PDA

Visualizza versione completa : problema router ip statico


effeturco
29-10-2007, 08.35.38
ciao a tutti ho un router usr 9111 che fino a ieri settato con ip dinamico, non dava nessun problema.
dopo averso messo l'ip statico il pc ad esso collegato tramite ethernet continua ad andare perefettamente, mentre l'altro pc (portatile wireless) non si collega ad internet.
dal momento che non so nulla di rete vi chiedo una soluzione al problema:
vi allego l'ipconfig \all del portatile che non va. l'ip del router è 192168.2.1 grazie a tutti

Configurazione IP di Windows

Nome host . . . . . . . . . . . . . . : pc-commerciale3
Suffisso DNS primario . . . . . . . : smallbusiness.local
Tipo nodo . . . . . . . . . : Sconosciuto
Routing IP abilitato. . . . . . . . . : No
Proxy WINS abilitato . . . . . . . . : No
Elenco di ricerca suffissi DNS. . . . : smallbusiness.local

Scheda Ethernet Connessione alla rete locale (LAN):

Stato supporto . . . . . . . . . . . : Supporto disconnesso
Descrizione . . . . . . . . . . . . . : Broadcom 440x 10/100 Integrate
Controller
Indirizzo fisico. . . . . . . . . . . : 00-17-08-46-32-82

Scheda Ethernet Connessione rete senza fili:

Suffisso DNS specifico per connessione:
Descrizione . . . . . . . . . . . . . : WLAN Broadcom 802.11b/g
Indirizzo fisico. . . . . . . . . . . : 00-1A-73-00-E3-A5
DHCP abilitato. . . . . . . . . . . . : No
Indirizzo IP. . . . . . . . . . . . . : 192.168.2.3
Subnet mask . . . . . . . . . . . . . : 255.255.255.0
Gateway predefinito . . . . . . . . . : 192.168.2.1
Server DNS . . . . . . . . . . . . . : 198.168.2.1

LoryOne
29-10-2007, 08.57.04
Dovresti vedere il router quale range di IP può assegnare.
Poi dovresti vedere quale IP è stato assegnato al PC collegato non wireless.
Il suo IP è 192.168.2.2 ?

effeturco
29-10-2007, 11.23.21
allora:
li'ip del router è 192.168.2.1
l'ip del pc collegato al route con ethernet e che funziona correttamente è 192.168.2.2

l'ip del pc portatile con xp che non va in internet è 192.168.2.3

come faccio a controllare il range degli ip del router?

effeturco
29-10-2007, 11.29.00
se vado ne menu del router sotto NAT e adress mapping si apre una tabella in cui ci sono dei range ip ma tutti da compilare.
è quello che devo settare? e cosa ci devo mettere?

LoryOne
29-10-2007, 11.42.13
Aspe, aspe un minuto.
Se prima funzionava con DHCP, gli IP venivano assegnati agli host sotto richiesta attraverso il servizio DHCP attivo sia sugli host, sia sul router.
Il servizio DHCP sul router assegna un certo range di IP saltando ovviamente quello del gateway.
Se ai tuoi client hai assegnato gli IP statici e mantenuto DHCP sul router, gli IP assegnati devono essere compresi nel range che il router si aspetta di assegnare.
Se disabiliti DHCP, devi impostare tabelle di routing statiche per ogni client, quindi devi assegnarle manualmente.

LoryOne
29-10-2007, 11.46.41
Leggo male io oppure hai scritto una baggianata qui ?
Server DNS . . . . . . . . . . . . . : 198.168.2.1

E' ovvio che non trovi il server DNS, quindi non vada su Internet.

LoryOne
29-10-2007, 11.52.23
Ora ti spiego una cosa veloce, veloce.
Se hai un indirizzo IP pari a 192.168.0.1 ed una sottomaschera di rete pari a 255.255.255.0, è come se tu mantenessi fissi i primi 3 numeri (che ti identificano la sottorete) e potessi assegnare un range di IP che vanno da 1 a 253 per gli host (o client che dir si voglia)
Se hai un altro indirizzo IP pari a 192.168.0.2 con stessa sottomaschera, è come se tu avessi abilitato due host che possono comunicare tra loro perchè appartenenti alla stessa sottorete.
Ricorda (per semplificare ma il disocorso è + complesso) :
Dove vedi 255 -> resta fisso
Dove vedi 0 -> varia da 0 a 253

