PDA

Visualizza versione completa : Amore e soldi!


Flying Luka
23-11-2005, 15.50.49
Quanto è importante in un rapporto di coppia lo stesso background sociale ed economico e un certo stile di vita comune?

Ne ho parlato tempo fa, in occasione di un mio devastante rapporto sentimentale, e ci siamo trovati su posizioni differenti.

Io sostenevo che un rapporto dove il partner è troppo debole rispetto all'altro non può durare, ed è destinato a non essere paritario. Altri affermavano il contrario.

Non parlo di cultura, diamo per scontato che sia del medesimo livello, bensì di vil danaro, educazione,usi e modi ricevuti dalla nascita.

Mi è stato ribattuto che se ami una persona ti adegui, nel caso specifico a non uscire al ristorante ma a stare il più possibile in casa a fare cenette, a cambiare zona di residenza, insomma il più forte si adegua allo stile di vita del più debole.

Pur trovando la cosa indubbiamente molto romantica, non la trovo fattibile, sarebbe come annientarsi, io sono fatto anche dal mio stile di vita, o no?

Oppure: deve il più forte mantenere il più debole ai suoi livelli? Quando è capitato a me di essere il più debole sono stato malissimo, mi sentivo una marchetta, ho mollato il colpo.

Viceversa, tempo fa, andai ad un ristorante con una ragazza e vedendo quest'ultima mangiare con i gomiti sulla tavola mi raffreddai io e non solo la pietanza che avevo davanti.

Il vostro parere?

dave4mame
23-11-2005, 15.53.19
i $ contano.

Sbavi
23-11-2005, 15.57.11
3D Interessante.
Nel mio caso io sono un buzzurro, uno che dorme nella paglia. La mia zita invece è di "rango".
Stiamo insieme da 5 anni...
Chi vivrà, vedrà.

handyman
23-11-2005, 15.59.34
Io penso che quando si tratta di vero amore e non semplice infatuazione,l'adeguamento (a volte reciproco) viene istintivo e non c'è bisogno neanche di stare a pensarci :)

Gergio
23-11-2005, 16.07.42
prima o poi qllo che siamo viene allo scoperto

se ti adegui a una situazione nn naturale per te, devi stare attento che qllo che sei in verita' nn esca e prima o poi nn ce la fai ed emerge la tua natura



Una contessa organizza un pranzo con persone altolocate in occasione del compleanno della figlia...
Il giorno del pranzo si accorge che le persone che avrebbero dovuto sedere al tavolo erano 13.
Per eliminare problemi di superstizione convoca un amico invitato e gli dice:
- Guarda... devi cercare un altra persona che possa partecipare...
- Si ma all'ultimo momento dove lo trovo un altro da far intervenire al pranzo?
Mentre ci pensa vede il suo stalliere, una persona non molto fine, lo chiama e gli dice:
- Senti... dovresti venire con me a un pranzo. Mi raccomando solo di una cosa... stammi sempre vicino e stai a sentire quello che ti dico di fare... evita di parlare per non farmi fare brutte figure!
Vanno al pranzo e dopo che questo è terminato la contessa si mette a girare e a parlare con gli invitati.
A un certo punto arriva vicino allo stalliere.
Il signore che gli sta sempre vicino gli da una gomitata e gli dice sottovoce:
- Rispondi alla contessa ma stai attento a quello che dici...
La contessa gli chiede :
- Come ha trovato il pranzo?
Lo stalliere con un accento vagamente napoletano risponde:
- Ahhh... squisito. Un pranzo veramente superbo che riporta alla mente i banchetti tenuti nelle mense reali!
Il signore a fianco dello stalliere gli da altre due gomitate e gli dice:
- Bravo... bravo... continua così...
La contessa a questo punto gli chiede :
- E gli invitati che le sembrano?
E lo stalliere (esaltato dai complimenti):
- Persone veramente squisite... il fior fiore della società... ecc. ecc.
Il signore a fianco sempre più stupito delle ottime risposte da altre due gomitate allo stalliere facendogli sottovoce i complimenti.
La contessa continua e gli chiede :
- E mia figlia... che ne dice di mia figlia?
Lo stalliere:
- Una ragazza veramente incantevole... un fiore che si nota in una società in cui i ragazzi non hanno più ideali... ecc. ecc.
Il signore a fianco sempre più orgoglioso continua a congratularsi...
La contessa prosegue e chiede allo stalliere:
- Ma personalmente che pensa di mia figlia?
E lo stalliere:
- Ha un c#lo pazzesco... mmmm... me la sc*perei proprio...
Il signore a fianco diventato tutto rosso da una gomitata allo stalliere dicendogli:
- Ma no! Che dici? Contieniti...
E lo stalliere:
- ... naturalmente pagando!

