PDA

Visualizza versione completa : Scarichi? E io ti taglio la connessione!


WinTricks
13-05-2009, 22.29.10
http://www.businesspundit.com/wp-content/uploads/2009/04/sarkozy.jpg





I nostri cugini d'oltralpe sono nei guai! E guai piuttosto seri, come sembra.

L'Assemblea nazionale francese ha approvato in via definitiva il progetto di legge contro il download illegale dalla Rete. Oggi, il senato ha ratificato a larga maggioranza (189 voti a favore, 14 contrari) il testo che ieri era stato votato alla camera.

Ora, con l'entrata in vigore della legge, voluta fortemente dal presidente Nicolas Sarkozy, gli internauti francesi che scaricheranno musica e film dalla Rete riceveranno una prima email d'avvertimento, dall'Alta autorità per la diffusione delle opere e la protezione dei diritti su Internet (Hadopi), creata con questa riforma. Dopo tre «cartellini gialli» verrà interrotto il servizio di connessione per un certo periodo.

la Francia diventa uno dei paesi nel mondo più severi contro chi scarica illegalmente film e musica dal Web. I pirati che depredano Internet saranno prima avvertiti con lettera - a partire dal prossimo autunno - poi, in caso di recidiva, dal 2010 non potranno più connettersi. Non solo sarà tagliato il loro accesso a Internet, ma dovranno anche continuare a pagare il loro abbonamento.




Fonte (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=29162)

Flying Luka
13-05-2009, 22.36.24
:timid: :timid: :timid:

Urca!

Meglio se mi affretto a scaricare subito l' ultimo CD di Carlà Bruni!

:devil: :devil: :devil:

andreug1
13-05-2009, 23.19.49
:inn: :inn: mi spiace solo per le società telefoniche che perderanno molti clienti ..si dovrà pagare lo stesso dopo lo stacco della connessione??? ma sono fuori di testa :fool:

ktxgio
13-05-2009, 23.24.25
ma...per vedere cosa uno scarica e sapere la tua mail devono controllare le connessioni...non è violazione della privacy???

DooZer
14-05-2009, 00.13.32
Apparte il fatto che vorrei vedere come fanno controllare il traffico di milioni di utenti...
Ma alla fine esiste sempre Rapidshare, Megaupload ecc...

Alhazred
14-05-2009, 00.17.26
ma...per vedere cosa uno scarica e sapere la tua mail devono controllare le connessioni...non è violazione della privacy???
Controllano quello che scarichi, o almeno se usi programmi p2p dando per scontato che se li usi stai scaricando materiale protetto da copyright.
Per sapere se usi programmi p2p non ci vuole nulla per gli ISP, lo sanno anche qui da noi se li usi e quanti dati ci scarichi.
Poi una volta appurato che ne hai fatto uso l'ISP per avere il tuo indirizzo non deve fare nulla di eccezionale, visto che glielo hai detto quando hai sottoscritto il contratto.
La violazione della privacy non c'è, perché non agisce l'ISP di spontanea volontà, ma a seguito di istruzioni ricevute da una legge.

Alhazred
14-05-2009, 00.22.03
Apparte il fatto che vorrei vedere come fanno controllare il traffico di milioni di utenti...
Ma alla fine esiste sempre Rapidshare, Megaupload ecc...
Probabilmente si andrà a campione, oppure, dato che non è difficile sapere se usi programmi p2p e non deve essere neanche difficile fare un qualcosa di automatizzato che se rileva l'uso di p2p inserisce l'utente titolare della linea in un db, a questo punto basta mandare una notifica a tutti quelli che compaiono nel db.
Magari lo faranno anche in modo più semplice di così.

Cacciavite
14-05-2009, 00.36.56
Non vorrei dire, ma in Germania sono entrati in casa a chi ha fatto upload di album appena usciti su siti tipo Rapidshare, Megaupload...

