PDA

Visualizza versione completa : Berlusca & Co. 2 - La vendetta


Pagine : 1 2 3 4 5 [6] 7 8 9 10 11 12

Cecco
21-09-2004, 16.52.58
Originariamente inviato da Paco
Non ho detto che non deve farlo.
Il problema è quando lo fa! Sono quasi 4 anni che lo ripete. ;)

Molto semplice! Berlusca vuole ridurre le tasse a tutti i costi un pò xchè deve farlo visto l'impegno assunto con gli italiani, sopratutto xchè ha necessità di rilanciare i consumi che ristagnano.
E allora? Beh, nun ce stà na lira, ovvio e molti suoi alleati in una simile situazione non vogliono fare salti nel buio, pretendono garanzie di copertura e la copertura non è facile trovarla.
Ciao Paco

Giorgio Drudi
21-09-2004, 17.51.56
Originariamente inviato da Nothatkind
Tra l'altro, un aumento delle pensioni minime (che sono comunque relativamente poche, in proporzione) ed un generalizzato (e sbandierato) leggero calo delle imposte in certe fasce non mi pare un gran riequilibrio rispetto all'attuale aumento delle imposte locali. A certi tagli a livello nazionale, sono corrisposti significativi aumenti delle imposte locali... come dire, se non entrano dalla porta, li facciamo passare dalla finestra.

Da tenere presente, comunque, che quelli che guadagnano intorno ai 3000-3500 euro al mese (come mio padre, con però due universitari a carico e una moglie che fa il part-time) paga l'80% (ottanta percento, sic!) di ticket. E dire che una riduzione delle imposte l'ha avuta pure lui, ben poche decine di euro, complessive... :rolleyes:
Non ho capito la politica, mangiamo poco, ma mangiamo poco tutti? :D

Però gli enti locali devono imparare a spendere bene i soldi e a non scaricare sul debito pubblico la loro "allegra" finanza , lo stato ( che siamo noi) non può essere un pozzo senza fondo. Deve esserci più rigore nella spesa dei comuni, regioni ecc.,... imparino a fare con ciò che hanno....e da questo discende una politica economica più sana: niente spese per manifestazione effimere, niente spese per mantenere il clientelismo politico, niente spese per stupide opere d'arte che sono tali solo di nome, niente spese folli per mandare la mondezza all'estero ma ogni comune o cosorzio di comuni smaltisca i propri rifiuti...ecc. ecc.

Paco
21-09-2004, 18.35.51
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Però gli enti locali devono imparare a spendere bene i soldi e a non scaricare sul debito pubblico la loro "allegra" finanza , lo stato ( che siamo noi) non può essere un pozzo senza fondo. Deve esserci più rigore nella spesa dei comuni, regioni ecc.,... imparino a fare con ciò che hanno....e da questo discende una politica economica più sana: niente spese per manifestazione effimere, niente spese per mantenere il clientelismo politico, niente spese per stupide opere d'arte che sono tali solo di nome, niente spese folli per mandare la mondezza all'estero ma ogni comune o cosorzio di comuni smaltisca i propri rifiuti...ecc. ecc.


Magari. (Y)

Paco
21-09-2004, 18.40.37
Originariamente inviato da Cecco


Molto semplice! Berlusca vuole ridurre le tasse a tutti i costi un pò xchè deve farlo visto l'impegno assunto con gli italiani, sopratutto xchè ha necessità di rilanciare i consumi che ristagnano.
E allora? Beh, nun ce stà na lira, ovvio e molti suoi alleati in una simile situazione non vogliono fare salti nel buio, pretendono garanzie di copertura e la copertura non è facile trovarla.
Ciao Paco

Lo sapeva già nel 2001, lo sanno tutti che per sanare l'Italia bisogna fare scelte anche impopolari. Se non ci riesce neppure lui che a parole era il paladino del MENO TASSE PER TUTTI!

Nothatkind
21-09-2004, 19.34.12
Son d'accordo su una più oculata spesa a livello comunale, ma allora, allo stesso modo, non si possono pretendere gli stessi servizi con meno soldi.
Trovo poco trasparente dire che le tasse sono state ridotte: è vero solo in parte, o meglio, solo una tipologia di tasse sono calate, ma un'altra è aumentata.

AlexMineo
21-09-2004, 21.41.14
Originariamente inviato da Paco
http://italy.indymedia.org/uploads/2004/09/tasse.gif

:D :D :D PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE ......:o

Paco
22-09-2004, 12.16.34
http://www.corriere.it/Media/Foto/2004/09_Settembre/22/grafico.jpg

Un buon segno per tutti noi e un brutto sogno per i politici. :D

Flying Luka
22-09-2004, 12.37.44
Un buon segno per noi?!?
Io qualche dubbio l'avrei, e con questo non voglio certo difendere il governo Berlusconi, ma temo che potrebbe essere la classica caduta dalla padella alla brace.
Copio e incollo un articolo, discutibile, ma molto interessante, sull'eventualità di un governo di centro sinistra.
Qualche riflessione andrebbe fatta:


La sinistra ci imporrà le imposte
di Giovanni Buffa


Ci risiamo. Tutti si stanno dando da fare per propiziare la caduta del governo prima che questo abbia realizzato il suo programma, in particolare ridotto le tasse e rilanciato lo sviluppo. Lavorano in tal senso l’opposizione, la Confindustria di Montezemolo, i sindacati e qualche “stratega” della maggioranza. C’è il fondato sospetto che siano in molti a sperare nel “tanto peggio tanto meglio”. Bene se questo avverrà sarà bene che gli italiani sappiano quel che li aspetta. Non sarà Fini il nuovo leader (come sperano quelli di An che vorrebbero mandare a casa Berlusconi), Follini non farà la grande Dc (a volte ritornano?) e la Lega dovrà abbandonare il suo sogno federalista. Agli italiani, quasi tutti al mare (anche se per Fassino non hanno neppure la possibilità di comprarsi il latte) tutto ciò sembra interessare poco. Almeno a giudicare dalle assenze registrate ai recenti ballottaggi. Hanno torto. Perché se i piani degli aspiranti al nuovo governo (di sinistra ovviamente) dovessero, disgraziatamente, andare in porto avrebbero il motivo di piangere a calde lacrime per quel che avverrà.

Né Prodi né Rutelli (ed ancor meno Fassino) lo dicono ma Ulivo, Margherita, Bertinotti, Diliberto e soci non hanno soltanto l’obiettivo di abbattere Berlusconi, un programma ben preciso ce l’hanno. Anche, se fino ad oggi, hanno solo detto no a qualsiasi provvedimento del governo ancora in carica e tenuto ben nascosto quello cui realmente puntano. Bene, da qualche confidenza sfuggita in Parlamento e nelle sedi sindacali è possibile farsi un’idea abbastanza precisa di quale sarebbe il vero programma dell’Ulivo. Proviamo a riassumerlo in base ad attendibili informazioni. Che non fanno notizia perché tutta la stampa è in mano confindustriale e Berlusconi non usa (o non sa usare) il potere televisivo: 1) sarà annullata la legge Moratti sulla pubblica istruzione, sarà ripristinata la sanità di Rosi Bindi e l’imposta sul morto che tanto piace a Rutelli e Fassino; 2) non si parlerà più della temporaneità della carica di governatore della Banca d’Italia e Fazio potrà marciare a cavallo sulle rovine di Arcore; 3) per far contento Bertinotti verrà versata con urgenza (Visco è già pronto) una nuova imposta patrimoniale, naturalmente sulla casa perché l’80% degli italiani ne posseggono una (sia pure in società con le banche che hanno erogato i costosi mutui).

C’è da augurarsi che sia almeno una patrimoniale “una tantum” e non una per l’eternità come è l’Ici su cui Rutelli sorvola; 4) per proteggere il risparmio, con il lasciapassare di Fazio che non ha nessuna colpa dei casi Parmalat, Cirio, Argentina, etc, si daranno nuovi poteri alle banche e sarà aumentata la imposizione sui Bot; 5) in compenso daranno nuove sovvenzioni a fondo perduto per la creazione di industrie al sud (non le vedremo mai in funzione) ed annulleranno tutti i progetti berlusconiani, il ponte sullo stretto di Messina, il “Mose” contro l’acqua alta di Venezia e simili opere “faraoniche”; 6) in compenso manderanno al macero la riforma dell’ordinamento giudiziario e, per la gioia di Flores D’Arcais e Travaglio, daranno nuovi poteri alle Procure. In particolare a quella milanese che è “più Procura” delle altre.