dave4mame
23-11-2005, 16.11.03
/OT

luka, ovviamente la direzione del divieto dell'avatar non è casuale, vero? :inn:

Xtefano
23-11-2005, 16.11.58
Sempre IMHO .... amore è anche avvicinarsi in tutti i sensi, ma vale per entrambi. Ognuno è ovviamente plasmato _anche_ (ma non solo) dal proprio passato, dall'ambiente in cui è cresciuto, ma per "crescere" (non solo fisicamente) deve imparare anche a guardarsi intorno ed acquisire ciò che di buono vede negli altri.


andai ad un ristorante con una ragazza e vedendo quest'ultima mangiare con i gomiti sulla tavola mi raffreddai io e non solo la pietanza che avevo davanti.
Questo è un esempio di cose che possono gelare anche me ... mi porta alla mente alcuni episodi dei tempi delle superiori ("i mitici anni Fettanta" direbbe Minà) quando, amiche di amici, mi furono presentate in diverse occasioni ragazze veramente magnifiche, ma appena aprivano bocca ... :( teribbbileeee !!!

L'argomento è però vasto, spazia dall'educazione, al livello economico, lavorativo ..... sentiamo anche altri pareri .... ;)

Downloader
23-11-2005, 16.15.15
Originariamente inviato da gergio
prima o poi qllo che siamo viene allo scoperto

se ti adegui a una situazione nn naturale per te, devi stare attento che qllo che sei in verita' nn esca e prima o poi nn ce la fai ed emerge la tua natura



Una contessa organizza un pranzo con persone altolocate in occasione del compleanno della figlia...
Il giorno del pranzo si accorge che le persone che avrebbero dovuto sedere al tavolo erano 13.
Per eliminare problemi di superstizione convoca un amico invitato e gli dice:
- Guarda... devi cercare un altra persona che possa partecipare...
- Si ma all'ultimo momento dove lo trovo un altro da far intervenire al pranzo?
Mentre ci pensa vede il suo stalliere, una persona non molto fine, lo chiama e gli dice:
- Senti... dovresti venire con me a un pranzo. Mi raccomando solo di una cosa... stammi sempre vicino e stai a sentire quello che ti dico di fare... evita di parlare per non farmi fare brutte figure!
Vanno al pranzo e dopo che questo è terminato la contessa si mette a girare e a parlare con gli invitati.
A un certo punto arriva vicino allo stalliere.
Il signore che gli sta sempre vicino gli da una gomitata e gli dice sottovoce:
- Rispondi alla contessa ma stai attento a quello che dici...
La contessa gli chiede :
- Come ha trovato il pranzo?
Lo stalliere con un accento vagamente napoletano risponde:
- Ahhh... squisito. Un pranzo veramente superbo che riporta alla mente i banchetti tenuti nelle mense reali!
Il signore a fianco dello stalliere gli da altre due gomitate e gli dice:
- Bravo... bravo... continua così...
La contessa a questo punto gli chiede :
- E gli invitati che le sembrano?
E lo stalliere (esaltato dai complimenti):
- Persone veramente squisite... il fior fiore della società... ecc. ecc.
Il signore a fianco sempre più stupito delle ottime risposte da altre due gomitate allo stalliere facendogli sottovoce i complimenti.
La contessa continua e gli chiede :
- E mia figlia... che ne dice di mia figlia?
Lo stalliere:
- Una ragazza veramente incantevole... un fiore che si nota in una società in cui i ragazzi non hanno più ideali... ecc. ecc.
Il signore a fianco sempre più orgoglioso continua a congratularsi...
La contessa prosegue e chiede allo stalliere:
- Ma personalmente che pensa di mia figlia?
E lo stalliere:
- Ha un c#lo pazzesco... mmmm... me la sc*perei proprio...
Il signore a fianco diventato tutto rosso da una gomitata allo stalliere dicendogli:
- Ma no! Che dici? Contieniti...
E lo stalliere:
- ... naturalmente pagando!

:D :D

dave4mame
23-11-2005, 16.18.28
però chiariamo: stiamo parlando di vil denaro o è un discorso a più ampio respiro?

