PDA

Visualizza versione completa : Carosio-Brera-Ciotti-Martellini-Pizzul-Piccinini...


Silence
20-04-2005, 13.42.09
...Longhi, Caressa e altri ancora.
Come è cambiato il giornalismo sportivo? Che differenze notate dal telecronacare di oggi a quello di un tempo? Preferivate uno stile preciso come quello di Ciotti, prudente come quello di Martellini, il ritmo di Ameri oppure siete di quelli che prediligono l'esibizionismo di Piccinini?
Secondo voi oggi si parla di sport o si spettacolarizza l'evento sportivo?
E ancora...il cambiamento ha portato qualche contributo alla lingua italiana o l'ha impoverita?

Dopo questa bordata di punti interrogativi, per rimanere in gergo sportivo, passo a voi la palla, ansioso di conoscere i vostri pareri, e sappiate che tutto ciò andrà a finire nella mia tesi (se mai mi dovessi laureare) :D :D

Flying Luka
20-04-2005, 13.44.16
Una cosa che ho sempre rimproverato ai cronisti televisivi, sportivi e non, è l'indeleBBile accento capitolino.

Cosa che a me non da fastidio, anzi :)

Solo che magari un corso di dizione... no, eh?!?

afterhours
20-04-2005, 13.46.57
rimpiango i vecchi cronisti...quelli nuovi non mi piacciono...


cmq le migliori partite x me sono quando c'è lo sciopero dei cronisti... solo partita senza commenti con i microfoni per sentire le tifoserie e il bordocampo... :devil:

Brunok
20-04-2005, 13.56.34
Io sono per la scuola sudamericana, quella dei goooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooolllll

camisa numero 7 Andryi Shevchenko el ucraniano !!!!!!!!!!!!!!!

gooooooooooooooooooooooooooooooooooooollllllllllll

el rubio delantero del equipo Milàn recibe el balon en accion de la derecha de parte de su compañero el pampero Crespo que le sirve al balon como si fuera un bombon y de pierna derecha anota el primer tanto en favor del equipo campeon fucilando al portero rival!!!!!

Arriba el equipo de Carlito Ancellotti arriba uno por cero en el marcador cuando estamos en el minuto 15 de la segunda parte y faltan 30 para che finalize el partido y al arbitro pite!!!!!

ecco a me piace una cronaca con emozioni ed enfasi e soprattutto RITMO e non le telecronache piatte dove manco ti accorgi se uno ha segnato..... :)

afterhours
20-04-2005, 13.58.25
Bruno ti piace il golasso alla Josè Altafini ???



:D

handyman
20-04-2005, 14.01.19
A me piaceva molto lo stile di Nando Martellini (F)

Brunok
20-04-2005, 14.01.24
Originariamente inviato da afterhours
Bruno ti piace il golasso alla Josè Altafini ???



:D

abbastanza ma non esattamente mi piacciono le telecronache Argentine principalmente per esser più precisi, como el gordito de Tele Santa Fè

sai com'è tutti gli anni in Costa Rica mi hanno influenzato specie il lavoro a Teletica. ;)

Silence
20-04-2005, 14.03.48
Giusto Bru...anche per me è lo stesso, solo che secondo voi non c'è un pò il rischio di "fare lo show" tralasciando invece il commento tecnico?
Di recente mi sono sentito telefonicamente con Ennio Vitanza, che spero conoscerete...a suo modo di vedere i vari modi di fare telecronaca sono cambiati, i freddi inglesi cominciano ad aprirsi alla telecronaca sudamericana (Gooooooooooooooolasso :D) mentre quelli sudamericani sembrano più "calmi" rispetto al solito.

Di certo secondo me, una cosa è evidente, il fatto della presenza di una seconda voce (anche se oggi fra tecnici e assistenti a bordo campo siamo arrivati a 4), indica forse una mancanza di preparazione, non del giornalista s'intende, ma da un punto di vista prettamente tecnico (eè un mio parere);
Secondo molti esperti invece una seconda voce rende meno pesante e più completo un commento...mah!!!