Macao
14-05-2009, 01.09.57
Mah...vedremo se l'EU dice qualcosa...visto che i paesi dell'unione devono adeguarsi alle direttive EU, e che in quella sede la parte del pachetto telecom che appunto sanzionava il filesharing con violazione del copyright con il distacco dalla rete è stata bocciata...vedremo...

Boca
14-05-2009, 08.23.34
D'altra parte hanno anche una televisione pubblica senza pubblicità.
Se non ricordo male là i film non sono tagliati come nella nostra televisione e per tagliati intendo sia in senso temporale (qui spesso nell'inserire la pubblicità si taglia, eccome) ma anche nel senso dell'immagine, portati cioè "forzatamente" ai 16/9 con buona pace della fotografia che viene brutalmente rovinata.

rondix
14-05-2009, 09.56.49
Aggiungo soltanto questo articolo che dice qualcosa in piu' Link (http://www.webmasterpoint.org/news/approvata-legge-antipirateria-di-sarkozy-contenuti-e-polemiche_p33952.html) e a mio parere il tutto e' da temere perche' c'e' gia' un pacchetto di riforma delle TLC che gira da tempo del commissario Viviane Reding della UE Link (http://www.circolopraga.com/index.php?option=com_content&view=article&id=930:riforma-telecomunicazioni-stati-e-parlamento-ue-verso-scontro&catid=119:dal-mondo&Itemid=396) che se verra' approvato definitivamente potra' essere impugnato anche in Italia ed approvato in tempi brevi portandoci al livello dei cugini d'oltralpe ...... staremo a vedere .... :anger:

ZeroOne
14-05-2009, 10.41.48
"Non solo sarà tagliato il loro accesso a Internet, ma dovranno anche continuare a pagare il loro abbonamento"


uououo che pauraaaaa...mi tremano già le gambeeee
e come fanno a farmi pagare il canone se non voglio? mi uccidono?
veramente ridicoli...

cippico
14-05-2009, 17.50.08
link da P.I. (http://punto-informatico.it/2622670/PI/Commenti/dove-sbaglia-sarkozy.aspx)

ciaooo a tutti

GINGILLONE
14-05-2009, 19.08.42
Probabilmente si andrà a campione, oppure, dato che non è difficile sapere se usi programmi p2p e non deve essere neanche difficile fare un qualcosa di automatizzato che se rileva l'uso di p2p inserisce l'utente titolare della linea in un db, a questo punto basta mandare una notifica a tutti quelli che compaiono nel db.
Magari lo faranno anche in modo più semplice di così.

ma come fanno a sapere che scarico qualcosa di illegale esistono migliaia di file e programmi ecc liberi da copyrigth
e così i provider chiudono bottega per i normali usi qualsiasi connessione va bene :wall:

Cacciavite
14-05-2009, 19.20.03
Un pò ridicolo l'articolo di P.I. ... specialmente sul WiFi, là c'è da ridere a crepapelle.
E' chiaro che non possono beccare tutti, ma non è quello a cui mirano.

brunogenio
14-05-2009, 19.43.05
allora UE dovrebbe multare prima tutti gli opratori tlc ,info,ecc perche fanno pubblicita ingannevoli dei 20mb e poi non arrivano neanche a 8mb o peggio.Se tutti ci ribellassimo chiederemo i danni con rimborso a questi signori :act: :devil:

attackment
14-05-2009, 19.54.33
legge completamente inutile, ci sono molti modi ci cifrare il traffico....

Tremors
14-05-2009, 20.32.47
che dire...questa è dittatura,per primo sei controllato come e quando navighi.poi se ti tagliano la connessione ad internet devi cmq continuare a pagare(questa è bellissima)a questo punto possono anche mettere un altra legge,che se scarichi materiale protetto...si fanno tua madre...se sei recidivo la mettono incinta....se insisti ancora si fanno anche tuo padre...

Flying Luka
14-05-2009, 20.40.06
Io però non ho ancora capito una cosa, e parlo SENZA avere la coscienza del tutto pulita.