Probabilmente ho dimenticato qualcosa, certo Visco avrà qualche altra idea per far quadrare i conti. Si attaccherà al bollo auto, alla benzina o all’Alitalia che distrugge miliardi e, con il beneplacito della dormiente Autorità per la concorrenza (italiana ed europea) riesce a fallire pur applicando, senza che nessuno la disturbi, tariffe da strozzinaggio? Farà così magari contento qualche “post-fascista”. Certo ufficialmente Ulivo, Margherita e Rifondazione non dicono nulla del genere. Ma il perdurare delle loro chiacchiere e il silenzio sulle reali intenzioni una volta abbattuto il “mostro” Berlusconi, sono la migliore conferma: possiamo scommettere che questo è il destino che attende gli italiani, forse siamo anche troppo ottimisti. Probabilmente i cittadini sanno tutto questo. Temo non ne siano al corrente molti membri della maggioranza che stanno mettendo in croce Berlusconi (con il rischio di finire fuori strada). Non ci resta che augurarci che il presidente del Consiglio abbia ancora molta pazienza e non ci lasci tutti con le pezze al sedere ritirandosi nelle sue ville e condannandoci al godimento sadico di essere governati dall’attuale opposizione (o meglio, del partito “tasse, Europa franco-tedesca e magistratura italiana”). La santissima trinità di sinistra. Il guaio è che piace a qualcuno di destra.

Paco
22-09-2004, 13.21.57
Flying Luka, hai frainteso il mio post, anzi sono io che non ho specificato. Il buon segno per tutti noi è l'aumento di quelli che scelgono il non-voto, poi che vinca uno o l'altro non mi interessa.

Il Corriere dice che sono aumentati negli ultimi tre mesi del 20 %.

;)

Paco
25-09-2004, 13.01.02
Notizie dall'italietta politica:

La regione Toscana darà 240000 € per finanziare un solo programma televisivo della RAI, quello di Panariello del Sabato sera. La Margherita si chiede il perchè di una cifra così grossa!

handyman
25-09-2004, 13.38.33
Originariamente inviato da Flying Luka
Un buon segno per noi?!?
Io qualche dubbio l'avrei, e con questo non voglio certo difendere il governo Berlusconi, ma temo che potrebbe essere la classica caduta dalla padella alla brace.
Copio e incollo un articolo, discutibile, ma molto interessante, sull'eventualità di un governo di centro sinistra.
Qualche riflessione andrebbe fatta:


La sinistra ci imporrà le imposte
di Giovanni Buffa
.....




Molto angosciante...vien quasi voglia di votare scheda nulla alle prossime politiche :rolleyes:

Giorgio Drudi
25-09-2004, 14.29.01
Originariamente inviato da handyman


Molto angosciante...vien quasi voglia di votare scheda nulla alle prossime politiche :rolleyes:

Credo che diventerà il "partito" più numeroso", quello delle schede bianche... certamente avrà il mio "voto".

Flying Luka
25-09-2004, 14.39.21
Libero di pagare più tasse. E' una scelta. ;)

Giorgio Drudi
25-09-2004, 20.00.19
Non avendo alcun patrimonio mobile o immobile, non sono particolarmante sensibile al tema...anche se, in linea di massima, sono sempre a favore della riduzione e mai a favore delle "tasse"...per ragioni di giustizia sociale.

Flying Luka
25-09-2004, 20.21.00
Appunto.
Pure io sono nullatenente, ma tuttosommato quando a fine anno, nella mia busta paga, vedo i conguagli fiscali ad opera del governo, mi girano discretamente le maracas.
Non parlo solo di scaglioni IRPEF, ma parlo anche di quelle piccole e fastidiosissime addizionali, tipo regionali e comunali.

Se è vero quanto ha scritto G. Buffa (vedi pagina precedente di questo 3D), credo che vedere l'attuale opposizione al governo non sia una brillante idea.

Sul fatto, anzi, sull'idea che Berlusconi voglia/riesca ad abbassare le tasse?
Sono scettico, però voglio stare a vedere prima di pronunciarmi.
Se lo fa (e soprattutto se lo lasciano fare, senza che Rutelli, Fassino & co si mettano a fare il solito pianto greco), direi che sarebbe un gran cosa.

Giorgio Drudi
25-09-2004, 20.39.47
In ogni caso il mio voto in "bianco" è l'unico modo per dire: la politica deve cambiare radicalmente. Il che non avverrà certo dall'oggi al domani...spero che il mio contributo, e di quelli che la pensano allo stesso modo, contribuisca al cambiamento nel dopodomani.
E non saranno le tasse a farmi cambiare opinione...

carletto
25-09-2004, 22.48.10
Originariamente inviato da Flying Luka


Sul fatto, anzi, sull'idea che Berlusconi voglia/riesca ad abbassare le tasse?


Io non sono scettico; durante il 2005 Berlusconi abbasserà le tasse a partire dal 1 gennaio 2006.

Potrà così condurre una campagna elettorale basata su questa ennesima colossale vergognosa menzogna. E lo farà con la solita faccia d'angelo perchè è uno dei più grandi bugiardi che io abbia mai avuto il piacere di vedere sulla faccia di questa terra.

Mentirà per tutta la campagna elettorale infinocchiando ancora i creduloni che berranno le sue parole (pardon non le sue: quelle che gli scrivono le menti della fininvest; da solo non è in grado)

Lui abbasserà le tasse ma troverà i fondi riducendo ancora i trasferimenti agli enti locali che saranno costretti per forza ad applicare addizionali e ticket a man bassa per pareggiare i conti.

Però lui le tasse le avrà abbassate: poi se quei malvagi dei sindaci e dei presidenti delle regioni (pardon, ora si dice governatori) aumenteranno quelle locali lui, povero angelo, che colpa ne avrà?

E i creduloni voteranno ancora per lui.














Il guaio è che considerata la levatura dei personaggi che animano l'altra parte uno può solo dire "povera Italia".



Ma la scheda bianca o nulla mai; personalmemte lo considero un comportamento vigliacco.

Daniela
25-09-2004, 22.55.40
Originariamente inviato da Flying Luka
Un buon segno per noi?!?
Io qualche dubbio l'avrei, e con questo non voglio certo difendere il governo Berlusconi, ma temo che potrebbe essere la classica caduta dalla padella alla brace.
Copio e incollo un articolo, discutibile, ma molto interessante, sull'eventualità di un governo di centro sinistra.
Qualche riflessione andrebbe fatta:


La sinistra ci imporrà le imposte
di Giovanni Buffa

....



Non so chi sia Buffa, ma il tono dell'articolo è di uno sfacciatamente di destra.
O perlomeno tutt'altro che imparziale.

In ogni caso, personalmente preferisco sapere di pagare le tasse e quali sto pagando, che sentirmi ripetere come un mantra che non sto pagando nulla, che mi taglieranno le tasse, che va tutto bene, che sono ricca e non me ne accorgo, mentre in realtà sto andando in giro arrancando per arrivare a fine mese.

carletto
25-09-2004, 22.57.18
A proposito, ve ne siete accorti che la telecom ha aumentato l'abbonamento e, percentualmente, non certamente in linea con la decantata inflazione berlusconiana?

Eccomi
25-09-2004, 23.01.48
Originariamente inviato da Daniela

Non so chi sia Buffa, ma il tono dell'articolo è di uno sfacciatamente di destra.
O perlomeno tutt'altro che imparziale.

In ogni caso, personalmente preferisco sapere di pagare le tasse e quali sto pagando, che sentirmi ripetere come un mantra che non sto pagando nulla, che mi taglieranno le tasse, che va tutto bene, che sono ricca e non me ne accorgo, mentre in realtà sto andando in giro arrancando per arrivare a fine mese.


Non so se un governo di sinistra sarà migliore... Mi basta non avere più Berlusconi come Presidente del Consiglio! :anger:

infinitopiuuno
25-09-2004, 23.40.05
Sei quella che si intravvede armata di scimitarra? Ha un senso? Sei bella ma nel contempo pronta a tagliare la testa..(si fa per dire poi ultimamente..) a chiunque ti calpesti i piedi?
Se si metti una crocetta qui !_! scusami ma le crocette con la tastiera sono un casino.
Comunque ho letto qualche tuo posts. Sei simpatica...lo dico anche perche' sei una moderatrice.
Vabbeh ciao neh.

Non so chi sia Buffa, ma il tono dell'articolo è di uno sfacciatamente di destra.
O perlomeno tutt'altro che imparziale.