Io pure sono per un commento diciamo "partecipante" ma non c'è il rischio di dimenticarci che stiamo raccontando un evento lasciandoci andare ad esclamazioni da bar?

einemass
20-04-2005, 14.09.57
domanda difficile e allo stesso tempo bella, di quelle a cui mi piace fermarmi a riflettere per dare una risposta secondo le mie opinioni.
Io in molte cose sono talebano, se avessi potuto non avrei mai fatto morire gente del calibro di gianni Brera, Paolo Valenti etc.. anche se però li avrei fatti lavorare fino a 2mila nni.
Comunque
Il giornalismo di una volta, sono del 71, era innanzitutto più pacato nei toni nei modi e nelle persone. E aveva come punti di forza dei veri e propri fuoriclasse cito a memoria e non nell'ordine
Ciotti
Ameri
Brera
martellini
rosi
Barendson
Caminiti
Viola
Carosio
Albertini (il telecronista di juve-argentinos juniors per capirci)
De Zan

e allo stesso tempo gregari di prim'ordine

Giacoia
Castellotti
Nesti
Bubba
Vasino
Poltronieri (quello della F1)
Vitanza
Giobbe
pizzul
Provenzali
Ferretti
De Luca

senza dimenticare le "voci della curva"

Vasino
Necco
Giannini

etc....

Il modo di fare giornalismo di allora era senz'altro il mio preferito. Di una partita si discutevano le tattiche, di un giocatore si mettevano in risalto meriti e demeriti e la moviola di Sassi era solo un surplus che solo in rarissime occasioni provocava al massimo qualche battibbecco.

Non dimentichiamo però che la "calma" del giornalismo sportivo di allora era anche un pochino pochino merito degli stessi sportivi dell'epoca. Personaggi di cuore, attaccati alla maglia, presidenti che si sarebbero fatti ammazzare per guadagnare 1 punticino in classifica, fregandosene delle polemiche e dei casini derivanti oggi dal cambiamento delle squadre in aziende.
Gente di altissima cultura sportiva e soprattutto gente civile
cito sempre a memoria
Costantino Rozzi
Viola (il presidente della roma di falcao, nn ricordo il nome)
Boniperti
Scirea
Baresi
Il vulcanico Anconetani
Moratti padre, non quello sciagurato del figlio anche se lui potrebbe rientrare in questa categoria ma da ultimo in classifica ovviamente :D

Con questa gente le polemiche arrivavano al massimo fino al lunedì sera e il martedì era tutto dimenticato.
Il giornalista sportivo poteva concentrare la sua attenzione sulla singola partita e le sue conseguenze e non doveva come oggi, arrabbattarsi per tutta la settimana alla ricerca di uno scoop obbligato sull'ultimo litigio, o l'ultima velina che un calciatore si è trombato.

al giorno d'oggi purtroppo c'è gente come
Biscardi
Piccinini
e il napoletano di raidue mò nn mi viene il nome, che quando intervistano una persona o parlano di una partita pensano solo a fargli dire quello che vogliono loro in modo poi da scriverlo il giorno dopo e a modo loro sul proprio giornale oppure fanno come piccinini che pensa a vendere quella schifezza di controcampo invece di fare una telecronaca.
In conclusione io sono per il giornalismo vecchia maniera ma allo stesso tempo non darei tutte le colpe della schifo che circola oggi, ai giornalisti, ma un pò anche a tutto l'ambiente. Allo stesso tempo penso che questa è purtroppo l'evoluzione e ce la dobbiamo tenere in attesa di tempi migliori.

Mi commuovo pensando semplicemente a ....
Scusa Ameri scusa Ameri... sono Ciotti, la Juventus è passata in vantaggio :D

Per finire
sarebbe come paragonare i calciatori di oggi a quelli di 20 anni fa, hanno voglia di glorificare totti cassano del piero etc... ma per quanto mi riguarda sono delle emerite pippe se confrontati ai vari platini zico maradona falcao di 20 anni fa, e intendo pippe sia sul campo che nella vita.

ciao
einemass nostalgico

Silence
20-04-2005, 14.19.37
Sono d'accordo con te einemass....dico solo che ho avuto la fortuna di lavorare con persone di questo calibro, Pizzul, Poltronieri, Vitanza, Talamonti (Gr2)...di sicuro un altro stile, sobrio, elegante, mai volgare o troppo spettacolare...con quella enfasi che ti trasmette il vero spirito di una competizione sportiva

einemass
20-04-2005, 14.24.59
se ti serve per la tesi o cmq ti interessa, ti consiglio di conttattare carlo nesti tramite il suo sito, è una persona disponibilissima e uno dei pochi della vecchia guardia ;)