LoryOne
29-10-2007, 11.57.52
Se i due PC non dovessero accedere ad Internet, ossia non dovessero uscire all'esterno e comunicare con altre sottoreti, non ci sarebbe bisogno del gateway, a patto che le sottomaschere di rete siano impostate in modo tale da far capire al PC a quale sottorete corrispondono i PC che devono comunicare.

effeturco
29-10-2007, 12.07.46
andiamo per punti.
1. il server dns è quello segnalato perchè ho fatto un copia incolla del ipconfig /all
l'ho modificato con 192.168.2.1
2. in Nat di configurazione del ruter, mi trovo davanti una tabella il cui primo punti è: Address Mapping
1. Global IP address: ... .... .... ... is shared by virtual IP addresses
from 192.168.2...to192.168.2...
cosa ci devo mettere per riconoscere gli ip dei pc colelgati?

effeturco
29-10-2007, 12.16.57
dopo avere corretto il dns adesso il pc con xp si collega, ma internet è mostruosamente lenta....è gia un passo avanti
adesso resta da settare gli ip statici sul router come dicevi....il problema che non so farlo!!
che ip devo asegnare a global IP adress?
che range metto nella riga sottostante?

LoryOne
29-10-2007, 16.19.13
Spesso in alcune aziende, ma il concetto è applicabile anche ai PC di casa che si collegano attraverso un router ad Internet, si configura l' accesso ad Internet attraverso un proxy server.
Le funzionalità del proxy server sono molteplici.
La principale è quella di sostituirsi al client che fa richiesta di accesso ad Internet, in modo tale che l' indirizzo IP del client sia uguale a quello del server. In questo modo l'IP del server maschera quello reale del PC che ha fatto richiesta.
Poichè i client che fanno accesso ad Internet sono molti, il proxy deve tenere traccia di ogni richiesta e coordinare le risposte smistandole verso il client corretto. Ad indirizzarle ci penserà un router e/o uno switch.
La cosa sorprendente è che è sempre lo stesso server che effettua le richieste di connessione per ogni client che ne faccia richiesta.
Dall' esterno, quindi, è sempre e solo un unico IP a collegarsi ad Internet.
Ecco a cosa serve cio hai postato.
Tu non hai un proxy, ma un router al quale sarà assegnato un indirizzo IP globale, che può essere statico se conosci a priori quello assegnatogli dal Provider, che servirà un range di PC.

Infatti, esso è Global (Rete WAN ossia Internet) shared (condivisio dal range sottostante)

LoryOne
29-10-2007, 16.22.46
adesso resta da settare gli ip statici sul router come dicevi....il problema che non so farlo!!


Probabilmente non è questa la sezione giusta per impostare l'indirizzamento statico. Purtroppo non conosco il tuo router, mi sono solo mantenuto su concetti generali. :)

effeturco
30-10-2007, 22.18.32
ricapitolando...mi faresti uno schema su come ipostare l'acces point e le schede di rete con ip statico?
innanzitutto dhcp disabilitati sul router (ip 192.168.2.1)
poi fisso l'ip del pc con vista ip 192.168.2.2 (quello collegato al router tramite ethernet)
cosa metto come dns? quelli di tele2? (il mio provider)
e come gateway?

in ultimo il pc portatile collegato in wireless anch'esso con ip statico 192.168.2.3 e per quanto riguarda i dns e gateway?

dal router non devo settare altro che la disabilitazione del dhcp o devo fare riconoscere in qualche modo i pc della rete per farli passare?
l'itervallo è da 192.168.2.2 a .254