In ogni caso, personalmente preferisco sapere di pagare le tasse e quali sto pagando, che sentirmi ripetere come un mantra che non sto pagando nulla, che mi taglieranno le tasse, che va tutto bene, che sono ricca e non me ne accorgo, mentre in realtà sto andando in giro arrancando per arrivare a fine mese. [/B][/QUOTE]

Flying Luka
26-09-2004, 00.11.06
Originariamente inviato da Daniela



Non so chi sia Buffa, ma il tono dell'articolo è di uno sfacciatamente di destra.
O perlomeno tutt'altro che imparziale.

In ogni caso, personalmente preferisco sapere di pagare le tasse e quali sto pagando, che sentirmi ripetere come un mantra che non sto pagando nulla, che mi taglieranno le tasse, che va tutto bene, che sono ricca e non me ne accorgo, mentre in realtà sto andando in giro arrancando per arrivare a fine mese.

Daniela NON sei la sola che arranca per arrivare a fine mese, e te lo dice uno che abita a Milano città, notoriamente, carissima.

Sono d'accordo che quanto ha scritto questo Mr. Buffa è DECISAMENTE di parte, MA ha scritto anche delle cose vere e provabili.

Che dire.... sono scettico - ripeto - nei confronti di Berlusconi, ma cmq non vedo perchè non sia possibile pagare tasse in modo più equo ed essere equiparati alle aliquote europee.

Se ce l'hanno fatta altri stati, perchè noi no?

Flying Luka
26-09-2004, 00.14.04
Originariamente inviato da carletto
A proposito, ve ne siete accorti che la telecom ha aumentato l'abbonamento e, percentualmente, non certamente in linea con la decantata inflazione berlusconiana?

Ho Fastweb, anche come telefonia fissa, quindi non lo so.
Posso solo dirti che pur di staccarmi dalla Telecom sarei stato anche disposto a pagare di più.

Sul fatto poi che quelli della Telecom abbiano queste improvvise impennate al rialzo... putroppo è un malcostume che si trascina da decenni.

exion
12-10-2004, 11.00.23
Accade un fatto politico clamoroso: per la prima volta un futuro commissario europeo, cioé "ministro del governo europeo", viene bocciato dopo l'audizione al parlamento europeo, e questo 3d vivacchia a metà classifica del forum? Che succede, svogliati? :p


http://www.europalex.kataweb.it/Article/0,1605,30150|301,00.html

Nothatkind
12-10-2004, 11.04.18
Ci stavo arrivando, ero qua che ridacchiavo :D :D

Giorgio Drudi
12-10-2004, 15.03.43
.

Giorgio Drudi
12-10-2004, 15.05.40
Originariamente inviato da exion
Accade un fatto politico clamoroso: per la prima volta un futuro commissario europeo, cioé "ministro del governo europeo", viene bocciato dopo l'audizione al parlamento europeo, e questo 3d vivacchia a metà classifica del forum? Che succede, svogliati? :p


http://www.europalex.kataweb.it/Article/0,1605,30150|301,00.html

Perchè è la solita contrapposizione fra le coalizioni trasferita sul piano europeo. Nel parlamento europeo succede nè più nè meno quello che succede nel nostro parlamento ; i "no" sono strumentali, strumentali alle elezioni, agli interessi di parte, insomma operazioni di bassa lega politica.
Per questo motivo l'Europa degli affari esiste mentre l'Europa politica ideale è pura illusione, finchè ci sara questa classe politica....e sono piuttosto pessimista anche sul futuro, a volte.

carletto
13-10-2004, 00.36.35
Ma il fatto grave è che il signor Buttiglione, sfiduciato dal Parlamento Europeo, dichiara, con purissima logica fascista, che se ne frega e non si dimette.

Eccomi
13-10-2004, 01.18.39
Originariamente inviato da Nothatkind
Ci stavo arrivando, ero qua che ridacchiavo :D :D

Io lo sto facendo ancora...:D

The_Prof
13-10-2004, 10.18.28
Originariamente inviato da Flying Luka


Daniela NON sei la sola che arranca per arrivare a fine mese, e te lo dice uno che abita a Milano città, notoriamente, carissima.

Sono d'accordo che quanto ha scritto questo Mr. Buffa è DECISAMENTE di parte, MA ha scritto anche delle cose vere e provabili.

Che dire.... sono scettico - ripeto - nei confronti di Berlusconi, ma cmq non vedo perchè non sia possibile pagare tasse in modo più equo ed essere equiparati alle aliquote europee.

Se ce l'hanno fatta altri stati, perchè noi no?

Perche' abbiamo un debito pubblico enorme, frutto dell'allegra finanza degli anni '80, e dell'adesione ai parametri di maastricht.

E' possibile diminuire l'imposizione fiscale, solo smantellando lo stato sociale e i contributi al Mezzogiorno.
In questo caso pero' le aliquote dovrebbero essere molto piu' basse di quanto previsto, e tale provvedimento dovrebbe essere accompagnato ad una rigorosa lotta all'evasione fiscale.
Mi trovo d'accordo con Carletto, ma solo questa volta :D , che questo governo diminuira' la pressione fiscale, lasciando pero' un buco di bilancio, come successe nel 2001.
Ed e' quasi certo che con un governo Prodi, dovremmo attenderci una finanziaria rigorosa di almeno 200.000 miliardi del vecchio conio, sperando in misure rigorose che non vadano a colpire i soliti.

Ciao :)

exion
13-10-2004, 18.33.30
C'è una cosa che non mi è del tutto chiara nella faccenda di Buttiglione: se le ultime elezioni europee a Giugno sono state un successo schiacciante della destra, come può essere la bocciatura di Buttiglione un complotto della sinistra? :D

O la destra al parlamento non ha fatto il suo dovere appoggiando un proprio candidato, oppure semplicemente si sono resi conto che Buttiglione ha una consistenza politica pari allo 0.
Cosa nota anche da noi, dove però il suo ruolo viene esaltato e sopravvalutato dai suoi alleati, probabilmente in ragione della marea di voti clientelari di stampo ex-DC che riesce a prendere ad ogni elezione.

Cecco
13-10-2004, 18.57.07
Io credo, come han già detto tanti di maggior peso, che al di là di un dispettuccio politico da parte di qualche membro della coalizione,
il caso buttiglione nasca da un nuovo integralismo, quello laico, che da anni va affacciandosi a livello globale.
E son anche d'accordo con Cacciari che, chiaro come sempre, ha detto che la commissione ha sbagliato, ha commesso lo stesso errore di buttiglione confondendo questioni etico/religiose con quelle politiche.
Ridicolo invece chi ha affermato che buttiglione si sarebbe gettato la zappa sui piedi rispondendo francamente alle domande, dovrebbe questo essere un pregio non un difetto.
In fin dei conti il ns. ha riaffermato, se ce n'era bisogno il primato della famiglia convenzionale rispetto, non vorrei offendere nessuno, ad una davvero singolare nuova famiglia che sempre più trova proseliti in questo ns. mondo ormai impazzito.

Cecco
13-10-2004, 19.03.30
Originariamente inviato da exion
C'è una cosa che non mi è del tutto chiara nella faccenda di Buttiglione: se le ultime elezioni europee a Giugno sono state un successo schiacciante della destra, come può essere la bocciatura di Buttiglione un complotto della sinistra? :D

O la destra al parlamento non ha fatto il suo dovere appoggiando un proprio candidato, oppure semplicemente si sono resi conto che Buttiglione ha una consistenza politica pari allo 0.
Cosa nota anche da noi, dove però il suo ruolo viene esaltato e sopravvalutato dai suoi alleati, probabilmente in ragione della marea di voti clientelari di stampo ex-DC che riesce a prendere ad ogni elezione.

Mi sembra un pò troppo ingeneroso verso buttiglione, forse non resterà alla storia come un gran politico, è però uomo di cultura, filosfo apprezzato e persona onesta.
D'altro canto non dimentichiamoci di grandi figure politiche molto discussi sotto altri aspetti. Ciao

Cecco
13-10-2004, 19.09.27
Originariamente inviato da carletto
Ma il fatto grave è che il signor Buttiglione, sfiduciato dal Parlamento Europeo, dichiara, con purissima logica fascista, che se ne frega e non si dimette.

Dovresti sapere che la commissione esprime un proprio parere non vincolante, tant'è che Barroso ha confermato la propria squadra per intero, Buttiglione e l'ungherese compresi.
L'assemblea che si terrà verso la fine del mese potrà accettare o meno questa squadra e stavolta la decisione sarà sì vincolante.
Aggiungo che bene ha fatto Buttiglione a non ritirare la propria candidatura per aver espresso la sua franca idea che tu magari non condividi ma che io, ad esempio, sottoscrivo.