Silence
20-04-2005, 14.34.23
Magari, certo che mi interessa...mi puoi dare il sito, o lo trovo tranquillamente con google?

einemass
20-04-2005, 14.39.28
http://carlonesti.it/

Brunok
20-04-2005, 14.44.51
Originariamente inviato da Tristezza
Giusto Bru...anche per me è lo stesso, solo che secondo voi non c'è un pò il rischio di "fare lo show" tralasciando invece il commento tecnico?
Di recente mi sono sentito telefonicamente con Ennio Vitanza, che spero conoscerete...a suo modo di vedere i vari modi di fare telecronaca sono cambiati, i freddi inglesi cominciano ad aprirsi alla telecronaca sudamericana (Gooooooooooooooolasso :D) mentre quelli sudamericani sembrano più "calmi" rispetto al solito.

Di certo secondo me, una cosa è evidente, il fatto della presenza di una seconda voce (anche se oggi fra tecnici e assistenti a bordo campo siamo arrivati a 4), indica forse una mancanza di preparazione, non del giornalista s'intende, ma da un punto di vista prettamente tecnico (eè un mio parere);
Secondo molti esperti invece una seconda voce rende meno pesante e più completo un commento...mah!!!

Io pure sono per un commento diciamo "partecipante" ma non c'è il rischio di dimenticarci che stiamo raccontando un evento lasciandoci andare ad esclamazioni da bar?

Questo senz'altro.
La formula innovatrice è in realtà dettata dalla cronaca a 2 voci, che la rende più viva e meno piatta. Un telecronista e un commentatore possibilmente tecnico. Ma non per incapacità quanto per specializzazione. (in fin dei conti mai nemmeno l'ottimo Pizzul che per me rimane comunque il migliore, si metteva a discernere sulle tattiche od ai movimenti tecnici di un giocatore), Questa è stata la principale novità senz'altro positiva di questi ultimi anni, specie qui in Italia mentre all'estero era già in voga da un bel pò (e lo fanno anche nei notiziari tra l'altro). Le due voci sono comunque meno monotone rispetto ad una voce sola, questo è un elemento studiato e non improvvisato.

Il modello massimo di professionalità l'ho riscontrato comunque su ESPN (sia in inglese che in spagnolo) dove pur spettacolarizzando l'evento sono allo stesso tempo molto obbiettivi e corretti nei commenti. ;)

infinitopiuuno
20-04-2005, 14.48.26
Originariamente inviato da Brunok


Questo senz'altro.
La formula innovatrice è in realtà dettata dalla cronaca a 2 voci, che la rende più viva e meno piatta. Un telecronista e un commentatore possibilmente tecnico. Questa è stata la principale novità senz'altro positiva di questi ultimi anni, specie qui in Italia mentre all'estero era già in voga da un bel pò (e lo fanno anche nei notiziari tra l'altro).



(Y) Mi hai fregato sul tempo!:)

Mi ricordo le deliranti e noiose cronache tennistiche der panzone...affiancando ora al telecronista (si spera bravo) un ex del tennis o del calcio che sia, la telecronaca migliora e di molto.
Ciao

Brunok
20-04-2005, 14.53.50
Originariamente inviato da infinitopiuuno


(Y) Mi hai fregato sul tempo!:)

Mi ricordo le deliranti e noiose cronache tennistiche der panzone...affiancando ora al telecronista (si spera bravo) un ex del tennis o del calcio che sia, la telecronaca migliora e di molto.
Ciao

mah io in passato mi ricordo anche di essermi addormentato vedendo delle partite..... un bravo telecronista deve essere in grado di trasmettere entusiasmo e tenere vivo l'interesse anche quando la partita è piatta (senza peraltro ingannare i telespettatori cercando di fargli credere che è un partitone se non lo è perchè la gente scema non è di sicuro), e non fare come succedeva spesso che non sapevi nemmeno se una squadra avesse segnato o meno (in merito proprio Carlo Nesti - molto professionale senz'altro ma troppo distaccato da quanto gli succede attorno e per nulla coinvolgente) è stato uno di questi che parla sempre con lo stesso tono di voce e non ti accorgi nemmeno chi vince se non guardi il tabellone tanto che la parola gol dura meno di un secondo. OK lasciamo stare le esagerazioni estreme del tipo sudamericano che ti possono anche sfondare i timpani, ma un minimo di enfasi ci vuole.