LoryOne
02-11-2007, 10.54.29
Non c'è bisogno di uno schema.
Se tu dovessi utilizzare due pc con connessioni indipendenti l uno dall altro dovresti acquistare due modem e collegarli in modo tale che ogni pc utilizzi il suo.
Quando il modem è unico per più di un pc, esso funge da accentratore, ma va de se che esso debba disitinguere le richieste di connessione effettuate da tuttii i pc che esso serve.
Per tutti i pc ad esso collegati, è necessario specificare una sorta di "strada condivisa" che faccia giungere tutte le richieste allo stesso accentratore.
Questa "strada" è l'indirizzo IP del gateway.
Questo indirizzo IP, quindi, sarà lo stesso su tutti i PC che dovranno essere collegati in rete.
Dal punto di vista dell' accentratore, ogni risposta dovrà essere indirizzata ad un singolo PC che dovrà essere distinto da tutti gli altri.
Ogni PC, quindi, dovrà avere un indirizzo differente.
Poichè l'accentratore si occupa di fornire lui stesso un range di indirizzi IP che possono percorrere la "strada condivisa", ad ogni PC deve essere assegnato un IP distinto ma appartenente al range specificato.
Quando l'indirizzo IP necessario per distinguere ogni PC non è conosciuto, ogni PC richiede che gli venga assegnato un IP interrogando l'accentratore sulla "strada condivisa".
Poichè l' accentratore fornisce lui stesso il range di IP assegnabili, esso assegna un IP differente ad ogni pC, tenendo traccia degli IP assegnati e di quelli ancora da assegnare.
Se si conosce a priori l'indirizzo IP assegnabile ad ogni PC appartenente alla rete, nessun PC dovrà interrogare l'accentratore, ma ogni PC dovrà avere un indirizzo IP raggiungibile compreso comunque nel range assegnabile.
Tu puoi anche evitare di indirizzare staticamente gli IP, poichè a te basta limitare il range di indirizzi assegnabili al numero di PC appartenenti alla rete e mantenere attivo il DHCP.
Resta il discorso DNS.
Bene, ogni volta che un PC appartenente alla rete non è in grado di ottenere l'indirizzo iP del terminale che vuole raggiungere, esso ha bisogno di essere istruito su come riuscirci.
Ci sono diversi modi per farlo, ma il più diffuso è ricorrere al server di dominio.
Quando il PC ha provato ogni modo da "lui conosciuto" per trovare la destinazione della sua richiesta senza riuscirci, la sua ultima chance è rivolgersi al server DNS interrogandolo sull' indirizzo IP specificato.
Questo indirizzo IP non può che essere quello del gateway, poichè tutti i PC percorreranno la "strada codivisa" per ottenere risposta. ;)

LoryOne
02-11-2007, 11.01.23
cosa metto come dns? quelli di tele2? (il mio provider)

Devi leggerti qualche post indietro.
Devi scindere il concetto di Intranet da quello di Internet.
Accedi ad Internet attraverso il router che è posto tra Internet ed Intranet.
Tutto cio ch fa riferimento ad Internet deve passare attraverso il router.
La configurazione dei DNS, alla luce di quanto ho esposto nel modo più semplice che mi è venuto in mente, deve essere effettuata in modo distinto sui PC appartenenti alla rete Intranet e sul router appartenente alla rete Internet.

effeturco
05-11-2007, 10.01.12
La configurazione dei DNS, alla luce di quanto ho esposto nel modo più semplice che mi è venuto in mente, deve essere effettuata in modo distinto sui PC appartenenti alla rete Intranet e sul router appartenente alla rete Internet.

perche dici che i dns devono essere distinti tra i pc appartenenti alla rete quendo nel precedete post avevi detto che dovevano rappresentare il gateway e quindi l'ip del router?

LoryOne
05-11-2007, 16.59.38
Ti faccio una domanda che troverà risposta alla tua.
Supponi di non avere router, ma di accedere ad Internet.
Supponi di aver impostato correttamente la connessione via modem.
Supponi di digitare www.wintricks.it nell' indirizzo URL del tuo browser.
Chi risolverà l' URL in IP ?

LoryOne
05-11-2007, 17.05.34
Ti faccio un' ulteriore domanda:
Se tu accedessi ad Internet via proxy, a chi spetterebbe risolvere l'URL in IP ?
Bada bene che senza risoluzione di URL in IP, non potrai mai accedere a nessuna pagina di Internet, a meno che tu non conosca l'indirizzo IP del server web che ti fornisce l'accesso alla pagina digitata.
Potresti inserire http://62.101.68.245 invece di www.wintricks.it, ma il tuo browser funzionerebbe solo se tu volessi accedere a wintricks ;)

LoryOne
05-11-2007, 17.15.01
Il computer non ragiona come gli esseri umani.
Persino l'indirizzo IP per lui è un numero e non è nella forma xxx.xxx.xxx.xxx
Ha bisogno di trovare questo numero per capire con chi deve comunicare.
Prima cerca di trovarlo in base alla rete di cui fa parte (ARP,WINS,DNS,SNMP)
Poi cerca qualcosa che lo aiuti a trovare cio che non è riuscito a scovare da se (IP del Gateway: Un gateway comunicherà con un altro attraverso protocolli d'instradamento,inoltrando la richiesta ,fino a raggiungere la destinazione )
Infine, se nessuno gli avrà dato una mano, ti fornirà un errore.