Paco
13-10-2004, 19.27.57
Premetto che avrei accettato Buttiglione, trovo assurdo che la politica impedisca a due persone che si amano di avere gli stessi diritti delle coppie VIRGOLETTE normali VIRGOLETTE. Posso capire i mille dubbi sulle adozioni, ma almeno il matrimonio.

Sono in Topic o ho detto una ...? :D

exion
13-10-2004, 22.36.04
Originariamente inviato da Cecco


Mi sembra un pò troppo ingeneroso verso buttiglione, forse non resterà alla storia come un gran politico, è però uomo di cultura, filosfo apprezzato e persona onesta.
D'altro canto non dimentichiamoci di grandi figure politiche molto discussi sotto altri aspetti. Ciao


lo so, fra me e lui ormai è una questione personale :D



Tutto ciò non risponde alla mia curiosità più pressante: se un ministro del governo Berlusconi fosse sfiduciato dai parlamentari del Polo, chi mai avrebbe il coraggio di parlare di siluro lanciato dalla sinistra? Se la cosa succede a Bruxelles invece è lecito dire che Buttiglione è stato silurato da una manovra oscura della sinistra europea? O mi manca un elemento (forse sulle modalità di voto? boh) oppure la bocciatura non può essere semplicemente una ripicca anti-berlusconiana.

carletto
14-10-2004, 00.18.13
Originariamente inviato da Cecco

Dovresti sapere che la commissione esprime un proprio parere non vincolante, tant'è che Barroso ha confermato la propria squadra per intero, Buttiglione e l'ungherese compresi.
L'assemblea che si terrà verso la fine del mese potrà accettare o meno questa squadra e stavolta la decisione sarà sì vincolante.
Aggiungo che bene ha fatto Buttiglione a non ritirare la propria candidatura per aver espresso la sua franca idea che tu magari non condividi ma che io, ad esempio, sottoscrivo.

Lo so benissimo.
Ho intenzionalmente evitato di aggiungere un "benchè il voto non sia vincolante" al mio post per testare se qualcuno aveva il coraggio di venir fuori a difendere l'ignobile comportamente di questo signore con tale scusante.

Il fatto che il voto esprima solo un parere consultivo non toglie al risultato la sua importanza dal punto di vista democratico. E dal punto di vista democratico quando la maggioranza mi dice vattene, che il parere sia parere consultivo o no, democraticamente me ne devo andare.

Se resto invece mi comporto da fascista.

carletto
14-10-2004, 00.26.31
E domani il signor Berlusconi con un colpo di mano, ricorrendo al voto di fiducia, farà approvare una legge, in questo modo blindata secondo i suoi desideri, che gli consentirà di sanare tutti gli illeciti fatti nella sua villa in Sardegna.

E come al solito la mafia ringrazia perchè in base a tale legge sarà possibile una sanatoria mai vista; potranno essere regolarizzati migliaia e migliaia di metri cubi di cemento costruiti illegaslmente in zone protette.

Cecco
14-10-2004, 09.52.52
Originariamente inviato da carletto


Lo so benissimo.
Ho intenzionalmente evitato di aggiungere un "benchè il voto non sia vincolante" al mio post per testare se qualcuno aveva il coraggio di venir fuori a difendere l'ignobile comportamente di questo signore con tale scusante.

Il fatto che il voto esprima solo un parere consultivo non toglie al risultato la sua importanza dal punto di vista democratico. E dal punto di vista democratico quando la maggioranza mi dice vattene, che il parere sia parere consultivo o no, democraticamente me ne devo andare.

Se resto invece mi comporto da fascista.

Ti sbagli e di grosso. Il tuo ragionamento potrebbe filare se avessi commesso qualche illecito o pure, te lo concedo, se mi fossi lasciato
andare a considerazioni amorali.
A maggior ragione non me ne devo andare se in modo lampante sono stato oggetto di una discriminazione etico / religiosa che è condivisa almeno dalla metà della popolazione europea. O vuoi dire che quella commisione, consultiva, possiede il dono della verità?
Chiaro che tu sei tra quelli che oltre a pensarla diversamente, in modo integralista pretenderesti mettere alla gogna chi non condivide le tue idee ed ha il coraggio di dirtelo in faccia.

Cecco
14-10-2004, 09.55.58
Originariamente inviato da exion



lo so, fra me e lui ormai è una questione personale :D



Tutto ciò non risponde alla mia curiosità più pressante: se un ministro del governo Berlusconi fosse sfiduciato dai parlamentari del Polo, chi mai avrebbe il coraggio di parlare di siluro lanciato dalla sinistra? Se la cosa succede a Bruxelles invece è lecito dire che Buttiglione è stato silurato da una manovra oscura della sinistra europea? O mi manca un elemento (forse sulle modalità di voto? boh) oppure la bocciatura non può essere semplicemente una ripicca anti-berlusconiana.

Io non penso che le cose stiano così. Il fatto che la sinistra sia in questo frangente contro buttiglione non deriva dal fatto in sè piuttosto dalla considerazione che la maggior parte d'essa è portatrice di quelle idee contro le quali buttiglione s'è espresso.

Cecco
14-10-2004, 10.07.06
Originariamente inviato da Paco
Premetto che avrei accettato Buttiglione, trovo assurdo che la politica impedisca a due persone che si amano di avere gli stessi diritti delle coppie VIRGOLETTE normali VIRGOLETTE. Posso capire i mille dubbi sulle adozioni, ma almeno il matrimonio.

Sono in Topic o ho detto una ...? :D

Non credo che alcuno si sia mai permesso di contestare a due persone il diritto ad amarsi e vivere insieme, qui il problema consiste nel fatto che se accetti il loro matrimonio non puoi poi contestare alcuna adozione e devi dargli insomma tutto ciò che dai alla famiglia
convenzionale. Dunque si tratta d'un problema che, a mio parere, trascende la decisione politica e semmai dovrebbe essere oggetto di una consultazione popolare visto la portata del problema.
Il fatto, tornando in argomento, è che così come io non posso impedire
alla gente di pensarla diversamente, allo stesso modo non intendo a mia volta essere discriminato per aver detto la mia altrimenti ci troveremmo di fronte al paradosso di una commissione che sceglie i suoi membri a secondo della convergenza etico religiosa. Ciao

exion
14-10-2004, 10.37.34
Originariamente inviato da Cecco


Io non penso che le cose stiano così. Il fatto che la sinistra sia in questo frangente contro buttiglione non deriva dal fatto in sè piuttosto dalla considerazione che la maggior parte d'essa è portatrice di quelle idee contro le quali buttiglione s'è espresso.

scusa se insisto, ma ancora non trovo risposta alla mia domanda, neppure dalla lettura dei quotidiani sul web: come può un candidato della destra, del PPE, in un parlamento a stragrande maggioranza di centro-destra, essere bocciato dalls inistra a lui contraria?

Cosa facevano i parlamentari europei del PPE quel giorno? Dormivano? Erano altrove col fisico o anche solo con la testa? Oppure anche loro hanno votato trasversalmente contro?


Se qualcuno del forum trovasse un resoconto del voto (non dell'audizione di Buttiglione) e dei parlamentari presenti al momento della votazione, penso sarebbe d'aiuto a tutti per capire meglio cos'è successo. Io purtroppo non ho trovato nulla :S

wolf76
14-10-2004, 12.23.37
".....La commissione Libertà pubbliche (Libe) ha bocciato due volte la candidatura di Rocco Buttiglione a commissario europeo. Il primo voto ha visto il centrosinistra bocciare l'ipotesi che il rappresentante italiano possa diventare commissario Ue alla Giustizia, libertà e sicurezza (27 voti a 26). Nella seconda tornata gli europarlamentari erano chiamati ad esprimersi sulla possibilità di accettare Buttiglione come commissario, ma chiedendo al presidente del prossimo esecutivo Ue, José Manuel Barroso, di cambiargli portafoglio. In questo caso le posizioni si sono ribaltate e il centrodestra ha votato contro l'ipotesi di un rimpasto mentre il centrosinistra si è espresso a favore (28 voti a 25)....."

www.rai.it

Nonostante l'articolo su questo punto sia poco chiaro, se la matematica non è un opinione, i votanti sono sempre 53. E poichè dopo, con una maggioranza pari al secondo voto, è stato per ripicca bocciato l'ungherese, deduco che la maggioranza sia sicuramente di centro-destra, così come d'altronte era emerso dalle elezioni! Quindi o nel primo voto qualche popolare ha sbagliato a premere il pulsantino oppure considerava troppo integraliste, anche per la propria coscienza, le radici cattoliche del pensiero di Buttiglione sui diritti degli omosessuali!