Credo che in tutto questo si sia perso il senno della ragione e soprattutto della misura in quanto, mi sembra, si stia quasi cercando una giustificazione allo scaricamento indiscriminato ed a qualcosa che lo legittimizzi.

Alla fine possiamo girarla come vogliamo, trovare tutte le scuse del mondo, tutte le attenuanti (l' IVA, la SIAE, le royalties, le case discografiche).... ma rimane comunque il fatto che scaricare materiale protetto da copyright è sempre e comunque un furto.

Ribadisco: non sono certo senza peccato e non dico di certo di essere senza macchia.... perchè direi una grossa bugia.

Ad oggi ne è stato fatto un utilizzo addirittura esagerato e su scala mondiale... ovvio che alla fine la gente si in@... za!

Alhazred
14-05-2009, 22.15.06
ma come fanno a sapere che scarico qualcosa di illegale esistono migliaia di file e programmi ecc liberi da copyrigth
e così i provider chiudono bottega per i normali usi qualsiasi connessione va bene :wall:
Loro ti avvisano, poi magari ti tagliano la connessione, dimostragli che scaricavi materiale non protetto e penso non avrai problemi a riavere la tua connessione, ma guardiamoci in faccia e siamo seri: chi è che usando le reti p2p scarica solo materiale non protetto?

Tremors
14-05-2009, 22.34.13
Io però non ho ancora capito una cosa, e parlo SENZA avere la coscienza del tutto pulita.

Credo che in tutto questo si sia perso il senno della ragione e soprattutto della misura in quanto, mi sembra, si stia quasi cercando una giustificazione allo scaricamento indiscriminato ed a qualcosa che lo legittimizzi.

Alla fine possiamo girarla come vogliamo, trovare tutte le scuse del mondo, tutte le attenuanti (l' IVA, la SIAE, le royalties, le case discografiche).... ma rimane comunque il fatto che scaricare materiale protetto da copyright è sempre e comunque un furto.

Ribadisco: non sono certo senza peccato e non dico di certo di essere senza macchia.... perchè direi una grossa bugia.

Ad oggi ne è stato fatto un utilizzo addirittura esagerato e su scala mondiale... ovvio che alla fine la gente si in@... za!
perchè sarebbe furto?io non vado a rubarlo in nessun posto arriva direttamente a casa mia,sarebbe da idioti rifiutare.

Flying Luka
14-05-2009, 22.36.17
:D:D:D:D


eccerto!

Cacciavite
14-05-2009, 22.40.41
perchè sarebbe furto?io non vado a rubarlo in nessun posto arriva direttamente a casa mia,sarebbe da idioti rifiutare.

:act: Un pò come quando i ladri dicono "no ma non l'ho presa, m'è rimasta attaccata alle mani".
Se hai bisogno di un lavoro senti a Zelig :x:

Fumettos
15-05-2009, 03.26.29
Potrei obiettare che io pago un servizio (ADSL)... se tramite quel servizio riesco a ottenere un altro servizio (VoIP, IM, fax/mail, avi...) a costi minori rispetto al normale perchè non ne dovrei approfittare?
Le linee aggiuntive VoIP gli operatori se le fanno pagare ma la linea è sempre quella... se io trovo il sistema di ottenere un servizio a basso costo (nullo) dal fornitore "X" sfruttando la linea che pago al fornitore "Y" significherebbe sfruttare l'ingegno per risparmiare... se voglio servizi garantiti pago, se no mi arrangio... o no?
Non mi avranno vietato il diritto di pensare e agire in tal senso?!?!

:inn:

nb: giusto per amor di ragionamento...

RNicoletto
15-05-2009, 12.44.32
Una volta tanto il legislatore francese è riuscito a far peggio di quello italiano. COMPLIMENTONI!! :D

furiadicheb
15-05-2009, 15.42.04
piano piano stanno censurando il web.