LoryOne
05-11-2007, 17.28.40
perche dici che i dns devono essere distinti tra i pc appartenenti alla rete quendo nel precedete post avevi detto che dovevano rappresentare il gateway e quindi l'ip del router?

Per la tua rete interna.
La rete esterna è un altro discorso.
Gli IP del DNS li imposterai sull' interfaccia esterna del router.

effeturco
05-11-2007, 20.07.21
Ti faccio una domanda che troverà risposta alla tua.
Supponi di non avere router, ma di accedere ad Internet.
Supponi di aver impostato correttamente la connessione via modem.
Supponi di digitare www.wintricks.it nell' indirizzo URL del tuo browser.
Chi risolverà l' URL in IP ?

il gateway nelcaso del modem dovrebbe essere impostato in funzione dell'isp o sbaglio?

effeturco
05-11-2007, 20.08.43
Ti faccio un' ulteriore domanda:
Se tu accedessi ad Internet via proxy, a chi spetterebbe risolvere l'URL in IP ?
Bada bene che senza risoluzione di URL in IP, non potrai mai accedere a nessuna pagina di Internet, a meno che tu non conosca l'indirizzo IP del server web che ti fornisce l'accesso alla pagina digitata.
Potresti inserire http://62.101.68.245 invece di www.wintricks.it, ma il tuo browser funzionerebbe solo se tu volessi accedere a wintricks ;)

se mi parli di proxy entri in un campo a me completamente sconosciuto...ancora più del tcp/ip pensa te!!!

LoryOne
05-11-2007, 21.28.04
Beh, però tutto sommato sembra che Internet funzioni a giudicare dalle tue risposte sul Forum :) :D

LoryOne
05-11-2007, 21.30.33
il gateway nelcaso del modem dovrebbe essere impostato in funzione dell'isp o sbaglio?

Già, ma perchè è lui stesso a fornire un range di IP assegnabili in modo statico o dinamico.
Comunque il tuo ISP ha i suoi DNS.
Fortunatamente puoi anche decidere a quali altri DNS fare riferimento. (Tranne qualche raro caso di impossibilità di allineamento, ma lasciamo perdere)

LoryOne
05-11-2007, 21.41.56
se mi parli di proxy entri in un campo a me completamente sconosciuto...ancora più del tcp/ip pensa te!!!

Avevo un leggersissimo sospetto :D ;)
Non ti preoccupare, le cose le si capisce solo se si sperimenta ed il più delle volte ci s' inchioda su qualcosa che necessita approfondimento.
Qualunque router quando lo accendi ti fa funzionare tutto al primo al colpo, ma solo perchè la sua configurazione base è adatta alla configurazione di default del S.O.
Quando uno cerca di configurare il S.O. in maniera differente, allora cominciano i problemi ed alcune volte persino i tecnici hanno qualche problema. "Strano, ha sempre funzionato ... deve funzionare ... ci vediamo domani, intanto controllo " :D

LoryOne
05-11-2007, 21.53.03
Tanto per farti un esempio:
Una volta sul PC di un amico avevo configurato Zone Alarm aggiungendo la zona Internet (max protezione) all' interfaccia con IP 0.0.0.0, ossia l'IP di ogni scheda di rete che resti in attesa di assegnazione.
Quando il mio amico è passato all' ADSL, ha acquistato un modem+router ed ha chiamato pure un tecnico perchè non riusciva a farlo funzionare.
Funzionava tutto col modem precedente
Aveva abilitato DHCP, aveva seguito i consigli del tecnico, era tutto a posto ma niente
Beh, ha reinstallato tutto e poi mi ha detto "Adesso funziona"
In fondo a volte sono un po bastardello, lo ammetto :devil: