PDA

Visualizza versione completa : Lo stato della stampa in Italia


eporta
30-06-2004, 12.25.57
Un p˛ di copia-incolla che mi mettono un'infinita tristezza... :(

AFFERMAZIONE
Sapete che Cina, Russia, Italia, Cuba, Vietnam e Nord Corea sono tra i pochi paesi dove il governo o il capo pagano ogni mese lo stipendio a pi¨ di un migliaio di giornalisti??? :eek:
Vuoi approfondire la cosa? Leggi qui (http://www.disinformazione.it/beppegrillo6.htm)
------------------

DIMOSTRAZIONE
di SEBASTIANO MESSINA (Da Repubblica.it)
Non c'era Bruno Vespa, in tv, a spiegare ieri sera cosa significasse per il centro-destra la perdita della Provincia di Milano. Non c'erano neanche Enrico Mentana, Mauro Mazza ed Emilio Fede (ci mancherebbe), a decifrare il voto di 12 milioni di italiani, che non sono esattamente un campione poco significativo del corpo elettorale. Stavolta, vista l'aria che tirava, Rai e Mediaset hanno deciso di sbrigare l'imbarazzante pratica dei ballottaggi adottando una linea comune: ignorare l'evento, minimizzare, lasciare che ci pensassero i telegiornali a liquidare frettolosamente la non gradita incombenza.

Tre quarti d'ora dopo la chiusura dei seggi, quando giÓ circolava sui siti Internet e sulle agenzie di stampa la prima proiezione Nexus sulla sconfitta di Ombretta Colli, in televisione non c'era nessuna traccia di dati, exit poll e commenti.

Su RaiUno si discuteva amabilmente su chi vincerÓ gli europei di calcio, su RaiDue c'era il film "Le note dell'amore", su RaiTre i "Compagni di scuola" di Carlo Verdone. I telespettatori che volevano capire bene il senso di questo voto hanno dovuto aspettare la mezzanotte, e accontentarsi di un velocissimo faccia-a-faccia tra Ignazio La Russa e Pierluigi Castagnetti, separati da un moderatore che continuava a ripetere "una risposta rapida, purtroppo abbiamo poco tempo".

Non ci fa una bella figura, la Rai, sottraendosi ai suoi doveri di servizio pubblico per compiacere il Grande Sconfitto di Palazzo Chigi, negando al direttore del Tg3 persino un semplice allungamento di "Primo piano".

Quanto ai servizi dei telegiornali, un telegramma sarebbe stato pi¨ esauriente: velocissimo collegamento con la sede di Nexus (con una grafica che dava il centro-destra in vantaggio per 3 a 2 nelle Province) e secco comunicato di Berlusconi che rassicurava la popolazione: il governo resta al suo posto, entro la settimana cambio i ministri e abbasso le tasse. Gli italiani potevano andare a dormire tranquilli: non era successo niente. :crying:
------------------

Sadness take me away!!

Paco
30-06-2004, 22.23.32
Un esperto americano sull'Italy ha detto che Berlusconi ha capito una cosa fondamentale: QUELLO CHE NON PASSA IN TELEVISIONE NON ESISTE

E con questa credo che ci sia poco da discutere...AMEN

Frequency
30-06-2004, 22.46.06
Originariamente inviato da Paco
Un esperto americano sull'Italy ha detto che Berlusconi ha capito una cosa fondamentale: QUELLO CHE NON PASSA IN TELEVISIONE NON ESISTE

E con questa credo che ci sia poco da discutere...AMEN



oddio....che squallido....:rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:

maxri
30-06-2004, 23.40.00
Originariamente inviato da Paco
Un esperto americano sull'Italy ha detto che Berlusconi ha capito una cosa fondamentale: QUELLO CHE NON PASSA IN TELEVISIONE NON ESISTE

E con questa credo che ci sia poco da discutere...AMEN

E adesso che Ŕ compiuta la missione per quanto riguarda la televisione, Ŕ il momento di passare ad internet; primo mattone, la legge urbani....

Paco
01-07-2004, 13.29.35
Originariamente inviato da maxri


E adesso che Ŕ compiuta la missione per quanto riguarda la televisione, Ŕ il momento di passare ad internet; primo mattone, la legge urbani....

In proposito un articolo di Attivissimo: http://www.apogeonline.com/webzine/2004/05/19/01/200405190101

Qualcuno altrove ha detto che Ŕ un articolo delirante. Io credo invece che sia realistico.

eporta
01-07-2004, 14.12.19
Originariamente inviato da Paco


In proposito un articolo di Attivissimo:
http://www.apogeonline.com/webzine/2004/05/19/01/200405190101
Qualcuno altrove ha detto che Ŕ un articolo delirante.
Io credo invece che sia realistico.

Tratto dal link...
L'informazione che circola liberamente, senza filtri e senza censure,
impensierisce chi Ŕ abituato al controllo.
E allora il giro di vite serve a ricordare chi comanda.

Gira gira gli obbiettivi sono sempre gli stessi... incantarci,
imbavagliarci e sottrarci anche la possibilitÓ di pensarla
diversamente.
:wall:

Kandran Kane
01-07-2004, 15.29.27
Originariamente inviato da Paco
Un esperto americano sull'Italy ha detto che Berlusconi ha capito una cosa fondamentale: QUELLO CHE NON PASSA IN TELEVISIONE NON ESISTE

E con questa credo che ci sia poco da discutere...AMEN

Paco... tu per caso hai visto la puntata di Wide Angle dedicata a Berlusconi(sento che sto rischiando.... non so cosa ma sto rischiando.... ma me ne frego).

Se non l'hai vista. Ti interesserebbe vederla??????

eporta
01-07-2004, 16.35.56
La puntata di Wide Angle Ŕ dell'anno scorso...
ma per chi si accontenta, ci sono ancora articoli qua e lÓ
tipo questo (http://www.oggi7.info/archivio/sommario.asp?data=8/24/2003).
Una frase dall'articolo:
...il giornalismo italiano si merita il capo del governo che ha. :mad:

Paco
02-07-2004, 00.41.05
Originariamente inviato da Kandran Kane


Paco... tu per caso hai visto la puntata di Wide Angle dedicata a Berlusconi(sento che sto rischiando.... non so cosa ma sto rischiando.... ma me ne frego).

Se non l'hai vista. Ti interesserebbe vederla??????

╔ proprio in quella puntata che ho sentito quella frase fondamentale.
Ti ringrazio per il rischio che hai corso...:inn: ;)

La puntata inizia cosý:

Immaginate un paese in cui un uomo solo unisce il potere politico di Bush, l'influenza sui media di Rupert Murdoch e la ricchezza e l'ambizione di Ross Perot e Steve Forbes.

Quel paese Ŕ l'Italia e quell'uomo Ŕ il premier Silvio Berlusconi.

A questo punto sono scoppiato a ridere e mi sono fermato dopo circa dieci minuti, poi ho continuato a guardare il filmato. :D :crying:

Dinfra
02-07-2004, 09.24.17
Originariamente inviato da Paco
Un esperto americano sull'Italy ha detto che Berlusconi ha capito una cosa fondamentale: QUELLO CHE NON PASSA IN TELEVISIONE NON ESISTE

E con questa credo che ci sia poco da discutere...AMEN


(Y)