Ma se l'equazione : Ad ogni virus informatico debellato ,ne esce un altro ancora più potente......beh questa pseudo soluzione francese potrebbe non servire e niente

Ma invece di tentare di chiudere Internet,perchè non fanno si che i prezzi delle cose per cui la gente scarica non scendano? Non è più semplice e intelligente.?!

Alhazred
15-05-2009, 16.23.11
Eddai su, anch'io scarico file da emule e simili, ma non nego che farlo sia ingiusto e illegale e come tale è una pratica che se perseguita non puoi lamentarti.
Questa legge impedisce di fatto un'attività illegale, poi il modo in cui lo fa magari si può discutere, ma l'idea di fondo è giusta.

Se tu fossi un cantante o un produttore di software o un produttore cinematografico e via dicendo, scommetto che ti girerebbero abbastanza sapendo che stai perdendo fior di quattrini perché c'è gente che reperisce le tue opere in questo modo piuttosto che comprarle.

Dire che si sta censurando internet per colpa di questa legge mi pare abbastanza fuori luogo.
Inoltre sono sicuro che la maggior parte delle persone che scaricano col p2p, anche se il film che stanno scaricando costasse 10€ preferirebbero comunque scaricarlo... perché pagare una cosa (anche poco) se puoi averla gratis?
Non si va da nessuna parte solo abbassando i prezzi (che comunque andrebbe fatto).

Flying Luka
15-05-2009, 16.27.57
Eddai su, anch'io scarico file da emule e simili, ma non nego che farlo sia ingiusto e illegale e come tale è una pratica che se perseguita non puoi lamentarti.
Questa legge impedisce di fatto un'attività illegale, poi il modo in cui lo fa magari si può discutere, ma l'idea di fondo è giusta.

Se tu fossi un cantante o un produttore di software o un produttore cinematografico e via dicendo, scommetto che ti girerebbero abbastanza sapendo che stai perdendo fior di quattrini perché c'è gente che reperisce le tue opere in questo modo piuttosto che comprarle.

Dire che si sta censurando internet per colpa di questa legge mi pare abbastanza fuori luogo.
Inoltre sono sicuro che la maggior parte delle persone che scaricano col p2p, anche se il film che stanno scaricando costasse 10€ preferirebbero comunque scaricarlo... perché pagare una cosa (anche poco) se puoi averla gratis?
Non si va da nessuna parte solo abbassando i prezzi (che comunque andrebbe fatto).

Questo sì che si chiama parlare (Y)

SMH17
15-05-2009, 20.30.28
Questi provvedimenti sono vergognosi il caro presidente francese mi sembra abbia un pò troppo a cuore lo scaricamento illegale non vorrei fare insinuazioni che non avrei modo di provare ma la faccenda mi puzza...

Per essere più chiaro:
scaricare materiale protetto è certamente un reato e chi commette questo reato dovrebbe essere punito ma bisogna notare che

1) non c'è modo di controllare il traffico internet se non violando mostruosamente la privacy degli utenti.

2) un utente potrebbe scaricare materiale che viene spacciato per gratuito quando invece non lo è, sarrebbe insomma molto difficile stabilire l'intenzionalità del reato e a causa della caoticità del mondo internet non si può non fare distinzione tra chi fa traffico illegale di materiale protetto (anche a scopo di lucro) e chi invece si trova tratto in inganno dalle scritte FREE che infestano la rete.

3) considerare reato l'uso generico di un programma p2p senza vedere se effettivamente è usato per condividere materiale protetto è una cosa inconcepibile che mina il progresso e il libero scambio d'informazioni.

Per cui l'unica cosa saggia che uno stato dovrebbe fare per limitare il traffico illegale è prendersela con quei siti che lucrano sul materiale pirata o che lo diffondono illegalmente lasciando da parte controlli invasivi sull'utenza o la limitazione dei mezzi di comunicazione.

Cacciavite
15-05-2009, 21.01.11
1) Non penso, basta mettere un file illegale ad alta richiesta di download e vedere chi si connette a me per scaricarlo (sia emule che torrent), e ho chi lo scarica.

2) Forse questo è un problema, ma non penso si limitino ad un file scambiato per free (cosa che a me non è mai successa in anni), e tra l'altro ricordo che non ti tagliano subito la linea ma prima ti avvisano di smetterla per ben 3 volte. Penso mirino a chi ne fa massiccio uso.

3)Questo non so dove l'hai letto. Mi pare si parli di chi scarica non di programmi P2P. Poi comunque non prendiamoci in giro... in una rete p2p quale percentuale ha lo scambio di materiale legale? Ce la facciamo a raggiungere l'1%?

PS: senza e non sensa :p

Flying Luka
15-05-2009, 21.39.36
Basta fare un test: provo a mettere un MP3 su eMule del sottoscritto che canta sotto la doccia, la mattina.

E' legale, non coperto da copyright.

Voglio proprio vedere in quanti lo scaricano :p:p:p

Alhazred
15-05-2009, 22.33.37
1) non c'è modo di controllare il traffico internet se non violando mostruosamente la privacy degli utenti.
Come già detto in precedenza un ISP può facilmente sapere se su una linea il traffico è generato da programmi p2p o qualsiasi altra cosa. Nel fare questo non violano la privacy di nessuno perché non hanno interesse a sapere "chi" usa una linea, ma "cosa" si usa su una linea. Nel momento in cui però una legge dice all'ISP di identificare e segnalare il titolare di un collegamento dove si fa uso di tali programmi per scaricare materiale illegalmente, l'ISP stesso può tirare fuori tutti i dati sull'utente senza colpevolezza in materia di privacy, c'è una legge che glielo chiede.


2) un utente potrebbe scaricare materiale che viene spacciato per gratuito quando invece non lo è, sarrebbe insomma molto difficile stabilire l'intenzionalità del reato e a causa della caoticità del mondo internet non si può non fare distinzione tra chi fa traffico illegale di materiale protetto (anche a scopo di lucro) e chi invece si trova tratto in inganno dalle scritte FREE che infestano la rete.

Non mi pare che su eMule e simili si possa essere tratti in inganno da scritte "FREE", su eMule cerchi una cosa, ti esce un elenco e scarichi, non viene pubblicizzato nulla, quindi sai bene se quello che stai scaricando è legale o meno.


3) considerare reato l'uso generico di un programma p2p senza vedere se effettivamente è usato per condividere materiale protetto è una cosa inconcepibile che mina il progresso e il libero scambio d'informazioni.

Pienamente daccordo con Cacciavite.


Per cui l'unica cosa saggia che uno stato dovrebbe fare per limitare il traffico illegale è prendersela con quei siti che lucrano sul materiale pirata o che lo diffondono illegalmente lasciando da parte controlli invasivi sull'utenza o la limitazione dei mezzi di comunicazione.
Prendersela con tutti i siti che mettono a disposizione illegalmente materiale protetto equivarrebbe a chiudere tutti i siti con link per Torrent, tutti i server di eMule e via dicendo. Il risultato sarebbe più o meno lo stesso, nessuno avrebbe più la possibilità di scaricare nulla.
Ci si è già provato e si continua a provare, ma la via di prendersela con gli utenti in modo da far morire l'afflusso verso questi siti/server sembra più semplice.

SMH17
15-05-2009, 22.38.14
1) Non penso, basta mettere un file illegale ad alta richiesta di download e vedere chi si connette a me per scaricarlo (sia emule che torrent), e ho chi lo scarica.

2) Forse questo è un problema, ma non penso si limitino ad un file scambiato per free (cosa che a me non è mai successa in anni), e tra l'altro ricordo che non ti tagliano subito la linea ma prima ti avvisano di smetterla per ben 3 volte. Penso mirino a chi ne fa massiccio uso.

3)Questo non so dove l'hai letto. Mi pare si parli di chi scarica non di programmi P2P. Poi comunque non prendiamoci in giro... in una rete p2p quale percentuale ha lo scambio di materiale legale? Ce la facciamo a raggiungere l'1%?

PS: senza e non sensa :p

File che vengono fatti passare per legali quando invece è vero il contrario ce ne sono un'infinità se vai in qualsiasi sito di materiale pirata non trovi la scritta "questo sito è pieno di materiale legalmente perseguibile" ma trovi la scritta "100% free" oppure "registrati per tot euro al mese per scaricare i nostri contenuti" ecc.
Uno pratico di internet magari saprà che se trova ad esempio un lightwave free o a 2€ è sicuramente illegale ma uno poco pratico invece no (e ai giorni nostri ce ne sono un'infinità).
su emule considera anche che un file può essere rinominato e assumere un'identità diversa da quella reale a meno che chi scarica non si metta a controllare le info del file per vedere il nome che le fonti attribuiscono al file cosa che io faccio sempre ma non tutti conoscono, se ad esempio metti un file intitolato "illegalissimo.mp3" io lo scarico e lo rinomino "pippo.mp3" un altro che cerca il file "pippo.mp3" si troverà ad aggiungere nella lista download un file che in realtà non è "pippo.mp3" ma "illegalissimo.mp3" .
E' un fenomeno non facilmente controllabile che non farebbe altro che intasare i tribunali.
Sul fatto che il p2p viene usato quasi totalmente per traffici illeciti non sono d'accordo molti network(vedi vuze) o software house che non possono permettersi di mettere a disposizione server per servire grossi traffici di dati ripiegano sempre più sul p2p, il fatto che venga usato per fini illeciti non è un motivo valido per attaccare quello che alla fine altro non è che un sistema di comunicazione.


Prendersela con tutti i siti che mettono a disposizione illegalmente materiale protetto equivarrebbe a chiudere tutti i siti con link per Torrent, tutti i server di eMule e via dicendo. Il risultato sarebbe più o meno lo stesso, nessuno avrebbe più la possibilità di scaricare nulla.
Ci si è già provato e si continua a provare, ma la via di prendersela con gli utenti in modo da far morire l'afflusso verso questi siti/server sembra più semplice.
Non esattamente se mininova ad esempio mette a disposizione 10000 file di cui anche solo 30 sono illegali mininova va chiuso, se invece su mininova ci sono 10000 file di cui 4000 illegali messi però a disposizione non da mininova ma da diversi utenti, mininova non potrebbe essere chiuso perchè la responsabilità non è sua ma del singolo utente colpevole del reato di aver linkato un file illegale, a causa dell'enorme mole di dati mininova non può controllare uno per uno tutto quello che circola nella sua "piazza digitale" al limite le associazioni lese possono collaborare col network stesso assicurandosi di rimuovere il materiale di loro proprietà illegalmente messo in circolo.

Aquax
15-05-2009, 22.56.27
Ma infatti sono proprio curioso di vedere quanto durerà questa cosa in francia. Secondo me molto poco.

Alhazred
15-05-2009, 23.09.28
...
su emule considera anche che un file può essere rinominato e assumere un'identità diversa da quella reale a meno che chi scarica non si metta a controllare le info del file per vedere il nome che le fonti attribuiscono al file cosa che io faccio sempre ma non tutti conoscono, se ad esempio metti un file intitolato "illegalissimo.mp3" io lo scarico e lo rinomino "pippo.mp3" un altro che cerca il file "pippo.mp3" si troverà ad aggiungere nella lista download un file che in realtà non è "pippo.mp3" ma "illegalissimo.mp3" .
E' un fenomeno non facilmente controllabile che non farebbe altro che intasare i tribunali.
Ed hai ragione, ma infatti non è che al primo file illegale che scarichi ti tagliano il collegamento. Inoltre una volta che hai scaricato pippo.mp3 e scopri che invece è illegalissimo.mp3, se non ti interessa lo cancelli, così come gli altri che possono capitarti. Ma quanti fake che ti fanno ritrovare un file illegale invece di uno legale ti possono capitare? Se poi ti faccio un controllo e trovo sul tuo HD 200 file illegali mi dici che te li sei ritrovati tutti come fake? E perché una volta che ti sei accorto della cosa te li sei tenuti ugualemente?