Silence
20-04-2005, 15.06.38
Senz'altro, una cosa che ci insegnarono al corso che ho fatto era quella dell'impostazione del tono della voce, lento-accellerato-velocissimo...il tutto per far capire a qualcuno che ha la tv accesa ma stà facendo altro, il momento in cui voltarsi a guardare lo schermo (nel caso di un goal, di una schiacciata o una stoccata vincente)!!!

infinitopiuuno
20-04-2005, 15.09.56
Scusa Tristezza ma che corso hai fatto? Che lavoro fai?

exion
20-04-2005, 15.12.24
A me manca tantissimo Valenti e il 90° minuto degli anni '80....

Silence
20-04-2005, 15.23.01
Ho fatto un corso di radio-telecronista sportivo a Milano...attualmente lavoro in una piccola tv privata della mia zona (marche) e stò tentando di terminare l'università

Brunok
20-04-2005, 15.25.47
Originariamente inviato da exion
A me manca tantissimo Valenti e il 90° minuto degli anni '80....

Si però Tonino Carino da Ascoli e mr. riporto Strippoli oppure Cesare Castellotti sempre paonazzo e con la giacca che gli scoppiava, non erano proprio il massimo della professionalità ciò nonostante sono stati dei personaggi incredibili!!!

Nothatkind
20-04-2005, 15.28.12
Meglio i vecchi telecronisti, tutta un'altra professionalità e stile :)

afterhours
20-04-2005, 15.28.52
cosa dire di quello che menò Paolini...l'uomo preservativo in un collegamento in diretta??? (Y) :D


Fraiese se non ricordo male...

Brunok
20-04-2005, 15.33.25
Originariamente inviato da afterhours
cosa dire di quello che menò Paolini...l'uomo preservativo in un collegamento in diretta??? (Y) :D


Fraiese se non ricordo male...

Esatto! ma non era nello sport in quel frangente.
Ma solo per quello merita un monumento! :)

afterhours
20-04-2005, 15.38.03
no???


io me lo ricordo come inviato agli europei se non sbaglio... era attorniato da tifosi...

Nothatkind
20-04-2005, 15.41.17
Beh, Fraiese fu mitico, si girò e gliele suonò :D :p

Brunok
20-04-2005, 15.52.55
Originariamente inviato da Tristezza
Ho fatto un corso di radio-telecronista sportivo a Milano...attualmente lavoro in una piccola tv privata della mia zona (marche) e stò tentando di terminare l'università

Originariamente inviato da Tristezza
Senz'altro, una cosa che ci insegnarono al corso che ho fatto era quella dell'impostazione del tono della voce, lento-accellerato-velocissimo...il tutto per far capire a qualcuno che ha la tv accesa ma stà facendo altro, il momento in cui voltarsi a guardare lo schermo (nel caso di un goal, di


Certo.

Ma allora sei praticamente un mio "collega" (Y) :eek: ;)

io ho lavorato per anni a Teletica Deportes, in Costa Rica, dove ero responsabile di tutte le trasmissioni di sport internazionale ed in particolare di calcio.

Permettimi virtualmente almeno di stringerti la mano (B)

Nel mio palmares ho trasmesso e presentato 3 mondiali di calcio di cui 2 finali (Italia '90 ed USA '94) + le coppe campioni, coppe libertadores, Eurocoppa, Coppa America, Olimpiadi etc etc

Qui alcune immagini cui sono particolarmente affezionato, e poi quelle in cui venne la nazionale italiano over 35 a fare un'amichevole allo stadio Nacional. Con Tacconi, Gentile, Altobelli, Paolo Rossi, i campioni del mondo dell' 82!