Cecco
14-10-2004, 13.03.46
Originariamente inviato da exion


scusa se insisto, ma ancora non trovo risposta alla mia domanda, neppure dalla lettura dei quotidiani sul web: come può un candidato della destra, del PPE, in un parlamento a stragrande maggioranza di centro-destra, essere bocciato dalls inistra a lui contraria?

Cosa facevano i parlamentari europei del PPE quel giorno? Dormivano? Erano altrove col fisico o anche solo con la testa? Oppure anche loro hanno votato trasversalmente contro?


Se qualcuno del forum trovasse un resoconto del voto (non dell'audizione di Buttiglione) e dei parlamentari presenti al momento della votazione, penso sarebbe d'aiuto a tutti per capire meglio cos'è successo. Io purtroppo non ho trovato nulla :S

No scusa, forse son io a non essere stato chiaro, credevo d'aver espresso che la questione non nasce da un'ideologia politica ma da una questione etico /religiosa seppure è vero che i sostenitori del matrimonio omosessuale, affidamento, ecc.. si trovino sopratutto in italia per lo più nello schieramento di sinistra.
Evidentemente il pensiero della commissione era piuttosto trasversale
ed i suoi membri, male hanno fatto, si son ritrovati ostili a quanto espresso da buttiglione e l'hanno bocciato.
Perchè hanno fatto male? Perchè hanno confuso la politica con la questione etico / religiosa così compiendo a mio avviso un abuso,una sorta di decisione razzistica.
Infatti, forse è più facile, cosa avremmo detto se una diversa commissione di diversa opinione, stavolta tenuta a giudicare un candidato alla giustizia gay, l'avesse bocciato non condividendo la sua opinione favorevole ai matrimoni omosessuali?
Questo, nessun'altro il problema. D'altronde la politica è davvero strana, non ti sembra paradossale che una commissione tenuta a giudicare un commissario alla giustizia, anzicchè investigare su questo tema interroghi il candidato su un tema sul quale peraltro già conosceva il pensiero del cattolicissimo buttiglione?
E questo cosa avrebbe dovuto fare? Non rispondere o magari dire ciò che non pensava per prendersi plauso e pass della commissione?
Ciao

wolf76
14-10-2004, 13.22.34
Complimenti al ministro Tremaglia per l'onestà intellettuale con cui ha ammesso di essere uno schifoso razzista!

exion
14-10-2004, 17.26.07
Originariamente inviato da Cecco


No scusa, forse son io a non essere stato chiaro, credevo d'aver espresso che la questione non nasce da un'ideologia politica ma da una questione etico /religiosa seppure è vero che i sostenitori del matrimonio omosessuale, affidamento, ecc.. si trovino sopratutto in italia per lo più nello schieramento di sinistra.
Evidentemente il pensiero della commissione era piuttosto trasversale
ed i suoi membri, male hanno fatto, si son ritrovati ostili a quanto espresso da buttiglione e l'hanno bocciato.
Perchè hanno fatto male? Perchè hanno confuso la politica con la questione etico / religiosa così compiendo a mio avviso un abuso,una sorta di decisione razzistica.
Infatti, forse è più facile, cosa avremmo detto se una diversa commissione di diversa opinione, stavolta tenuta a giudicare un candidato alla giustizia gay, l'avesse bocciato non condividendo la sua opinione favorevole ai matrimoni omosessuali?
Questo, nessun'altro il problema. D'altronde la politica è davvero strana, non ti sembra paradossale che una commissione tenuta a giudicare un commissario alla giustizia, anzicchè investigare su questo tema interroghi il candidato su un tema sul quale peraltro già conosceva il pensiero del cattolicissimo buttiglione?
E questo cosa avrebbe dovuto fare? Non rispondere o magari dire ciò che non pensava per prendersi plauso e pass della commissione?
Ciao

Si tutto molto più chiaro...
Quindi quando Berlusconi accusa il parlamento eruopeo di integralismo, di fatto se la sta prendendo coi suoi stessi alleati... O no? :confused:

carletto
14-10-2004, 23.24.42
Originariamente inviato da Cecco


Chiaro che tu sei tra quelli che oltre a pensarla diversamente, in modo integralista pretenderesti mettere alla gogna chi non condivide le tue idee ed ha il coraggio di dirtelo in faccia.

Quello non esprime delle idee.


Quello espirime del lurido, vigliacco razzismo.

carletto
15-10-2004, 00.26.02
E per concludere, se eravati preoccupati tranquillizzatevi: Villa Certosa è al sicuro. Arriva il condono per delega.


Adesso Villa Certosa è al sicuro (come sono contento; se penso a quel poveretto di Silvio che si era fatto una casetta con i sacrifici di una vita), come le villette, i piccoli e i grandi abusi (e per questo la mafia sarà molto grata) sulle coste, sulle rive di fiumi e laghi, in montagna, nei parchi. Ovunque. Là dove non aveva osato il condono è arrivato il maxiemendamento alla Delega Ambientale.

Paco
15-10-2004, 08.27.24
Originariamente inviato da Cecco


Non credo che alcuno si sia mai permesso di contestare a due persone il diritto ad amarsi e vivere insieme, qui il problema consiste nel fatto che se accetti il loro matrimonio non puoi poi contestare alcuna adozione e devi dargli insomma tutto ciò che dai alla famiglia
convenzionale. Dunque si tratta d'un problema che, a mio parere, trascende la decisione politica e semmai dovrebbe essere oggetto di una consultazione popolare visto la portata del problema.
Il fatto, tornando in argomento, è che così come io non posso impedire
alla gente di pensarla diversamente, allo stesso modo non intendo a mia volta essere discriminato per aver detto la mia altrimenti ci troveremmo di fronte al paradosso di una commissione che sceglie i suoi membri a secondo della convergenza etico religiosa. Ciao

Ma non hanno diritti. :(

Cecco
15-10-2004, 08.50.55
Originariamente inviato da exion


Si tutto molto più chiaro...
Quindi quando Berlusconi accusa il parlamento eruopeo di integralismo, di fatto se la sta prendendo coi suoi stessi alleati... O no? :confused:

Sicuro e non è la prima volta, non sarà l'ultima.

Cecco
15-10-2004, 08.52.55
Originariamente inviato da wolf76
Complimenti al ministro Tremaglia per l'onestà intellettuale con cui ha ammesso di essere uno schifoso razzista!

Meno razzista però della commissione giudicante buttiglione.

Cecco
15-10-2004, 08.55.48
Originariamente inviato da Paco


Ma non hanno diritti. :(

Ma dai! Loro vogliono uno status giuridico equiparato alla famiglia con ciò che ne consegue, di questo si parla.

Paco
15-10-2004, 13.44.09
Originariamente inviato da Cecco


Ma dai! Loro vogliono uno status giuridico equiparato alla famiglia con ciò che ne consegue, di questo si parla.

É giusto che abbiano gli stessi diritti di una coppia. Ci sono coppie con problemi anche economici che fanno fatica pure a farsi dare un finanziamento. É vergognoso.

Quella dell'adozione è una scusa.

carletto
18-10-2004, 01.06.56
Il ministro Calderoli racconta che - dopo il voto alla Camera che cambia la Costituzione introducendo la devolution (Italia a pezzi) e premierato forte(un Primo ministro con poteri assoluti) - ha pianto insieme con Bossi (al telefono ndr) per 25 minuti. Ciò significa che sia Bossi che Calderoli si rendono conto di quello che hanno fatto

carletto
25-10-2004, 22.25.24
SETTE A ZERO

exion
25-10-2004, 22.37.23
Originariamente inviato da carletto
SETTE A ZERO



ah che bello :)

Forse che l'Italia stia rinsavendo finalmente? :)

Dai dai, che se continua così, fra due anni quando mi scade il contratto potrò rimpatriare :p

Eccomi
25-10-2004, 22.49.42
Originariamente inviato da Paco


Quella dell'adozione è una scusa.

Si potrebbero anche separare le due cose... Dare lo status richiesto e riparlare dell'adozione tra qualche anno, no? :rolleyes:
Ciao, Paco. :)

Gigi75
25-10-2004, 22.55.50
Certo che un Pres del Consiglio che si fa operare all'estero..mette una fiducia nella sanità italiana...

Flying Luka
25-10-2004, 23.05.41
Perchè?
Tu hai fiducia nella sanità italiana?
Io no!

Gigi75
25-10-2004, 23.16.24
Si ok, ma io non sono quello che ne decide le sorti...:rolleyes:

exion
25-10-2004, 23.18.52
Originariamente inviato da Flying Luka
Perchè?
Tu hai fiducia nella sanità italiana?
Io no!

Io globalmente sì. Le strutture sono pessime, e l'idea che la "corsia" si a un retaggio del XVII secolo fatica a imporsi.
Però il corpo medico nel suo insieme penso sia fra i più preparati al mondo.