Gergio
23-11-2005, 16.18.51
era una battuta, d'accordo, pero' l'ho riportata per sottolineare il mio pensiero. Naturalmente sono convinto che valga anche nella situazionee opposta

Flying Luka
23-11-2005, 16.19.24
Originariamente inviato da dave4mame
però chiariamo: stiamo parlando di vil denaro o è un discorso a più ampio respiro?

di più ampio respiro :)

NightMan
23-11-2005, 16.28.02
Originariamente inviato da Flying Luka


di più ampio respiro :)

ok, allora vado a comprar le vigorsol e poi vi dico la mia :D

dave4mame
23-11-2005, 16.33.13
beh... in base alla mia esperienza (passata, grazie a dio :D) conta.
sia in versione "base" che "vigorsol"

Dorian Gray
23-11-2005, 16.33.13
rispondo al primo intervento fatto da flying luke sull'argomento
io dico che tutto dipende da cosa ami di piu nella vita se te stesso i soldi o una persona che ti accompagni per sempre. guardiamo in faccia la realta i soldi contano e spesso i ricchi si accompagnano ai ricchi e i poveri ai poveri ma io sono convinta che se fossi ricca e innamorata non guarderei i gomiti sul tavolo o il conto in banca del mio innamorato e' veramente triste ridurre tutto ai soldi e alle cose materiali nella vita ci vogliono gli attributi e non fermarsi a questo

Robbi
23-11-2005, 16.35.59
Forse l'avevo gia' detto :mm: vedo difficile un grande amore tra Barbara Berlusconi e il piu' bel metalmeccanico della Breda Siderurgica. Oddio, puo' pure succedere eh.. pero' :o. credo che il metalmeccanico non avrebbe molte difficolta' ad assumere il suo stile di vita il contrario e' roba da libro dei sogni :p

A parte la forzatura, se dovessi cercare una persona con la quale condividere, anche brevemente una parte della mia vita, essendo per natura un istintivo, inizialmente mi lascerei trasportare, non badando troppo a questa eventuale differenza di natura economica, certo e' che poi il rapporto si evolve, si struttura, allora possono nascere problemi in tal senso, il peso economico in un rapporto puo' diventare fonte di incomprensioni e talvolta di frustazione, portare anche alla rottura.

Io con mia moglie non ho problemi, lei e' benestante... io un poveraccio :D, ma essendo stato bello e dannato, non ha potuto resistere al mio fascino :o (ndr... sul bello e dannato... chi mi conosce sa che sto mentendo nella maniera piu' spudorata che mi sia mai capitata)

Robbi
23-11-2005, 16.38.18
Originariamente inviato da dave4mame
/OT
luka, ovviamente la direzione del divieto dell'avatar non è casuale, vero? :inn:

Ehhh! questa e' sottile... solo gli eletti possono comprendere!!
:D:D

Flying Luka
23-11-2005, 16.39.05
Uhmmmm.... mi ricorda molto un film di Sidney Pollack di parecchi anni fa, con Barbra Streisand e Robert Redford dal titolo: "Come Eravamo".

Chi di voi l'ha visto capirà cosa intendo dire.

Flying Luka
23-11-2005, 16.40.57
Originariamente inviato da robbi


Ehhh! questa e' sottile... solo gli eletti possono comprendere!!
:D:D
;)

Feintool
23-11-2005, 16.41.55
In un rapporto di coppia spesso il fattore denaro ha importanza ma non e' derivante dalla condizione di una o l'altra parte ma semplicemente e' per l'imprinting (scusate l'aggettivo) che la societa' ha nei nostri confronti, vivendo in un mondo che da troppa rilevanza all'aspetto materiale delle cose si finisce plagiati dalla corrente di pensiero che soffoca il senso autentico dello stare insieme di due persone. Credo che sia cosa buona interrogarsi su cio' che ci si aspetta dal partner e confrontare le opinioni senza preconcetti, lasciando parlare il cuore che dice sempre la verita' (anche quella scomoda), se ci si vuole bene non si da importanza a quanto sia il potere economico di una persona, infatti il resto del mondo sfuma dietro ad un amore sincero e si conosce la preziosita' dei sentimenti che sono l'unica cosa che rimane indelebile nel tempo. Luka afferma che il problema e' l'adeguarsi di una o l'altra parte, personalmente penso che se l'interesse sincero verso il partner non e' l'aspetto materiale/fisico ma complicita', apperndimento, capire che anche nella diversita' di opinione si puo' riuscire a migliorare e crescere interiormente, in fondo la scelta di itraprendere il cammino con una compagna o compagno di vita ha piu' forza e valore se ci si sostiene a vicenda, non e' facile lo ammetto ma vivere e' quasi sempre una bella avventura.

dave4mame
23-11-2005, 16.47.32
@ D.G.
non è un mero discorso di "soldi" fini a se stessi, ma di quello che i soldi comportano; modo di concepire la vita, di porsi nei confronti degli altri.

l'amore è una cosa bellissima, per carità; ma di fatto è costretto a "sporcarsi" con la quotidianità...

Feintool
23-11-2005, 17.01.07
Originariamente inviato da dave4mame
@ D.G.

l'amore è una cosa bellissima, per carità; ma di fatto è costretto a "sporcarsi" con la quotidianità...