http://img232.echo.cx/img232/4102/brunoc74wo.jpg
http://img232.echo.cx/img232/920/teletica2b7ej.jpg
http://img232.echo.cx/img232/7555/brunocronacaa8so.jpg

http://img232.echo.cx/img232/1152/brunoaltobelli1kp.jpg
http://img232.echo.cx/img232/4197/brunotacconi6uj.jpg
http://img232.echo.cx/img232/7545/brunogentile6go.jpg
http://img232.echo.cx/img232/363/brunopaolorossi5bg.jpg

Silence
20-04-2005, 16.19.08
Azz...comlplimenti Brunok, davvero una bella vetrina :)

Spezzo una lancia per un personaggio, nel vero senso della parola, quale Tonino Carino, un pò goffo forse, ma definito dagli addetti ai lavori, un uomo incredibile, per personalità, simpatia ed umiltà e poi...in quegli anni, l'ascoli era in serie A :( :(

Che bei ricordi, Ascoli-Napoli...Ugo Maradona vs Diego Armando Maradona...una pertita bellissima, segnò prima il napoli, l'ascoli pareggiò sul finire del primo tempo, e poi...beh...fini 1-4 :p :p

Silence
20-04-2005, 16.22.05
ah...fra parentesi...la mano te la stringo ma il confronto non regge di certo...sono solo agli inizi, ho molta fiducia nel futuro anche se sò che questo è un campo "RIPIENO" di cannibali.

Alla tua Brunok (B) :)

Brunok
20-04-2005, 16.46.24
Originariamente inviato da Tristezza
ah...fra parentesi...la mano te la stringo ma il confronto non regge di certo...sono solo agli inizi, ho molta fiducia nel futuro anche se sò che questo è un campo "RIPIENO" di cannibali.

Alla tua Brunok (B) :)

Alla tua Tristezza, anzi facciamo alla nostra ;) (B)

L'importante, il consiglio che ti posso dare, è di metterci tutto l'entusiasmo che puoi e non mollare mai, nemmeno di fronte alle avversità. Ci tengo poi a precisare che ho postato quanto sopra non per fare lo sborone perchè non l'ho mai fatto ma per dare uno stimolo giusto ed un piccolo esempio da seguire, per dimostrare più che altro che con la perseveranza e la capacità ci si può riuscire ed arrivare a traguardi importanti. :)

Ti auguro di sfondare in un mondo che non è certo facile, ma sono certo che ci riuscirai. ;)

Io tra le varie cose sono stato inviato anche ai mondiali di nuoto di Roma '94, ed in Costa Rica ero conosciuto come la voz del calcio e mi chiamavano anche per omonimia il Bruno Pizzul del Costa Rica che per me, avendolo sempre molto ammirato, era un riconoscimento di cui mi sono sempre sentito molto orgoglioso. :)

Silence
20-04-2005, 16.52.40
No guarda, la parte dello sborone l'hai fatta di certo :D :D
Scherzo ovviamente...per quanto riguarda me, spero di non venire paragonato a Varriale, sarebbe un buon pretesto per abbandonare non l'Italia ma l'Europa :D :D :D

Dav82
20-04-2005, 17.05.02
Cavolo Bruno, non sapevo avessi fatto tutta sta carriera :)

Originariamente inviato da Brunok
Io tra le varie cose sono stato inviato anche ai mondiali di nuoto di Roma '94...

E non hai intervistato la Franziska? :p
Ah, che donna :)

Brunok
20-04-2005, 17.18.50
Originariamente inviato da Tristezza
No guarda, la parte dello sborone l'hai fatta di certo :D :D
Scherzo ovviamente...per quanto riguarda me, spero di non venire paragonato a Varriale, sarebbe un buon pretesto per abbandonare non l'Italia ma l'Europa :D :D :D

e ma proprio per questo ero emigrato capisci?

no in realtà fu perchè ne ebbi l'occasione e la colsi al volo e poi mi trovai bene, trovai una dolce pulzella e mi fermai, poi ne trovai altre e restai. e poi visto il casino scappai ! :eek: no scherzo, semplicemente per motivi personali non rinnovai il contratto e rientrai qui per cambiare un pò settore.

Però per me è stata un grande esperienza professionale e di vita dall'altra.

Per continuare a fare lo sborone :p ;) , conobbi anche 3 presidenti della Repubblica di quello splendido paese, ma il mio lavoro mi portava a conoscere gente di tutti i tipi inclusi i campesinos che peraltro mi erano molto simpatici ed alcuni dei quali stravedevano per me.