La conclusione che ne traggo è che se devo farmi ricoverare, me ne vado in un ospedale francese, stanza singola, telefono, TV e bagno in stanza, tutto rimborsato.
Ma se si tratta di qualcosa di ambulatoriale preferisco farmi curare in Italia da un medico italiano.

Gigi75
25-10-2004, 23.19.54
Originariamente inviato da exion

La conclusione che ne traggo è che se devo farmi ricoverare, me ne vado in un ospedale francese, stanza singola, telefono, TV e bagno in stanza, tutto rimborsato.
Ma se si tratta di qualcosa di ambulatoriale preferisco farmi curare in Italia da un medico italiano.

Beato te.
Io posso scegliere tra l'Italia e la vicina Albania :p

Flying Luka
25-10-2004, 23.45.50
Questa volta sono d'accordissimo con Exion: in Italia abbiamo degli OTTIMI medici. Sono le strutture che lasciano parecchio a desiderare (grazie Rosy Bindi :rolleyes: ).

carletto
26-10-2004, 00.11.43
Originariamente inviato da Flying Luka
Perchè?
Tu hai fiducia nella sanità italiana?
Io no!

Io si


A seguito di esperienze personali (sulla mia pelle per intenderci) posso garantirti che generalmente la sanità italiana funziona bene.

Sia all'ospedale di Crotone che a quello di Novara e qualche altro.

Per quanto riguarda le strutture non hai sparato molto diritto. La Rosy c'entra poco o niente. Se invece di modernizzare le strutturo sciupiamo i soldi per mettere in mare una inutile portaerei (che non serve a niente) cosa c'entra la poverina?
Io me la prenderei piuttosto con quei bacati che bruciano soldi in armamenti.

Flying Luka
26-10-2004, 00.14.09
anche io in 2 specifiche occasioni sono stato trattato super bene in strutture pubbliche.
Ma penso di essere stato molto fortunato.
Leggendo io giornali e vedendo il degrado di altri ospedali, in qualità di visitatore, mi sono reso conto che putroppo non è sempre così.

carletto
26-10-2004, 00.20.56
Non sei stato fortunato.

Sei stato nella normalità.

exion
30-10-2004, 23.00.23
Sono esterrefatto...

Berlusconi conferma che ritiene troppo "elevata" l'aliquota massima al 43%, mostra fastidio per chi frena. "La riduzione delle tasse è nel programma - dice - è da tre anni che pensiamo di farlo e mi sorprende che qualcuno non lo voglia". Ma i sassolini del premier non sono finiti e alla fine risponde a Landolfi: "Mi dicono che la nota di Landolfi aveva lo scopo di indicarmi un argomento forte che potrebbe essere utilizzato dall'opposizione. Bene. Io, tuttavia, ritengo che non sia un disonore guadagnare tanto. E' normale, ritengo, che si cominci con la riduzione delle tasse da chi ha di più". Una posizione che Fini bolla come "iniqua".

http://www.repubblica.it/2004/j/sezioni/economia/eccofinanziaria3/finiberlusconi/finiberlusconi.html


Giuro che finché quell'uomo indefinibile senza diventare volgari rimane al governo, in Italia a vivere, lavorare e farmi prendere per il c#l@ non ci torno! :mad: (W)

Flying Luka
30-10-2004, 23.15.23
Un attimino.
Leggendo il tuo intervento sembrerebbe iniquo abbassare le tasse (magari l'hai postato in un momento coi nevi a 1000, vero Exion?).
Leggendo invece l'articolo che hai linkato le cose sono leggermente diverse e forse anche peggio: Berlusconi vuole ridurre le tasse (l'attuale aliquota del 43%) cominciando "da chi ha di più".

Stando così le cose, questa è davvero grossa.

Ridurre le tasse a chi ha dei redditi alti mi sembra davvero una sparata enorme. Considerando poi che chi ha dei redditi alti, ha sempre il modo per evadere... ops... volevo dire "scaricare", a differenza di un povero cristo che, normalmente, non può dedurre un tubo o quasi.

Bene bene, stiamo a vedere cosa succede...

exion
30-10-2004, 23.21.32
Originariamente inviato da Flying Luka
Un attimino.
Leggendo il tuo intervento sembrerebbe iniquo abbassare le tasse (magari l'hai postato in un momento coi nevi a 1000, vero Exion?).
Leggendo invece l'articolo che hai linkato le cose sono leggermente diverse e forse anche peggio: Berlusconi vuole ridurre le tasse (l'attuale aliquota del 43%) cominciando "da chi ha di più".

Stando così le cose, questa è davvero grossa.

Ridurre le tasse a chi ha dei redditi alti mi sembra davvero una sparata enorme. Considerando poi che chi ha dei redditi alti, ha sempre il modo per evadere... ops... volevo dire "scaricare", a differenza di un povero cristo che, normalmente, non può dedurre un tubo o quasi.

Bene bene, stiamo a vedere cosa succede...


E' Fini che la definisce iniqua. E' il colmo: il ceto medio e le classi meno abbienti difese dal partito più di destra nella maggioranza :rolleyes:

Ma si, faccia pure... Abbassi l'aliquota più alta al 15% di italiani interessati dalla stessa, così è la volta che l'altro 85% che paga le aliquote non ridotte si inc@zza di brutto. Almeno le elezioni nel 2006 le perde di sicuro :mad:

Flying Luka
30-10-2004, 23.25.44
Originariamente inviato da exion



E' Fini che la definisce iniqua. E' il colmo: il ceto medio e le classi meno abbienti difese dal partito più di destra nella maggioranza :rolleyes:

Ma si, faccia pure... Abbassi l'aliquota più alta al 15% di italiani interessati dalla stessa, così è la volta che l'altro 85% che paga le aliquote non ridotte si inc@zza di brutto. Almeno le elezioni nel 2006 le perde di sicuro :mad:

Appunto.
Ha fatto un bel autogoal.

infinitopiuuno
30-10-2004, 23.36.33
Pero' e' inutile che si abbassino le tasse affinche le imprese possano investire di piu', se poi, come un boomerang, ce le troviamo a livello locale. Le regioni continuano a piangere cosi' come i comuni e le ASL. Se il governo non finanzia regioni, province e comuni quest'ultimi alzano l'ICI o l'addizionale regionale e nel caso delle ASL ci saranno meno servizi. Insomma non si possono fare miracoli in mancanza di "reale ricchezza" e cioe' di PIL; e' una coperta corta che nemmeno Berlusconi riuscira' ad allungare.

afterhours
30-10-2004, 23.46.00
in pratica e' un Robin Hood al contrario...

Flying Luka
30-10-2004, 23.50.47
stavo giusto pensando la stessa cosa.

exion
31-10-2004, 01.14.25
Originariamente inviato da afterhours
in pratica e' un Robin Hood al contrario...


E Fini sarebbe lo Sceriffo di Nottingham all'incontrario anche lui? :D

Giorgio Drudi
31-10-2004, 08.13.56
Fini dimostra sempre di essere quello che è: un politico.

Lo stato fa bene a non erogare finanziamenti extra alle regioni, come fosse un pozzo senza fondo: le regioni scaricano i loro deficit sullo stato ...nella realtà sui cittadini, su di noi... ma poi demagogcamente possono giustificare la loro incapacità ad amministrare e la loro disonestà protestando contro i governi e prendendoci per i fondelli.
Le regioni, le provincie, i comuni facciano con quello che hanno, senza sprechi, senza finanziare operazioni assurde, senza clientelismi politici, senza investimenti nell'effimero e la smettano di invocare lo stato quale colpevole dei loro deficit contando sulla confusione politica e sull'ignoranza "finanziaria" dei cittadini.
I ladri e i corrotti li abbiamo vicini...anche. Occupiamoci di loro.

infinitopiuuno
31-10-2004, 10.37.00
!

Flying Luka
31-10-2004, 11.49.07
Originariamente inviato da Giorgio Drudi
Fini dimostra sempre di essere quello che è: un politico.

Lo stato fa bene a non erogare finanziamenti extra alle regioni, come fosse un pozzo senza fondo: le regioni scaricano i loro deficit sullo stato ...nella realtà sui cittadini, su di noi... ma poi demagogcamente possono giustificare la loro incapacità ad amministrare e la loro disonestà protestando contro i governi e prendendoci per i fondelli.
Le regioni, le provincie, i comuni facciano con quello che hanno, senza sprechi, senza finanziare operazioni assurde, senza clientelismi politici, senza investimenti nell'effimero e la smettano di invocare lo stato quale colpevole dei loro deficit contando sulla confusione politica e sull'ignoranza "finanziaria" dei cittadini.
I ladri e i corrotti li abbiamo vicini...anche. Occupiamoci di loro.