Sul fatto che il p2p viene usato quasi totalmente per traffici illeciti non sono d'accordo molti network(vedi vuze) o software house che non possono permettersi di mettere a disposizione server per servire grossi traffici di dati ripiegano sempre più sul p2p, il fatto che venga usato per fini illeciti non è un motivo valido per attaccare quello che alla fine altro non è che un sistema di comunicazione.
Anche qui hai ragione, ma come sopra c'è un però. Ora non si sta attaccando il software p2p, ma chi lo usa e non aziende che lo fanno come dici tu, che hanno i loro server, ma chi si collega a quei server che sono noti per contenere informazioni su materiale illegale.


Non esattamente se mininova ad esempio mette a disposizione 10000 file di cui anche solo 30 sono illegali mininova va chiuso, se invece su mininova ci sono 10000 file di cui 4000 illegali messi però a disposizione non da mininova ma da diversi utenti, mininova non potrebbe essere chiuso perchè la responsabilità non è sua ma del singolo utente colpevole del reato di aver linkato un file illegale, a causa dell'enorme mole di dati mininova non può controllare uno per uno tutto quello che circola nella sua "piazza digitale" al limite le associazioni lese possono collaborare col network stesso assicurandosi di rimuovere il materiale di loro proprietà illegalmente messo in circolo.
Su questo punto sono pienamente daccordo con te.

SMH17
15-05-2009, 23.18.27
Ed hai ragione, ma infatti non è che al primo file illegale che scarichi ti tagliano il collegamento. Inoltre una volta che hai scaricato pippo.mp3 e scopri che invece è illegalissimo.mp3, se non ti interessa lo cancelli, così come gli altri che possono capitarti. Ma quanti fake che ti fanno ritrovare un file illegale invece di uno legale ti possono capitare? Se poi ti faccio un controllo e trovo sul tuo HD 200 file illegali mi dici che te li sei ritrovati tutti come fake? E perché una volta che ti sei accorto della cosa te li sei tenuti ugualemente?

perchè secondo te se ti segnalano per aver scaricato ad esempio il falso "pippo.mp3" e qualche altro fake ti manderanno la polizia a perquisirti il pc per vedere se effettivamente sei solito o meno a fare download illegali?? :rolleyes:
non credo sia fattibile una cosa simile molto più probabilmente verrai segnalato ti arriverà la lettera a casa nell'arco di un tot di tempo incapperai un paio di volte in una situazione analoga ti staccheranno la connessione e inizierai una causa per dimostrare la tua innocenza.

Alhazred
16-05-2009, 00.10.48
Guarda, io uso il p2p così come penso tutti quelli che hanno una connessione adsl e la decisione di questo provvedimento mi rode, ma a conti fatti hanno ragione loro.
Anche se non controllano cosa ti sei scaricato, di sicuro se usi il p2p il 90% (e mi sono tenuto basso) dei file che scarichi sono illegali.
Hai voglia a dire: "si, ma io posso scaricare Linux che è free"
Ok, ma dato che è free se permetti me lo scarico dal sito ufficiale dove il download va ben più veloce, chi me lo fa fare di fare le code e strare alla velocità di upload degli altri utenti come me col rischio poi di beccare dei fake?
Io mi sono scaricato Ubuntu 9.04 questa settimana e sapendo che è free me ne sono ben guardato dal farlo da eMule o Torrent, ho una connessione a 8Mbps sono andato sul sito ufficiale e me lo sono scaricato in meno di 20 minuti, col p2p quanto c'avrei messo?
Lo stesso discorso vale per tutti i programmi free ovviamente.