Fra le tante cose ho fatto pure dei servizi andati poi in onda nelle trasmissioni sportive di Italia 1. Il principale è stata la presentazione per Italia '90 del Costa Rica che si qualificava per la prima volta ai mondiali, e che fu presentato da Paolo Maldini!
E poi i mondiali stessi di Italia '90 dove il Costa Rica fece l'impresa di qualiicarsi alla seconda fase battendo a Genova Scozia e Svezia, ricordo ancora che la stampa locale impazzì per quell'impresa ed io posso dire che c'ero. :)

Il culo è trovarsi al posto giusto nel momento giusto e la sfiga è stare nel posto sbagliato nel momento sbagliato.

Oggi per esempio l'attuale CT del Costa Rica era un mio collega di allora ex giocatore, Alexandre Guimaraes che sta tentando la qualificazione per Germania 2006 che già riuscì ad ottenere 4 anni fa il visto per la Corea. Le cronache spesso le facevamo assieme. Oppure Medford che giocò nel Foggia di Zeman senza peraltro lasciare il segno, ma fu l'eroe contro la Svezia sconfitta per 2-1!

Insomma di anneddoti ce ne sono tanti, tantissimi ed i ricordi che mi hai fatto venire in mente con questo 3d ce ne sono infiniti.

Un'esperienza bellissima, 15 anni stupendi, vissuti alla grande.
Tra i tanti personaggi ebbi l'occasione di consoscere Renè Higuita, el pibe Valderrama con la nazionale Colombiana in un'amichevole, ah che nostalgia caro Tristezza, che nostalgia....

Brunok
20-04-2005, 17.20.44
Originariamente inviato da Dav82
Cavolo Bruno, non sapevo avessi fatto tutta sta carriera :)



E non hai intervistato la Franziska? :p
Ah, che donna :)

No, ma la vidi da molto molto vicino.
Io stavo al seguito di Claudia Poll nuotatrice costaricense si origine tedesca che vinse l'argento nei 200 s.l. e poi fu protagonista anche delle Olimpiadi successive.

einemass
20-04-2005, 18.09.43
Scusa Tristezza scusa Tristezza sono Brunok, il costarica è passato in vantaggio :D :D
E' bello sapere che il forum è frequentato da gente così, chi ha una lunga storia dietro e chi se la sta creando ;)
Cmq Tonino Carino l'ho conosciuto anche io tantissimi anni fa e vi assicuro che ci fa ma non ci è ;)
Poi che altro ah.. si chiama paolo Frajese con la J

olè
ciao
einemass

Silence
21-04-2005, 12.07.59
Originariamente inviato da Brunok

Un'esperienza bellissima, 15 anni stupendi, vissuti alla grande.
Tra i tanti personaggi ebbi l'occasione di consoscere Renè Higuita, el pibe Valderrama con la nazionale Colombiana in un'amichevole, ah che nostalgia caro Tristezza, che nostalgia....


Noooooo, non ci credo che hai conosciuto anche i grandi Valderrama e Higuita...nell'ordine il capellone e il portiere che sapeva usare tutto tranne le mani :D :D :D

Voglio le proveeeeeeeeeee :p

Brunok
21-04-2005, 18.12.11
Originariamente inviato da Tristezza


Noooooo, non ci credo che hai conosciuto anche i grandi Valderrama e Higuita...nell'ordine il capellone e il portiere che sapeva usare tutto tranne le mani :D :D :D

Voglio le proveeeeeeeeeee :p

Quello fu un articolo con intervista pubblicati dal Diario Extra e dal Periodico Al Dia in occasione di una partita amichevole Costa Rica - Colombia.

