente un genovese ti dirà Mar Ligure :p

exion
17-03-2004, 17.41.50
Originariamente inviato da Daniela


Mar Tirreno? :eek:
Se ti sente un genovese ti dirà Mar Ligure :p

sì insomma... di quel pezzo di mediterraneo lì via! :p


per noi francesi è semplicemente "mar mediterraneo" :inn:

DavideDave
17-03-2004, 17.43.04
Originariamente inviato da exion


sì insomma... di quel pezzo di mediterraneo lì via! :p

et voilà :D ;)

exion
17-03-2004, 17.48.21
Originariamente inviato da DavideDave


et voilà :D ;)


et voilà cosa??? :D

Tirreno è giusto: "E' compreso fra la Liguria, la Corsica, la Sardegna, la Sicilia, la Calabria, la Campania, il Lazio e la Toscana."

Mica è colpa mia se poi ogni singolo comune d'Italia che si affaccia sul mare vuol dare il proprio nome a un pezzo d'oceano! :D

Brunok
17-03-2004, 17.48.25
Originariamente inviato da exion
....cut/
In realtà tra un bretone, un parigino e un provenzale ci sono più o meno le stesse differenze comportamentali e culturali che ci sono tra un triestino, un romano e un palermitano.
E persino nelle "sottocategorie" ci sono differenze enormi: Nizza e Marsiglia distano 300Km, ma un nizzardo sta a un marsigliese come un cuneese sta ad un genovese.
Non ho scelto a caso, visto che Nizza e Cuneo sono a lungo state un'unica entità "nazionale" sotto i Savoia, mentre Marsiglia e Genova sono i due porti più importanti del tirreno. ;)


Non credere tra un triestino ed un romano e palermitano ci sono meno differenze di quanti si pensi in realtà. Io con gli amici di quelle zone ma anche con Veneti Lombardi Pugliesi Toscani od Emiliani etc. abbiamo tutti una passione un comune che ci fa sentire come fratelli: le belle donne (il termine originale è un altro e comincia con la F di Firenze !) ma pure in questo caso con i Francesi, Spagnoli Argentini Statunitensi etc. etc. quell'argomento ho visto fraternizza tutto il mondo e divide solamente il gruppo che sta sull'altra sponda (senza offesa, ma non mi viene un altro termine in sto momento).

Scherzi a parte ciò che mi ha sorpreso invece è l'equazione:
a:b=c:d..... ma allora a*d=b*c ???? (dove leggesi a=Nizza b=Marsiglia c=Cuneo d=Genova) sto parallelo è eccezionale soprattutto matematicamente e sai che la matematica dall'altra sera per me è diventata un'opinione.... con l'ormai famoso 2+2*2 ... !!! :D ;)

DavideDave
17-03-2004, 17.52.23
Originariamente inviato da exion
et voilà cosa??? :D

ci stava benissimo :D

Eccomi
17-03-2004, 18.15.33
Originariamente inviato da DavideDave


ci stava benissimo :D

Mai perdere di vista una discussione...:rolleyes:

:D :D :D

Billow
17-03-2004, 18.16.42
rileggendo il tutto.. Exion ha fatto giustamente notare le differenze tra francesi , all'interno della stessa nazione..

io invece.. che guardo sempre le cose da lontano.. noto che...

come il ns. (exion sottinteso) si sia difeso contro tutto il forum online..
diciamo una 50.ina di persone, e ne sia uscito molto bene , difendendo quella che per lui è (suppongo) la seconda patria... ;)

complimenti ;)

einemass
17-03-2004, 18.39.59
ciao

da viaggiatore dico la mia.

A me nn piacciono i francesi :D
Ma questo non vuol dire che generalizzo e quindi che nessun francese mi piaccia o che addirittura odio la francia e i francesi.
Purtroppo le 3 volte che ci sono stato nn sono mai stato trattato bene, nn mi dilungo nel raccontarvi cosa mi è successo , per carità niente di tragico , ma me li ha resi antipatici. Questo però nn vuol dire che io nn tornerò in francia, anzi, sperando anche di trovare finalmente persone simpatiche di cui sicuramente la francia è piena, credo di essere stato solo sfortunato tutto qua.
Senza contare che il mio mito asssoluto è francese....
ebbene si , le roi , michel platini... maròòòòòòò che ricordi :rolleyes:
ciao
einemass senza polemica ;)