Diverso è il discorso per le aziende di cui parlavi prima, ma quelle hanno i loro server, non si collegano a UltraUploader, UseNexT e via dicendo.

sgarragagarru
16-05-2009, 00.17.26
D'accordo, allora io disdico l'abbonamento flat :jump: .
A cosa mi servirebbe "dopo"? :mm:

SMH17
16-05-2009, 00.18.39
@Alhazred
Il problema è che un simile provvedimento potrebbe creare un finimondo di problemi collaterali, come ti ho detto prima il filesharing di materiale protetto è illegale ed è giusto che sia punito ma bisogna farlo con criterio altrimenti si finirà per scatenare un putiferio tra battaglie legali, tribunali intasati perchè qualcuno non sapeva cha ha scaricato degli sfondi protetti da diritti d'autore o chissà cos'altro.
PS
Io ad esempio invece l'ultima versione di ubuntu lo scorso anno al momento del lancio l'ho scaricata più velocemente da torrent perchè i server erano sovraccaricati
se ci sono fonti utili a sufficienza questi metodi di diffusione vanno una scheggia a meno di non avere un provider che filtra il traffico p2p (tipo tele2) :p

orione67
16-05-2009, 13.07.09
allora UE dovrebbe multare prima tutti gli opratori tlc ,info,ecc perche fanno pubblicita ingannevoli dei 20mb e poi non arrivano neanche a 8mb o peggio.Se tutti ci ribellassimo chiederemo i danni con rimborso a questi signori :act: :devil:
Se non arrivi a 8mb o peggio è proprio per colpa del p2p che assorbe una buona fetta della banda disponibile... Forse è questo il lato positivo della legge francese o comunque delle compagnie che mettono i filtri, almeno così i 20mb saranno effettivamente tali, la rete non può essere intasata 24/24h dal p2p... Non lamentiamoci allora delle connessioni lumaca... :o

Aquax
16-05-2009, 13.40.42
@Alhazred
Io invece Ubuntu 9.04 l'ho scaricato tramite torrent, e andavo veloce lo stesso.
Anche Windows 7 RC l'ho scaricato con il torrent. ;)

@orione67
E' giusto forse il tuo ragionamento, xò allora cosa te ne fai di una connessione a 20MB se non è per scaricare con torrent o p2p ???
Per aprire le pagine e vedere i video su youtube una adsl 640 è piu che sufficiente. ;)

SMH17
16-05-2009, 14.29.37
Se non arrivi a 8mb o peggio è proprio per colpa del p2p che assorbe una buona fetta della banda disponibile... Forse è questo il lato positivo della legge francese o comunque delle compagnie che mettono i filtri, almeno così i 20mb saranno effettivamente tali, la rete non può essere intasata 24/24h dal p2p... Non lamentiamoci allora delle connessioni lumaca... :o

non sono assolutamente d'accordo, se un gestore si prende in carico 50000 utenti a cui dichiara connessioni 8mbps, deve essere in grado di garantire tale velocità anche se tutti gli utenti a cui dà il servizio usano nello stesso momento tutta la banda disponibile, e, se in caso contrario non ne è in grado, deve dare informazioni sulla banda minima che invece può garantire e la velocità che mediamente riesce a offrire ai suoi clienti in condizioni normali di utilizzo, anzichè dichiarare una velocità che solo ipoteticamente potrebbe essere raggiunta se pochissimi dei loro clienti utilizzano la rete nello stesso momento.

sgarragagarru
16-05-2009, 20.37.46
Io avevo scaricato dal sito ufficiale la demo di 1 gioco da 1.7 Gb !!
Nonostante l'ADSL veloce ci ho messo un tot causa l'intasamento dei server.
Se lo metto in condivisione scarichiamo meglio tutti, ma poi?
Rischio di diffondere una demo gratuita?
Come si fà a stabilire se il software è illegale, in un caso come questo io penso che sia legittimo condividerlo.
Purtroppo non sono un giudice. :timid:

agimar
01-06-2009, 18.14.18
Il tuo esempio non calza. Se il programma che condividi è un demo, non serve condividerlo.
La cosa giusta che dici è che, per fortuna di tutti noi, non sei un giudice!