Prima dei Mondiali di USA '94 conobbi pure Sacchi, ed ebbi modo di avvicinare da Baggio a Pagliuca a Maldini a Massaro a Marchegiani e Costacurta Beppe Signori. Ciò avvenne in occasione della partita amichevole premondiale Italia - Costa Rica 1-0 gol di Signori su assist di Baggio disputatasi a New Haven nel Connecticut poco prima di USA '94, ed indovina un pò chi incontrai? ma lui il mitico omonimo, il Brunone nazionale Pizzul! Ci stringemmo la mano e scambiammo qualche parola prima dell'incontro dove lo informai su alcuni giocatori dei "Ticos". Tra gli altri mi piacque molto l'incontro con il mitico Boskov in occasione di un torneo di St. Vincent dove la Samp giocava contro il USA dell'allora Paul Caligiuri.
Poi Capello come allenatore del Milan, in un torneo estivo ad Udine.
Tutto perchè preparatore del Milan era Pincolini che avevo conosciuto in occasione dei Mondiali di USA '94 allora al fiano di Sacchi. E poi il preparatore dei portieri era il romano Roberto Negrisolo che allenava Sebastiano Rossi. Negrisolo lo conobbi quando la Roma venne in Costa Rica per la solita amichevole di fine anno. Prima dei mondiali del '90 e lui si occupò di allenare per qualche settimana il portiere della nazionale costarricense Luis Gabelo Conejo che poi con le sue prodigiose parate fu uno degli eroi rivelazione ad Italia '90 e conseguì un contratto in Spagna con l'Albacete. ecco alla fine è tutto un intreccio uno trascina l'altro e vuol dire tanto veramente tanto. Ad Italia '90 ebbi anche modo essendo al seguito della delegazione del Costa Rica di vedere da vicino LUI Diego Armando Maradona e scambiare al volo 2 parole, ed entrare pure nella sala dei bottoni della FIFA siti in uno degli alberghi di lusso della capitale, sono cose che ti lasciano con gli occhi aperti e ti fanno capire tante cose su come si muove il mondo dorato del calcio.

Poi fra le tante squadre in Costa Rica venne lo Sturm Graz austriaco, nella pausa invernale, vista la differenza di clima,con Giannini e Gambaro. Con Enzo siamo rimasti in contatto anche dopo.

a volte penso di poter scrivere veramente un libro su quella che è stata la mia esperienza professionale e di vita in quel bel paese che ricordo sempre con tanto affetto.

;)

Brunok
25-05-2005, 19.00.22
Oggi mi è capitata questa tra le mani... :)

http://img30.echo.cx/img30/584/brunosacchi11ox.jpg

USA '94 :)

afterhours
25-05-2005, 19.02.19
(Y) straordinerio :D

Brunok
25-05-2005, 19.03.13
e pure questa: :) Italia - Costa Rica 1-0 premondiale.

http://img30.echo.cx/img30/9508/brunocr3az.jpg

Frequency
25-05-2005, 19.42.45
complimenti Bruno!!!;)

Eccomi
26-05-2005, 13.38.39
Originariamente inviato da einemass
domanda difficile e allo stesso tempo bella, di quelle a cui mi piace fermarmi a riflettere per dare una risposta secondo le mie opinioni.
Io in molte cose sono talebano, se avessi potuto non avrei mai fatto morire gente del calibro di gianni Brera, Paolo Valenti etc.. anche se però li avrei fatti lavorare fino a 2mila nni.
Comunque

...

(Fai conto che non abbia tagliato nulla)

...

ciao
einemass nostalgico

Parola d'onore: ho letto tutto, compreso le mitiche gesta di Brunok che in parte già conoscevo... Sono tornato alla prima pagina solo per quotare einemass: condivido parola per parola. (Y) :)

Ho fatto in tempo ad ascoltare anche Carosio... Ma i più grandi sono stati Martellini e Ameri... Irraggiungibili, anche dal pur bravissimo Ciotti. Le telecronache attuali sono penose... Durante un'azione d'attacco non è ammissibile che si parli di tutt'altro con l'attricetta di passaggio! :anger: :crying:

Silence
26-05-2005, 13.57.18
Originariamente inviato da Eccomi


Parola d'onore: ho letto tutto, compreso le mitiche gesta di Brunok che in parte già conoscevo... Sono tornato alla prima pagina solo per quotare einemass: condivido parola per parola. (Y) :)

Ho fatto in tempo ad ascoltare anche Carosio... Ma i più grandi sono stati Martellini e Ameri... Irraggiungibili, anche dal pur bravissimo Ciotti. Le telecronache attuali sono penose... Durante un'azione d'attacco non è ammissibile che si parli di tutt'altro con l'attricetta di passaggio! :anger: :crying:


Appunto :D