E' vero Dave ma ricorda che il danaro e' un mezzo non un fine (anche se c'e' chi crede il contrario), la ricchezza e' quella che ti resta dentro per sempre, un sentimento, un ricordo, un grande amore.

Per sorridere un po' dico sempre che "si lavora per vivere e non il contrario" ma questo i creditori non lo sanno:)

dave4mame
23-11-2005, 17.12.24
sono d'accordo; e non vorrei passare per lo squallido materialone che non sono.

però...
poniamo che uno sia abituato a fare colazione tutti i giorni al bar (seduto al tavolo), a cambiare la macchina ogni 3 mesi (un fuoristrada ovviamente... altrimento come ci arrivo a cortina)... difficile trovarlo in accordo con chi la colazione se la fa a casa e cambia la punto quando proprio non sta più in piedi.

idem se considero il fenomeno "cultura".

ragazzi, la nostra società è fortemente classista; e lo è fin dalla più tenera età.
magari sbaglio, ma io (che di sicuro non sono quello del fuoristrada) le barriere le ho sempre sentite...

Feintool
23-11-2005, 17.18.17
Originariamente inviato da dave4mame
ragazzi, la nostra società è fortemente classista; e lo è fin dalla più tenera età.
magari sbaglio, ma io (che di sicuro non sono quello del fuoristrada) le barriere le ho sempre sentite...

E' vero infatti come dicevo nel primo post, la societa' ci plasma in qualcosa che spesso non e' in sintonia con cio' vorremmo essere ma per stare a galla in questo mare tempestoso della quotidianita' ci tocca bere salato di tanto in tanto..

infinitopiuuno
24-11-2005, 12.13.52
Non sopporterei a lungo una donna ricca e sofisticata e ciò ovviamente incide sulla scelta iniziale ma l'amore, benchè non sappia bene bene cosa sia, significa anche stare bene con l'altra persona e se questo amore è forte, potrebbe aiutarmi nel superare il fatto che lei conosca l'esatta disposizione dei bicchieri nei ristoranti di lusso.

E nemmeno una donna molto ignorante, ma guardando le coppie che conosco, devo dire che questo discorso vale solo per me.

L'essere "simili" insomma, aiuta,imho.

Totor@
24-11-2005, 12.42.10
Si dice (e' storia) che il figlio dell’imperatore Vespasiano rimproverasse a suo padre di aver introdotto una tassa sui bagni pubblici e di lucrare, così, in modo indecente, sulle necessità fisiologiche più elementari dei cittadini.
Si dice anche che l’Imperatore, per niente schifiltoso davanti al denaro, abbia risposto al figlio, con una alzata di spalle: “Pecunia non olet!” (“Il denaro non puzza”)

:eek:

dave4mame
24-11-2005, 12.51.01
pare sia legenda urbana, ma chi può dirlo? :)
ma qui non stiamo discutendo sul fatto che ci sia denaro più o meno "puzzolente" (anche se, in effetti, una certa spocchia verso i nuovi ricchi caratterizza molte società), quanto sul fatto che il denaro possa costituire barriera sociale. :)

Thor
24-11-2005, 16.08.40
non saprei. ma in genere è difficile incontrare una persona non "del proprio rango", se non per caso.

ad esempio, io me lo sogno, di incontrare modelle e quant'altro che ci sono alle feste di briatore..quelle cercano persone danarose, e persone danarose sono appunto a tali feste.

io sono benestante, ma di quel benessere non eccessivo, quello che fa in fretta a trasformarsi in povertà (datemi 2 figli, con le stesse entrate)..ho sempre frequentato qualsiasi tipologia di ambiente, anche i più sordidi..il problema è che in questi non hai problemi ad entrare..se vuoi andare nell'élite societaria, allora ce ne sono a valanga..

dunque, non ho mai avuto occasione di avere una storia con una donna milionaria (in euro), perché non ho mai avuto modo di frequentare il suo ambiente, e anche perché non mi è mai capitato di conoscerne una "senza sapere", e scoprire la sua ricchezza dopo l'inizio della storia.

wilhelm
24-11-2005, 21.56.35
Originariamente inviato da robbi


Ehhh! questa e' sottile... solo gli eletti possono comprendere!!
:D:D

--> in ogni caso :)

Rientrando IT l'erede giapponese ha rinunciato allo status regale per amore.

wilhelm
24-11-2005, 21.59.47
Originariamente inviato da Feintool


E' vero Dave ma ricorda che il danaro e' un mezzo non un fine (anche se c'e' chi crede il contrario), la ricchezza e' quella che ti resta dentro per sempre, un sentimento, un ricordo, un grande amore.

Per sorridere un po' dico sempre che "si lavora per vivere e non il contrario" ma questo i creditori non lo sanno:)
Quotissimo!