Ma giusto a proposito di regioni, comuni e tasse: sbaglio o da qualche anno siamo tutti penalizzati da un'ulteriore tassa (guarda casa introdotta proprio dalla sinistra) che si chiama addizionale regionale e comunale.
Questi soldi che fine fanno?

Giorgio Drudi
31-10-2004, 12.27.35
Originariamente inviato da Flying Luka


Ma giusto a proposito di regioni, comuni e tasse: sbaglio o da qualche anno siamo tutti penalizzati da un'ulteriore tassa (guarda casa introdotta proprio dalla sinistra) che si chiama addizionale regionale e comunale.
Questi soldi che fine fanno?

E' VERO E NOI DOBBIAMO CERCARE DI IMPEDIRE QUESTE TASSAZIONI CHE CI VENGONO ESTORTE.
Questi soldi per buona parte vanno nella borsa dei ladri.

infinitopiuuno
31-10-2004, 13.14.16
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


E' VERO E NOI DOBBIAMO CERCARE DI IMPEDIRE QUESTE TASSAZIONI CHE CI VENGONO ESTORTE.
Questi soldi per buona parte vanno nella borsa dei ladri.

Buona parte si. Alcuni finanziamenti regionali vanno a buon fine. Io ho l'esempio di un mio cliente che esercita' l'attivita' di trasporto di persone. Per l'attivita' di viaggi all'estero e in italia non percepisce nulla. Per il TPL, trasporto pubblico locale, riceve delle sovvenzioni dalla Regione Lombardia e questo gli consente di fare le tipiche tratte comunali anche a "vuoto", senza cioe' portate nessuno ma rispettando gli orari previsti di arrivo e garantendo un servizio parastatale di grande utilita' per anziani e studenti.

Queste sovvenzioni stanno sempre piu' diminuendo tanto che sta pensando di dedicarsi interamente al GT gran turismo.

Voglio dire quindi che non tutti i soldi vanno in tasca ai ladri.

Giorgio Drudi
31-10-2004, 14.13.58
Originariamente inviato da infinitopiuuno


Buona parte si. Alcuni finanziamenti regionali vanno a buon fine. Io ho l'esempio di un mio cliente che esercita' l'attivita' di trasporto di persone. Per l'attivita' di viaggi all'estero e in italia non percepisce nulla. Per il TPL, trasporto pubblico locale, riceve delle sovvenzioni dalla Regione Lombardia e questo gli consente di fare le tipiche tratte comunali anche a "vuoto", senza cioe' portate nessuno ma rispettando gli orari previsti di arrivo e garantendo un servizio parastatale di grande utilita' per anziani e studenti.

Queste sovvenzioni stanno sempre piu' diminuendo tanto che sta pensando di dedicarsi interamente al GT gran turismo.

Voglio dire quindi che non tutti i soldi vanno in tasca ai ladri.

E' ovvio! Sono quelli che vanno in tasca ai ladri e sono tanti che preoccupano.

exion
08-11-2004, 19.58.09
Ho sempre avuto un giudizio neutro su Luca Casarini. Né pro, né contro.

Ora mi rendo conto che sbagliavo. E' un cretino.

http://www.repubblica.it/2004/k/sezioni/cronaca/panorama/parlacasa/parlacasa.html

...
Casarini, come può la spesa proletaria essere "una nuova forma di democrazia"?
"Sabato abbiamo distribuito beni a chi ne ha bisogno. Le persone fuori dal supermercato, dopo il primo momento di sbigottimento, erano entusiaste e ci hanno detto grazie. C'erano pensionati e giovani coppie che non ce la fanno più a fare la spesa. C'era un nuovo soggetto sociale, il precario, il perno di questa società. Questa Italia esiste ma non è rappresentata né dai partiti né dai sindacati".

Avete preso senza pagare anche telecamere e fax. Non sono beni primari.
"Una signora pensionata aveva le lacrime agli occhi per il fax: le serviva tantissimo e non era mai riuscita a comprarlo. Oggi anche il computer o un fax sono un bene primario".

Flying Luka
08-11-2004, 20.03.55
Si, sono d'acordo.
Un imbecille di prim'ordine.

Fletcher_Christian
08-11-2004, 20.07.27
Originariamente inviato da Flying Luka
Si, sono d'acordo.
Un imbecille di prim'ordine.

Un imbecille primario.

:D :D :D

Giorgio Drudi
08-11-2004, 23.38.31
E' anche più di un cretino ...nel 68 queste azioni sfociarono per alcuni nella cosidetta lotta armata, il terrorismo.

infinitopiuuno
09-11-2004, 19.24.11
Il problema è che non se ne rende conto. L'azione d'assalto spero non si ripeta più cosiccome le bombe alle varie Adecco & co.
Trova pero' molta gente sbiellata dall'euro che lo segue.
Triste

exion
09-11-2004, 20.35.29
Originariamente inviato da Giorgio Drudi
E' anche più di un cretino ...nel 68 queste azioni sfociarono per alcuni nella cosidetta lotta armata, il terrorismo.


Per chi crede che le BR fossero il punto di arrivo più radicale e estremo di un movimento di massa, in una escalation semplice e lineare di violenza, senz'altro.

Per chi come me invece crede che tutto il periodo 68-79, in Italia come nel resto del mondo, sia stato qualcosa di molto più complesso, per nulla lineare e fatto di tante "galassie" distinte, la relazione diretta occupazioni-espropri-terrorismo non regge.

E' come sostenere che lo spinello è l'inizio sistematico di un vortice che porta a bucarsi. E' una tesi ideologica.

Comunque credo che da Casarini non venga nessun pericolo: è un personaggio pittoresco, un pagliaccio mediatico perfettamente inserito nel sistema, non contro il sistema.

Il pericolo temo sia altrove, e non ha minimamente bisogno di Casarini.

Gigi75
10-11-2004, 14.03.53
E dal sito forzista scompare la home page "Meno tasse per tutti"

http://www.repubblica.it/2004/k/sezioni/economia/eccofinanziaria4/berlucede/berlucede.html

:D:rolleyes:

wolf76
11-11-2004, 02.31.26
Fortunatamente sulle tre aliquote e sul taglio delle tasse ha vinto il buon senso!! Adesso al povero Berluska toccherà sentirsi Tremonti col suo "Te l'avevo detto io Silvio che le tasse non te le avrebbero fatte abbassare...". :devil:

Robbi
11-11-2004, 10.34.38
Ho sempre pensato che il gioco d'azzardo e' rischioso... prima o poi ci lasci la pelle del c...o:p :rolleyes:

la verita' e' che non ha i soldi per tagliare... Punto!!
i tanto vituperati parametri di maastricht parlano chiaro... il rapporto deficit-pil non deve andare oltre il 3%, noi siamo di fatto gia' fuori per cui... niente picci...

Questo signore e' solo un gran cialtrone!!
:)

jannaz
11-11-2004, 17.11.00
Originariamente inviato da robbi
Ho sempre pensato che il gioco d'azzardo e' rischioso... prima o poi ci lasci la pelle del c...o:p :rolleyes:

la verita' e' che non ha i soldi per tagliare... Punto!!
i tanto vituperati parametri di maastricht parlano chiaro... il rapporto deficit-pil non deve andare oltre il 3%, noi siamo di fatto gia' fuori per cui... niente picci...

Questo signore e' solo un gran cialtrone!!
:)

Infatti stanno pensando di far pagare le tasse anche ai ragazzini : 2 cent di euro per SMS di tassa

JaNnAz

p.s.
Come minimo la tassa sara' aggiunta prima del ricarico dell'iva per cui fara' 2,4 cent di euro:D

Flying Luka
12-11-2004, 01.18.37
OK.
So che mi odierete a morte, so che mi insulterete, so che prenderete una bambolina wodoo e, pensando che sia io, la trafiggerete da parte a parte.... ma comunque stavolta Berlusconi ha ragione.
Sottoscrivo e me ne assumo la responsabilità.

C'è una norma di diritto naturale che dice che se lo Stato ti chiede un terzo di quello che con tanta fatica hai guadagnato ti sembra una richiesta giusta e glielo dai in cambio dei servizi che lo Stato ti offre. Ma - aggiunge - se lo Stato ti chiede di più, o molto di più, c'è una sopraffazione nei suoi confronti: e allora ti impegni per trovare sistemi elusivi o addirittura evasivi che senti in sintonia con il tuo intimo sentimento di moralità che non ti fanno sentire colpevole». «Noi - conclude - dovremmo arrivare a questo un terzo unanimemente considerato come limite massimo».


http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2004/11_Novembre/11/berlu.shtml

ehm.... io vado a letto intanto, leggerò i vs. "mavaffan..." domani mattina.

afterhours
12-11-2004, 02.17.52
della serie viva le raccomandazioni..

Franco Bossi (il fratello di U. Bossi) e Riccardo Bossi (il figlio primogenito di U. Bossi)

Assunti presso il Parlamento europeo con la qualifica di assistenti accreditati. Portaborse, avrebbero detto i padani duri e puri di una volta. Ma pagati sontuosamente. ogni deputato riceve infatti 12.750 euro. Pari a 24 milioni e 687 mila vecchie lire. Al mese.


24 milioni al mese...VERGOGNAAAAAAAA

Robbi
12-11-2004, 09.00.53
Originariamente inviato da Flying Luka
OK.
So che mi odierete a morte, so che mi insulterete, so che prenderete una bambolina wodoo e, pensando che sia io, la trafiggerete da parte a parte.... ma comunque stavolta Berlusconi ha ragione.
Sottoscrivo e me ne assumo la responsabilità.

C'è una norma di diritto naturale che dice che se lo Stato ti chiede un terzo di quello che con tanta fatica hai guadagnato ti sembra una richiesta giusta e glielo dai in cambio dei servizi che lo Stato ti offre. Ma - aggiunge - se lo Stato ti chiede di più, o molto di più, c'è una sopraffazione nei suoi confronti: e allora ti impegni per trovare sistemi elusivi o addirittura evasivi che senti in sintonia con il tuo intimo sentimento di moralità che non ti fanno sentire colpevole». «Noi - conclude - dovremmo arrivare a questo un terzo unanimemente considerato come limite massimo».


http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2004/11_Novembre/11/berlu.shtml

ehm.... io vado a letto intanto, leggerò i vs. "mavaffan..." domani mattina.

ma figurati... niente vaffa :)
la cosa di per se' e' condivisibile, ho un amico che ha un piccolo ristorantino e se non fa un po' di nero... mica campa...
il prob. e' un'altro.. questo qua' ha sfinito tutti con 'sta storia delle tasse, ora che siamo alla resa dei conti trova ancora 3000 scuse per giustificare qualcosa che non e' assolutamente in grado di mantenere per i motivi di cui sopra... e poi basta!! con la colpa sempre agli altri.. son 3 anni e mezzo che governa, per la miseria si assuma una qualche responsabilita'.. e' sempre la solita tiritera..:)

Robbi
12-11-2004, 09.05.19
Originariamente inviato da afterhours
della serie viva le raccomandazioni..

Franco Bossi (il fratello di U. Bossi) e Riccardo Bossi (il figlio primogenito di U. Bossi)

Assunti presso il Parlamento europeo con la qualifica di assistenti accreditati. Portaborse, avrebbero detto i padani duri e puri di una volta. Ma pagati sontuosamente. ogni deputato riceve infatti 12.750 euro. Pari a 24 milioni e 687 mila vecchie lire. Al mese.


24 milioni al mese...VERGOGNAAAAAAAA

uuuuhhh!! grande questa!! :eek:
per cortesia mi citi la fonte?
che la mando ad un mio amico(si fa per dire) leghista duro e puro... :)

rio2
12-11-2004, 10.55.59
Originariamente inviato da exion
Ho sempre avuto un giudizio neutro su Luca Casarini. Né pro, né contro.

Ora mi rendo conto che sbagliavo. E' un cretino.

http://www.repubblica.it/2004/k/sezioni/cronaca/panorama/parlacasa/parlacasa.html

...
Casarini, come può la spesa proletaria essere "una nuova forma di democrazia"?
"Sabato abbiamo distribuito beni a chi ne ha bisogno. Le persone fuori dal supermercato, dopo il primo momento di sbigottimento, erano entusiaste e ci hanno detto grazie. C'erano pensionati e giovani coppie che non ce la fanno più a fare la spesa. C'era un nuovo soggetto sociale, il precario, il perno di questa società. Questa Italia esiste ma non è rappresentata né dai partiti né dai sindacati".

Avete preso senza pagare anche telecamere e fax. Non sono beni primari.
"Una signora pensionata aveva le lacrime agli occhi per il fax: le serviva tantissimo e non era mai riuscita a comprarlo. Oggi anche il computer o un fax sono un bene primario".


se veniva nel mio negozio gliela mettevo dove dico io la spesa proletaria.:D:D:D

afterhours
13-11-2004, 00.55.51
Originariamente inviato da robbi


uuuuhhh!! grande questa!! :eek:
per cortesia mi citi la fonte?
che la mando ad un mio amico(si fa per dire) leghista duro e puro... :)


http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2004/11_Novembre/11/bossi_stella.shtml

afterhours
13-11-2004, 02.30.03
Processo Sme, il pm Boccassini
chiede otto anni per Berlusconi

http://www.repubblica.it/2004/k/sezioni/cronaca/bocassini/bocassini/bocassini.html

Robbi
13-11-2004, 14.06.50
grazie After..
molto gentile
:) ;)

afterhours
13-11-2004, 15.09.53
prego robbi ;) (B)

exion
14-11-2004, 22.49.01
Originariamente inviato da Flying Luka
OK.
So che mi odierete a morte, so che mi insulterete, so che prenderete una bambolina wodoo e, pensando che sia io, la trafiggerete da parte a parte.... ma comunque stavolta Berlusconi ha ragione.
Sottoscrivo e me ne assumo la responsabilità.

C'è una norma di diritto naturale che dice che se lo Stato ti chiede un terzo di quello che con tanta fatica hai guadagnato ti sembra una richiesta giusta e glielo dai in cambio dei servizi che lo Stato ti offre. Ma - aggiunge - se lo Stato ti chiede di più, o molto di più, c'è una sopraffazione nei suoi confronti: e allora ti impegni per trovare sistemi elusivi o addirittura evasivi che senti in sintonia con il tuo intimo sentimento di moralità che non ti fanno sentire colpevole». «Noi - conclude - dovremmo arrivare a questo un terzo unanimemente considerato come limite massimo».


http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2004/11_Novembre/11/berlu.shtml

ehm.... io vado a letto intanto, leggerò i vs. "mavaffan..." domani mattina.

Ho aspettato un pò a rispondere a questo thread, che in effetti mi ha fatto sobbalzare, ma non tanto da farmi proferire un vaffa :p

1) La prima cosa che mi lascia perplesso è il richiamo a una "legge naturale" sulla materia fiscale. Le leggi naturali fanno riferimento a concetti ben più alti e complessi che alle tasse.
Ma soprassediamo pure...

2) Berlusconi con queste ripetute affermazioni si sta prendendo una bella responsabilità. Infatti, se dopo aver abbassato le tassi l'evasione non scenderà (e sono sicuro che non scenderà), dovrà fare una scelta. O considerare che il 33% è ancora, per legge naturale, un valore troppo elevato (dimostrando che quel 33% è campato per aria e se l'è inventato lì per lì perché fa cifra tonda e facile da ricordare, un terzo) oppure dovrà riconoscere che il suo governo è incompetente nel contrastare l'evasione fiscale.
Tanto so già che nessuno chiederà conto di queste castronerie al Dott. Cav. Gran Farabutt, perché di volontari per fare sedie in pelle umana ce ne sono sempre in quantità.
E soprassediamo pure su questo

3) Veniamo al punto che più di tutti mi interessa. Se esiste una legge naturale che mi giustifica nell'evadere le tasse perché troppo alte, non vedo perché questo principio non si possa applicare a qualsiasi campo economico.
Se un CD musicale ha un prezzo che non ha nessuna corrispondenza col rapporto domanda/offerta, perché dovrei sottomettermi alla legge Urbani?
Se vado al bar e pago 7,80€ un caffé, un capuccino, una brioche, non ho forse il diritto di alzarmi e andarmene senza pagare? non è forse una legge naturale che il caffé e il capuccino debbano costare come un caffé e un capuccino anziché come una coppa di Champagne?
Se esiste una legge naturale che fa si che non sia percepito come immorale non pagare il dovuto, perché non dovremmo lasciare al supermercato solo la metà di quello che c'è scritto sullo scontrino? Sarebbe solo riprendersi ciò che l'euro ci ha portato via, infrangendo una legge naturale.

Vuoi vedere che Berlusconi è un sovversivo?

Sarebbe certo più divertente. Purtroppo è solo un furbone.

"Vieni anche tu nella casa delle libertà... Dove facciamo un pò come c@zzo ci pare!"